User Tag List

Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 67
Risultati da 61 a 63 di 63
Like Tree12Likes

Discussione: I corpi incorrotti

  1. #61
    Sognatrice
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    11,062
    Mentioned
    16 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I corpi incorrotti

    AFFASCINÒ ESCHER E IL NATIONAL GEOGRAPHIC: È LA "MACABRA" CRIPTA DEI PRETI MORTI A GANGI


    Quando nel 1932 Maurits Cornelis Escher, l'artista visionario olandese, arrivò davanti alla chiesa madre di Gangi - aveva un debole per la Sicilia e i paesi dell'entroterra - fu accolto da un paio di ragazzini urlanti che gli proposero di scendere nei sotterranei a vedere "i preti morti". Escher si trovò circondato da pareti un po' inquietanti, fatte di nicchie, mummie e volti di cera, scattò alcune foto e, tornato a casa, creò la litografia "Mummified Priests in Gangi, Sicily, 1932".





    Non è stato l'unico a restare affascinato da quella che in paese chiamano "a fossa di parrini", ovvero la cripta della chiesa di San Nicolò di Bari che si trova nella piazza principale di Gangi. Più recentemente, nel 2015, il National Geographic ha deciso di finanziare un importante progetto di ricerca che prevede l'analisi di 36 delle 60 mummie - meglio conservate - per indagare sulle abitudini alimentari, le malattie, la tipologia di mummificazione e le usanze funebri dei membri del clero. L'analisi antropologica e biologica delle mummie, in continuità con il lavoro svolto nelle Catacombe dei Cappuccini di Palermo, è stata portata avanti con una combinazione di radiografia ed endoscopia, utilizzando attrezzature arrivate dagli Stati Uniti.

    La cripta si raggiunge da una stretta e sbilenca scala di pietra presente nella navata laterale della chiesa. "Scendete o vivi a visitar la morte, pria che la morte a visitar voi scenda. Fu sempre bene prevenir la sorte", si legge sulla parete in cima prima di scendere. È composta da due grandi saloni adiacenti e in comunicazione con i sotterranei della chiesa, oggi chiusi ma un tempo pure adibiti a sepolture.
    Al suo interno si trovano le mummie di preti e arcipreti che hanno svolto le loro funzioni religiose a Gangi tra il 1728 e 1871 circa. Tra questi compare anche il corpo di un personaggio illustre del paese, il sacerdote, poeta e medico Giuseppe Fedele Vitale, vissuto tra il 1734 e il 1789, massimo esponente della corrente letteraria dell'Arcadia in Sicilia, autore della "Sicilia liberata" e segretario dell'"Accademia degli Industriosi di Gangi". Pare che la sua presunta bara, a differenza delle altre, sia stata trovata chiusa con due lucchetti, si dice perché suicida e pertanto non meritevole di risurrezione.

    A colpire della cripta sono due elementi. Il primo è la riproduzione impeccabile dei volti dei sacerdoti attraverso la cera. Il secondo è la tecnica di mummificazione tramite essiccazione naturale. Nel colatoio all'interno della cripta, venivano posizionati i corpi per la disidratazione, l'essiccamento e il drenaggio dei liquidi, secondo una pratica simile a quella utilizzata dagli egizi. Concluso il trattamento, i sacerdoti venivano rivestiti con cotta, stola e berretto nero a punta sul capo. La testa, per garantire una migliore conservazione, veniva trattata a parte rispetto al corpo, cerata e fissata con un bastone.

    Sopra ogni nicchia è posta una targhetta con il nome del sacerdote, la data del decesso e un sonetto che ne sintetizza l'operato. Come tutte le sepolture presenti all'interno delle chiese, anche questa venne chiusa alla fine del 1800 quando furono istituiti in ogni comune i cimiteri che dovevano essere collocati al di fuori dei centri abitati. Dopo decenni di inagibilità e numerosi restauri, da qualche tempo è di nuovo accessibile al pubblico.



    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #62
    Sognatrice
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    11,062
    Mentioned
    16 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: I corpi incorrotti

    Citazione Originariamente Scritto da Silvia Visualizza Messaggio


    Quando nel 1932 Maurits Cornelis Escher, l'artista visionario olandese, arrivò davanti alla chiesa madre di Gangi - aveva un debole per la Sicilia e i paesi dell'entroterra - fu accolto da un paio di ragazzini urlanti che gli proposero di scendere nei sotterranei a vedere "i preti morti". Escher si trovò circondato da pareti un po' inquietanti, fatte di nicchie, mummie e volti di cera, scattò alcune foto e, tornato a casa, creò la litografia "Mummified Priests in Gangi, Sicily, 1932".


    LE ANALISI SULLE MUMMIE DI GANGI: “COSÌ MORIRONO I 36 PRETI”




    “Venite e o vivi a visitar la morte, pria che la morte a visitar voi, scenda fui sempre bene prevenir la sorte”. Nel 1932 le mummie di Gangi, paese di indiscutibile bellezza arroccato nelle Madonie, turbarono l’artista visionario olandese Maurits Cornelis Escher che, scendendo nella cripta si trovò ad accoglierlo questa frase scritta sul muro: antropologi italiani, ricercatori britannici e radiologi del Cairo, hanno analizzato e svelato i segreti di quei prelati dal volto di cera nascosti nella chiesa di San Nicolò di Bari, e riportato a noi le sofferenze negli ultimi anni di vita di 36 di loro, vissuti tra il XVIII e il XIX secolo: più precisamente, tra il 1728 e il 1871.

    “Si tratta di soggetti di età compresa tra i 42 e gli 81 anni. Questo – spiega Dario Piombino-Mascali, coordinatore dello studio, finanziato nel 2015 da National Geographic, di prossima pubblicazione sulla rivista scientifica internazionale “Forensic imaging” – giustifica l’esistenza di patologie degenerative, come l’artrosi, che si sposano con l’età avanzata della maggior parte dei soggetti analizzati. Abbiamo inoltre riscontrato quattro casi di malattia di Forestier, una condizione associabile al diabete di tipo alimentare, e vari esempi di calcolosi delle vie urinarie, che potrebbe essere indotta da obesità, eccesso di zuccheri e proteine animali. E poi sono presenti fratture occorse in vita, come quelle alle coste, o lesioni al cranio, indici di patologie ben più serie. I campioni analizzati sono mummie naturali e in due casi abbiamo rilevato evidenze di autopsie”.

    L’analisi ha rivelato anche qualcosa sul metodo con cui le mummie vennero collocate nella cripta, con pali di legno e supporti di fil di ferro. E la sofferenza non escludeva il decoro o l’amore per l’arte: le maschere di cera, ad esempio, hanno residui di arsenico utilizzato probabilmente per colorarle; o un piccolo cartiglio custodito in bocca da un defunto. O, ancora, un collarino ecclesiastico fatto da un frammento di spartito musicale. Molte delle deposizioni di Gangi sono inoltre corredate da sonetti, che ne descrivono la vita e opere.

    Nella cripta riposa anche il gangitano esponente dell’arcadia Giuseppe Fedele Vitale, vissuto nel Settecento e considerato da molti il più grande poeta dialettale dopo Giovanni Meli. Nel 1789 decise di porre fine alla propria vita buttandosi da una finestra. La sua presunta bara, a differenza delle altre – si legge sul sito della Chiesa madre di Gangi – fu trovata chiusa con due lucchetti, forse perché, suicida, non meritava la resurrezione.



  3. #63
    calici amari
    Data Registrazione
    09 Jul 2009
    Messaggi
    10,181
    Inserzioni Blog
    9
    Mentioned
    43 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: I corpi incorrotti

    .

    Che c'è di strano?

    Se opportunamente trattati, anche i corpi di animali restano tali e quali...









    Pralormo e il museo degli animali imbalsamati: regalato a Pisa, in Piemonte non lo voleva nessuno

    https://www.100torri.it/2017/01/17/p...oleva-nessuno/
    .

    .
    Corpo sano in ambiente sano.

    Chi avvelena una persona per vendetta viene condannato per veneficio.
    Chi avvelena milioni di esseri umani per profitto viene onorato come capitano d'industria.

 

 
Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 67

Discussioni Simili

  1. I corpi morali
    Di Giò nel forum Destra Radicale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 10-01-13, 17:02
  2. I corpi incorrotti
    Di Tomás de Torquemada nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 23-10-08, 11:15
  3. Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 10-11-05, 21:43
  4. Corpi deturpati
    Di Nebbia nel forum Arte
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27-02-03, 00:53
  5. Corpi speciali USA & C....
    Di Il Patriota nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 30-07-02, 23:45

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226