Napoli: De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Aronica (38' st Yebda), Maggio, Gargano, Pazienza (29' st Lucarelli), Dossena (14' st Mascara), Hamsik, Zuniga, Cavani. A disp. Iezzo, Santacroce, Victor Ruiz, Sosa. All. Mazzarri

Brescia: Arcari, Zebina, Mareco, Zoboli, Zambelli (21' pt Accardi), Kone (38' st Eder), Vass, Hetemaj, Berardi, Diamanti (32' st Lanzafame), Caracciolo. A disp. Sereni, Bega, Baiocco, Possanzini. All. Iachini

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo
Note: ammoniti Hatemaj, Dossena, Mareco, Diamanti, Aronica, Accardi, Mareco, Mascara, Cannavaro.


Napoli - Il primo urlo di Marzo del San Paolo resta in gola. Resiste la muraglia bresciana ed è 0-0. Ci ha messo l'anima il Napoli ma la palla non è voluta entrare. Capita in un campionato equilibrato come il nostro. Pesa certamente una decisione di Mazzoleni su un fallo in area su Maggio nel primo tempo che ha scatenato le proteste di Mazzarri, nell'occasione espulso. Non è un giro di giostra gaudente per il Napoli che ultimamente ha una relazione complicata sugli episodi da rigore. Ma resta il coraggio dei Guerrieri azzurri che hanno onorato la maglia e provato la strada del gol fino all'ultimo assalto. Ci prendiamo un punto che nell'ottica generale può pesare tanto. Mancano dieci giornate e siamo terzi. E in estate, sotto una classifica così, il popolo napoletano ci avrebbe messo sei milioni di firme. Andiamo avanti con forza e giudizio. Si ricomincia da Parma. Arrivano due mesi che potrebbero regalarci un orizzonte splendido...



Partita di grande intensità. Napoli con fiero cipiglio che potrebbe passare subito alla prima carica: angolo di Zuniga e magia di Cavani che gira di tacco, salva Arcari sulla linea. Ancora il portiere bresciano toglie dall'angolo un diagonale del Matador all'8'. Al 21' primo tiro del Brescia con Caraccioli, alto. Al 23' destro di Zuniga, blocca Arcari. Al 26' grandissima occasione azzurra: Campagnaro taglia dentro per Cavani, destro angolato, Arcari devia, arriva Cavani che tira a botta sicura, un difensore salva sulla linea. Al 27' sinistro di Hamsik, alto. Al 28' Gargano crossa teso per Zuniga, colpo di testa sotto la traversa e Arcari devia ancora. Napoli in tutti i modi. Finisce il primo tempo: 0-0



Nel secondo tempo dopo un quarto d'ora entra Mascara per Dossena. La spinta azzurra aumenta. Al 14' bel tentativo di Diamanti di sinistro, alto, Al 17' sinistro di Gargano, sopra la traversa. Entra anche Lucarelli. Il Napoli mette tutti gli attaccanti dentro. E proprio Lucarelli a 5 minuti dalla fine ha la palla buona per trasformare questa partita in oro, ma in spaccata sulla linea salva Berardi. Finisce con una gran parata di De Sanctis al 95esimo su Caracciolo che vale un gol. Ci prendiamo il punto e l'orgoglio dei Guerrieri. Siamo terzi, ne mancano dieci. Avanti Napoli!