User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Aug 2009
    Messaggi
    7,478
    Inserzioni Blog
    7
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Vi siete mai interessati alla storia dei principati- vescovati?

    Io purtroppo no, ma mi sarebbe piaciuto, li considero un fenomeno molto affascinante.
    Controllori di volo pronti per il decollo,
    telescopi giganti per seguire le stelle
    (F. Battiato, No time no space)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Sep 2010
    Messaggi
    1,436
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Vi siete mai interessati alla storia dei principati- vescovati?

    Forse Subiectus intendeva riferirsi all'evoluzione dei vescovi conti, nati nell'occidente cristiano e feudale.

    Qualcosa di molto simile, però nato da esigenze totalmente diverse, si ebbe anche nell'oriente cristiano.

    Il caso più eclatante riguardò l'antichissima Chiesa dell'Oriente o per essere più precisi il Patriarcato di Seleucia-Ctesifonte, da noi più nota come come Chiesa Nestoriana. Per tutto l'alto medioevale fu la Chiesa Cristiana con più fedeli (e forse con i gerarchi più colti) c'erano vescovi e convertiti "Nestoriani" in quasi tuttà l'Asia, dalle steppe centrali sino alla Cina (celebre la stele di Xian),per scendere giù fino al Tibet e ancora nella penisola indiana (costa del Malabar) e nell'isola di Socotra.

    Ai tempi d'oro questa Chiesa Cristiana aveva delle celebri università (es.Nisibi) da dove trasmise la filosofia greca ai mussulmani (non certo la Spagna), in Cina collaborò persino con alcuni missionari buddisti giapponesi nella traduzione di alcuni canoni di quella Fede, nel XIII secolo il francescano Rubruck si scandalizzava della tolleranza tra preti nestoriani e bonzi buddisti (lamaici), il francescano notò con stizza tutta occidentale che le loro disquisizione teologiche finivano sempre in bisboccia (bevute)....le fisime dei "primi della classe incompresi" le avevano già ....!

    Il suo ultimo sprazzo di gloria lo ebbe ai tempi di Marco Polo, negli anni in cui il veneziano andava in Cina, una delegazione nestoriana faceva il viaggio inverso, a Baghdad uno dei suoi membri (un Mongolo/Tartaro)venne eletto nuovo Catolicòs (Patriarca)... gli altri proseguirono per l'Europa arrivando fino in Inghilterra!

    Passati quei tempi gloriosi, massacro dopo massacro, la Chiesa d'Oriente si ritrovò concentrata in quello che ora si chiama Curdistan, in balia del potente mussulmano di turno; anche il nome mutò in quanto cominciò a chiamarsi Chiesa Assyra d'Oriente.

    Inserita nel sistema giuridico dei Millet , con le missioni asiatiche distrutte (India eclusa, ma a questo ca. due secoli dopo, ci avrebbero pensato i cattolici) , ridotta ad una situazione tribale decise di evitare le pesanti intromissioni del potere mussulmano nella nomina dei vescovi rendendo ereditaria la carica di Patriarca.

    Ovviamente il Patriarca non poteva sposarsi, pertanto il titolo passava da zio in nipote nell'ambito della stessa famiglia. Generalmente il Catolicòs regnante nominava un nipote "Custode del Trono" il quale a suo tempo sarebbe diventato il nuovo Patriarca.

    La famiglia "patriarcale" era quella dei "d'Mar Shimun " e la cosa cominciò nel 1318 con Mar Timatheus II , sede patriarcale del tempo Arbil (Iraq) (ormai la vecchia sede Baghdad era un ricordo)....

    L'ultimo patriarca ereditario fu S.Santità Mar Eshai Shimun XXIII, 119° Catolicòs nato nel 1908 a Qudchanis (Iraq l'ultima sede patriarcale), consacrato Patriarca all'età di 12 anni , costretto all'esilio, morirà assassinato nel 1975 (Usa). Dopo di lui la carica patriarcale è ritornata elettiva.



    nella foto il bambino patriarca ha 14 anni. Accanto a lui il Metropolita Timoteo dell'India (ex Uniati Cattolici ritornati Assyri pre efesini)

    Questa è una Chiesa di Martiri .

    Fonte della foto : Homepage
    sito dedicato alla famiglia patriarcale, con delle foto molto belle.
    Ultima modifica di Aj Maxam; 10-08-11 alle 13:11

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Aug 2009
    Messaggi
    7,478
    Inserzioni Blog
    7
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Vi siete mai interessati alla storia dei principati- vescovati?

    E' vero, mi riferivo all'evoluzione dei vescovi conti occidentali.

    Comunque ottimo post, penso di poter dire che sto cominciando ad apprezzare molto i tuoi interventi.
    Controllori di volo pronti per il decollo,
    telescopi giganti per seguire le stelle
    (F. Battiato, No time no space)

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Sep 2010
    Messaggi
    1,436
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Vi siete mai interessati alla storia dei principati- vescovati?

    L'altro caso nel mondo dei cd. cristiani d'oriente di principi vescovi ereditari , è quello di un paese molto vicino all'Italia.

    Montenegro: nel XVII secolo era rimasto l'unico frammento di serbia sopravvissuto alla marea ottomana. Qui si creò la dinastia dei Petrović-Njegoš .... gli altrimenti definiti Vladjka del Montenegro, dove Vladjka potrebbe corrispondere all'italiano "Monsignore" anche se con un significato più paternalistico e/o filiale; il corrispondente greco sarebbe Despotis , tuttora ambedue i termini vengono usati in ambito religioso quando ci si appella ad un vescovo.

    L'iniziatore della dinastia fu Danilo I (+ 1735) , l'ultimo fu Danilo II (+1860) il quale rinunciò al titolo ecclesiastico per farsi proclamare principe laico del Montenegro. La regina Elena d'Italia (moglie di Vittorio Emanuele III) discendeva da questa dinastia di principi-vescovi. Molti ironizzarono stupidamente sulle sue origini, invece fu una donna molto colta (studiò in un collegio Moscovita frequentato dalla famiglia imperiale Russa) e poliglotta.

    C'è da chiedersi sul come mai l'impero Ottomano tollerasse questa anomala enclave......forse i Montenegrini, arroccati sulle loro montagne, erano un osso duro da rodere. Infatti questi ultimi sconfissero più volte gli eserciti turchi; forse l'avere un vescovo come principe "indorò" la pillola che i turchi dovettero trangugiare; infatti questo principio era coerente con il sistema delle "Millet" le etnie/Chiesa, laddove un principe laico non era tollerato, mentre il Protogerarca religioso (Patriarca, Catolicos ecc.) era ammesso.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-10-11, 22:56
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-10-11, 09:53
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-08-11, 00:12
  4. Vi siete mai interessati alla storia di Mitanni?
    Di subiectus nel forum Storia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-08-11, 18:57
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-08-11, 23:04

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226