User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Christianita
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Ελευσίνα
    Messaggi
    17,061
    Mentioned
    27 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Giovanardi contro Canapisa

    Canapisa, Giovanardi:
    "Misure straordinarie"


    Il sottosegretario con delega alla famiglia e alle politiche antidroga interviene sulla manifestazione che si dovrebbe svolgere il 28 maggio a Pisa
    VOTA IL SONDAGGIO

    Pisa, 13 maggio 2011 - ''Nell'ultimo mese tra la Toscana e la Liguria si sono verificati tragici eventi, collegati con l'uso di droghe, che hanno visto il decesso di giovani frequentatori di rave party e una bestiale aggressione a due carabinieri''.

    E' la denuncia di Carlo Giovanardi, sottosegretario con delega alla Famiglia e alle politiche antidroga, che, in una nota, annuncia di avere chiesto alle autorità locali un'attività di controllo straordinaria in occasione
    di una ''manifestazione denominata 'Canapisa', incentrata sul consumo e la propaganda della cannabis, dove si sostiene che il divieto di usare sostanze psicoattive lede prima di tutto il diritto di ogni persona all'autodeterminazione'', che si svolgerà il 28 maggio a Pisa, con l'autorizzazione del Comune.

    ''Ho scritto al Procuratore della Repubblica, al Prefetto, al Questore e al Sindaco di Pisa - dice Giovanardi - perché, tenuto conto degli eventuali profili di illegalià e dei possibili rischi sanitari associati ad un evento con le caratteristiche annunciate, mi facciano conoscere se siano state previste 'misure straordinarie di controllo dell'ordine pubblico, di contrasto del fenomeno dello spaccio delle sostanze stupefacenti, nonche' per la verifica del rispetto del divieto di propaganda pubblicitaria previsto dal testo unico in materia di
    disciplina degli stupefacenti e delle sostanze psicotrope'''

    La Nazione - Pisa - Canapisa, Giovanardi: "Misure straordinarie"
    «Feared neither death nor pain,
    for this beauty;
    if harm, harm to ourselves.»
    (Ezra Pound - Canto XX, The Lotus Eaters)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Christianita
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Ελευσίνα
    Messaggi
    17,061
    Mentioned
    27 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Giovanardi contro Canapisa

    CANAPISA e' SOTTO ATTACCO!!!!!!! LEGGI IL COMUNICATO!!!
    LA VERA FACCIA DEL PROIBIZIONISMO


    L'osservatorio Antiproibizionista/Canapisa Crew è un gruppo di liberi/e
    cittadini/e, lavoratori/trici, studenti/esse e precari/e, che combatte
    ormai da anni contro i danni del proibizionismo, una pratica barbara
    che, in nome di un moralismo di facciata, incarcera milioni di persone,
    finanzia le narcomafie, scatena guerre e massimizza i danni legati al
    consumo di sostanze, che girano indisturbate grazie al mercato
    neoliberista senza regole in cui lo stesso proibizionismo le ha
    relegate: il mercato nero.

    Il fallimento del proibizionismo è sotto gli occhi di tutti. Nonostante
    i tanti problemi, non è riuscito a contrastare l'uso, l'abuso e la
    dipendenza, che stanno invece aumentando esponenzialmente, né tantomeno
    ha saputo porre un freno al mercato nero, che non accenna a recedere
    neanche per effetto della crisi. La "guerra contro la droga" rivela
    dunque la sua vera natura di "crociata contro i consumatori", uno
    strumento di controllo sociale che colpisce in particolar modo le classi
    più deboli.

    Il movimento antiproibizionista negli anni è cresciuto, ha saputo
    raccogliere sempre maggiori consensi e adesioni, ha stretto alleanze,
    organizzato seminari in cui si è costantemente confrontato con
    scienziati, sociologi ma soprattutto con coloro che più di tutti
    necessitano di consigli e informazioni: i consumatori di sostanze.
    L'evento di punta dell'Osservatorio Antiproibizionista è Canapisa, una
    Street Parade gioiosa, pacifica, colorata e musicale che ogni anno, a
    fine Maggio, attraversa la nostra città. Nonostante le critiche
    infondate che tutti gli anni le vengono scagliate contro,
    Canapisa cerca di favorire lo sviluppo di una cultura pacifica e
    critica fondata sull'autodeterminazione, sul rispetto altrui e sulle
    politiche di riduzione dei danni prodotti dal proibizionismo.

    Le polemiche meramente strumentali sul degrado che la nostra
    manifestazione porterebbe in città sono costruite ad arte dalla politica
    cittadina stessa per mezzo di associazioni e cittadini compiacenti. Il
    consueto polverone sollevato intorno al prossimo svolgimento
    dell'undicesima edizione di Canapisa, quest'anno, ha spianato la strada
    all'intervento autoritario del sottosegretario alle politiche della
    famiglia Carlo Giovanardi, il massimo esponente dell'ideologia
    proibizionista in Italia, il quale, con l'avallo delle istituzioni
    “Democratiche” del comune di
    Pisa, sta cercando di sabotare la nostra manifestazione da anni con il
    fine ultimo di criminalizzare i partecipanti che, animati da passione
    civile, il 28 maggio scenderanno in piazza per chiedere in maniera forte
    forte ed inequivocabile l'abolizione di tre leggi e la messa in atto di
    politiche nuove che si fondino sull'informazione sulle sostanze e sulle
    pratiche di riduzione del danno e che prendere il posto della
    repressione proibizionista.

    Giovanardi, lo zar antidroga italiano, si è scagliato in questi giorni
    contro la nostra manifestazione per provare a zittire il dissenso che
    ogni anno esprimiamo con forza contro le sue politiche, che sono servite
    soltanto a riempire le carceri di giovani. A causa di questo suo
    intervento, l'atteggiamento delle istituzioni cittadine, con le quali
    negli anni scorsi abbiamo collaborato per garantire la miglior riuscita
    della Street con il minore impatto sulla città, nei nostri confronti è
    cambiato radicalmente. La commissione sicurezza tenutasi ieri ha
    valutato la questione pregiudizialmente, ha sostenuto senza alcuna
    motivazione concreta la necessità di annullare la nostra visibilità e
    l'efficacia della nostra comunicazione, ghettizzandoci nelle vie
    periferiche della città, con la minaccia di controlli eccezionali su
    tutti i fronti.
    Queste restrizioni imposte dall'alto hanno il solo scopo di far fallire
    la manifestazione, alzando la tensione. Tutto questo per noi è
    inaccettabile, PRETENDIAMO che il nostro diritto costituzionale a
    manifestare sia rispettato nei tempi e nelle forme che vogliamo () e non
    accettiamo di soccombere alla logica della macchina oscurantista e
    proibizionista
    ordita nei nostri confronti, una vera e propria macchina del fango che
    tenta di distorcere l'immagine di Canapisa, dipingendola in maniera del
    tutto falsa, retorica e fuorviante.

    Riteniamo che non sia un caso che il sondaggio con cui La Nazione ha
    chiesto ai suoi lettori, che notoriamente sono la parte più
    conservatrice della città, quale opinione avessero in merito allo
    svolgimento di Canapisa, indichi che l'89% sia favorevole, poiché in
    primo luogo deve essere tutelato il diritto a manifestare.

    A dieci giorni di distanza siamo consapevoli che la partecipazione sarà
    molto numerosa. Come possono pensare le istituzioni di affrontare la
    giornata del 28 alzando al massimo la tensione e rendendo pericolosa
    quella che tutti gli anni è stata una manifestazione pacifica gestita
    efficacemente?
    Che senso ha mettere in pericolo i migliaia di partecipanti pur di non
    fare passar il corteo nel centro cittadino e
    senza concedere l'arrivo in una piazza centrale, da cui le persone
    possono tranquillamente defluire come in ogni altra manifestazione?
    Che senso ha portare migliaia di persone su una strada statale
    periferica senza curarsi delle modalità di arrivo di un corteo così
    numeroso?
    La sola risposta che possiamo immaginare è che il pregiudizio regna
    all'interno delle decisioni prese e che la politica del terrore si sta
    abbattendo su di noi!

    Questo nostro appello è rivolto a tutt i i liberi cittadini, le
    associazioni, la società civile, i sindacati ed i partiti politici che
    non si riconoscono in questo modo di fare politica e di gestire la cosa
    pubblica. Non vogliamo essere la prossima vittima sacrificale di questa
    cultura repressiva.
    Per questo abbiamo deciso di convocare per Sabato 21 Maggio alle 17.00
    un'assemblea cittadina presso il Polo Carmignani (dietro p.zza
    Cavalieri), durante la quale discutere pubblicamente della questione. Ci
    auguriamo infine di poter riportare il dibattito sulle problematiche
    inerenti al proibizionismo e non di dover continuare a discutere di
    censura o di limitazioni alla libertà di espressione. Ma in fondo
    pensandoci bene che cosa è il proibizionsmo se non una limitazione della
    libertà di espressione ed una forma di censura?

    Il re è nudo.
    «Feared neither death nor pain,
    for this beauty;
    if harm, harm to ourselves.»
    (Ezra Pound - Canto XX, The Lotus Eaters)

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    14 May 2011
    Messaggi
    147
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Giovanardi contro Canapisa

    Citazione Originariamente Scritto da dedelind Visualizza Messaggio

    Il re è nudo.

  4. #4
    Christianita
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Ελευσίνα
    Messaggi
    17,061
    Mentioned
    27 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Giovanardi contro Canapisa

    Droga, 'Canapisa': in 5.000 alla sfilata antiproibizionista
    Dopo settimane di polemiche corteo si svolge pacificamente

    28 maggio, 209

    (ANSA) - PISA, 28 MAG - Circa 5.000 persone hanno sfilato in corteo a Canapisa, la manifestazione antiproibizionista che si svolge a Pisa ed e' giunta quest'anno, dopo settimane di polemiche, all'undicesima edizione. La sfilata, che all'ultimo momento e' stata autorizzata dalla questura con la formula della street parade (nove i carri in strada con musica techno a tutto volume), si e' svolta in modo assolutamente pacifico. Il sottosegretario Carlo Giovanardi, che dirige il dipartimento antidroga della presidenza del consiglio, aveva chiesto alle autorita' locali di vietare la manifestazione.(ANSA).

    Droga, 'Canapisa': in 5.000 alla sfilata antiproibizionista - Toscana - ANSA.it
    «Feared neither death nor pain,
    for this beauty;
    if harm, harm to ourselves.»
    (Ezra Pound - Canto XX, The Lotus Eaters)

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-07-12, 11:01
  2. CARLO GIOVANARDI CONTRO LA RETORICA RISORGIMENTALE
    Di Napoli Capitale nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 23-10-11, 16:40
  3. Anche Giovanardi in rivolta contro Silvio
    Di brunik nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 17-04-10, 19:14
  4. contro ordine Giovanardi: no reato immigrazione
    Di tommaso2 nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 21-05-08, 19:56
  5. Petizione contro Giovanardi
    Di cannigo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 04-09-07, 15:28

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226