User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    26 Sep 2010
    Messaggi
    1,609
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito A SINISTRA DELL’ESTREMA SINISTRA

    A SINISTRA DELL’ESTREMA SINISTRA







    Quale fu la posizione in materia economica dei giovani reduci della Rsi nell’immediato Dopoguerra? La destra della restaurazione liberale, la destra conservatrice reazionaria e filocapitalista? No, fu una posizione di sinistra! Ma non della sinistra figlia del riformismo socialista, quella del compromesso con i padronati già negli anni 10’ del Novecento. Fu una posizione di sinistra estrema, contigua al Pci ed oltre il Pci. Basti già solo pensare al fenomeno “Pensiero Nazionale” di Ruinas, rivista dei fascisti di Salò nata per traghettare i giovani repubblichini verso il partito di Togliatti. Ma allora il fascismo autentico, sansepolcrista, mussoliniano, repubblicano repubblichino e socialista, è comunista?

    Ed oggi, quando l’Urss non esiste più, venuto meno quindi il conseguente pericolo dell’impero sovietico, il fascismo ed il comunismo, autentici al di là delle posizioni partitiche e partitocratiche, sono la stessa cosa, per lo meno nelle posizioni economiche?

    No, il socialismo nazionale, espressione economica del fascismo, è a sinistra del comunismo, a sinistra dell’estrema sinistra! Il marxismo politico ha previsto e prevede, per raggiungere l’equità sociale, lo statalismo portato all’estremo, la direzione assoluta dell’economia da parte dei burocrati. Ed in un sistema di questo tipo era davvero pensabile che i burocrati divenissero così “illuminati”, come mai lo furono prima, da gestire l’economia mettendo al centro gli interessi del lavoro?

    Visto l’esito dei Paesi comunisti, evidentemente no!

    La soluzione più ardita, più moderna, più rivoluzionaria e socialista fu una sola, la socializzazione delle imprese!

    Socializzare la proprietà vuol dire espropriarla dal capitale monetario e riconsegnarla ai lavoratori, che diventano i “capi” dell’impresa, definendone le strategie ai massimi livelli e godendone dei frutti, ovvero dell’utile. Solo il lavoro deve controllare i mezzi di produzione, né il capitale e né lo Stato, entrambi sfruttatori del lavoratore! È questa l’intuizione più a sinistra e socialista di sempre, che dà di più a chi lavora meglio, rifiutando un appiattimento retributivo antimeritocratico, e restituisce ai lavoratori il frutto del lavoro, non alienandolo al capitale apolide ed estraneo alla produzione! È questa la risposta alla Fiat ed alle multinazionali che in ogni parte del mondo delocalizzano affamando il proletario europeo e schiavizzando quello del Sud del Mondo!

    Oggi più che mai c’è bisogno di un nuovo socialismo autentico in Europa e nel Mondo, che apprenda dalla storia ma non ne sia ideologicamente prigioniero, e che riporti in auge, attualizzandola, l’idea più ardita, più moderna e più rivoluzionaria:

    la Socializzazione dei mezzi di produzione!





    www.socialismonazionale.it
    “Non vi è socialismo senza nazionalizzazione e socializzazione delle industrie” STANIS RUINAS

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    26 Sep 2010
    Messaggi
    1,609
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: A SINISTRA DELL’ESTREMA SINISTRA

    “Non vi è socialismo senza nazionalizzazione e socializzazione delle industrie” STANIS RUINAS

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jan 2011
    Messaggi
    39
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: A SINISTRA DELL’ESTREMA SINISTRA

    Concordo in pieno!
    Credo anch'io che la politica economica che la RSI aveva in mente di sperimentare fosse stata la migliore in passato e potrebbe di nuovo essere, in chiave moderna, la forma migliore di economia in un paese come l'Italia, dove la produzione in territorio nazionale, soprattutto delle grandi imprese strategiche, è minima (per non dire pressoché azzerata)

    Mi auguro che Socialismo Nazionale e, in conseguenza, le forze di Confederatio possano trovare nell'economia socialista un punto in comune, tralasciando però ogni concreto riferimento al passato (vedi simbologie, espressioni etc. ahimè spiacevoli per sfornare un vero e proprio nuovo pensiero politico -questo è il mio credo-)

    Nel frattempo vi osservo e giudico positivamente queste riflessioni, sperando un giorno di poter unirmi a voi



    "La politica è una faccenda troppo seria per essere lasciata ai politici." Charles De Gaulle

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 10-06-12, 22:45
  2. Msi più a sinistra dell'estrema sinistra
    Di ceres nel forum Destra Radicale
    Risposte: 44
    Ultimo Messaggio: 10-01-10, 21:43
  3. A Proposito Dell'egemonia Dell'estrema Sinistra
    Di amospiazzi nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-09-07, 16:48
  4. Forza Italia: un partito di sinistra, anzi... di estrema sinistra!
    Di NIHIL (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 64
    Ultimo Messaggio: 15-10-06, 23:30
  5. Ottima manifestazione dell'estrema sinistra a Milano
    Di I'm Hate nel forum Destra Radicale
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 04-10-03, 14:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226