User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    11 Jan 2011
    Località
    PADOVA
    Messaggi
    238
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito QUEGLI STRANI AFFARI TRA BOSSI E BERLUSCONI

    QUEGLI STRANI AFFARI TRA BOSSI E BERLUSCONI


    di Leonardo Facco

    Chi non ha ancora compreso – come vado sostenendo da tempo – che la Lega Nord è il principale complice di Silvio Berlusconi dovrebbe cominciare ad aprire gli occhi e rendersi conto che se il “tycoon” di Arcore rimane saldamente in sella al governo dipende solo in minima parte dalla cosiddetta “compravendita” di parlamentari. La garanzia di Berlusconi si chiama Umberto Bossi, che al fondatore di Forza Italia deve la sua salvezza economico-politica sul finire degli Anni Novanta. Tra i due, c’è un accordo di lunga data e la militanza deve solo obbedire agli ordini.

    Ieri, su Milano Finanza e Il Fatto quotidiano è apparsa una notizia che rafforza la tesi di cui sopra: “Monradio srl, concessionaria radiofonica del gruppo Mondadori che edita Radio 101, può tranquillamente comprare da Radio Padania Libera sei nuove stazioni di trasmissione, e relative frequenze. In cambio i leghisti riceveranno da Monradio l’antenna di Monte Pascolet, nel bellunese, e una somma imprecisata di denaro: ogni frequenza vale in media 100 mila euro sul mercato, ma tutto sta al libero accordo tra le parti (non soggetto a valutazioni dell’authority)”.

    Dove sta il problema? Che in teoria, non si potrebbe. Ma grazie a un emendamento piazzato in Finanziaria da Davide Caparini (uomo fidatissimo di Bossi), le radio comunitarie a diffusione nazionale (Radio Padania è diventata tale grazie ad una legge ad hoc che le permette, insieme a Radio Maria di ricevere una montagna di soldi pubblici) – la frottola è che sarebbero dedite a funzioni sociali anziché al business – possono occupare spazi liberi diventandone proprietarie in soli 90 giorni, per poi rivendere o permutare in gran libertà le frequenze acquisite. Le uniche radio con questo diritto sono oggi, appunto, Radio Maria e Radio Padania, ma quest’ultima s’è dimostrata decisamente più attiva della consorella nel trasformare un’opportunità in vero business, a spese dei contribuenti.

    A questo punto sarà interessante sapere quanto Mondadori pagherà a Radio Padania (anche se probabilmente rimarrà un segreto), in un periodo in cui la Lega deve fornire il proprio apporto e sostegno al Cavaliere in difficoltà.

    Tra l’altro, non si dimentichi che le frequenze di Radio 101 si intrecciano con i processi relativi alla banca Credieuronord, ai rapporti tra Brancher e Roberto Calderoli, alla beffa per migliaia di militanti che hanno visto andare in fumo i loro risparmi per via del crac della Banca Padana, in merito alla quale ancora molto rimane da scrivere.

    Ormai, la Lega incarna il peggio dello statalismo truffaldino e dell’affarismo politico e la sua capacità di veto riesce a nascondere e bloccare notizie su tutte quelle testate che hanno come editore e/o referente Silvio Berlusconi, ma anche la stessa Chiesa cattolica (che ad ogni legge di bilancio si vede esentare da tasse sugli immobili).

    Un mese fa, è stato messo il silenziatore ad un giornalista de “il Giornale” intento a scrivere un pezzo biografico su Rosi Mauro (la badante del capo), dopo che questa – presiedendo il Senato – aveva sbroccato urlando, approvando e bocciando emendamenti sgraditi al governo a cui appartiene. Per chi non ricordasse il fatto, ecco il video: http://www.youtube.com/watch?v=ap29R...eature=related.

    Persino le “Iene”, da quanto mi risulta, sarebbero state ridotte al silenzio: un servizio che affrontava le vicende del fallimento della Banca padana, servizio nel quale Sortino avrebbe intervistato molti leghisti, o ex, per conoscere le loro vicende non è mai anadto in onda.

    Il fattaccio del voltafaccia di Radio Padania nei confronti dell’Annunziata e la nomina di un pesce (Trota) alla direzione dei media della Lega Nord dimostrano che il Carroccio ha i nervi a fior di pelle. Castelli beccato in una casa ad affitto calmierato è l’ennesima prova che la Lega banchetta insieme al regime partitocratico.

    I misfatti leghisti da raccontare sono così tanti da far accapponare la pelle. Ma è il silenzio dei buoni che agevola e favorisce gli uomini cattivi.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: QUEGLI STRANI AFFARI TRA BOSSI E BERLUSCONI

    Il link, please!

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    11 Jan 2011
    Località
    PADOVA
    Messaggi
    238
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: QUEGLI STRANI AFFARI TRA BOSSI E BERLUSCONI


  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: QUEGLI STRANI AFFARI TRA BOSSI E BERLUSCONI

    il merito indiretto è tutto del trota.
    salvini non avrebbe osato.

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226