User Tag List

Pagina 1 di 19 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 186
  1. #1
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    52,913
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    60 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Ateo è bello: parola del “Washington Post”

    Ateo è bello: parola del “Washington Post” - Cronache Laiche
    Vale la pena tornare su uno stimolante articolo di Paul Zuckerman e Gregory Paul sul Washington Post del 3o aprile scorso a proposito di ateismo.
    Nel pezzo si citano i risultati di approfonditi studi e ricerche da cui emerge che – nell’ambito dei paesi occidentali – a proposito di tortura, pena di morte, punizioni corporali ai bambini, razzismo, sessismo, omofobia, antisemitismo, degrado ambientale, violazione dei diritti umani gli atei appaiono senza dubbio più eticamente attrezzati dei fedeli di qualsiasi religione.
    I non credenti sono inoltre più giovani, più istruiti, più tolleranti, meno nazionalisti e, naturalmente, più capaci di apprezzare la libertà di pensiero.

    Ma c’è di più: il numero di omicidi risulta molto più contenuto in paesi secolarizzati, come Svezia o Giappone; negli stessi Stati Uniti, rincarano Zuckerman e Paul, in Louisiana e Mississippi, ad esempio – stati più “pii” di altri – si uccide molto di più che in Vermont o in Oregon, relativamente più laici.
    I non religiosi possono vantare peraltro una più efficace capacità di espressione e la tendenza ad educare i figli alla razionalità nella soluzione dei problemi; l’elogio dell’ateismo prosegue proponendo il caso della Danimarca, storicamente tra le nazioni meno religiose al mondo (proprio per questo?) stabilmente prima nella classifica dei paesi più felici. Come, del resto, gli ex-sacerdoti: solitamente più sereni e liberi dopo essersi liberati dalla tonaca.

    Ateo è bello, dunque, in quello che un tempo si proclamava “Mondo libero”: gli americani atei sono più che triplicati dagli anni Sessanta e coloro che si definiscono non credenti ammontano negli Usa a sessanta milioni di persone.
    Nella patria della Palin e di Gingrich, insomma, un quinto della popolazione è stanca di fondamentalismi e digrignar di denti. E dalle nostre parti?

    ===========
    dalle nostre parti dicono invece che solo chi ha visto la madonna come giovannardi, cuordileone, o la binetti solo felici,. iaociao:
    Ultima modifica di anton; 09-06-11 alle 12:41
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    STELLA D'ACCIAIO
    Data Registrazione
    29 Jan 2011
    Messaggi
    39,681
    Mentioned
    70 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Rif: ateo-e-bello-parla del-washington-post/

    Era ovvio

    E' INCONTESTABILE.
    I'm not a robot without emotions, I'm not what you see
    I've come to help you with your problems, so we can be free
    I'm not a hero, I'm not a savior, forget what you know
    I'm just a man whose circumstances went beyond his control
    Beyond my control

  3. #3
    Forumista senior
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Messaggi
    4,937
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: ateo-e-bello-parla del-washington-post/

    e ce l'abbiamo anche più lungo hefico:hefico:

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    26 May 2009
    Messaggi
    11,664
    Mentioned
    32 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: ateo-e-bello-parla del-washington-post/

    Citazione Originariamente Scritto da anton Visualizza Messaggio
    Ateo è bello: parola del “Washington Post” - Cronache Laiche
    Vale la pena tornare su uno stimolante articolo di Paul Zuckerman e Gregory Paul sul Washington Post del 3o aprile scorso a proposito di ateismo.
    Nel pezzo si citano i risultati di approfonditi studi e ricerche da cui emerge che – nell’ambito dei paesi occidentali – a proposito di tortura, pena di morte, punizioni corporali ai bambini, razzismo, sessismo, omofobia, antisemitismo, degrado ambientale, violazione dei diritti umani gli atei appaiono senza dubbio più eticamente attrezzati dei fedeli di qualsiasi religione.
    I non credenti sono inoltre più giovani, più istruiti, più tolleranti, meno nazionalisti e, naturalmente, più capaci di apprezzare la libertà di pensiero.

    Ma c’è di più: il numero di omicidi risulta molto più contenuto in paesi secolarizzati, come Svezia o Giappone; negli stessi Stati Uniti, rincarano Zuckerman e Paul, in Louisiana e Mississippi, ad esempio – stati più “pii” di altri – si uccide molto di più che in Vermont o in Oregon, relativamente più laici.
    I non religiosi possono vantare peraltro una più efficace capacità di espressione e la tendenza ad educare i figli alla razionalità nella soluzione dei problemi; l’elogio dell’ateismo prosegue proponendo il caso della Danimarca, storicamente tra le nazioni meno religiose al mondo (proprio per questo?) stabilmente prima nella classifica dei paesi più felici. Come, del resto, gli ex-sacerdoti: solitamente più sereni e liberi dopo essersi liberati dalla tonaca.

    Ateo è bello, dunque, in quello che un tempo si proclamava “Mondo libero”: gli americani atei sono più che triplicati dagli anni Sessanta e coloro che si definiscono non credenti ammontano negli Usa a sessanta milioni di persone.
    Nella patria della Palin e di Gingrich, insomma, un quinto della popolazione è stanca di fondamentalismi e digrignar di denti. E dalle nostre parti?

    ===========
    dalle nostre parti dicono invece che solo chi ha visto la madonna come giovannardi, cuordileone, o la binetti solo felici,. iaociao:
    Mi pare ovvio, ma non per una caratteristica insita nel fatto di essere ateo, bensì nel fatto che l'ateo medio è generalmente più colto e appartenente ad una classe sociale superiore.

    Non vuol dire che tutti i credenti siano ignoranti, ma la massa lo è, mentre l'elite ha più probabilità di essere atea

  5. #5
    Forumista storico
    Data Registrazione
    09 Feb 2005
    Messaggi
    35,528
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Rif: ateo-e-bello-parla del-washington-post/

    la religione è per definizione l'assenza di razionalità, libero pensiero e spirito critico
    la fede è un concetto passivo in cui si accetta tutto senza farsi alcuna domanda

    è una droga, una prigione della mente.

    inevitabile che le persone più ignoranti, stupide e che cercano facili risposte, siano più predisposte al giogo dell'oppio dei popoli.

    ecco perchè le religioni avranno ancora vita lunga

  6. #6
    Comunione e Liberazione
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    2,944
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: ateo-e-bello-parla del-washington-post/

    Citazione Originariamente Scritto da Airbus Visualizza Messaggio
    la religione è per definizione l'assenza di razionalità, libero pensiero e spirito critico
    la fede è un concetto passivo in cui si accetta tutto senza farsi alcuna domanda

    è una droga, una prigione della mente.

    inevitabile che le persone più ignoranti, stupide e che cercano facili risposte, siano più predisposte al giogo dell'oppio dei popoli.

    ecco perchè le religioni avranno ancora vita lunga
    quante stronzate in poche righe.


    Fra parentesi.
    Che cacchio c'entra col nazionale?
    --
    “Don Giussani è stato ‘profeta’ dell’insopprimibile anelito dell’incontro con Dio per l’uomo del nostro tempo"Card. Angelo Bagnasco

  7. #7
    S'le not u s'farà dè!
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    64,152
    Inserzioni Blog
    7
    Mentioned
    129 Post(s)
    Tagged
    55 Thread(s)

    Predefinito Rif: ateo-e-bello-parla del-washington-post/

    Citazione Originariamente Scritto da anton Visualizza Messaggio
    Ateo è bello: parola del “Washington Post” - Cronache Laiche
    Vale la pena tornare su uno stimolante articolo di Paul Zuckerman e Gregory Paul sul Washington Post del 3o aprile scorso a proposito di ateismo.
    Nel pezzo si citano i risultati di approfonditi studi e ricerche da cui emerge che – nell’ambito dei paesi occidentali – a proposito di tortura, pena di morte, punizioni corporali ai bambini, razzismo, sessismo, omofobia, antisemitismo, degrado ambientale, violazione dei diritti umani gli atei appaiono senza dubbio più eticamente attrezzati dei fedeli di qualsiasi religione.
    I non credenti sono inoltre più giovani, più istruiti, più tolleranti, meno nazionalisti e, naturalmente, più capaci di apprezzare la libertà di pensiero.

    Ma c’è di più: il numero di omicidi risulta molto più contenuto in paesi secolarizzati, come Svezia o Giappone; negli stessi Stati Uniti, rincarano Zuckerman e Paul, in Louisiana e Mississippi, ad esempio – stati più “pii” di altri – si uccide molto di più che in Vermont o in Oregon, relativamente più laici.
    I non religiosi possono vantare peraltro una più efficace capacità di espressione e la tendenza ad educare i figli alla razionalità nella soluzione dei problemi; l’elogio dell’ateismo prosegue proponendo il caso della Danimarca, storicamente tra le nazioni meno religiose al mondo (proprio per questo?) stabilmente prima nella classifica dei paesi più felici. Come, del resto, gli ex-sacerdoti: solitamente più sereni e liberi dopo essersi liberati dalla tonaca.

    Ateo è bello, dunque, in quello che un tempo si proclamava “Mondo libero”: gli americani atei sono più che triplicati dagli anni Sessanta e coloro che si definiscono non credenti ammontano negli Usa a sessanta milioni di persone.
    Nella patria della Palin e di Gingrich, insomma, un quinto della popolazione è stanca di fondamentalismi e digrignar di denti. E dalle nostre parti?

    ===========
    dalle nostre parti dicono invece che solo chi ha visto la madonna come giovannardi, cuordileone, o la binetti solo felici,. iaociao:
    saran mica du atei ... per caso
    poi vabbè chissà come saran satati fatti questi studi e approfondite ricerche...
    Ultima modifica di Amalie; 09-06-11 alle 13:59


  8. #8
    S'le not u s'farà dè!
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    64,152
    Inserzioni Blog
    7
    Mentioned
    129 Post(s)
    Tagged
    55 Thread(s)

    Predefinito Rif: ateo-e-bello-parla del-washington-post/

    Citazione Originariamente Scritto da ulell Visualizza Messaggio
    quante stronzate in poche righe.


    Fra parentesi.
    Che cacchio c'entra col nazionale?
    il festival delle banalità


  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Apr 2010
    Messaggi
    4,027
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: ateo-e-bello-parla del-washington-post/

    La sicurezza della mancanza di una "verità" data da altri, la consapevolezza di considerare razionale determinati fatti sociali e il non aver dogmi da credere per fede è alla base del pensiero libero ed è uno dei primi modi come l'uomo si sente più libero e felice. E soprattutto lontani dal più grande crimine del cristianesimo: il senso di colpa del peccato per i propri desideri ed aspirazioni ed idee (ovviamente non il senso di colpa dopo un omicidio, o dopo uno stupro di un bambino..). La necessità di trovare da Sè la propria guida e la certezza che è possibile trovare da soli la via da seguire sono gli ingredienti base per la felicità e per sentirci davvero "corpo" e carne.
    Ultima modifica di gerty80; 09-06-11 alle 14:08

  10. #10
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    26 May 2009
    Messaggi
    11,664
    Mentioned
    32 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: ateo-e-bello-parla del-washington-post/

    Citazione Originariamente Scritto da ulell Visualizza Messaggio
    quante stronzate in poche righe.
    Vuoi dire che la religione NON è assenza di razionalità???

    E come lo giustifichi credere in uno che sarebbe risorto dalla MORTE dopo 3 giorni, le cui uniche testimonianze sono quelle dei suoi discepoli?

    In realtà anche i credenti sanno benissimo che la religione E' assenza di razionalità

 

 
Pagina 1 di 19 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Il Washington Post elogia gli Hezbollah
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 28-07-06, 05:58
  2. Il Washington Post elogia gli Hezbollah
    Di pietro nel forum Politica Estera
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 27-07-06, 17:58
  3. Come ci vedono le democrazie, n.2. WASHINGTON POST
    Di Ortega (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-01-06, 16:51
  4. Melting Pot è bello. parola di Macdonald's
    Di Guido Keller nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 28-10-05, 15:41
  5. Dal Washington Post
    Di mariarita nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-11-02, 23:44

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226