User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    377
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito possibile la serieta' liturgica (messa Papale a Venezia)

    Traggo dal blog di messainlatino.it


    Vi proponiamo un bellissimo commento sulla celebrazione del Santo Padre a Mestre lo scorso 8 maggio 2011 al parco San Giuliano.
    Condividiamo l'apprezzamento per la cura (e realizzazione) degli elmenti statici (palco con presbiterio, abside e ciborio, altare papale, iconografia bizantina) e di quelli "vivi" (servizio dei ministranti, scelta ed esecuzione dei canti, partecipazione dei fedeli, celebrazione) della liturgia papale.

    E ci uniamo accoratamente alle lodi che l'autore rivolge ai competenti e seri responsabili della mise ensemble eucaristica (ammonimenti compresti!).

    Roberto



    Una Basilica a cielo aperto:
    la messa del Papa a Mestre, un esempio per le future maxicelebrazioni papali


    L'ho vista in TV, tutta quanta, e ne sono stato davvero edificato. Parlo della celebrazione della Messa di Benedetto XVI nel parco mestrino di San Giuliano. Dobbiamo dare atto agli organizzatori di aver offerto, sul serio, un tempo di preghiera e raccogliemento a tutte le 300 mila persone presenti, e ai milioni di cristiani collegati in video.
    Il cosiddetto "palco papale" era un vero e proprio abside basilicale, con la riproduzione in gigantografia su tela di mosaici in stile bizantino veneziano. L'altare coperto dal ciborio, pilastri che inframezzavano l'enorme presbiterio e lo splendido e semplicissimo ambone che richiamava visivamente quello di San Marco. Tutto era studiato nei dettagli.
    Il simbolismo era evidentemente preparato e adattato anche alle esigenze televisive. Niente biancume iconoclasta o peggio ancora palchi da concerto rock o manifestazione politica: i cerimonieri organizzatori veneti ci hanno finalmente una cattedrale virtuale, degna di una Messa papale, in puro stile Benedetto XVI.
    Ma non c'è da lodare solo la scenografia: tutto è stato veramente lodevole.


    La posizione di vescovi e presbiteri attorno al Papa celebrante, il canto dei ministri (il diacono ha cantillato il vangelo in maniera splendida e significativa), il canto gregoriano, a cui si è voluto dare - ed è ben giusto - il posto d'onore, senza dimenticare il canto assembleare (senza stravaganti novità, ma puntando sui canti più conosciuti).


    Ottimi e solenni i seminaristi ministranti, guidati - per quanto potevo vedere e sapere - dai precisi (ma discreti) cerimonieri di Padova, i proff. di liturgia Don Gianandrea Di Donna e padre Andrea Massarin, francescano, che ci hanno mostrato di saper unire le competenze teoriche (leggi qui) ad una sana pratica. Non è certo facile organizzare e gestire una celebrazione del genere, neanche sotto la supervisione esperta ed attenta del Maestro delle Celebrazioni pontificie Guido Marini.
    Un grazie vivissimo, quindi, a chi si è messo a servizio del Papa, per far risaltare la sua presenza e la sua parola. Non ci sono sfuggite, al riguardo, le direttive impartite alla sterminata assemblea liturgica: non sventolare bandiere, bandierine e striscioni (era ora che qualcuno lo dicesse! Siamo a Messa, mica allo stadio!) e soprattutto non applaudire, nemmeno all'omelia: ed infatti non si è udito neppure un battimano (ci vuole coraggio a dare un invito simile a 300 mila papa-fans!!!). La disciplina e la sincera devozione dei nordestini ha fatto il resto.
    Continuiamo così: mattone dopo mattone, anche le megacelebrazioni devono prendere la via giusta. Ieri ci è stato mostrato che un modo cattolico e romano di pregare in centinaia di migliaia è possibile.

    Testo preso da: "Una basilica a cielo aperto: la messa del Papa a Mestre, un esempio per le future maxicelebrazioni papali"
    fonte: Cantuale Antonianum.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista
    Data Registrazione
    11 Apr 2009
    Messaggi
    810
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: possibile la serieta' liturgica (messa Papale a Venezia)

    Sembra però che qualche geniale prete, forse terrorizzato dal ritorno della serietà, e preoccupato dal fatto che essa non solo non ostacola, ma anzi, facilita la partecipazione consapevole dei fedeli, si sia lanciato in patetiche chiose contro lo stile troppo "ingessato" della celebrazione. Eh, tempi duri per i creativi :sofico:
    Ultima modifica di Nazzareno; 14-05-11 alle 00:21

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 25-06-11, 18:49
  2. Domanda di TEOLOGIA LITURGICA
    Di Aquileiense nel forum Chiesa Ortodossa Tradizionale
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 11-09-08, 13:36
  3. Danza liturgica
    Di MementoMori nel forum Cattolici
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 24-03-07, 18:07
  4. Possibile impegno politico del principe di Venezia
    Di Cipriano (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 59
    Ultimo Messaggio: 03-09-05, 23:13
  5. Assemblea liturgica e Santa Messa
    Di theophilus nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 30-07-02, 23:39

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226