User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: l'amichetto di Bobo

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    09 Apr 2005
    Località
    45,33 N , 9,18 E
    Messaggi
    17,825
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito l'amichetto di Bobo

    Forse era in ritardo a ricevere in pompa magna la negretta dell'Olgettina

    Prefetto ricorre a se stesso per multa

    24 Febbraio 2011 20:20 CRONACHE e POLITICA

    (ANSA) - MILANO - Il prefetto di Milano, Gian Valerio Lombardi, ha fatto ricorso contro una multa presa per aver lasciato la propria auto in sosta su uno spazio riservato ai disabili. E lo ha fatto presentando ricorso al prefetto di Milano, ovvero a se stesso. La vicenda viene riportata nel numero di Quattroruote in edicola da domani. Lombardi ha spiegato che come comune cittadino ha presentato un ricorso per l'annullamento per evitare la decurtazione dei punti e che contravvenzione e' stata pagata.

    Prefetto ricorre a se stesso per multa - Corriere della Sera
    Ultima modifica di furbo; 24-02-11 alle 23:42
    Il problema non è Berlusconi , il problema sono gli italiani!

    DISSIDENTE POLITICO IN REGIME DA OPERETTA!
    OH CINCILLA' ... OH CINCILLA'!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: l'amichetto di Bobo

    Tale prefetto è nato a Napoli.

    Porta con onore l'onere di dover rappresentare quelle truppe di occupazione che nel Nord aiutano lo stato a sfruttare la popolazione.

    Il suo ricorso ha una validità.
    In quanto è assurdo che in una colonia, il rappresentante dei colonizzatori possa essere punito.

    Il potere in una colonia è intoccabile.
    E vi è da augurarsi che la multa venga tolta, in modo che sia chiaro una volta per tutte che gli schiavi che abitano in Padania non devono avere una mancanza di rispetto verso il potere coloniale.

    Nel contempo bisogna ringraziare l'esercito degli ascari della lega Nord che tanto fanno per aiutare le truppe di occupazione nel loro ingrato compito di sfruttamento.

    Si spera che dal prefetto vi sia un cenno di riconoscimento per il lavoro della brigata leghista che agevola il lavoro di gestione di occupazione, non permettendo alla popolazione, con un magnifico condizionamento, di rivendicare la sua libertà con il pericolo di creare dei disordini.

    Inoltre si deve ringraziare questo prefetto che per ubbidire agli ordini è dovuto venire qui al Nord in terra straniera per svolgere il suo compito.

    Gravoso in quanto non è un onore ma un lavoro.
    Ultima modifica di jotsecondo; 25-02-11 alle 10:06
    O si taglia o il caos

  3. #3
    Anticapitalista!
    Data Registrazione
    21 Jun 2010
    Messaggi
    31,219
    Mentioned
    194 Post(s)
    Tagged
    15 Thread(s)

    Predefinito Rif: l'amichetto di Bobo

    l'arroganza delle oligarchie non ha limite!

  4. #4
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    23 Sep 2009
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: l'amichetto di Bobo

    Citazione Originariamente Scritto da jotsecondo Visualizza Messaggio
    Tale prefetto è nato a Napoli.

    Porta con onore l'onere di dover rappresentare quelle truppe di occupazione che nel Nord aiutano lo stato a sfruttare la popolazione.

    Il suo ricorso ha una validità.
    In quanto è assurdo che in una colonia, il rappresentante dei colonizzatori possa essere punito.

    Il potere in una colonia è intoccabile.
    E vi è da augurarsi che la multa venga tolta, in modo che sia chiaro una volta per tutte che gli schiavi che abitano in Padania non devono avere una mancanza di rispetto verso il potere coloniale.

    Nel contempo bisogna ringraziare l'esercito degli ascari della lega Nord che tanto fanno per aiutare le truppe di occupazione nel loro ingrato compito di sfruttamento.

    Si spera che dal prefetto vi sia un cenno di riconoscimento per il lavoro della brigata leghista che agevola il lavoro di gestione di occupazione, non permettendo alla popolazione, con un magnifico condizionamento, di rivendicare la sua libertà con il pericolo di creare dei disordini.

    Inoltre si deve ringraziare questo prefetto che per ubbidire agli ordini è dovuto venire qui al Nord in terra straniera per svolgere il suo compito.

    Gravoso in quanto non è un onore ma un lavoro.
    interessante ragionamento... ma scusate non capisco : che differenza c'è tra voi e la Lega Nord ?

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: l'amichetto di Bobo

    noi non crediamo più a quello che dice bossi. ci abbiamo creduto per anni, come molti altri continuano ancora a credere, finché abbiamo sbattuto la testa sulla dura realtà, chi prima (già dal 2000) chi dopo (io da quando ho letto la sdevolution bocciata poi dal referendum) e chi da non molto.
    siamo convinti che la lega di bossi sia il freno a mano tirato sulla libertà del nord dell'espressione geografica.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: l'amichetto di Bobo

    Citazione Originariamente Scritto da DanielGi. Visualizza Messaggio
    interessante ragionamento... ma scusate non capisco : che differenza c'è tra voi e la Lega Nord ?
    Nella Padania è forte il sentimento di essere sfruttati dal meridione e da roma, inoltre di essere occupati colonialmente nella pubblica amministrazione da meridionali.

    Questo situazione di colonialismo negli anni '70 ha creato un senso di fastidio, anche perché in quel periodo aumentava il volume della tasse pagate dal Nord.
    Nascevano dei movimenti in Padania che parlavano di ottenere l'autonomia come il Sud Tirolo e la Valle d'Aosta.

    Inoltre vi era (come vi è attualmente) un desiderio sotterraneo di indipendenza, tenuto nascosto perché allora chi parlava di secessione poteva anche essere condannato all'ergastolo.

    Questi movimenti autonomisti cominciarono a presentarsi alle votazioni, e si vide che il riscontro aumentava geometricamente.
    Nel Veneto si ottene persino un parlamentare.

    Al che roma pensò (consapevole che sotto covava la voglia di secessione) di trovare un modo per arginare questa valanga.
    Non potendo tacitare la volontà popolare, l'unico argine fu quello di fare in modo che i movimenti si riunissero, mettendo per capo un uomo fedele a roma, che gestisse la situazione, e mantenesse il tutto in un modo da non ottenere alcunché.

    Pertanto tutti i movimenti autonomisti del Nord furono massacrati eccetto inspiegabilmente la Lega Lombarda.

    Nel 1987 tale lega non colpita da scissioni e da conteggi strani nel conteggio dei voti di altri movimenti, riuscì a mandare due suoi rappresentanti a roma.

    Questi avendo il simbolo, per presentarsi alle votazioni senza dover raccogliere le firme, riuscirono a convincere la quasi totalità degli autonomisti per formare il partito della lega Nord.

    Tale era l'aumento dei consensi che nessuno pensava come invece l'operazione di unificazione era stata agevolata e studiata per mettere a capo della medesima un uomo che invece rispondeva a roma.

    Nel 1992 tale lega ottenne 50 parlamentari e si aspettavano delle prese di posizione precise.
    Osservando che non si otteneva alcunché vi furono dei momenti di dubbio.

    Affinché non nascesse un altro movimento politico che potesse mandare qualcuno al parlamento , facendo concorrenza alla lega Nord, e combinando qualcosa di concreto la svuotasse di voti, nell'anno successivo, ossia nel 1993, fu promulgata la legge del maggioritario.

    A quel punto se non si è collegati ad un alto partito romano, nessuno, causa lo sbarramento, può dare fastidio .

    Dopo che roma mise in sicurezza la lega, lo spirito rivoluzionario veniva gridato nei comizi, alle feste ma non si otteneva alcunchè politicamente.

    Bisogna riconoscere l'abilità della lega , e l'aiuto di tutta la partitocrazia che insultandola dava ad essa il carisma di difensore del Nord.

    La lega ebbe aiuti finanziari, vedi l'affare dei 200 milioni, tanto è vero che il capo della lega è l'unico politico che sia stato condannato per tangenti a sedere nel parlamento.

    Questo a dimostrazione della copertura che roma fornisce a questo partito.

    Partito che ora nel momento del bisogno dello stato che sta per esplodere economicamente, propugna una legge chiamata federalismo, con il compito di permettere di aumentare le tasse specialmente al Nord. .
    Ultima modifica di jotsecondo; 26-02-11 alle 12:37
    O si taglia o il caos

 

 

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226