User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 19
  1. #1
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Se l'assoluzione diventa un diritto civile

    Se l'assoluzione diventa un diritto civile

    di Mario Palmaro28-04-2011

    Un sacerdote cattolico può negare l’assoluzione a un penitente? Sembrerebbe di no, almeno a leggere certa stampa laica. A Treviso una donna, determinata a sposare civilmente un uomo divorziato, si è vista rifiutare l’assoluzione dal confessore. Apriti cielo: la Repubblica, usando le tinte fosche del dramma, descrive la signora che esce “dal confessionale con le lacrime agli occhi”, e parla di “fedele trevigiana messa alla porta”.

    Il superiore del convento, da un lato, e il reggente della penitenzieria apostolica, dall’altro, hanno spiegato che il comportamento del religioso non ha nulla di anomalo, e che anzi «quel sacerdote non poteva comportarsi diversamente». Normale amministrazione dei sacramenti, insomma. Ma allora, come è possibile che la Chiesa venga processata in pubblica piazza mediatica, per aver agito in coerenza con ciò che continua a fare da secoli? Lo “scandalo” del mondo secolarizzato ha i suoi perché, e converrà provare a metterli in fila.

    In primo luogo, l’uomo moderno è stato abituato a ragionare con le categorie dei diritti, abolendo completamente la prospettiva dei doveri. In questa visione distorta, Dio non ha diritti, mentre l’uomo detiene i cosiddetti diritti civili, che implicano la perfetta sovrapposizione tra desiderio e sua realizzazione. Se un fedele desidera confessarsi, significa che desidera l’assoluzione: ergo, qualcuno gliela deve dare. Il fedele è come un consumatore, la Chiesa eroga un servizio a richiesta. Il fedele è un cliente, che com’è noto, ha sempre ragione anche quando ha torto. Ovviamente, questa non è più la Chiesa, ma la sua caricatura; e tuttavia, i maitre à penser della cultura laica esigono dal Papa e dai preti questa “attualizzazione” del cattolicesimo alle esigenze della modernità.

    Seconda osservazione: quando parlano di dottrina cattolica, i giornali laici dimostrano un’ignoranza enciclopedica, alimentata da un atteggiamento pretestuoso: tutto serve per gettare una cattiva luce sul cattolicesimo e, soprattutto, sulla sua esigente morale in materia sessuale e familiare. Se il confessore avesse rifiutato l’assoluzione a un evasore impenitente, quelli di Repubblica l’avrebbero portato in trionfo, perché per loro “divorziare è bello”, mentre non pagare le tasse è imperdonabile.

    Terza, fondamentale considerazione: se questi falsi scandali contro la Chiesa stanno diventando sempre più frequenti, lo dobbiamo all’esistenza di un “cattolicesimo senza dottrina”. Un cattolicesimo che ha deciso di abolire alcuni spezzoni delle verità insegnate della Chiesa, con la scusa che “tanto queste cose la gente le sa”, argomento perfetto per fare in modo che la gente smetta di saperle. Ma ogni volta che una verità cattolica viene taciuta o non viene testimoniata, lo spazio di libertà della Chiesa si riduce. Se, ad esempio, per decenni si abolisce la categoria teologia del “castigo di Dio”, quando poi un buon cattolico la rispolvera, subisce il linciaggio mediatico. Se si ripete per decenni che l’inferno è vuoto, quando poi qualcuno torna a parlare della salvezza delle anime viene chiesta la sua perizia psichiatrica. Se taluni sacerdoti sviliscono la confessione, trasformandola in una chiacchierata dal lieto fine garantito, ecco che il prete che rifiuta l’assoluzione per mancanza del proposito di non più peccare viene messo in croce dai media. Man mano che la Chiesa rinuncia a ribadire opportune et importune soprattutto le verità più scomode, il mondo moderno erode il territorio della libertas Ecclesiae e la riduce al silenzio.

    Come sempre, insomma, l’apologetica fronteggia due minacce: da un lato, l’animosità dei nemici della Chiesa; dall’altro, lo stato confusionale interno al mondo cattolico, incarnato da quei cattolici che hanno pensato fosse buona cosa sostituire – metaforicamente - i tarallucci al pane azimo delle ostie. Come se la Chiesa fosse stata fondata da Cristo perché tutto finisse, appunto, a tarallucci e vino. Come se i cristiani fossero stati chiamati a portare nel mondo zucchero piuttosto che sale. Una religione dell’amore, ma senza il sacrificio. Un cattolicesimo rappresentato, più che da Roma, da Woodstock, dove i confessori assolvono tutti, a prescindere. E dove Gesù perdona la peccatrice, ma le raccomanda di tornarsene a peccare come e più di prima. Per fare contenta Repubblica.

    La Bussola Quotidiana notiziario cattolico di opinione online: Se l'assoluzione diventa un diritto civile
    “Pray as thougheverything depended on God. Work as though everything depended on you.”

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    From beyond
    Data Registrazione
    13 Oct 2006
    Messaggi
    59,228
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    528 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Rif: Se l'assoluzione diventa un diritto civile

    ... secondo me la signora deve avere qualche problema cognitivo... non si capisce infatti per quale motivo sarebbe andata a confessarsi senza aver considerato che per l'assoluzione è necessario il contestuale proponimento di non commettere gli atti "peccaminosi" appena confessati...

    ... secondo voi, potrebbe esserci casi di fraintendimenti tra confessore e penitente?

    “In amore non essere un mendicante, sii un imperatore. Dà e resta semplicemente a vedere che cosa accade...”

  3. #3
    STATI UNITI D'EUROPA!
    Data Registrazione
    02 Feb 2011
    Località
    Stati Uniti d'Europa
    Messaggi
    21,396
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Rif: Se l'assoluzione diventa un diritto civile

    bell'articolo di Palmaro. con ironia ha saputo dire cose giustissime.
    Ultima modifica di TEBELARUS; 29-04-11 alle 17:52
    PROPOSTE POLITICHE
    ► STATI UNITI D'EUROPA, SUBITO! Tutti gli Stati a Ovest della Russia!
    ♫ Top 25 Vocal Trance Spring 2015 l Amazing Vocal Trance Mix ♫

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    06 Aug 2010
    Messaggi
    16,914
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Se l'assoluzione diventa un diritto civile

    Citazione Originariamente Scritto da Polemiko Visualizza Messaggio
    ... secondo me la signora deve avere qualche problema cognitivo... non si capisce infatti per quale motivo sarebbe andata a confessarsi senza aver considerato che per l'assoluzione è necessario il contestuale proponimento di non commettere gli atti "peccaminosi" appena confessati...

    ... secondo voi, potrebbe esserci casi di fraintendimenti tra confessore e penitente?
    Per essere assolti oltre il pentimento serve il proposito di non commettere più il peccato, se manca uno di questi punti ovvio manca l assoluzione: Il tutto è a discrezione del confessore (anche perchè nessuno può entrare nel segreto del confessionale). Visto che nessuno può entrare nel segreto del confessionale , la stampa ha perso una occasione per tacere: Nel particolare mi sembra giusta la mancata assoluzione , ma anche se non mi sembrava giusta avrei dovuto tacere (sia per il segreto...........) e sia perchè a ruolo il confessore ha l arbitrioiaociao:

  5. #5
    STATI UNITI D'EUROPA!
    Data Registrazione
    02 Feb 2011
    Località
    Stati Uniti d'Europa
    Messaggi
    21,396
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Rif: Se l'assoluzione diventa un diritto civile

    Le parti della confessione:
    Citazione Originariamente Scritto da Cuordileone Visualizza Messaggio
    La santa Confessione è il Sacramento più necessario all’uomo, dopo il Battesimo. Qui s’incontrano l’infinita misericordia di Dio e l’infinita miseria dell’uomo. In un ineffabile mistero d’amore, Gesù, che assolve per mezzo del suo ministro, non solo toglie dall’anima del peccatore ogni colpa, tristezza e pena dell’Inferno, ma infonde in essa la sua grazia, la sua bellezza, la sua gioia, la speranza del Paradiso.

    La Confessione frequente mantiene il fervore e aumenta lo splendore della fede e della purezza.

    Molti santi usavano e consigliavano la Confessione frequente, anche quotidiana.

    Per confessarsi bene occorrono cinque cose.

    L’esame.
    E’ una diligente ricerca dei peccati commessi contro Dio, il prossimo e noi stessi dopo l’ultima Confessione ben fatta.


    Il dolore.
    E’ l’elemento essenziale della Confessione. Consiste nel rincrescimento interno, sommo, universale, soprannaturale di aver offeso Dio e di aver meritato i suoi castighi.


    Il proponimento.
    E’ il proposito sincero di non voler più ricadere nel peccato e di fuggirne le occasioni.


    La Confessione.
    E’ l’accusa dei propri peccati. Deve essere integra, sincera, chiara, per i peccati mortali. E’ bene confessare anche quelli veniali.

    La soddisfazione.
    E’ la penitenza che ci impone il confessore alla quale ogni anima cristiana aggiunge l’offerta delle sue sofferenze quotidiane.
    FONTE: post 1 di un'altra discussione

    per spiegazione estesa leggere gli art.1422-1470 del catechismo: Catechismo della Chiesa Cattolica - Il sacramento della Penitenza e della Riconciliazione
    Ultima modifica di TEBELARUS; 29-04-11 alle 18:53
    PROPOSTE POLITICHE
    ► STATI UNITI D'EUROPA, SUBITO! Tutti gli Stati a Ovest della Russia!
    ♫ Top 25 Vocal Trance Spring 2015 l Amazing Vocal Trance Mix ♫

  6. #6
    From beyond
    Data Registrazione
    13 Oct 2006
    Messaggi
    59,228
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    528 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Rif: Se l'assoluzione diventa un diritto civile

    Citazione Originariamente Scritto da largodipalazzo Visualizza Messaggio
    Per essere assolti oltre il pentimento serve il proposito di non commettere più il peccato, se manca uno di questi punti ovvio manca l assoluzione
    ... ma infatti non capisco l'atteggiamento della donna... :gratgrat:

    ... se sai in partenza che non hai il proposito di non commettere più determinate azioni, perchè pretendi di essere assolta? :gratgrat:

    “In amore non essere un mendicante, sii un imperatore. Dà e resta semplicemente a vedere che cosa accade...”

  7. #7
    STATI UNITI D'EUROPA!
    Data Registrazione
    02 Feb 2011
    Località
    Stati Uniti d'Europa
    Messaggi
    21,396
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Rif: Se l'assoluzione diventa un diritto civile

    Citazione Originariamente Scritto da Polemiko Visualizza Messaggio
    ... ma infatti non capisco l'atteggiamento della donna... :gratgrat:

    ... se sai in partenza che non hai il proposito di non commettere più determinate azioni, perchè pretendi di essere assolta? :gratgrat:
    la risposta è nell'articolo stesso: c'è un gruppo di persone che si dicono cattoliche ma non ha la più pallida idea di cosa dice la dottrina e che la dottrina la fa il clero cattolico. Queste persone pensano che ognuno decide con la sua testa cosa è cattolico e che il clero deve adeguarsi, altrimenti "è bigotto". quella donna sarà vissuta per anni parlando con persone con quelle idee lì e poi quando è incappata nel comportamento di quel prete non ha pensato lei di essere ignorante ma che il problema era il prete "bigotto" o "fariseo".
    PROPOSTE POLITICHE
    ► STATI UNITI D'EUROPA, SUBITO! Tutti gli Stati a Ovest della Russia!
    ♫ Top 25 Vocal Trance Spring 2015 l Amazing Vocal Trance Mix ♫

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    06 Aug 2010
    Messaggi
    16,914
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Se l'assoluzione diventa un diritto civile

    Citazione Originariamente Scritto da AURELIO AUGUSTO Visualizza Messaggio
    l: c'è un gruppo di persone che si dicono cattoliche ma non ha la più pallida idea di cosa dice la dottrina e che la dottrina la fa il clero cattolico. Queste persone pensano che ognuno decide con la sua testa cosa è cattolico e che il clero deve adeguarsi,".
    Qui non si tratta di aggiustarsi la fede .....ma la mancanza di un fondamento teologico. Vedo che Polemiko tale fondamento lo ha...gli altri:gratgrat:forse un termine esiste "farisei"

  9. #9
    STATI UNITI D'EUROPA!
    Data Registrazione
    02 Feb 2011
    Località
    Stati Uniti d'Europa
    Messaggi
    21,396
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Rif: Se l'assoluzione diventa un diritto civile

    Citazione Originariamente Scritto da largodipalazzo Visualizza Messaggio
    Qui non si tratta di aggiustarsi la fede .....ma la mancanza di un fondamento teologico. Vedo che Polemiko tale fondamento lo ha...gli altri:gratgrat:forse un termine esiste "farisei"
    forse quella donna sapeva che sposare un divorziato è peccato però ha pensato che il prete avrebbe dovuto darle l'assoluzione per non essere un fariseo, uno che non guarda il cuore della legge ma solo l'aspetto formale di essa. hefico:
    Ultima modifica di TEBELARUS; 29-04-11 alle 20:33
    PROPOSTE POLITICHE
    ► STATI UNITI D'EUROPA, SUBITO! Tutti gli Stati a Ovest della Russia!
    ♫ Top 25 Vocal Trance Spring 2015 l Amazing Vocal Trance Mix ♫

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    06 Aug 2010
    Messaggi
    16,914
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Se l'assoluzione diventa un diritto civile

    Citazione Originariamente Scritto da AURELIO AUGUSTO Visualizza Messaggio
    forse quella donna sapeva che sposare un divorziato è peccato però ha pensato che il prete avrebbe dovuto darle l'assoluzione per non essere un fariseo, uno che non guarda il cuore della legge ma solo l'aspetto formale di essa. hefico:
    Premesso che non spetta a nessun uomo commentare l operato del confessore..........il confessore ha tenuto fede al suo ufficio (ha fatto la cosa giusta). La donna ignorava un fondamento teologico (anzi più di uno).
    non ho capito " uno che non guarda il cuore della legge ma solo l'aspetto formale di essa" ciò vale poco nella confessione , bisogna pentirsi e promettere di non peccare più , ripeto se manca questo non bisogna assolvere (ovvio il confessore ha l arbitrio) e poi il tutto è specificato nell atto di doloreiaociao:

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Quando il diritto di sciopero diventa arbitrio
    Di Kobra nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 29-06-12, 10:06
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 24-04-12, 13:15
  3. TRUFFA AL TG1: LA PRESCRIZIONE DIVENTA ASSOLUZIONE !!!!
    Di Andrea.libero nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 27-02-10, 08:48
  4. Come si diventa piloti di aviazioni civile?
    Di Squalo nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 29-06-09, 20:58
  5. VBS diventa aeroporto civile
    Di landingFCO nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06-08-07, 12:25

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226