User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    2,701
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Lightbulb Bagnasco -L'Europa è in debito con l'Africa

    Lampedusa, esplode la rivolta contro gli immigrati. Bagnasco: "E' un problema che riguarda tutta l'Europa

    Lampedusa ormai al collasso tra le proteste dei cittadini: solo nelle ultime 24 ore sono arrivati 1.973 immigrati e il totale sale nuovamente a quota 5mila. Il presidio che gli abitanti di Lampedusa avevano inscenato da questa mattina nel porto è stato infine rimosso: per diverse ore uomini e donne hanno rovesciarto cassonetti e bloccato l'accesso del porto per chiedere una soluzione definita all'emergenza immigrazione che soffoca l'isola.Entro mercoledì trasferiti migliaia di migranti - L'isola è stracolma di migranti giunti dal Nordafrica, in particolare dalla Libia, e tutti sono in attesa di una destinazione più degna di quella trovata a Lampedusa dove, ricordiamolo, è presente un unico centro di accoglienza che può ospitare solo 400 migranti. Il "piano di svuotamento" annunciato dal ministro dell'Interno Roberto Maroni dovrebbe porre rimedio almeno alla situazione di sovraffollamento, ormai insostenibile, che si è raggiunta sull'isola. Il commissario per l'emergenza immigrati Giuseppe Caruso ha reso noto che saranno trasferite entro mercoledì le migliaia di immigrati giunti in questi giorni sull'isola, grazie all'intervento di sette navi, sei per il trasporto civile e una militare, la San Marco. E il piano di svuotamento dell'isola, deciso dall'Unità di crisi del Viminale, verrà portato per l'approvazione al Consiglio dei Ministri proprio mercoledì prossimo.Lo stato d'agitazione dei lampedusani continua - L'annuncio di Caruso e Maroni soddisfa il presidente siciliano Raffaele Lombardo che commenta: "Finalmente il governo si muove", ma avverte: "I lampedusani manterranno un civile stato d'agitazione fino a quando non arriveranno in porto le navi". Proprio alcune donne si sono incatenate davanti all'ingresso del porto lampedusano protestando contro il governo nazionale, "colpevole di aver dimenticato gli abitanti di Lampedusa". E, sull'isola, arriveranno stasera anche gli ispettori del ministero della Salute per controllare lo stato igienico-sanitario dell'isola. Insieme agli ispettori del ministero, che partiranno oggi pomeriggio da Roma e a quelli inviati dalla Regione Sicilia e dall'Asl, ci saranno anche dei funzionari dell'Oms.Sulla vicenda interviene anche Bagnasco, presidente della Cei: "L'emergenza-immigrazione "è comunitaria", e "per predisporre soluzioni minimamente adeguate per gli sfollati, i profughi o i richiedenti asilo c'èbisogno, oltre che dell'apporto generoso delle singole Regioni d'Italia, anche della convergenza dell'Europa comunitaria". Sottolineando che è un'illusione riuscire a piantonare le coste di un continente intero", Bagnasco ha spiegato che l'emergenza "va affrontata nell'ottica di destinare risorse per uno sforzo di sviluppo straordinario, che non potrà non raccogliere poi benefici in termini di sicurezza complessiva. Tutta l'Europa è - non da oggi - in debito verso l'Africa", ha detto il capo dei vescovi italiani. "E' l'ora dunque - ha aggiunto - di attuare quelle politiche di vera cooperazione che sole possono convincere i nostri fratelli a restare nella loro terra, rendendola produttiva". Bagnasco ha anche evidenziato che tali "vicinanze geografiche" "riguardano l'Italia alla stessa stregua con cui riguardano l'Europa": "i confini costieri della prima infatti coincidono con i confini meridionali della seconda".Protesta di un gruppo di lampedusani, tra cui alcune donne, ha rivoltato tre cassonetti davanti il varco militare al porto, bloccando il transito e chiedendo al governo soluzioni per mettere fine all'emergenza immigrazione nell'isola. In strada sono stati gettati anche due grossi recipienti usati per contenere acqua, vasi e pietre. Alcuni dei manifestanti si sono seduti davanti al cumulo di macerie, alzando due bandiere: quella della Trinacria, simbolo della Sicilia, e quella a scacchi di Lampedusa. La polizia osserva. "Non vogliamo entrare in quarantena", urla un ragazzo. Altri invocano "lo sciopero generale". "Noi siamo il popolo di Lampedusa, lo sappiano i leghisti che ci costringono a vivere in questa situazione - dice uno dei manifestanti - Rivogliamo indietro la nostra libertà, solo questo chiediamo. Difendiamo la nostra dignità, siamo stanchi". Alcuni pescatori hanno trainato quattro barconi usati dai migranti e sequestrati e li hanno posizionati all'ingresso del porto. Lo scopo è impedire il transito delle motovedette che soccorrono gli immigrati. Dal molo una cinquantina di donne sta incitando l'azione, invitando altri uomini alla partecipare alla protesta. Sulla banchina la tensione è altissima. "Non riteniamo che ci sia un rischio di epidemie, ma un problema igienico-sanitario importante e che potrebbe in futuro continuare. Anche per questo i nostri ispettori arriveranno sull'isola oggi". Così il ministro della Salute Ferruccio Fazio ha commentato la situazione dei migranti che in questi giorni si stanno accumulando sull'isola di Lampedusa a causa dei conflitti in Libia. "Non si tratta di emergenza - ha detto il ministro - ma le condizioni igienico sanitarie sono drammatiche: ieri ho parlato a lungo con l'assessore Russo, lui sta mandando due ispettori della regione e dell'Asl e noi stiamo mandando i nostri ispettori del ministero. Insieme a questi ci sarà un'osservatore dell'Oms che é già a Roma proprio per questo motivo, e anche un rappresentante dell'istituto dei migranti che dovrà valutare tutti gli aspetti inerenti alla copertura psicologica e sanitaria". Il ministro ha infine ricordato che il 13 aprile ci sarà una conferenza dei ministri della salute di tutti i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo proprio per discutere di questa emergenza."Non vi sono al momento rischi specifici di epidemie a Lampedusa, né ci sono state segnalate particolari infezioni". A confermarlo è Santino Severoni, rappresentante speciale del direttore regionale dell'Oms Europa in Italia per l'emergenza migranti a Lampedusa. Severoni è al momento in partenza per Palermo con gli altri ispettori, di cui 2 dell'Oms e tre del ministero della Salute, che dovranno valutare la situazione igienico-sanitaria dell'isola. "Si tratta di una missione di ricognizione - precisa - da cui dovremo tornare con consigli di attuazione pratica. I nostri interventi come Oms saranno concentrati sull'innalzamento della sorveglianza sulle malattie infettive e il controllo della sicurezza dell'acqua".
    28 marzo 2011

    Lampedusa, esplode la rivolta contro gli immigrati. Bagnasco: "E' un problema che riguarda tutta l'Europa" | tiscali.notizie

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Bagnasco -L'Europa è in debito con l'Africa

    Cominci a tenerseli il vaticano nelle sue proprietà

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Bagnasco -L'Europa è in debito con l'Africa

    La Chiesa deve tornare alle sue origini, Cristo era un asiatico Sant'Agostino era un africano, solamente Paolo era mezzo mezzo.
    Ario era Egiziano.

    Vai e vai si ritorna.
    O si taglia o il caos

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    2,701
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Bagnasco -L'Europa è in debito con l'Africa

    Citazione Originariamente Scritto da jotsecondo Visualizza Messaggio
    La Chiesa deve tornare alle sue origini, Cristo era un asiatico Sant'Agostino era un africano, solamente Paolo era mezzo mezzo.
    Ario era Egiziano.

    Vai e vai si ritorna.

    mezzo mezzo? Saul di Tarso era ebreo con la cittadinanza romana e in un primo tempo è stato ferocissimo contro i cristianucci,poi ha capito dove tirava il vento e ha cambiato idea,sul ritorno alle origini sono d'accordo, saranno contenti i tradizionalisti di tutte le risme. Gaudemus!
    Ultima modifica di Arthur Machen; 29-03-11 alle 10:20

  5. #5
    Forumista
    Data Registrazione
    13 Aug 2010
    Messaggi
    515
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Bagnasco -L'Europa è in debito con l'Africa

    Citazione Originariamente Scritto da Furlan Visualizza Messaggio
    Cominci a tenerseli il vaticano nelle sue proprietà
    Già, è proprio questo uno dei punti dolenti del "caso Italia", e se succedesse quello che dici il problema sarebbe risolto. Ma, come tutti sappiamo, non succederà.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Bagnasco -L'Europa è in debito con l'Africa

    A roma si sta svolgendo un dramma.
    Nella città dove prospera la direzione del Cristianesimo da 19 secoli sarebbe logico che vi fossero le porte aperte per ricevere questi immigrati che poi sono del medesimo sangue del dio adorato.

    Invece a roma non si deve mandare alcuno.
    Ordine del ministro che appartiene alla setta leghista.

    Qui la Chiesa ci fa una brutta figura.
    E' uno schiaffo ai principi cristiani.

    Ecco perché si dovebbe regalare roma e il Lazio, e possibilmente oltre, al Papato.
    Si potrebbero mandare tutti li, e la Chiesa ne ricaverebbe merito di fronte a Dio e di fronte a tutti.
    Sarebbe un magnifico esempio morale.
    Ultima modifica di jotsecondo; 29-03-11 alle 16:07
    O si taglia o il caos

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,765
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Rif: Bagnasco -L'Europa è in debito con l'Africa

    Citazione Originariamente Scritto da jotsecondo Visualizza Messaggio


    Ecco perché si dovebbe regalare roma e il Lazio,
    e possibilmente oltre, al Papato.

    il lazio e qualche altro territorio dello stivale,
    apparteneva già al regno pontificio;
    se pio nono avesse prevalso militarmente,
    la padania e l'europa ne avrebbe tratto
    immensi benefici.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Bagnasco -L'Europa è in debito con l'Africa

    bagnasco ! bagnasco ! bagnasco d.b.d.c. (canto di laurea)

  9. #9
    Forumista
    Data Registrazione
    11 Jan 2011
    Località
    PADOVA
    Messaggi
    238
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Bagnasco -L'Europa è in debito con l'Africa

    Citazione Originariamente Scritto da dime can Visualizza Messaggio
    bagnasco ! bagnasco ! bagnasco d.b.d.c. (canto di laurea)
    Ah Ah vero! dotore dotore dotore del bus... del cu..... vaffa... vaffa...c..

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Bagnasco -L'Europa è in debito con l'Africa

    Due ministri vanno in accordo nei fatti e nei risultati.

    Solamente hanno una piccola differenza:
    Bagnasco è un Ministro in rappresentanza di una religione mentre Maroni è Ministro in rappresentanza di una setta. .

    La differenza tra religione e setta è che la religione pone le sue basi nel credere ad un Dio, mentre la setta pone le sue basi nel credere in un uomo vivente.

    Inoltre i ministri della religione prendono i “”VOTI”” una volta sola e poi non rendono più conto a nessuno, mentre il ministro della setta deve sottoporsi ogni un certo periodo ( da due a cinque anni) ai “VOTI” dei cittadini.

    Pertanto il compito del ministro della setta è più complesso in quanto è soggetto a riscontro, e causa questo non può parlare chiaro circa i compiti che la globalizzazione pretende.

    Adesso i due ministri hanno concordato che gli immigrati non devono andare a roma.

    Solamente che Bagnasco raggiunto il risultato, che il suo stato e la zona limitrofa non sono importunati dagli ultimi arrivati, può parlare chiaro
    “” Armiamoci per il bene ma voi cittadini partite””
    Mentre il povero ministro Maroni deve barcamenarsi e dire “”andate via”” e poi fare all'incontrario .
    Ossia fare all'incontrario, come si comporta la Chiesa che fa dare dagli altri l'alloggio agli extracomunitari.

    Maroni non potendo dire una cosa e farne una altra ha ricevuto l'aiuto del maggiore attore europeo da sceneggiata che si è messo gridare uno slogan””Fuori dalla balle””

    Allora gli extracomunitari vengono spalmati sul territorio, lo sciamano grida ”Fuori dalla balle””
    tutti si impauriscono e scappano dai centri.
    Così in poco temo restano tutti spalmati .
    Perché il sogno della lega , nel suo grande disegno palladiano, è che non venga mandato via neanche uno.
    Lavoro pulito per la globalizzazione.
    O si taglia o il caos

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Se l'Africa ha il mal d'Europa.
    Di kouros nel forum Politica Estera
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 01-06-11, 12:23
  2. G8: All'africa 50 Miliardi Di Aiuti, 40 Mld Taglio Debito
    Di destracristiana nel forum Politica Estera
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 09-07-05, 16:24
  3. Africa: Usa E G.B. Annullano Debito 18 Paesi Piu' Poveri
    Di Amati75 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 11-06-05, 18:31
  4. Affondiamo l'Africa: cancelliamole il debito pubblico
    Di Silvioleo nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-01-05, 12:18

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226