User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Comunione e Liberazione
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    2,812
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito "A ognuno il suo santo"

    L'UCCISIONE DI BIN LADEN
    A ognuno il suo santo

    06/05/2011 - La morte di Bin Laden, la reazione degli americani, la beatificazione di Giovanni Paolo II: di fronte a quanto successo nei giorni scorsi, alcuni studenti di Gs di Milano hanno scritto un volantino, che hanno distribuito fuori da scuola. Ecco il testo

    Festeggiamenti negli Usa per la morte di Bin Laden.

    Festeggiamenti negli Usa per la morte di Bin Laden.

    La straordinaria coincidenza di fatti di portata storica avvenuti domenica scorsa, 1° maggio, in contesti e luoghi diversi, per mano di personaggi che difficilmente avremmo immaginato recitare sullo stesso palco, non ci ha lasciato indifferenti.
    Benedetto XVI proclamava beato il suo amato predecessore Giovanni Paolo II e un milione e mezzo di pellegrini partecipavano commossi e grati alla cerimonia.
    In Pakistan, una squadra speciale dell’esercito americano eseguiva una missione segreta lungamente preparata che, dopo dieci anni di guerre e inutili ricerche, riusciva a stanare Osama Bin Laden. E lo uccideva. Appena appresa la notizia, migliaia di americani esultavano nelle piazze delle principali città, all’urlo «Giustizia è stata fatta», oltraggiando fotografie del leader di Al Qaeda.
    Ci siamo trovati a disagio di fronte alle immagini delle isteriche manifestazioni di gioia per la morte di un uomo. Abbiamo rivisto in esse la sconvolgente reazione che in alcuni paesi arabi aveva acceso piazze terribilmente simili dieci anni fa, dopo il crollo delle Torri Gemelle.
    Eppure giornali e televisioni sembrano non accorgersene, per dilungarsi in pur giuste analisi politiche. Si ripercorrono le tappe della lunga guerra al terrore; si ritrasmettono le rivendicazioni video dei terroristi accanto al messaggio di Obama alla nazione e al mondo intero.
    Perché la gente esulta? Si parla di sconfitta del male, di un pericolo venuto meno, si annuncia che il tempo della paura è passato.
    Abbiamo provato ad immaginarci un americano, di ritorno dai momenti euforici vissuti in piazza. Forse, anche lui, come noi, ha sentito le prime dichiarazioni della CIA su possibili ritorsioni e nuovi attentati terroristici. E si è di nuovo trovato solo con la sua paura.
    Ma allora chiediamo: può un assassinio perpetrato a sangue freddo dall’altra parte del mondo ricostruire grattacieli distrutti e riportare in vita migliaia di vite tragicamente spezzate? È forse più lieve la mancanza o più pieno il cuore? E che cos’è, quindi, la giustizia?
    Non possiamo accettare che la reazione a un fatto doloroso sia solo la rabbia e la sete di vendetta.
    Non possiamo perché abbiamo visto e conosciuto uomini che questo dolore lacerante l’hanno sperimentato fino in fondo, che ancora oggi convivono con le fatiche della mancanza di una persona amata strappata ingiustamente. Persone come la vedova Margherita Coletta che, il giorno stesso in cui suo marito fu ucciso nell’attacco terroristico di Nassirya, davanti ai giornalisti, con il vangelo in mano, parlò di perdono. Come padre Christian, l’abate dei sette monaci di Notre Dame de l’Atlas, in Algeria - il cui martirio ha ispirato il film Uomini di Dio - che pregò davanti alla salma del capo del Gruppo Islamico Armato, che li avrebbe sgozzati di lì a qualche mese.
    Che cosa può vincere la paura? Ci risuonano nelle orecchie le parole di papa Wojtyla all’inizio del suo pontificato: «Non abbiate paura: aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo!» Sono parole ancora attuali: non abbiamo bisogno di sconfiggere il terrorismo, abbiamo bisogno di vincere la paura. Abbiamo bisogno della serenità che Giovanni Paolo II, con la sua vita, ci ha testimoniato.
    Il fascino di questa serenità ha riempito le piazze di Roma e ha travolto anche noi.
    Al nervoso tentativo di vincere la paura eliminando i propri nemici, noi preferiamo uomini liberi, che hanno realmente cambiato la storia, come il beato Giovanni Paolo II. A ognuno il suo santo.
    Come ha detto padre Federico Lombardi dopo l’annuncio della morte di Bin Laden: «Nessun cristiano - cioè nessun uomo libero, diciamo noi - esulta per la morte di un uomo».
    Maria Teresa, Lucia, Pietro, Maria Chiara, Martino, Maddalena, Simone, Teresa, Andrea
    Questi ragazzi hanno davvero capito tutto.
    --
    “Don Giussani è stato ‘profeta’ dell’insopprimibile anelito dell’incontro con Dio per l’uomo del nostro tempo"Card. Angelo Bagnasco

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    You had me at hello
    Data Registrazione
    11 Nov 2010
    Località
    Da hielt ich sie, die stille bleiche Liebe
    Messaggi
    407
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: "A ognuno il suo santo"

    ma d'altronde gli ameri-cani festeggiano fuori ai carceri quando viene giustiziato qualcuno... è una società basata sull'odio...

  3. #3
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,953
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Rif: "A ognuno il suo santo"

    Citazione Originariamente Scritto da ulell Visualizza Messaggio
    Questi ragazzi hanno davvero capito tutto.
    è un bello scritto :giagia:
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 08-08-13, 00:02
  2. La democrazia diretta: l'unica salvessa !" Ognuno vale uno"
    Di santiago gonzales nel forum Fondoscala
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06-03-13, 14:42
  3. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12-03-10, 20:42
  4. Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 13-01-08, 11:09
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25-09-06, 22:26

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226