User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Una preghiera contro la blasfemia

    Una preghiera contro la blasfemia

    di Riccardo Cascioli
    20-04-2011

    Asia Bibi. Ormai è un nome che dovremmo conoscere bene. Oggi tutto il mondo è chiamato a pregare per lei, in carcere perché cristiana. Dal Pakistan l’iniziativa della preghiera si è estesa a tutto il mondo, attraverso agenzie di stampa e organizzazioni non governative che si sono unite e hanno rilanciato l’adesione a questo gesto. Si tratta di un gesto semplice: un momento di preghiera in famiglia, nei posti di lavoro, una candela accesa sul davanzale della finestra, un lume virtuale sui social network. Anche noi della Bussola Quotidiana aderiamo e invitiamo tutti i nostri lettori a farlo. Per Asia Bibi e per tutte le vittime della Legge sulla Blasfemia in Pakistan.

    E’ un gesto importante, e non è un caso che alla Legge sulla Blasfemia abbia dedicato un’attenzione particolare papa Benedetto XVI lo scorso 10 gennaio nel discorso al Corpo Diplomatico presso la Santa Sede, affermando che essa merita una “menzione particolare tra le norme che ledono il diritto delle persone alla libertà religiosa”, e invitando le autorità pakistane “a compiere gli sforzi necessari per abrogarla, tanto più che è evidente che essa serve da pretesto per provocare ingiustizie e violenze contro le minoranze religiose”.

    Ricordiamo allora anzitutto cos’è la Legge sulla Blasfemia. Essa è stata inserita negli anni ’80 del secolo scorso nel Codice penale pachistano che il governo britannico varò nel 1860. Si tratta di un’aggiunta alla sezione 295 che nelle intenzioni originarie proteggeva i sentimenti religiosi delle diverse comunità. Nel 1927, quando ancora India e Pakistan formavano un unico territorio sotto il controllo britannico e c’erano già stati incidenti, fu aggiunto l’articolo 295-A, che citava espressamente i cittadini del Pakistan come soggetti per cui veniva rafforzata la tutela. Così la sanzione massima per chi violava questa legge (minimo era una multa) saliva da 2 a 10 anni di detenzione. Ma negli anni ’80 il generale golpista Zia ul-Haq nel promuovere l’islamizzazione delle istituzioni pachistane (considerava necessario l’appoggio dei mullah per rafforzare il suo potere), aggiunse due successivi emendamenti alla sezione 295. Nel 1982 il 295-B prevedeva la prigione a vita per chiunque dissacrasse una copia del Corano o la citasse per scopi illegittimi.

    Ma ai fondamentalisti non bastava ancora, così nel 1986 fu aggiunto il 295-C che prevede l’obbligatorietà della condanna a morte per chiunque usa parole irrispettose nei confronti di Maometto. Non solo, per la prima volta fu introdotta la norma per cui i reati riferiti al 295-C possono essere giudicati soltanto da un giudice islamico. Peraltro bastano due testimoni per confermare l’accusa in giudizio, senza bisogno di indagini volte ad accertare la veridicità dei fatti contestati.
    Sebbene alla fine degli anni ’80 si sia restaurato un processo democratico, tutti i governi che si sono succeduti, pur di impostazione laica, non hanno mai rimesso in discussione questa legge. E chi ci ha provato, ci ha rimesso con la vita. L’ultimo caso noto è quello del ministro per le Minoranze religiose Shahbaz Bhatti, cattolico, massacrato da un commando integralista il 2 marzo scorso.

    Tra il 1984 e il 2004 sono state oltre 5mila le denunce di blasfemia e, oltre ai cristiani, hanno riguardato gli ahmadi (una comunità religiosa che nasce dall’islam ma che viene considerata eretica), gli stessi musulmani e, in misura minore, gli indù che pure sono la minoranza più grossa presente in Pakistan. Inoltre i fondamentalisti non si accontentano delle condanne, tanto che nel corso di questi anni si sono registrate alcune decine di esecuzioni extra-giudiziali, vale a dire l’assassinio di persone accusate di blasfemia ma il cui giudizio non era stato ancora emesso. E, neanche a dirlo, nessuno ha mai pagato per questi omicidi.

    La Legge sulla Blasfemia è allo stesso tempo conseguenza e origine di un clima politico-religioso sempre più violento e oppressivo verso le minoranze, a conferma che la libertà religiosa è davvero la madre di tutte le libertà.

    Perché dedicare una giornata di preghiera a questa causa? Essenzialmente per due motivi. Il primo è immediato, quasi ovvio: per far conoscere a tutti la situazione, per sensibilizzare e fare pressione sulle autorità pachistane, che sentano il peso di un’opinione pubblica mondiale che considera come un’offesa a tutti questa sistematica violazione della dignità umana. Tenere alta l’attenzione, tenere costantemente puntati i riflettori sul Pakistan e su questa famigerata legge, dà anche dei risultati positivi, come dimostra la scarcerazione, il 17 aprile, di Arif Masih, che era stato arrestato dodici giorni prima con l’accusa di aver strappato pagine dal Corano. Ma era solo il desiderio di regolare vecchi conti da parte del suo vicino di casa. Il suo caso era diventato subito noto e anche questo ha contribuito al felice, per ora, esito della vicenda. Vogliamo ora che venga liberata anche Asia Bibi, in carcere da due anni, dove ha subito violenze di ogni tipo, ormai un simbolo di questa battaglia per la libertà religiosa. E con la sua liberazione vogliamo che venga finalmente cancellata questa legge vergognosa, che offende tutta l’umanità.

    C’è anche un secondo motivo per unirsi oggi alla preghiera. Perché infatti è stato scelto questo strumento, la preghiera, e non invece dimostrazioni di piazza, sit-in davanti alle ambasciate del Pakistan e quant’altro?

    Perché sappiamo che la preghiera è il metodo più efficace, è ciò che permette ad Asia Bibi e ai cristiani del Pakistan di vivere nelle condizioni tremende in cui sono; è ciò che ha permesso al ministro Shahbaz Bhatti di dare la propria vita a difesa della verità, non per un astratto ideale ma perché reputava come suo ideale “avere un posto ai piedi di Gesù”. Sappiamo che la vera libertà, la giustizia, vengono da Dio non dai potenti di questo mondo. Rivolgendoci a Lui, chiedendoGli di sostenere nella prova i nostri fratelli pachistani e di illuminare coloro che hanno in mano la giustizia umana, per ciò stesso invitiamo anche i governanti del Pakistan a voltarsi verso Colui a cui dovranno rendere conto l’ultimo giorno.

    In questa Settimana Santa, in cui siamo chiamati a misurarci con l’amore di chi, innocente, si è lasciato crocifiggere per salvarci, non abbiamo nulla da rivendicare. Desideriamo soltanto la nostra conversione e la conversione di tutti gli uomini, ben sapendo per esperienza, che questo è l’unico modo per realizzare la giustizia.

    La Bussola Quotidiana notiziario cattolico di opinione online: Una preghiera contro la blasfemia

    Uniamoci alle preghiere e alle altre forme di protesta per questa nostra sorella ingiustamente detenuta.

    Pater, Ave, Gloria
    “Pray as thougheverything depended on God. Work as though everything depended on you.”

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    52,951
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    60 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una preghiera contro la blasfemia

    ovvero la legge sulla blasfemia è molto simile a quella che i cattolici vogliono imporre in italia mettedo multe e carcere a chi non espone il crocifisso nelle scuole e negli uffici pubblici..hefico:
    http://forum.politicainrete.net/poli...per-tutti.html
    Ultima modifica di anton; 20-04-11 alle 12:38
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    06 Aug 2010
    Messaggi
    16,914
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una preghiera contro la blasfemia

    Citazione Originariamente Scritto da anton Visualizza Messaggio
    ovvero la legge sulla blasfemia è molto simile a quella che i cattolici vogliono imporre in italia mettedo multe e carcere a chi non espone il crocifisso nelle scuole e negli uffici pubblici..hefico:
    http://forum.politicainrete.net/poli...per-tutti.html
    :gratgrat:Non mi risulta che la pena per chi non espone il crocifisso sia la lapidazione Anton....ma che dici?non è che hai perso una occasione di tacere?...........comunque sto facendo incetta di pietre pomici (non si sa mai)

  4. #4
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    52,951
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    60 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una preghiera contro la blasfemia

    Citazione Originariamente Scritto da largodipalazzo Visualizza Messaggio
    :gratgrat:Non mi risulta che la pena per chi non espone il crocifisso sia la lapidazione Anton....ma che dici?non è che hai perso una occasione di tacere?...........comunque sto facendo incetta di pietre pomici (non si sa mai)
    ho detto simile... non uguale.... perchè il principio è lo stesso,...ovvero la voglia di imporre e di assoggettare...
    e se fai collezione di pietre pomici evidentemente il desiderio ce lo hai.,...iaociao:
    Ultima modifica di anton; 20-04-11 alle 12:58
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    06 Aug 2010
    Messaggi
    16,914
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una preghiera contro la blasfemia

    Citazione Originariamente Scritto da anton Visualizza Messaggio
    se fai collezione di pietre pomici evidentemente il desiderio ce lo hai.,...iaociao:
    Non mi risulta che ho detto che le accumulo per me..................ma conoscendo certi "cattolici" (qualcuno posta anche in questo forum) non si sa maiiaociao:

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    2,150
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una preghiera contro la blasfemia

    A leggere l'articolo mi sembra che si tratti di una preghiera contro la legge pakistana che proibisce ciò che è percepito come blasfemia contro l'islam piuttosto che una preghiera contro la blasfemia in se, come il titolo parrebbe suggerire.

  7. #7
    Disilluso cronico
    Data Registrazione
    25 Nov 2009
    Località
    All your base are belong to us
    Messaggi
    14,802
    Mentioned
    132 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Rif: Una preghiera contro la blasfemia

    Una preghiera per aiutare chi è minacciato, dato che tale legge esiste praticamente solo per fornire pretesti tesi all'eliminazione di cristiani e di altre minoranze non islamiche (o diversamente islamiche).

    Oggi è Venerdì Santo, una giornata che ci ricorda un semplice fatto: seguire Cristo significa aspettarsi di essere calunniati, derisi, disprezzati, perseguitati, torturati ed uccisi. Succede in tutto il mondo, anche in quello cosiddetto civilizzato. Unisco la mia preghiera a quella di tutti coloro che chiedono l'aiuto del Signore e si impegnano personalmente in ogni modo contro questo stato di cose.
    .
    L'ultimo uomo ad essere entrato in Parlamento con intenzioni oneste.

    Non basta negare le idee degli altri per avere il diritto di dire "Io ho un'idea". (G. Guareschi)

 

 

Discussioni Simili

  1. Sana blasfemia
    Di Cattivo nel forum Laici e Laicità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-02-12, 16:53
  2. Blasfemia
    Di -Uruz- nel forum Destra Radicale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 29-04-06, 12:05
  3. Cristiani e musulamani uniti contro la blasfemia
    Di alfredoibba nel forum Destra Radicale
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 24-02-06, 17:44
  4. l'Islam: clausola contro la blasfemia nello statuto ONU
    Di ciaparat nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 11-02-06, 14:37
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 28-04-05, 23:42

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226