è proprio vero, non ci sono più i preti -e i frati- di una volta! almeno così scrivono al PD di Osimo. c'è anche da dire che non ci sono più i comunisti di una volta; ma questo i democrat di Osimo non ce lo dicono.
ARIDATECE PADRE BIAGIO


ARIDATECE PADRE BIAGIO
Giovedì 11 Giugno 2009 14:09 | Author: Matteo Biscarini |
L’episodio della propaganda elettorale a favore delle Liste Civiche avvenuto alla Parrocchia della Misericordia durante la messa ci ha fatto venire in mente Padre Biagio. Ricordiamo nitidamente che durante una campagna elettorale negli anni Settanta in piazza del Comune parlava il senatore Eolo Fabretti per il Pci, e contemporaneamente in quella del Teatro faceva un comizio Padre Biagio.

Erano anni di scontro e di rispetto. Padre Biagio era un prete tosto. L’allora direttore dell’Osservatore Osimano, giornale di orientamento comunista, Mariano Guzzini, polemizzò con lui sui teologi olandesi. Si racconta che il potente Arnaldo Forlani ritornasse precipitosamente dalla stazione di Ancona ad Osimo perché, dopo una iniziativa nella nostra città, si era dimenticato di omaggiarlo. A Padre Biagio piaceva giocare a poker. E noi lo attaccammo.

Chi ci conosce sa che non siamo buoni parrocchiani (anche se siamo onorati di poter collaborare con preti di giuste orazioni e molti fatti) e quindi non conosciamo bene il frate polacco.
Ci è bastato però ascoltare una sua predica in occasione dei funerali di un nostro parente. Di fronte al mistero della morte abbiamo ascoltato la telecronaca dell’arrivo in paradiso dell’anima del defunto e questo ci è stato sufficiente per capirne l’intimo rovello.

Per questo motivo l’episodio ci ha fatto venire in mente, per somiglianza fisica e fervore religioso il grande Enrico Maria Salerno di “Brancaleone alle Crociate”. Proclamando “Dio lo vuole”, di fronte al malcerto ponticello di funi, il crociato gridava:” Transeate lu cavalcone, omini de poca fede”.

Tutti ricordano come andò a finire.


Matteo Biscarini
Ultimo aggiornamento