TOSCANA: PRIMA REGIONE IN ITALIA PER TASSO DONAZIONE ORGANI



(ASCA) - Firenze, 21 mar - La Toscana e' la prima regione in Italia per tasso di donazione di organi per milione di abitanti e i tempi di attesa sono minori della media nazionale. I dati sono stati resi noti dalla Regione.

Nel 2010, sia in Toscana che a livello nazionale, si e' registrata una flessione nel numero dei donatori segnalati, e quindi anche nel numero dei trapiantati. Ma in Toscana, il tasso di procurati (donazioni che hanno avuto il consenso dei familiari, a cui pero' non ha fatto seguito il prelievo di organi, per diversi motivi, per esempio, la mancanza di un ricevente idoneo), effettivi (prelevato almeno un organo, anche se poi non viene trapiantato) e utilizzati (effettivamente trapiantati) si e' mantenuto pressoche' doppio rispetto alla media nazionale. Nel 2010, in Toscana i donatori segnalati sono stati 76 per milione di abitanti (ma nel 2009 erano stati 83); in Italia, 36.

I tempi di attesa medi stimati per i pazienti iscritti in lista in Toscana continuano ad essere inferiori rispetto a quelli medi nazionali. Rene: 2 anni e mezzo in Toscana, 3 la media nazionale; fegato: 6 mesi in Toscana, 2 anni media nazionale; cuore: 15 mesi in Toscana, quasi due anni e mezzo media nazionale; polmone: poco meno di un anno in Toscana, 1.8 anni la media nazionale; pancreas: 2 anni e mezzo in Toscana, oltre 3 anni media nazionale.

''L'aumento del numero degli interventi non e' strettamente vincolato a quello delle donazioni'', osserva il dottor Alessandro Nanni Costa, ''lo testimonia la flessione registrata quest'anno negli accertamenti di morte (pari a -1%), che si e' accompagnata ad un sensibile calo dei trapianti (pari a -9%). L'aumento dell'eta' media dei donatori e la diminuzione del numero dei decessi in seguito a lesioni cerebrali ci pongono di fronte a nuove sfide''.

afe/mpd/ss