User Tag List

Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 71
  1. #1
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    cancellato
    Messaggi
    47,773
    Mentioned
    1004 Post(s)
    Tagged
    38 Thread(s)

    Predefinito Movimento Indipendenti di Politicainrete



    Oggi 10 Marzo 2011 registriamo su questo spazio la nascita di un nuovo Movimento, che vuole essere diverso dagli altri, qui di seguito posto lo statuto provvisiorio che pero' subirà alcune modifiche e in seguito l'ottimo Haxel posterà le nostre idee anche sulla politica reale

    Candido
    Haxel


    Statuto provvisorio

    Per ora partiamo da questa bozza che verrà modificata e resa piu' adatta a un forum come PIR


    1) Gli indipendenti ritengono che in questo gioco siano di gran lunga piu’ importanti le affinità personali che non quelle politiche che gli iscritti al gruppo indipendente potranno esprimere fuori da transatlantico su altri forum

    2) Gli indipendenti di PIR intendono portare un aria nuova e un nuovo modo di intendere il gioco senza steccati, senza vincoli e senza pregiudizi verso nessuno in questo Transatlantico che ha ormai due anni e risente della sua vetustità, ed ha pure perduto molta credibilità

    3) Come dice la parola stessa gli indipendenti si ritengono svincolati nel gioco di transatlantico dai loro ideali politici, essi aborrono ogni forma di contrattazione segreta e vogliono un gioco snello, il meno possibile burocratizzato, una rapporto tra i forumisti, aperto, franco, diretto

    4) Gli Indipendenti sono insofferenti a leaders, baroni e capetti, pertanto riteninamo non ci sia bisogno di segretari, presidenti o quant’altro, un portavoce pari tra pari basta e avanza

    5) Per quanto riguarda l’elezione del presidente, gli indipendenti non daranno direttive ma appoggeranno il candidato che si dimostrerà piu’ sensibile alla necessità di cambiare profondamente il gioco, snellendolo e portando una nuova aria di rapporti diretti, senza trattative sottobanco e senza centri di potere che di fatto affidano il gioco stesso a pochi baroni, paralizzando ogni altro tentativo di partecipazione

    6) gli indipendenti si indirizzano soprattutto a tutti coloro che, forumisti di valore, pur frequentando PIR, non si avvicinano a Transatlantico perchè non ne capiscono nè lo scopo e nè le finalità, nemmeno noi le capiamo, pero’ riteniamo utile che questa maggioranza silenziosa possa avere una rappresentanza nella parte di politica virtuale di PIR come indipendenti

    7) Gli indipendenti non useranno le loro ideologie politiche nè le loro affinità a un partito o all’altro della vita reale per partecipare al gioco, ma si affideranno unicamente alla loro coscienza che non potrà essere manipolata in nessun modo nè internamente e nè tantomeno esternamente pena le dimissioni dal gruppo stesso.

    8) Nel caso eleggessimo uno o piu’ parlamentari, questi non potranno mai essere oggetto di censure nel caso la loro coscienza gli impedisse di votare una qualsiasi mozione o risoluzione

    9) Non esiste ideologia nel nostro gruppo che è e rimane uno strumento per partecipare a transatlantico e per snellirne la burocrazia.

    10) Il gruppo degli indipendenti si scioglierà e nessuno potrà riprendere la guida del movimento quando ci saremo accorti che le sue finalità e i suoi scopi sono stati traditi o non avranno piu’ ragione di esistere
    Ultima modifica di FrancoAntonio; 10-03-11 alle 15:18
    non piu' interessato a questo forum

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Rif: Movimento Indipendenti di Politicainrete

    ringrazio Candido, per la grande idea che ha avuto nel creare questo movimento che vuole dare un messaggio nuovo nel Forum, non solo nel Transatlantico
    metto qui intanto la nostra organizzazione interna provvisoria

    un Rappresentante: che rappresenta appunto il movimento, riunisce l'Assemblea e interviene sulle decisioni del coordinatore( da quindi un suo parere)
    il Coordinatore: che da una linea guida al partito( che non è vincolante)
    l'Assemblea degli Iscritti: che ha il potere di nomina del Rappresentante e del Coordinatore e ha iniziativa sui vari temi politici. in Asseblea quindi si discute sulle varie iniziative ( poi ognuno decide in coscienza, ma vale la pena confrontarsi)

    qui invece mettero il programma, che ricordo non è vincolante ed è soggetto a discussione

    VOTAZIONI PARLAMENTARI: il sistema ordinario viene eliminato, in sostituzione di quello abbreviato, che sarà il nuovo ordinario ( 2 mesi alla Camera 1 al Senato) per le votazioni sarebbe meglio avere un rapporto con l’opposizione
    PARLAMENTO E OPPOSIZIONE: riduzione numero dei parlamentari (ma non troppo, 600 per la Camera e 129 più i senatori a vita nel Senato delle Regioni) e codice di condotta, obbligo delle sedute, no all'immunità parlamentare, no al parlamentarismo perfetto, la Camera diventa più forte in materia legislativa, per l'opposizione il riconoscimento dello shadow cabinet, le leggi non passano al Senato se c'è stata l'approvazione dei 2/3 dei deputati e andranno direttamente alla promulgazione. Istituzionalizzare il Senato delle Regioni, che avrà l’importanza del diritto di veto su leggi fiscali e federative (i rappresentanti nel Senato sono eletti e revocati dai Consigli Regionali o ogni 5 anni o a ogni nuovo rinnovo del Consiglio regionale, 7 massimo per ogni regione, 2 al Molise e 1 alla val d'Aosta) riconoscimento per i seggi per gli italiani residenti all'estero, i parlamentari devono sapere la costituzione, no ai due mandati parlamentari, no a elezione per i condannati e in attesa di giudizio. Tutte le leggi devono essere sotto copertura finanziaria, il limite di età dei parlamentari sarà di 70 o 75 anni, sarà possibile sfiduciare i presidenti di Camera e Senato
    PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA: la nomina del capo di governo in base alla consultazione da parte dei presidenti di Camera e Senato e dei gruppi parlamentari avviene solo in caso di dimissioni anticipate, per il resto viene nominato senza bisogno di consultazione il leader vincente alle elezioni, può impugnare le leggi direttamente alla corte costituzionale quando non è più possibile il veto sospensivo, ovviamente dopo la promulgazione, anche per quelle regionali. Il semestre bianco diventa trimestre.
    CORTE COSTITUZIONALE: 15 giudici nominati dal Presidente della Repubblica su richiesta di, 4 dalla Camera, 4 dal Senato, 4 dalle giustizie( 2 corte di cassazione, 1 consiglio di Stato e 1 corte dei Conti) e 3 dal governo, sarà possibile il controllo dei regolamenti parlamentari e si introdurrà il dissenting opinion
    CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA: i componenti saranno 23, 4 di diritto( gli stessi ovvero il Presidente della Repubblica, il presidente della Corte di Cassazione e il Primo procuratore presso la Corte di Cassazione più il Ministro della Giustizia), 4 giudici eletti dal parlamento e 15 dalle magistrature
    PICCOLE PARTI COSTITUZIONALI: all'art. 1 introduzione della “repubblica democratica e sociale fondata sul lavoro” , nell'art. 6 riconoscimento dell'italiano come lingua nazionale, nell'art. 12 introdurre “ l'inno nazionale della Repubblica è l'inno di Mameli”, si introduce il vincolo di mandato parlamentare e un riconoscimento anche per le coppie di fatto
    INFORMAZIONE: favorevole alla nomina di un amministratore unico RAI senza manipolazioni da parte di forze politiche, quindi la nomina deve essere per forza condivisa dalle forze in parlamento, ma poi spetterà all'amministratore la politica di informazione, che comunque dovrà garantire la par condicio informatica, no a un grande informatore su internet, cioè no a un monopolio o oligopolio dell'informazione su internet, garantire la privacy, evitare la calunnia e le ingiurie, maggiore trasparenza nella comunicazione della politica amministrativa, e si alla comunicazione elettronica per facilitare e velocizzare i rapporti tra la Pubblica amministrazione e i cittadini. Si alla par condicio, no ai contributi pubblici per la stampa, radio e televisione , abolire ordine dei giornalisti, no alla legge Gasparri, si al decreto intercettazioni come quello del Governo Berlusconi IV
    ELEZIONI: avvantaggiare il bipartitismo o un bipolarismo con coalizioni di pochi partiti ( 2 max 5-6) soglia dello sbarramento al 5% per la lista e 20% per le coalizioni, si al premio di maggioranza automatica ( chi vince ottiene il 55/ 51% dei seggi), si al voto di preferenza, i partiti che non superano la soglia di sbarramento ma fanno parte della coalizione che è entrata in parlamento non entrano, no al diritto di voto degli immigrati, penso che sia giusto che i cittadini dello stesso Stato eleggano i propri rappresentanti.
    CITTADINANZA: i cittadini stranieri e apolidi non nati nei territori della Repubblica e residenti a esso fino al compimento della maggiore età e considerati tramiti appositi esami ( conoscenze culturali, conoscenza della lingua italiana, stadio di integrazione idoneo alla vita pubblica, ovvero rispetto per la cultura e per le leggi italiane e attivo in un lavoro regolare) può chiedere la cittadinanza italiana, penso che anche per chi è già adulto possa andare bene, forse è meglio costituzionalizzare l'attuale legge sulla nazionalità con queste modifiche
    SPORT: i violenti negli stadi saranno condannati a perdita di lavoro , multa salata e carcere certo ( forse un anno o solo sei mesi) telecamere negli stadi e chiusura degli stadi per alcuni mesi in casi di violenza, divieto di politicizzare lo sport, a livello europeo tetto massimo di ingaggio dei giocatori sportivi ( in particolare quelli calcistici) e di stipendio ( l'applicherei pure per le modelle, cantanti e attori anche se qui non centrano), e se guadagneranno di più, quei soldi in aggiunta saranno altamente tassati, utilizzo della moviola per le partite per aiutare gli arbitri. Non considerare la caccia e la pesca degli sport, e cercare di limitarli aumentando le aree protette e garantendo le aree idonee e finanziando la guardia forestale e costiera per combattere le attività illecite per motivi ambientali e di salute. Multa per chi provoca valanghe con aggiunta della sospensione delle attività sciistiche, si alla tessera del tifoso
    EMERGENZE: favorevole all'articolo 16 per la protezione civile spa per garantire maggiore efficienza nei casi di emergenza ( quindi meno burocratizzazione, garantire controlli, ecc)
    SCIENZA E ARTE: cercare di investire su questi settori, in particolare la ricerca scientifica, consentendo i mezzi necessari per i lavori scientifici, con l'obiettivo di non farci scappare i nostri cervelli dal nostro paese, quindi consentire la disposizione di laboratori per scienziati, che siano di medicina, ingegneria, biologia ecc.. e appoggiare anche i lavori umanistici e sociali, e continuare sulla tutela del patrimonio storico-artistico nazionale
    MORALE: educazione all’ambiente ( insegnamento della raccolta differenziata, a non eccedere nello spreco di energia, alla pulizia nelle strade) esaltare i valori nazionali, sociali e democratici ( esemp. Una buona spiegazione di ed. civica) contro il razzismo, pregiudizio, bullismo e violenza sulle donne. Educare alla meritocrazia, ai rapporti con altre religioni e culture (come la comparazione), educare contro la pratica di spaccio di droga e per i casi di disastri naturali come l’incendio e/o altri eventi naturali gravi, educare alla salute fisica ( corretta alimentazione), si alla educazione sessuale come materia scolastica
    ESERCITO E SERVIZI SEGRETI: bisogna continuare alle missioni di pace e far capire alle persone che le nostre missioni sono per garantire la pace. I servizi segreti dovranno lottare ancora contro le mafie oltre che contro il terrorismo, bisogna investire su questi due sistemi e si alla proroga del 41 bis e all'inasprimento delle leggi antimafia
    TASSE: cercare di detassare salari e stipendi ( grazie anche a dei tagli all’amministrazione politica specie locale) no a un stipendio equo per tutti, no alla tassa di successione e a ICI, si alla detassazione sui salari e stipendi dei lavoratori e all'IRAP e ovviamente puntare a detassare l'IRPEF, IRES, IVA ( riduzione delle aliquote insomma) ecc.. lotta all'evasione fiscale con pesante multa e eliminazione dell'anonimato e introduzione del redditometro.
    SOCIALE: servizi come la scuola, l’università, gli ospedali, la posta, la nettezza urbana, trasporto pubblico e strade, acqua potabile, energia elettrica e gas e cimiteri devono essere pubblici ( garantire comunque una certa privatizzazione, ovvero la quota di partecipazione) controllo delle spesa del welfare grazie a una banca dati presso la Corte dei Conti e il Ministero dell'economia, ripensare la concertazione, sono favorevole a una Banca per il Mezzogiorno sperando che possa aiutare economicamente il Sud. Politica orientata agli ammortizzatori sociali, maggiore accessibilità a internet
    SICUREZZA E GIUSTIZIA: no all’indulto si al lavoro forzato ( che non considero antidemocratico) si alle ronde, ma solo della polizia, lo stato deve riprendersi i suoi compiti, blocchi di polizia nelle zone più disagiate, accorpamento delle giustizie ( esempio giustizia contabile più giustizia tributaria) velocizzare le pratiche giudiziarie, responsabilizzazione di giudici, revoca e allontanamento dei giudici per sentenze gravi sbagliate dovuta a errata tutela delle parti o dovuta a prove dubbiose o errate e punizioni e premi per i giudici a seconda dei tempi di giudizio ( invogliare i giudici a ridurre i tempi per emettere la sentenza), si alla divisione della carica tra PM e giudici, garantire uguali interventi per l'accusa e la difesa, pene certe ai stupratori, no all’immunità penale tranne per quella politica, inasprimento delle pene, unificare indagini patrimoniali e personali, anagrafe dei conti correnti per verificare spostamenti di denaro sospetto, no al rito abbreviato per i mafiosi, non pubblicare le anagrafe e non pubblicare le intercettazioni, a meno che il giudice non dà via libera, limitare le intercettazioni, costruzioni di nuovi prigioni, gli spacciatori e drogati in centri di recupero, maggiori investimenti per la giustizia, ricerca di nuovo personale giudiziario introduzione di una durata predefinita dalla legge ( tempi certi) con l'eliminazione di atti burocratici che la rallentano, e riforma dei codici di procedura, no alla proroga delle sentenze dopo due anni di inchiesta senza eccezioni, lotta alla prostituzione, in particolare quella schiavista, mantenimento del divieto della prostituzione sulle strade italiane, lotta allo spaccio di droga, sono favorevole al pacchetto sicurezza del Governo Berlusconi IV, si al reato di stolking, bisogna applicare le norme che riguardano l’abbandono e la sicurezza degli animali domestici. Sono contrario alla pena di morte perché per me non è una punizione oltre che anticostituzionale, sarei addirittura favorevole alla tortura come punizione, ma questa è decisamente inumana e inapplicabile, sono contrario anche al common law, i giudici devono applicare la legge, quindi preferisco il nostro civil law, anche se riconosco una certa autonomia nelle decisione delle sentenze riconoscimento dello “stare decis”( ovvero quella parte che dice che le sentenze delle corti superiori devono essere osservate anche per le corti inferiori). Si a una legge contro la presentazione di candidati alle elezioni affiliati alla mafia o condannati per corruzione e crimini vari e si a una legge che condanna le persone anche se sono pazze ho hanno avuto un raptus, perché potrebbero essere pericolose socialmente, quanto meno devono essere assistite e controllate sempre. Si al class action (denuncia contro imprese che vendono beni scadenti e possibilità ai consumatori di associarsi). Si alla riforma oraria dei tribunali( in modo da coprire una maggiore fascia oraria sui lavori giudiziari). Si al piano carceri come previsto dal ministro Alfano Governo Berlusconi IV con l’utilizzo del braccialetto elettronico
    ESECUTIVO= potrei essere favorevole al decreto legge senza il vincolo dell’emanazione in casi di urgenza, ma per me il governo deve lavorare per semplificare l’amministrazione pubblica, in particolare il sistema burocratico che rallenta l’applicazione delle leggi, garantire l'indipendenza del governo nei confronti delle lobby, libertà al premier di nomina e revoca dei ministri e di chiedere lo scioglimento del parlamento, la sfiducia può venire solo dalla Camera, si alla fiducia costruttiva
    TURISMO: maggiori investimenti, pubblicizzare esperienze turistiche ( sciistiche, culinarie, musei ecc.) investire sul marketing ( siti internet del turismo italiano)
    IMPRESA: stimolare la produzione di beni ad alta tecnologia, concedere fusioni con imprese straniere ( con quotazione minoritaria) semplificare i processi autorizzativi ( veloce formazione di una azienda). No a cariche multiple per le amministrazioni, no alle scatole cinesi ( ovvero la possibilità di controllare una azienda con una bassa percentuale di azioni), si alla rappresentanza per i piccoli azionisti, favorire il mercato agricolo e commerciale locale oltre l'industriale, sostenere le imprese non profit, disincentivare le imprese che causano danni sociali. Punire il favoreggiamento tra le compagnie telefoniche
    UNIVERSITA: più praticità nella facoltà, collaborazione tra il mondo del lavoro e università, le imprese potranno avere lavoratori specializzati anche direttamente dalle università, eliminazione di corsi inadeguati, verificare lo stato delle università periodicamente ( livello di studio, di servizi, ecc..) questo vale anche per le scuole, abolizione valore legale titoli di studio, utilizzo di internet per le lezioni ( invece di fare molti chilometri, accendo il computer e seguo la lezione), diritto di accedere a strutture grazie al proprio merito ( i buoni studenti hanno diritto a maggiori servizi e minore affitto per la casa). Si a una legge sull’università come quella della Gelmini, Governo Berlusconi IV
    SCUOLA: obbligo di una percentuale ( ho pensato il 40%- 20%) dei fondi scolastici (e universitari) allo sviluppo delle strutture scolastiche ( nuovi laboratori ecc) dopo scuola nelle zone più disagiate a tempo determinato ( fino a che quella zona è da non considerarsi disagiata, quindi abbandonata dallo Stato). Si al 5 in condotta e ai messaggi o richiami ai genitori se il figlio non va a scuola, finanziare solo la scuola pubblica e diritto agli studenti di valutare gli insegnanti, quindi si a un piano di meritocrazia degli insegnanti
    IMMIGRAZIONE: si ai centri di identificazione, blocco dei traffici con segnaletiche di radar satellitari o fotografie satellitari, controllo delle coste africane, con aiuto della Libia, mantenimento della legge Bossi-Fini, no ai ghetto
    ENERGIA: si al nucleare, ma maggiore investimento nelle energie alternative, anche per quanto riguarda la costruzione delle automobili verdi, si ai termovalorizzatori, potenziare le industrie produttrici di energie elettriche
    INFRASTRUTTURE: rivedere la vendita di una parte dei beni del patrimonio pubblico, costruzioni di ponti ( esemp. Anche il ponte di Messina) autostrade e imprese soprattutto al sud, più ferrovie TAV, costruzioni di edifici antisismici nelle zone sismiche, costruzioni che garantiscano la limitazione di danni da colate laviche e di allagamenti, ristrutturare le case diroccate nelle città, banca dati per controllare gli investimenti sulle infrastrutture
    TRASPORTO: favorire trasporto biciclette, tram, autobus e macchine elettriche e a idrogeno, sviluppare i tratti ferroviari e stradalie si a un nuovo codice stradale come quello del ministro Sacconi Governo Berlusconi IV
    ESTERI: continuare con le missioni internazionali, l’Italia deve essere protagonista nel mondo, ma bisogna anche dialogare con quei paesi ostili con l’occidente, tra cui l’Iran, la Siria ecc.. e se possibile anche con Hamas anche se è difficile
    FAMIGLIA: meno tasse per chi ha figli a carico ( si stabilisce per quanti figli a carico ha il lavoratore) responsabilizzare i genitori sulla educazione dei figli, costruzioni di nuovi asili, assistenza assicurata agli anziani e detassare le pensioni. Anche se sono cattolico sono addirittura favorevole ai matrimoni gay ma non potranno adottare figli, non sono invece molto convinto delle assistenze alle coppie di fatto, anche se potrebbero partire, ridurre gli anni di separazione tra coniugi da tre a un anno o un anno e mezzo. E sopratutto bisogna rivedere le pratiche che portano alla separazione dei figli dai loro genitori in modo ingiusto, e migliorare le condizioni della separazioni per i padri/mariti ( garantire quindi la parità di condizioni tra marito e moglie) penso che si può fare per un mutuo basso per le famiglie disagiate o una sua sospensione temporanea. Si a detrazioni sugli affitti, e per i sgravi fiscali e aumento delle borse di studio di 500 euro minimo per gli studenti. Ticket proporzionali al reddito per i diversi servizi, si a edifici pro ambiente, si ai bonus bebè e agli indennizzi coperti al 60% 70%
    SANITA: chiusura temporanea per gli edifici a rischio di malasanità, licenziamento dei medici per fatti molto gravi dovuta a negligenza e non osservanza delle norme basilari di sanità o sospensione dell’attività se sono autonomi, più una multa salata, maggiore investimenti per la ricerca medica e alle nuove tecnologie e nuovi farmaci, garantire l’assistenza sanitaria, si all’eutanasia, ma non con la sospensione dell’alimentazione e si al testamento biologico ( me ne approfitto per dichiarare che se mai mi ritrovassi in uno stato vegetativo permanente vorrei che mi venisse applicata l’eutanasia), continuare la lotta alla malasanità, agevolazioni economiche per chi, sempre per motivi economici, non vuole abortire o praticare l'eutanasia per un proprio parente. Si all'assistenza sanitaria anche per gli immigrati clandestini, si al sistema di misurazione della qualità degli ospedali, responsabilizzare il mercato dei farmaci ( vietare gli incentivi o meno a seconda di quando serve una medicina), avvantaggiare la sanità pubblica ( maggiore investimento), si al criterio di trasparenza per i primari, si alle liste di attesa on-line, si alle terapie per il dolore ( come le cannbis)
    POLITICA AMMINISTRATIVA: redditi dei parlamentari alla media europea o ulteriore abbassamento ( esemp. Oggi guadagnano 14 mila euro al mese, io proporrei almeno 6- 7 mila), divieto di utilizzare i soldi dello Stato per i propri privilegi e eliminazione degli assurdi privilegi dei politici, tagli ai fondi del CNEL, ma bisogna regolarizzarlo ( obbligo delle sedute, introduzione banca dati, codice di condotta e decision making, principio di trasparenza, entrata nel consiglio di altri gruppi di interesse come gli ambientalisti, consumatori ecc. professionalità dei rappresentanti), abolizione delle Province ( tranne quelle di Trento e di Bolzano) cancellazione dei privilegi parlamentari e politici, no al presidenzialismo, si al Senato delle Regioni ( parlamentari nominati dai consigli regionali) con potere legislativo su materie federative, si al federalismo fiscale. Da vedere il reddito dei notai, eliminazione dei privilegi economici della Chiesa nei confronti dello Stato ( pensare quindi ad eventuali tagli, tranne per il 5 per mille e altri investimenti necessari), si a una multa per irregolarità nei bilanci dei partiti, limite massimo di rimborso a 50 centesimi per ogni voto, si a una banca dati per gli appalti contro le mafie. Combattere la corruzione con inasprimento di leggi e indagini e le spese inutili e illeciti della pubblica amministrazione, quindi un maggiore controllo sui conti pubblici e maggiore responsabilità e coerenza. Accorpamento dei piccoli comuni, allineare le tariffe telefoniche e internet come il resto d'Europa. Si alla banca dati regionale presso la Corte dei Conti. Si al PEC voluta dal ministro Brunetta del Governo Berlusconi IV
    LAVORO: responsabilizzazione del datore di lavoro nei sistemi di sicurezza nei luoghi di lavoro in modo che ne garantiscano per davvero la legalità (multa o premi a seconda di come si comportano) , raccomandare ai lavoratori una maggiore attenzione e a controllare se i luoghi di lavoro sono sicuri e riferirlo ai sindacati, i lavoratori hanno il diritto a non andare a lavoro se i luoghi non sono sicuri, ma multa salata e divieto di ricevere reddito se ci sono imbrogli per i giorni di lavoro persi, quindi gli scioperi si svolgeranno solo per motivi seri e ogni altra deviazione dovrà essere punita come pure per le scuole. I contratti a lavoro determinato verranno modificati, le imprese avranno solo tre possibilità ( quindi massimo tre assunzioni e tre licenziamenti) per assumere un lavoratore precariato, il lavoratore che tra i tre casi di assunzione si è dimostrato maggiormente qualificato per quel lavoro ha diritto ad essere assunto a tempo indeterminato, e utilizzo del tetto massimo dei precari per azienda al 10%. I lavoratori che dimostrano assenteismo o nullafacenti dovranno essere licenziati ( esemp. Utilizzo di telecamere all’entrata della sede per dimostrare chi lavora) ogni lavoro deve avere un sindacato che verificherà le condizioni di lavoro di ogni singolo lavoratore che è iscritto obbligatoriamente per combattere così esemp il lavoro in nero, stipendio minimo assicurato ai lavoratori precari ( 1000 euro) e garantire l’assistenza minima ai disoccupati fino ai sei mesi dal licenziamento, per lo sciopero no alla occupazione delle strade, dei binari e dei luoghi pubblici, garantire il diritto alla mobilità, sono favorevole ad un assegno di mantenimento per chi perde il lavoro, sono favorevole alla regolamentazione degli scioperi voluto dal Governo Berlusconi IV, la pensione deve avvenire per i contributi di servizio, non per l'età, si alle norme antifannulloni del ministro Brunetta. Gli immigrati regolari che fanno un lavoro onesto ma in nero, hanno diritto a regolarizzare il proprio lavoro, a migliori salari e condizioni di vita, un permesso di soggiorno. Bisogna arrestare e multare pesantemente gli schiavisti. Favorevole agli ammortizzatori sociali per detassare sugli stipendi dei lavoratori, a incentivi per le industrie ma fino a certi limiti e aiutarle con cordate e con sgravi fiscali. Si al telelavoro e al videotelelavoro. No alla abolizione dello statuto dei lavoratori, con applicazione anche per le piccole e medie imprese, con modifica di norme per contrastare i fannulloni. Si alla partecipazione agli utili aziendali ai lavoratori, e si agli aiuti sulla ricerca di lavori provvisori da parte degli enti locali nei confronti dei cittadini
    MERCATO: consentire in parte le liberalizzazioni ad alcuni settori ( esempio sulla vendita del carburante, il sistema ferroviario, i servizi pubblici locali) cercando così di creare un abbassamento dei prezzi e una migliore qualità dei servizi di trasporto, favorire la concorrenza e vietare accordi che ledano gli interessi dei consumatori ( come i 5 euro in più per le ricariche telefoniche). Forse si può pensare alla introduzione selettiva di tariffe sull’importazione per abbassare l’IVA
    BANCHE E BORSA= maggiori controlli nella borsa, pesante multa e detenzione certa per i cattivi speculatori, maggiore trasparenza negli andamenti economici delle banche, quindi tassi d’interesse e investimenti più osservati da istituti di controllo, no alla nazionalizzazione delle banche, favorevole ai Tremontibond, al Robintax e allo scudo fiscale nonostante non sono d'accordo per la sospensione dei reati di falso in bilancio, i soldi rientrati grazie allo scudo andranno allo Stato, tassare la finanza speculativa. No a incroci azionari banca-borsa, e tetto finanziario per i manager azionisti
    PER L’UE= il parlamento europeo deve avere il potere legislativo come qualsiasi potere parlamentare del mondo, riconoscimento dei partiti europei, i poteri esteri, di difesa comune, e di interni comuni alla Commissione, maggiore informazione per una coscienza europea

  3. #3
    Francpolitik
    Data Registrazione
    05 Jul 2010
    Località
    Pescara
    Messaggi
    6,171
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Rif: Movimento Indipendenti di Politicainrete

    auguri al MIP!

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    06 Apr 2009
    Messaggi
    1,658
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Movimento Indipendenti di Politicainrete

    Auguri
    « Il Magisterium è ciò che occore alla gente. I suoi membri regolano le cose dicendo alla gente cosa fare. [...] Loro non dicono cosa fare in modo gretto e meschino. Loro dicono cosa fare in modo gentile, per tenere lontano i pericoli! »

  5. #5
    Giolittiano
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    8,405
    Mentioned
    19 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Rif: Movimento Indipendenti di Politicainrete

    il simbolo ricorda qualcosa
    VOTA ALLE ELEZIONI DI POL QUI
    VOTA LISTA REPUBBLICANA


  6. #6
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Rif: Movimento Indipendenti di Politicainrete

    Citazione Originariamente Scritto da Laico Visualizza Messaggio
    il simbolo ricorda qualcosa
    vero ma non c'entra molto, lo spirito è comunque diverso, al massimo qualche idee
    Ultima modifica di Haxel; 10-03-11 alle 19:28
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  7. #7
    Francpolitik
    Data Registrazione
    05 Jul 2010
    Località
    Pescara
    Messaggi
    6,171
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Rif: Movimento Indipendenti di Politicainrete

    Citazione Originariamente Scritto da Haxel Visualizza Messaggio
    vero ma non c'entra molto, lo spirito è comunque diverso, al massimo qualche idee
    questo mi rincuora :sofico:

  8. #8
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Rif: Movimento Indipendenti di Politicainrete

    qui metto le relative spiegazioni del perchè abbiamo messo queste idee

    VOTAZIONI PARLAMENTARI: ho pensato di ridurle perché secondo me è inconcepibile che il parlamento sia lento nel fare delle leggi, con l'attuale ordinamento ci vogliono sei mesi, io preferisco ridurlo la metà per consentire di fare un numero maggiore di leggi. ha più senso no?

    PARLAMENTO E OPPOSIZIONE: la casta politica ci costa moltissimo, è tempo di ridurre quindi i numeri dei parlamentari per risparmiare contro gli sprechi, ma soprattutto bisogna regolare le sedute in modo che i parlamentari facciano quello che devono fare e non scaldare le panche, e per questo che ho messo il codice di condotta e l'obbligo delle sedute.
    ma è tempo di riformarlo, si quindi al Senato delle Regioni e si a uno statuto delle opposizioni ( shadow cabinet), e si a un parlamento pulito, ovvero i deputati non devono essere persone legate alla criminalità o condannate

    PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA: perché sia davvero garante della costituzione deve avere il potere di impugnare le leggi emanate dal parlamento se le considera anticostituzionale, e bisogna dargli la possibilità di nominare direttamente il capo del governo, senza perdere tempo con le consultazioni, perché è il popolo a decidere chi li governerà per cinque anni e non il parlamento

    CORTE COSTITUZIONALE: con il Senato delle Regioni è importante che questa camera nomini dei suoi giudici, ma è importante anche che il governo lo faccia, perché come tale penso che ne abbia diritto

    CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA: ho pensato di ridurre il numero, anche qui per motivi di risparmio per la spesa pubblica, e ho pensato, visto che anche il ministro della giustizia debba essere un membro di diritto, perché così possa avere un maggiore contatto diretto con la magistratura e indicare a esso le linee guida del governo in materia giudiziaria per un confronto a faccia a faccia tra i due poteri

    PICCOLE VARIAZIONI ALLA COSTITUZIONE: questo è solo un mio sfizio, ma penso che sia necessario riconoscere che la nostra Repubblica sia anche sociale ( sebbene è già scritta nell'articolo 3 cost.) e credo sia importante riconoscere la nostra lingua come quella ufficiale. Come riconosciamo le minoranze linguistiche e non la nostra? ma anche costituzionale il nostro inno sia un buon emblema di identità nazionale, proprio perché quello che ci manca è un sentire patriottismo

    INFORMAZIONE: le polemiche sull'amministrazione RAI devono finire, non è possibile che ogni volta che c'è un governo il dirigente televisivo si deve dimettere per subentrare una persona più vicina all'esecutivo. per questo che c'è bisogno di un unico amministratore condiviso da tutti, in modo che ci sia indipendenza nella RAI senza manipolazioni, ma soprattutto basta con le calunnie e le ingiurie, bisogna eliminare tutto ciò che porta alla politicizzazione del giornalismo.
    ecco perché bisogna eliminare l'ordine dei giornalisti e i contributi pubblici, che influenzano negativamente la stampa, ma è anche vero che la par condicio deve ritornare, c'è bisogno di informazione per far conoscere i programmi delle rispettive forze politiche. elogio il governo Berlusconi IV che ha regolato per bene il problema delle intercettazioni selvagge e per l'introduzione del PEC che ha certamente migliorato la pubblica amministrazione, rendendola più veloce ed efficace

    ELEZIONI: la legge elettorale attuale va contro uno dei più importanti diritti democratici, ovvero il voto di preferenza, per il resto va bene, ma bisogna aumentare di un punto percentuale la soglia di sbarramento, perché l'entrata di piccoli partiti significa instabilità e particolarismo, che in un parlamento non va bene. sono favorevole al premio di maggioranza automatico per garantire una maggiore stabilità governativa, perché non è possibile che nel nostro Paese continui l'instabilità che ci riduce al lastrico. prima non ero favorevole al quorum di partecipazione, perché pensavo che fosse la prima causa di delegittimazione del referendum , ma il quorum serve per impedire che pochi decidono per tutti, e questa non è democrazia

    CITTADINANZA: con l'aumento degli immigrati è arrivato il tempo di costruire una Italia basata sull'integrazione, è per questo che bisogna valorizzare IL livello di integrazione e che forse sarebbe utile costituzionalizzarla

    SPORT: lo sport oltre a costarci molto ci fa fare delle brutte figure a livello internazionale, perché ogni volta non riusciamo a controllare gli ultras. come mai in Inghilterra queste cose non succedono? perché non abbiamo delle regole severe, e per questo che bisogna introdurle, lo stresso vale anche per lo scii, che per colpa di qualche deficiente causa molti morti, e non bisogna considerare la caccia e pesca uno sport, ma bensì limitarlo

    EMERGENZE: l'articolo 16 della protezione civile avrebbe rivoluzionato la questione delle emergenze, ma per colpa di interessi di pochi il governo lo ha dovuto ritirare. è necessario riproporlo, per garantire una maggiore assistenza e qualità del servizio che tanto è necessario in un paese come il nostro ad alto rischio emergenze

    SCIENZA ED ARTE: bisogna fermare subito il flusso migratorio dei nostri cervelli verso altri paesi, il paese ha bisogno di loro e le incentivazioni verso i loro confronti non sono in discussione, e sono scontento che la Gelmini ha tolto la Storia dell'arte come materia principale, quando in un paese che vive di un'arte invidiata da tutto il mondo ha bisogno di questa materia come ha bisogno di incentivare l'arte e il patrimonio storico

    MORALE: è tempo di una riforma che moralizzi il comportamento dei nostri cittadini, che valorizzi i nostri valori e che ci faccia sentire orgogliosi della nostra cultura democratica e nazionale, ma soprattutto alla meritocrazia che tanto ci manca contro il favoritismo

    ESERCITO E SERVIZI SEGRETI: le missioni di pace devono continuare perché l'Italia come una delle principali potenze mondiali deve contare nel mondo, ma soprattutto è importate per la lotta al terrorismo e alla mafia che sono i nostri nemici più attuali, e per questo ringrazio l'esercito, le forze dell'ordine e i servizi segreti che ci aiutano a stare in sicurezza

    TASSE: la riduzione delle tasse non è uno spot propagandistico, è una priorità di qualsiasi governo, fortunatamente nonostante la crisi economica il governo Berlusconi IV non le ha aumentate, ma è necessario fare di più, come? iniziare i tagli all'amministrazione pubblica è già un primo passo, di cui ho già parlato

    SOCIALE: il nostro è uno Stato sociale, quindi non è possibile affidare tutto ai privati, o si finirebbe come negli USA che con la loro politica economica liberista selvaggia è la causa principale delle crisi economiche, quindi si ai servizi necessari in mano allo Stato, ma anche alla possibilità per i privati di avere delle quote di partecipazione, per garantire una maggiore qualità dei servizi ( purtroppo lo Stato non riesce sempre a garantirla nei confronti dei privati), garantire la concorrenza che di solito favorisce bassi prezzi ( vietare quindi gli accordi tra le società che sono un danno per i consumatori).
    la concertazione è importante per garantire i punti di vista delle parti ( che siano private o sociali) e garantire gli interessi dei lavoratori, puntando agli ammortizzatori sociali che sono a loro necessari

    SICUREZZA E GIUSTIZIA: basta con l'indulto, chi sbaglia paga, non è possibile che possa continuare ancora questa storia, con l'immunità penale e altro, e le ronde devono essere della polizia per evitare che qualcuno si faccia giustizia da solo, è questo quello che deve fare uno Stato di diritto. i giudici dovrebbero essere invogliati a fare i giudici, ecco perché penso che quello che ho scritto sia la possibile soluzione, perché la nostra giustizia si trova in uno stato di emergenza. per il resto elogio il governo Berlusconi IV per i suoi interventi per la sicurezza e contro la mafia, ma deve fare di più visto che non in tutte le zone c'è un controllo da parte della polizia e esercito

    ESECUTIVO: il governo italiano è il più debole d'Europa, non può nemmeno avere la libertà di nominare a piacere i suoi collaboratori, in tutta Europa è così, è necessario aumentare i poteri del premier

    TURISMO: il turismo è una delle più importanti pedine per l'economia italiana, non incentivarla sarebbe un errore madornale

    IMPRESA: è tempo che ci sia un maggiore contatto tra università e imprese, in modo che ci sia la possibilità per i laureandi di andare subito al lavoro se lo meritano e velocizzare le pratiche che impediscano la formazione di una azienda. bisogna pensare però anche a un maggiore controllo verso le imprese per impedire il non rispetto del le regole

    UNIVERSITA: elogio il governo Berlusconi IV sulle eliminazioni dei corsi inutili e sui provvedimenti alla meritocrazia nei confronti degli studenti, ma puntare anche all'utilizzo di internet per seguire la lezione

    SCUOLA: idem per la scuola, ma puntare alla meritocrazia degli insegnanti e incentivare le scuole che operano in zone disagiate

    IMMIGRAZIONE: grazie al governo Berlusconi IV il problema degli sbarchi dei clandestini non esiste più e sono convinto che bisogna continuare con questa politica, ma evitare e proibire i chinatown e altri quartieri ghetto per favorire l'integrazione

    ENERGIA: accetto il nucleare, purtroppo per le energie alternative non siamo riusciti a risolvere molti dei suoi problemi, ma bisogna comunque puntare all'energia verde, e incentivarne la ricerca. il nucleare ci farà risparmiare molti soldi, perché ridurrà la nostra dipendenza economica, peccato per i tempi molto lunghi ( dieci anni circa) per costruirli e il problema rifiuti

    INFRASTRUTTURE: l'Italia è il paese meno avanzato per lo e infrastrutture, e questo per colpa della politica del no, bisogna quindi sviluppare i nostri tratti ferroviari e stradali e costruirne di nuove, in più sono favorevole al ponte di Messina, perché farà risparmiare tempo a quelle persone che ogni volta devono andare dalla Sicilia alla penisola o viceversa, in più anche per motivi di immagine. le infrastrutture devono essere investite per limitare i danni causati dalla natura, in Giappone si fa, perché noi non dovremmo farlo? ricordiamoci dell'Aquila, la tragedia sarebbe potuta essere evitata seguendo questi consigli

    TRASPORTO: migliorare il trasporto pubblico, non è possibile per esempio ( come nella mia città) che gran parte dei quartieri sono tagliati fuori dal trasporto pubblico, io per esempio devo fare due chilometri a piedi per raggiungere la stazione autolinee, non sono molti questo è vero, ma è brutto quando piove e vorresti stare subito a casa, quando c'è una fermata dell'autobus quasi totalmente inutilizzata a un passo da casa. bisogna riformare il trasporto anche per quanto riguarda le auto, infatti le automobili sono le cause principali di inquinamento dell'aria, quindi bisogna puntare per la creazione di macchine verdi

    ESTERI: l'attività estera dell'Italia in questi ultimi anni è da elogiare, non solo la destra ma anche la sinistra hanno fatto bene, ma forse per quanto riguarda le missione all'estero bisogna ridurre i contingenti, e lasciarli solo dove servono veramente ( per esempio non penso che sia utile continuare la missione al Congo)

    FAMIGLIA: le riforme per la famiglie sono state escluse da ogni fazione politica , per esempio per i figli a carico non è stato fatto nulla di progressivo, non è possibile che un genitore operaio per esempio paghi le tasse di chi ne ha tre figli, ma dovrebbe pagare di meno per usare i propri soldi per i figli, ma bisogna puntare anche ad altre riforme, come la riduzione dei tempi di separazione, per l'assistenza agli anziani per gli studenti universitari ecc..
    SANITA: anche la sanità è un problema nazionale nonostante siamo ai primi posti riguardo la classifica della migliore sanità nel mondo, ma bisogna applicare il principio di trasparenza per i primari e per le strutture pubbliche in modo che la gente sappia quali sono gli ospedali nella quale operano i migliori medici, forse solo così si migliorerebbe le cose, introducendo anche il criterio di meritocrazia ( maggiori incentivazioni per gli ospedali e medici migliori). sebbene penso che eutanasia sia una cosa drammatica, penso che bisogna accettarla, introducendo il testamento biologico, in modo che ognuno scelga come farsi curare

    POLITICA AMMINISTRATIVA: sembra che la Rivoluzione non ha cambiato nulla, una volta c'erano i nobili ad avere i privilegi, oggi c'è la casta politica. se la legge è davvero uguale per tutti, è inutile che i populisti, anche quelli che stanno al parlamento non criticano questa cosa, facessero una cosa giusta i politici, che eliminano i loro privilegi, incominciando anche con l'abolizione delle province, ma poi pensando a un CNEL che sia veramente una camera dove gli interessi sociali siano tutelati e che possano esprimere la loro

    LAVORO: bisogna responsabilizzare i datori di lavoro per lottare contro il lavoro nero, lo schiavismo e le cattive condizioni di sicurezza sul lavoro, ma questo vale anche per i lavoratori, perché se si deve migliorare il lavoro, bisogna che ci sia la collaborazione di tutti gli interessati, ma soprattutto la politica deve orientarsi contro la precarietà, che causa disagio sociale, è per questo che bisogna modificare la legge Biagi, in modo da ridurre il precariato e favorire il lavoro a tempo indeterminato

    MERCATO: come ho già spiegato sono favorevole alle attività in comune tra Stato e privati, cercando di liberalizzare alcuni settori economici che ho elencato, con la partecipazione dello Stato in modo da garantire gli interessi dei lavoratori e dei consumatori

    BANCHE E BORSA: sto sentendo alcune cose incredibili in questi tempi di crisi economica, e gli speculatori sono i principali colpevoli di questa crisi, bisogna punirli, perché la devono pagare, per colpa loro molta gente sta soffrendo e questo non è giusto, do tutto il mio appoggio sentimentale a chi farà una politica anti cattivi speculatori come obbiettivo principale del proprio programma politico.
    grazie alla politica del nostro ministro dell'economia Tremonti e al saggio risparmio dei cittadini italiani, il nostro paese si sta salvando dalla crisi, e spero che sia davvero così

    PER L'UE: in questi giorni l'Europa sta in crisi, non solo economicamente ma anche politicamente, siamo divisi su tutto, quando riusciremo a fare una politica decente per l'UE? a quando una vera unione confederativa modello Svizzera o USA? ora più che mai almeno per la politica internazionale, l'Europa deve parlare con una sola voce
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  9. #9
    Forumista storico
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    cancellato
    Messaggi
    47,773
    Mentioned
    1004 Post(s)
    Tagged
    38 Thread(s)

    Predefinito Rif: Movimento Indipendenti di Politicainrete

    vorrei aggiungere un forte richiamo al FEDERALISMO di cui sono sempre stato un convinto assertore, ma non di un federalismo di facciata di un vero stato Federale sulla base della Germania: tutto cio' che puo' essere amministrato a livello locale dovrebbe essere interamente affidato alla regione, allo stato centrale soltanto la Politica estera, la sicurezza interna delle frontiere, la difesa, il coordinamento delle diverse regioni, tutto il resto alla regione

    Un fondo di perequazione dovrebbe compensare in un periodo di circa 8-10 anni massimo le regioni piu' povere, poi a partire dal 10° anno tutte le regioni dovrebbero andare a regime coi bilanci a posto

    Per compensare il decentramento dei poteri naturalmente il potere del premier dovrebbe essere rafforzato drasticamente sul modello del cancelliere tedesco o di un qualsiasi stato europeo dove il capo delo stato non dirige l'esecutivo (Spagna, Gran Bretagna)
    non piu' interessato a questo forum

  10. #10
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,654
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Movimento Indipendenti di Politicainrete

    In bocca al lupo, il programma è bello denso
    ***Bratstvo i jedinstvo***
    Socialismo Gollista

 

 
Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 10-02-11, 14:02
  2. Politicainrete news: nasce Generazione Politicainrete
    Di Templares nel forum Fondoscala
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 06-08-10, 07:50
  3. Politicainrete news: nasce Generazione Politicainrete
    Di Templares nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-08-10, 22:45
  4. Politicainrete news: nasce Generazione Politicainrete
    Di Templares nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-08-10, 22:44
  5. Nasce "Democrazia Cristiana - Indipendenti - Movimento per l'Automia"
    Di Repubblica nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 01-06-06, 17:12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226