User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Organismi e meccanismi

  1. #1
    ...
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    24,338
    Inserzioni Blog
    6
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Organismi e meccanismi

    Una differenza sostanziale tra un organismo e un meccanismo è che il primo funziona anche se un pezzo manca, mentre il secondo no. Mentre nel primo si prevedono anche gli imprevisti, nel secondo tutto deve funzionare precisamente “come un ingranaggio”, altrimenti il meccanismo si guasta. E’ questa la stessa differenza tra una vita e un libro. La vita è per l’appunto qualcosa di vivo, nella quale qualcosa può anche andare male senza pregiudicare tutto (non si smette di vivere se qualcosa va male), mentre un libro a cui manca qualche argomento o qualche logica perde tutto il filo. Questa similitudine vale anche per le religioni. Se esse fossero fondate solo su un formalismo, su un qualcosa da fare, senza nulla da vivere, semplicemente non durano, perché false, dato che l’uomo è qualcosa di vivo. Viceversa, non si può spiegare il funzionamento di un’istituzione come la Chiesa senza aver pensato che possa essere qualcosa di vivo come le persone che la compongono. Se l’attività ecclesiastica si limitasse al commento di un libro, non avrebbe molto successo nel mondo reale, ma se invece si tratta di vivere una vita, allora le cose cambiano e di molto. Sotto questi aspetti, l’ateismo somiglia molto ad un meccanismo, senza nulla che vivifica l’uomo, riducendo tutta la vita ad un semplice ingranaggio, qualcosa cioè di non vivente, il ché la dice lunga su quanto sia capace di spiegare il vivere, e di quanto possa essere realmente utile sulla lunga distanza. Le filosofie che non si rifanno a qualcosa di vivo non hanno molto da insegnare all’uomo. Ad Atene la filosofia fu appannaggio di pochi, Roma non fu conquistata da essa, ma dal cristianesimo. Mentre non si è mai visto un uomo morire per Plotino, se ne sono visti molti morire per Gesù Cristo. La più grande novità che una persona possa portare su questa terra è sé stessa, poiché una vita è quanto di più unico esista, dato il fatto che la vive una persona alla volta, e che solo comunicando la vita (e non le maschere, come affermato nel post precedente) si creano le società e altre persone.

    Organismi e meccanismi
    Ultima modifica di Cuordy; 29-05-11 alle 14:21
    "Per tutto il pensiero occidentale, ignorare il suo Medioevo significa ignorare se stesso" - Étienne Gilson


    "Se commettiamo ingiustizia, Dio ci lascerà senza musica" - Cassiodoro.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Messaggi
    661
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Organismi e meccanismi

    Citazione Originariamente Scritto da Cuordileone Visualizza Messaggio
    Mentre non si è mai visto un uomo morire per Plotino, se ne sono visti molti morire per Gesù Cristo.
    Domanda cattivella: in che modo morire per qualcuno (o per un'ideale) sottolinea quanto quel qualcuno (o quell'ideale) glorifichi la vita al di sopra della morte (o dell'assenza di vita)?

    Quanto al resto, come viene spesso fatto notare non esiste "un" ateismo, ovvero un corpus di idee univoche e coerenti tra loro che permettano a un ateo di definirsi tale: accanto a chi considera la vita un mero meccanismo e l'uomo una macchina (non mi viene in mente un pensatore specifico ma penso si possa pescare a piene mani nel Positivismo ottocentesco o da qualche parte attorno alla Rivoluzione Francese) c'è Nietzsche con il suo "sì e amen" (e su di lui non mi dilungo a meno che qualcuno non me lo chieda, se no poi divento noioso).

    Resurgens
    Dei due tipi di idealismo, quello teologico merita rispetto per i risultati ottenuti, quello razionalistico per le sue intenzioni - H. P. Lovecraft

  3. #3
    cancellato
    Data Registrazione
    13 Sep 2009
    Messaggi
    6,605
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Organismi e meccanismi

    Citazione Originariamente Scritto da Cuordileone Visualizza Messaggio
    Una differenza sostanziale tra un organismo e un meccanismo è che il primo funziona anche se un pezzo manca, mentre il secondo no. Mentre nel primo si prevedono anche gli imprevisti, nel secondo tutto deve funzionare precisamente “come un ingranaggio”, altrimenti il meccanismo si guasta. E’ questa la stessa differenza tra una vita e un libro. La vita è per l’appunto qualcosa di vivo, nella quale qualcosa può anche andare male senza pregiudicare tutto (non si smette di vivere se qualcosa va male), mentre un libro a cui manca qualche argomento o qualche logica perde tutto il filo. Questa similitudine vale anche per le religioni. Se esse fossero fondate solo su un formalismo, su un qualcosa da fare, senza nulla da vivere, semplicemente non durano, perché false, dato che l’uomo è qualcosa di vivo. Viceversa, non si può spiegare il funzionamento di un’istituzione come la Chiesa senza aver pensato che possa essere qualcosa di vivo come le persone che la compongono. Se l’attività ecclesiastica si limitasse al commento di un libro, non avrebbe molto successo nel mondo reale, ma se invece si tratta di vivere una vita, allora le cose cambiano e di molto. Sotto questi aspetti, l’ateismo somiglia molto ad un meccanismo, senza nulla che vivifica l’uomo, riducendo tutta la vita ad un semplice ingranaggio, qualcosa cioè di non vivente, il ché la dice lunga su quanto sia capace di spiegare il vivere, e di quanto possa essere realmente utile sulla lunga distanza. Le filosofie che non si rifanno a qualcosa di vivo non hanno molto da insegnare all’uomo. Ad Atene la filosofia fu appannaggio di pochi, Roma non fu conquistata da essa, ma dal cristianesimo. Mentre non si è mai visto un uomo morire per Plotino, se ne sono visti molti morire per Gesù Cristo. La più grande novità che una persona possa portare su questa terra è sé stessa, poiché una vita è quanto di più unico esista, dato il fatto che la vive una persona alla volta, e che solo comunicando la vita (e non le maschere, come affermato nel post precedente) si creano le società e altre persone.

    Organismi e meccanismi
    Stupidita' gratuite. Non sono neanche riuscito a leggerlo tutto.

  4. #4
    ...
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    24,338
    Inserzioni Blog
    6
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Rif: Organismi e meccanismi

    Citazione Originariamente Scritto da Resurgens Visualizza Messaggio
    Domanda cattivella: in che modo morire per qualcuno (o per un'ideale) sottolinea quanto quel qualcuno (o quell'ideale) glorifichi la vita al di sopra della morte (o dell'assenza di vita)?

    Quanto al resto, come viene spesso fatto notare non esiste "un" ateismo, ovvero un corpus di idee univoche e coerenti tra loro che permettano a un ateo di definirsi tale: accanto a chi considera la vita un mero meccanismo e l'uomo una macchina (non mi viene in mente un pensatore specifico ma penso si possa pescare a piene mani nel Positivismo ottocentesco o da qualche parte attorno alla Rivoluzione Francese) c'è Nietzsche con il suo "sì e amen" (e su di lui non mi dilungo a meno che qualcuno non me lo chieda, se no poi divento noioso).

    Resurgens
    Credo che nel post si voglia sottolineare come per essere di utilità ad una persona viva, ci vuole qualcosa di vivo, non una semplice teoria o un libro. Il morire per una persona non è morire per un ideale, visto che un ideale non si tocca e non si vede; inoltre non aggiunge nulla alla persona in sé, ma semmai testimonia (infatti il significato di martire è "testimone") che quella cosa è viva e operante. Per Plotino non è morto nessuno, perché nessuno sano di mente muore per delle teorie astratte. Per il marxismo e tutti gli -ismi sono morte delle persone, ma solo perché erano staccate dalla realtà e non vedevano altro che ideali. Mentre il martire cristiano è una persona viva, il martire per i vari -ismi è una persona morta perché staccata dal mondo.
    "Per tutto il pensiero occidentale, ignorare il suo Medioevo significa ignorare se stesso" - Étienne Gilson


    "Se commettiamo ingiustizia, Dio ci lascerà senza musica" - Cassiodoro.

 

 

Discussioni Simili

  1. Ogm, organismi per genocidi di massa
    Di Simone.org nel forum MoVimento 5 Stelle
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-09-11, 18:58
  2. I meccanismi del proibizionismo in pillole
    Di Razionalista nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 26-04-09, 13:52
  3. Economia e meccanismi occulti.
    Di TyrMask (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 28-01-08, 18:39
  4. Economia e meccanismi occulti. - Prima Parte -
    Di TyrMask (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 06-07-07, 12:35
  5. Meccanismi della truffa bancaria.
    Di Totila nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-07-05, 23:41

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226