.

penso ke possa giovare ad una kualke riflessione padanista, anke se so ke kuest'ambiente, in kuanto a fede religiosa (kome pure sull'eutanasia), non è dissimile da kuella dei leghisti ...

Certo ke la LN.it non può arrogarsi il diritto di volere Padania e pretendere ke tutti i padani, x esserlo, debbano essere kome loro ! ... è una forzatura inaccettabile ke kausa divisione, disaggrega... e rende + diffikoltosa la sua realizzazione...

Ritorna anke il tema sull'eutanasia e la LN.it, kon improntitudine, si è skierata subito sulle posizioni vatikaniste, non kapendo ke se mantiene kualke fanatiko katto_romano, non attira certo il padalpino suo oppositore... e siamo sikuramente + della metà.-

La soluzione demokratika sarebbe il referendum... ma poikè esso può essere indetto solo in abrogazione di leggi vigenti, kuello propositivo non è kontemplato ... grave danno ed atto d'impudicizia demokratika; si faccia kome in Svizzera... konsultare la gente non fa male ed anzi akkuieta gli animi e si possono kapire meglio anke le ragioni degli altri.-

Ekko kuindi kualkosa ka la LN.it avrebbe potuto perseguire ed ottenere kon grande merito, ovvero "istituzionalizzare lo strumento del referendum popolare propositivo" ke, in kasi proprio kome kuelli dell'eutanasia, sarebbero la soluzione + saggia ed utile.-

.


Comunicato stampa – invito alla pubblicazione e diffusione

“Italy, Vatican State”



IL VATICANO a JESI ... ASPETTANDO L’UNITÀ D’ITALIA
presentazione del libro di Michele Martelli


JESI (Ancona) – «Senza la laicità, la democrazia è una scatola vuota.» si legge nel libro di Michele Martelli “Italy, Vatican State” pubblicato da Fazi Editore, che verrà presentato Sabato 26 Febbraio 2011 alle ore 18 presso il Palazzo dei Convegni di Jesi in corso Matteotti 19.

Alla presentazione interverrà anche lo scrittore ateo Ennio Montesi il quale ha chiesto asilo politico alla Svezia poiché il governo italiano gli impone nei luoghi pubblici, discriminandolo, il simbolo religioso-politico di fondamentalismo cattolico-vaticano del crocifisso.

Ennio Montesi (ultimo libro “Racconti per non impazzire” Mursia Editore) recentemente è stato al centro di polemiche e nel “mirino” della Lega Nord che ha lanciato allo scrittore una specie di fatwa per i suoi scritti e in quanto cittadino “non cattolico”.

Michele Martelli, filosofo e saggista, collabora alla rivista MicroMega e all’Università di Urbino ha insegnato Filosofia della storia, è docente di Filosofia morale e direttore del master interfacoltà “Management etico e Governance delle Organizzazioni”.

“Italy, Vatican State”, prefazione di Ferruccio Pinotti, affronta la disputa sulla questione morale che vede i detentori di verità assolute asserviti alla Ragion di Stato vaticana.

Il libro denuncia la millenaria ambiguità della Chiesa di Roma, fautrice di una morale a corrente alternata, tenacemente impegnata a maneggiare le chiavi del potere mentre promette quelle del Paradiso.
In costante crescita è l’ingerenza del Vaticano nella sfera pubblica e il proposito di imporre il suo imprimatur alle istituzioni di ogni ordine e grado, al punto che persino il rifiuto dell’UE di menzionare nella Costituzione europea le «radici cristiane», ripetutamente rivendicate dai due pontefici Karol Wojtyla e Joseph Ratzinger, sarebbe il segno della perdita da parte del continente della propria identità.

Nell’indagare queste pressioni l’autore spiega come nei secoli l’affermazione in Occidente della moderna concezione laica e democratica dello Stato abbia coinciso con la manifesta e incessante opposizione delle gerarchie cattoliche. Dalla sovranità popolare alla separazione dei poteri, dallo Stato di diritto al principio di tolleranza fino alla libertà della scienza: la modernità in Europa ha emarginato le pretese teocratiche della Chiesa di Roma.

Nell’analizzare più da vicino il caso italiano e i rapporti tra Stato e Vaticano, con il brillante espediente narrativo di riscrivere alcuni articoli della Costituzione del 1948 seguendone dogmi e i precetti cattolici,

Martelli dimostra come l’assenza di laicità e il trionfo delle strategie clericali e confessionali trasformerebbero la democrazia italiana nella più fondamentalista delle autocrazie.

Gli studi di Michele Martelli nel passato si sono concentrati sul pensiero di Friedrich Nietzsche, Antonio Gramsci, e di numerosi autori del Novecento, affrontando alcune tra le più dibattute vicende e problematiche filosofico-politiche dell’ultimo secolo.
Negli ultimi anni si è occupato di temi di forte attualità, elaborando l’idea di una filosofia volta ad una critica radicale del dogmatismo e del fondamentalismo religioso e in generale di ogni forma di assolutismo che minacci la libertà di pensiero, i diritti civili, le istituzioni democratiche e la pace tra i popoli. Il suo attuale impegno di saggista è rivolto in particolare alla difesa della laicità, contro l’interventismo politico delle gerarchie ecclesiastiche e vaticane.


Invito alla pubblicazione e diffusione
Axteismo, No alla chiesa, no alle religioni
Movimento Internazionale di Libero Pensiero

Axteismo, si tagli la testa a Dio. No alla chiesa, no alle religioni. Sito Ufficiale

Leggi le news anche degli altri mesi,
per aderire e informazioni:
[email protected]

Axteismo Press l'Agenzia degli Axtei, Atei e Laici