User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Post 14 giugno 1940: la svastica sulla Tour Eiffel

    di Marco Innocenti



    Maggio 1940, la Seconda guerra mondiale è cominciata da otto mesi.Potrebbe essere una primavera senza sussulti se, nella notte fra il 9 e il 10, Hitler non scatenasse la Wehrmacht a occidente. Il 14 capitola l'Olanda, il 17 cade Bruxelles. I panzer tedeschi, dopo avere attraversato le Ardenne sorprendendo il mondo, dilagano verso il cuore della Francia, la "douce France" che si riteneva invulnerabile dietro la Maginot. Bella e ricca è la campagna francese e dove crescono le ciliege domani sarà battaglia. Il 12 la Wehrmacht attraversa la Mosa. il 14 l'esercito considerato il più forte d'Europa è al collasso. Il 15 il premier Reynaud telefona stravolto a Churchill: "La strada per Parigi è aperta, la guerra è perduta". "Impossibile", ribatte Churchill, che il 16 vola nella capitale: "Dove sono le riserve strategiche?" "Non ce ne sono", risponde il generale Gamelin. La partita, dopo poche mani, è già finita. I cieli appartengono alla Luftwaffe. In cinque giorni l'orgogliosa Francia è stata travolta, il resto sono solo spiccioli. L'esercito al cui rispetto è stata educata un'intera generazione di europei è a pezzi. Sulle bocche di tutti gira una parola nuova: Blitzkrieg, guerra lampo. Per i tedeschi significa vittoria, per i francesi lo strazio della sconfitta.

    Una "passeggiata"

    Nei ministeri della capitale si bruciano gli archivi: i diplomatici, in quei giorni, svolgono un lavoro manuale. Le colonne motorizzate della Wehrmacht sollevano nuvole di polvere nelle pianure. La Francia è in ginocchio, smarrita: una bambina sta seduta, sola, sulle macerie e tiene in mano una gabbia con un uccellino. "Hitler - si dice - non lo fermerà nessuno". Gli Stuka, con il loro raggelante urlo in picchiata, fanno impazzire gli uomini e demoliscono le cose. La Francia è fatta di milioni di profughi, uomini esausti, bambini spauriti, masserizie stipate nei carri bestiame, povere cose abbandonate. La guerra è guerra per tutti. Una donna scrive al marito che è al fronte: "Butta via il quadrifoglio che ti ho dato perché ci ha portato sfortuna". Il 10 giugno l'Italia dichiara guerra alla Francia per una fetta di bottino. Commenta Reynaud: "Il mondo giudicherà". Il 12 il governo dichiara Parigi città aperta e si trasferisce a Bordeaux. Reynaud si dimette; al suo posto il maresciallo Pétain, l'eroe di Verdun, il simbolo della Prima guerra mondiale. La Francia torna indietro per andare avanti.

    I tedeschi entrano a Parigi

    La mattina del 14 i primi reparti tedeschi entrano nella capitale. Sono fanti della Quarta armata. Nonostante l'esodo la capitale non è completamente vuota. Alcuni caffè e un paio di cinema degli Champs-Elisyées sono aperti, ma molte persiane sono serrate. I carriaggi trainati dai cavalli rumoreggiano lungo le strade. L'orologio di rue Saint-Lazare è stato fermato da una mano ignota alle 7.10, sulla Tour Eiffel sventola una bandiera tricolore. I soldati tedeschi salgono, la staccano e la svastica fa la sua apparizione sul tetto di Parigi. Ci resterà per quattro lunghi anni.

    La gioia di Hitler

    Il 17 Pétain chiede l'armistizio. Il 21, nella foresta di Compiègne, nella stessa carrozza ferroviaria in cui erano state dettate le condizioni di resa ai tedeschi sconfitti nel 1918, la Francia capitola. L'odio di Hitler è vendicativo e trionfante. Rapito dalla gioia, fa larghi sorrisi e saltella. Il suo goffo spettacolo pone la parola fine a una tappa chiave di una guerra che sembra già vinta. Non sarà così. Lo showman di Compiègne pagherà caro un peccato di presunzione: quello di credere che la svastica possa sventolare arrogante su tutte le torri d'Europa
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    + calci - calcio
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    590
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: 14 giugno 1940: la svastica sulla Tour Eiffel

    Citazione Originariamente Scritto da Der Wehrwolf Visualizza Messaggio

    L'odio di Hitler è vendicativo e trionfante. Rapito dalla gioia, fa larghi sorrisi e saltella. Il suo goffo spettacolo pone la parola fine a una tappa chiave di una guerra che sembra già vinta. Non sarà così. Lo showman di Compiègne pagherà caro un peccato di presunzione: quello di credere che la svastica possa sventolare arrogante su tutte le torri d'Europa

    Bel finale, soprattutto imparziale...

    Comunque è giusto ricordare la liberazione della Francia avvenuta nel 1940.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: 14 giugno 1940: la svastica sulla Tour Eiffel

    Il testo, logicamente, non poteva essere che contro Hitler.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: 14 giugno 1940: la svastica sulla Tour Eiffel

    Hitler umilia la Francia massonica e giacobina

    YouTube - France capitulation (Jun 1940)
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: 14 giugno 1940: la svastica sulla Tour Eiffel

    Viene firmato l'armistizio

    YouTube - Hitler at french armistice
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: 14 giugno 1940: la svastica sulla Tour Eiffel

    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

 

 

Discussioni Simili

  1. 10 giugno 1940
    Di salerno nel forum Destra Radicale
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 11-06-08, 15:00
  2. Mezzaluna sulla Torre Eiffel
    Di Ichthys nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 01-03-07, 18:08
  3. Risposte: 163
    Ultimo Messaggio: 30-09-04, 15:00
  4. Trattazione sulla Svastica Nazista
    Di skorpion (POL) nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 30-04-03, 11:04
  5. L'Unità e la Padania: scontro sulla svastica
    Di Tomás de Torquemada nel forum Destra Radicale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 09-10-02, 23:28

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226