User Tag List

Pagina 3 di 4 PrimaPrima ... 234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 34
  1. #21
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    Portovenere e La Spezia
    Messaggi
    46,366
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    79 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Rif: Belgio: superato lo stallo 15 mesi dopo le elezioni

    Citazione Originariamente Scritto da Dogma Visualizza Messaggio
    Senti pappero ...ti descrivo la mia situazione ...sono in piedi sulla scrivani, braghe abbassate, palle sul tavolo e con il martello in mano.
    Ora TI PREGO, non mi costringere a tirarmi un martellata sugli zebedei ...fa maleeee!!!


    Te lo ripeto, non ho detto che l'immigrazione sarà la causa della rivolta. Non ho detto che gli islamici sono cattivi e scorretti; Non ho detto che gli immigrati sono solo islamici e non ho detto che non possono integrarsi e/o che non lo faranno!!!!!!

    Ho detto che ...aspetta che poso un attimo il martello e bevo un sorso d'acqua ....allora, ho detto che gli immigrati essendo di fatto la nuova classe proletaria sfruttata e umiliata e che essendo detta classe disposta a tutto pur di progredire (e non dico che questo sia un male ...anzi è quel gran bene che la nostra classe operaia e piccolo borghese ha completamente perso...), saranno proprio queste persone che si rivolteranno per i morsi della crisi ecc ecc ecc. Ora siccome ogni movimento di piazza viene incanalato in politica, IO DICO che da questi supposti dirigenti saranno raccolti e politicizzati con tutti i mezzi, fra i quali quelli religiosi saranno i prevalenti.
    Ancora dico che l'islam si presta meravigliosamente a questo programma MA è implicito che lo stesso accadrà con le altre fedi, in particolare quella cristiana (e comunque e sempre a prescindere dalle confessioni o dalle etnie).

    Ohhh, spero che ti sia chiaro. Fosse per me, anche con idee leniniste, sta pur certo che non perderei tempo per portare quanti più fedeli ai miei ateissismi programmi, salvo poi predisporre dei modernissimi ed effocientissimi campi di rieducazione, per recuperare tutti alla ragione ...!!!
    ...chiaro?!!
    Invece io ti contraddico ancora.

    Quello che noi chiamiamo crisi, la vita degli anni 80, il benessere della Milano da bere che non c'è più, per l'immigrato è la Milano da bere.

    Gli immi vengono da situazioni di povertà estrema, America latina, est europeo, India, Cina, paesi arabi e medio oriente.

    Per loro questa manna, 800-1000 euri il mese in cantiere è la loro Milano da bere.



    E' come per noi andare a lavorare in banca negli anni 80 a 1.500.000 lire il mese, come oggi guadagnarne 3.000 euri, ragazzi di 20 anni guadagnavano tali cifre negli anni 80.

    Gli immigrati ci sono proprio per accettare tali condizioni.

    E non emigrano tutti, ma solo i paesi poveri, i sauditi non emigrano, a parte per comprare s. di calcio.

    Pensa ai turchi di Germania, gente che dalle campagne dell'Anatolia, con le pecore, come noi 100 anni fa sono andati a fare i muratori a Colonia, a Monaco, a Amburgo e si sono comprati la Mercedes.
    Ultima modifica di dDuck; 23-09-11 alle 15:11


    ........ se non bestemmio oggi .......


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #22
    Сардиния
    Data Registrazione
    12 Nov 2009
    Località
    Терранова
    Messaggi
    7,131
    Mentioned
    61 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Belgio: superato lo stallo 15 mesi dopo le elezioni

    Citazione Originariamente Scritto da dDuck Visualizza Messaggio
    Invece io ti contraddico ancora.

    Quello che noi chiamiamo crisi, la vita degli anni 80, il benessere della Milano da bere che non c'è più, per l'immigrato è la Milano da bere.

    Gli immi vengono da situazioni di povertà estrema, America latina, est europeo, India, Cina, paesi arabi e medio oriente.

    Per loro questa manna, 800-1000 euri il mese in cantiere è la loro Milano da bere.



    E' come per noi andare a lavorare in banca negli anni 80 a 1.500.000 lire il mese, come oggi guadagnarne 3.000 euri, ragazzi di 20 anni guadagnavano tali cifre negli anni 80.

    Gli immigrati ci sono proprio per accettare tali condizioni.

    E non emigrano tutti, ma solo i paesi poveri, i sauditi non emigrano, a parte per comprare s. di calcio.

    Pensa ai turchi di Germania, gente che dalle campagne dell'Anatolia, con le pecore, come noi 100 anni fa sono andati a fare i muratori a Colonia, a Monaco, a Amburgo e si sono comprati la Mercedes.
    Quello che tu dici, sta bene per la prima generazione, che guadagna 600-800 euro al mese, vito e alloggio condiviso con altri 13 compagni di avventura (non parliamo del settore della ristorazione, perchè altrimenti ...)

    Nel momento in cui un lavoratore straniero si congiunge con la famiglia, perche riesce a guadagnare 900 euro, allora si prende la sua casa in affitto.
    Ha spese fisse e figli da mantenere.
    Non ho dubbi che lui continui a stringere i denti e progredire dalla sua base di partenza ...MA i figli NO.
    Loro avranno un'istruzione e poi, faranno quanto fanno i neri francesi. Ma non da una condizione di economia stabile, bensì da una condizione di crisi.
    Percui, NON ACCETTERANNO di lavorare per 300 euro al mese, perchè non potranno permettersi un tetto in cui stare e non avranno l'alternativa del rimpatrio, come per i genitori, oltre che non avere un reddito familiare da dilapidare (come gli europei).

    No, quelli che pensavano trasformare in proletario da sfruttare, i poveri immigrati, avranno una grande sorpresa. Anzi è già chiaro a tutti. Fuorchè a te. Perche se pensi il contrario, sbagli.

  3. #23
    Socialdemocrazia Palmiana
    Data Registrazione
    14 Sep 2010
    Messaggi
    13,699
    Mentioned
    21 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Belgio: superato lo stallo 15 mesi dopo le elezioni

    Citazione Originariamente Scritto da dDuck Visualizza Messaggio
    Invece io ti contraddico ancora.

    Quello che noi chiamiamo crisi, la vita degli anni 80, il benessere della Milano da bere che non c'è più, per l'immigrato è la Milano da bere.

    Gli immi vengono da situazioni di povertà estrema, America latina, est europeo, India, Cina, paesi arabi e medio oriente.

    Per loro questa manna, 800-1000 euri il mese in cantiere è la loro Milano da bere.


    E' come per noi andare a lavorare in banca negli anni 80 a 1.500.000 lire il mese, come oggi guadagnarne 3.000 euri, ragazzi di 20 anni guadagnavano tali cifre negli anni 80.

    Gli immigrati ci sono proprio per accettare tali condizioni.

    E non emigrano tutti, ma solo i paesi poveri, i sauditi non emigrano, a parte per comprare s. di calcio.

    Pensa ai turchi di Germania, gente che dalle campagne dell'Anatolia, con le pecore, come noi 100 anni fa sono andati a fare i muratori a Colonia, a Monaco, a Amburgo e si sono comprati la Mercedes.
    quello che dici è vero ma non è positivo.

    secondo la legge della domanda e dell'offerta ciò abbassa le paghe e distrugge ciò che rendeva l'occidente ricco tra il 45 e il 90, un sistema chiuso che si autososteneva e che garantiva salari relativamente elevati anche ai lavoratori più umili ch non avevano difficoltà a comprare casa e mettere su famiglia.

    è per questo che i lavori umili non vogliono più esser fatti, per le paghe basse. non dirmi di no perchè nelle regioni dove le paghe sono alte come il TAA di italiani che lavorano a raccogliere mele ce ne sono eccome :sofico:

    oggi non è più così, e la concorrenza è verso il basso. otre che non compatibile da un punto di vista sociale.
    Il coro del Bunga Bunga:
    Silvio: ♪fa ♪re ♪sol ♪do ♪fa ♪re ♪sol ♪do
    I ministri: ♪mi ♪fa ♪fa ♪re ♪sol ♪do ♪mi ♪fa ♪fa ♪re ♪sol ♪do
    Le ministre: ♪si ♪la ♪do ♪si ♪la ♪do ♪si ♪la ♪do
    Il giudice: ♪si ♪fa ♪la minore ♪si ♪fa ♪la minore

  4. #24
    History Lesson - Part III
    Data Registrazione
    19 Jul 2009
    Località
    Wollongong / NWS (AUS)
    Messaggi
    740
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Belgio: superato lo stallo 15 mesi dopo le elezioni

    Citazione Originariamente Scritto da zlais Visualizza Messaggio
    10 ore di vertice
    8 partiti in coalizione
    15 mesi di "consultazioni"

    altro che prima repubblica italica
    ma se non sbaglio cmq il belgio ha delle forti autonomie locali che governano il territorio, può permettersi ciò
    pero' alla fine c'é l'hanno fatta e adesso forse avranno un governo (quanto durerà é tutto da vedere) .

    Belgio, raggiunto accordo
    nasce il nuovo governo

    Dopo un anno e mezzo di crisi politica nella notte arriva l'intesa tra i partiti francofoni e quelli di lingua fiamminga. Più poteri alle regioni e legislatura lunga 5 anni. Ora si lavora al patto di bilancio. Il voto in Parlamento forse la prossima settimana



    BRUXELLES - Dopo una crisi durata oltre un anno e mezzo e due mesi di negoziati, sotto la regia del socialista Elio Di Rupo, otto partiti belgi hanno raggiunto un'intesa complessiva su un pacchetto di riforme istituzionali che spiana la strada alla nascita di un nuovo governo. Determinare il ruolo dei partiti verdi, Groen! e Ecolo.

    L'accordo tra i partiti francofoni e di lingua fiamminga prevede maggiore autonomia alle tre regioni (Fiandre, Vallonia e Bruxelles), in particolare a livello fiscale e sanitario. Si è deciso tra l'altro di allungare la durata della legislatura federale, da 4 a 5 anni, portandola in linea con le legislature regionali, anche se i due appuntamenti elettorali non si svolgeranno in contemporanea.

    L'intesa dovrebbe essere formalizzata in un documento lunedì, in tempo perchè il giorno dopo venga presentato al voto del Parlamento.

    Prima della formazione del governo, i partiti dovranno ancora trovare un accordo sul bilancio 2012 e la politica socio-economica. Un'intesa non scontata perchè la divisione linguistica del Paese riflette anche una profonda divisione politica, tra il nord fiammingo risolutamente ancorato a destra e il sud francofono che invece guarda a sinistra.

    Il Belgio è formalmente senza esecutivo da aprile 2010 e da più di un anno e mezzo, per la precisione da 482 giorni, è guidato da un governo "per gli affari correnti". Intato Bruxelles ha assunto il semestre di presidenza Ue e partecipato alle operazioni
    militari di bombardamento in Libia.

    Il presidente del Partito liberale francofono Charles Michel definisce la riforma istituzionale, la sesta nel Paese, "la più importante dalla seconda guerra mondiale".
    Belgio, raggiunto accordo nasce il nuovo governo - Repubblica.it
    Ultima modifica di Istévene; 08-10-11 alle 14:58

  5. #25
    Giusnaturalista
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    Giudicato di Cagliari
    Messaggi
    15,648
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Belgio: superato lo stallo 15 mesi dopo le elezioni

    BELGIO, UN PASSO AVANTI VERSO LA SECESSIONE





    DI LEONARDO FACCO

    Un altro passo in avanti verso la secessione.

    Dopo quasi due anni, ed un record mondiale riconosciuto, a quanto si legge il Belgio sta per formare un nuovo governo. Secondo la notizia riportata dalle agenzie, pare sia il caso del possibile fallimento della banca Dexia ad aver smosso le acque, riportando in auge quell’Elio Di Rupo (socialista e assai discusso in passato) già vicepremier belga.

    Ecco la notizia: “Elio di Rupo, il socialista vallone che ha ricevuto prima dell’estate il mandato di formare un nuovo Esecutivo, è riuscito nella notte tra venerdì e sabato a trovare un’intesa su una riforma federale, mettendo d’accordo gli otto partiti che potrebbero essere parte di una prossima maggioranza in Parlamento. È la sesta volta dalla fine della guerra che il Belgio mette mano al proprio assetto istituzionale”.

    Ma a quali condizioni? Intanto, fuori dall’esecutivo rimane l’N-VA, il partito secessionista delle Fiandre capeggiato da Bart De Weder, che è sempre stato irremovibile sull’idea di autodeterminazione. Dopodiché, il nuovo esecutivo nascerà garantendo ulteriori spazi di autonomia per i fiamminghi. Ha scritto Beda Romano su “Il Sole24Ore”: “L’accordo prevede che le Regioni – Fiandre, Vallonia e Bruxelles – potranno raccogliere parte del gettito fiscale (per un totale di 10,7 miliardi di euro all’anno) senza passare dal Governo federale. Sia la politica degli assegni familiari che lo stesso codice della strada potranno essere almeno in parte decisi a livello locale. Le Regioni potranno imporre particolari limiti di velocità e incassare le multe. Trasferimenti di competenza dal centro alla periferia ci saranno anche nel settore della sanità e della politica sociale. I fiamminghi hanno ottenuto un particolare risultato simbolico. I diritti linguistici e amministrativi di cui godono i francofoni nella periferia fiamminga di Bruxelles saranno aboliti. Solo in sei comuni queste prerogative sopravvivranno”.

    Probabilmente, ci vorrano almeno un paio di settimane prima che i negoziatori (tra cui i verdi belgi, desiderosi di poltrone che contano) ufficializzino la nuova compagine governativa.

    Difficile, ad ogni buon conto, non rilevare due fatti:

    1- L’esecutivo che si appresta a nascere rimane comunque deboluccio;

    2- Il successo degli indipendentisti è netto: oggi, portano a casa risultati significativi, che metteranno sul tavolo quando il paese tornerà al voto, allorquando – sulla scorta della maggiore autonomia strappata a Bruxelles – chiederanno un altro voto pro-secessione.

    Nel cuore dell’Europa dell’euro, insomma, stiamo assistendo ad un altro passo avanti verso l’autoderminazione dei popoli. Alla faccia di qualche parassita romano che considera la secessione “antistorica”. Del resto, i fiamminghi non hanno mai eletto un parassita come Calderoli.




    BELGIO, UN PASSO AVANTI VERSO LA SECESSIONE | Movimento Libertario
    Tu ne cede malis, sed contra audentior ito, quam tua te Fortuna sinet.


  6. #26
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Aug 2009
    Messaggi
    7,478
    Inserzioni Blog
    7
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Belgio: superato lo stallo 15 mesi dopo le elezioni

    Per me siamo all'accanimento terapeutico, un governo come quello che dovrebbe nascere mi sembra già debole in partenza, io penso che al momento attuale il Belgio più che di un primo ministro avrebbe bisogno di un liquidatore.
    Controllori di volo pronti per il decollo,
    telescopi giganti per seguire le stelle
    (F. Battiato, No time no space)

  7. #27
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    7,207
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Belgio: superato lo stallo 15 mesi dopo le elezioni

    Ho avuto modo di parlare con dei ragazzi a Bruxelles della loro situazione. Era un punto di vista molto di parte, d'altronde m'ero imbucato in una festa di un'associazione studentesca fiamminga.
    Abbiamo fatto un giretto pure a Ostenda: il francese lo si parla solo coi turisti, ma nemmeno tutti i commercianti vogliono o sono in grado usarlo (da un tizio ho ordinato delle patatine senza problemi, per comprare un francobollo ho dovuto usare l'inglese). Per il resto, scritte solo e unicamente in fiammingo/nederlandese. Sembrava davvero di essere entrati in un altro paese, e forse ufficiosamente è già così...
    Questo programma sembra andare incontro allo smembramento del Belgio. Si dice che se non ci fosse il caso di Bruxelles si sarebbe agito così da tempo...

  8. #28
    hunger for more
    Data Registrazione
    22 Jun 2010
    Località
    Padania Libera
    Messaggi
    29,074
    Inserzioni Blog
    3
    Mentioned
    2053 Post(s)
    Tagged
    18 Thread(s)

    Predefinito Rif: Belgio: superato lo stallo 15 mesi dopo le elezioni

    Citazione Originariamente Scritto da DiegoVR Visualizza Messaggio
    Ho avuto modo di parlare con dei ragazzi a Bruxelles della loro situazione. Era un punto di vista molto di parte, d'altronde m'ero imbucato in una festa di un'associazione studentesca fiamminga.
    Abbiamo fatto un giretto pure a Ostenda: il francese lo si parla solo coi turisti, ma nemmeno tutti i commercianti vogliono o sono in grado usarlo (da un tizio ho ordinato delle patatine senza problemi, per comprare un francobollo ho dovuto usare l'inglese). Per il resto, scritte solo e unicamente in fiammingo/nederlandese. Sembrava davvero di essere entrati in un altro paese, e forse ufficiosamente è già così...
    Questo programma sembra andare incontro allo smembramento del Belgio. Si dice che se non ci fosse il caso di Bruxelles si sarebbe agito così da tempo...
    Vero. Ovviamente non sanno come fare per spartirsi i territori. Secondo me i francofoni devono davvero mettere 'sta gente con le spalle al muro e dire: va bene, prendetevi la secessione. Sono tentato di pensare che sia un grandissimo ma grandissimo bluff portato avanti da una società che drammatizza le divisioni.
    Ultima modifica di Mike Suburro; 11-10-11 alle 00:49
    Sent from my pigliolongù7

  9. #29
    hunger for more
    Data Registrazione
    22 Jun 2010
    Località
    Padania Libera
    Messaggi
    29,074
    Inserzioni Blog
    3
    Mentioned
    2053 Post(s)
    Tagged
    18 Thread(s)

    Predefinito Rif: Belgio: superato lo stallo 15 mesi dopo le elezioni

    Citazione Originariamente Scritto da JohnPollock Visualizza Messaggio
    BELGIO, UN PASSO AVANTI VERSO LA SECESSIONE





    DI LEONARDO FACCO

    Un altro passo in avanti verso la secessione.

    Dopo quasi due anni, ed un record mondiale riconosciuto, a quanto si legge il Belgio sta per formare un nuovo governo. Secondo la notizia riportata dalle agenzie, pare sia il caso del possibile fallimento della banca Dexia ad aver smosso le acque, riportando in auge quell’Elio Di Rupo (socialista e assai discusso in passato) già vicepremier belga.

    Ecco la notizia: “Elio di Rupo, il socialista vallone che ha ricevuto prima dell’estate il mandato di formare un nuovo Esecutivo, è riuscito nella notte tra venerdì e sabato a trovare un’intesa su una riforma federale, mettendo d’accordo gli otto partiti che potrebbero essere parte di una prossima maggioranza in Parlamento. È la sesta volta dalla fine della guerra che il Belgio mette mano al proprio assetto istituzionale”.

    Ma a quali condizioni? Intanto, fuori dall’esecutivo rimane l’N-VA, il partito secessionista delle Fiandre capeggiato da Bart De Weder, che è sempre stato irremovibile sull’idea di autodeterminazione. Dopodiché, il nuovo esecutivo nascerà garantendo ulteriori spazi di autonomia per i fiamminghi. Ha scritto Beda Romano su “Il Sole24Ore”: “L’accordo prevede che le Regioni – Fiandre, Vallonia e Bruxelles – potranno raccogliere parte del gettito fiscale (per un totale di 10,7 miliardi di euro all’anno) senza passare dal Governo federale. Sia la politica degli assegni familiari che lo stesso codice della strada potranno essere almeno in parte decisi a livello locale. Le Regioni potranno imporre particolari limiti di velocità e incassare le multe. Trasferimenti di competenza dal centro alla periferia ci saranno anche nel settore della sanità e della politica sociale. I fiamminghi hanno ottenuto un particolare risultato simbolico. I diritti linguistici e amministrativi di cui godono i francofoni nella periferia fiamminga di Bruxelles saranno aboliti. Solo in sei comuni queste prerogative sopravvivranno”.

    Probabilmente, ci vorrano almeno un paio di settimane prima che i negoziatori (tra cui i verdi belgi, desiderosi di poltrone che contano) ufficializzino la nuova compagine governativa.

    Difficile, ad ogni buon conto, non rilevare due fatti:

    1- L’esecutivo che si appresta a nascere rimane comunque deboluccio;

    2- Il successo degli indipendentisti è netto: oggi, portano a casa risultati significativi, che metteranno sul tavolo quando il paese tornerà al voto, allorquando – sulla scorta della maggiore autonomia strappata a Bruxelles – chiederanno un altro voto pro-secessione.

    Nel cuore dell’Europa dell’euro, insomma, stiamo assistendo ad un altro passo avanti verso l’autoderminazione dei popoli. Alla faccia di qualche parassita romano che considera la secessione “antistorica”. Del resto, i fiamminghi non hanno mai eletto un parassita come Calderoli.




    BELGIO, UN PASSO AVANTI VERSO LA SECESSIONE | Movimento Libertario
    Carissimi libertari anarchici carissimiiii, due stati is megl' che uan, right? Right.
    Sent from my pigliolongù7

  10. #30
    Giusnaturalista
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    Giudicato di Cagliari
    Messaggi
    15,648
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Belgio: superato lo stallo 15 mesi dopo le elezioni

    Citazione Originariamente Scritto da samba de amigo Visualizza Messaggio
    Carissimi libertari anarchici carissimiiii, due stati is megl' che uan, right? Right.
    Right. E dieci stati is megl' che two.
    Tu ne cede malis, sed contra audentior ito, quam tua te Fortuna sinet.


 

 
Pagina 3 di 4 PrimaPrima ... 234 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Alfano: Se prosegue stallo, elezioni a giugno
    Di orpheus nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 03-04-13, 18:46
  2. Grecia: si prevede un nuovo stallo dopo le elezioni di giugno.
    Di subiectus nel forum Politica Europea
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 01-06-12, 23:53
  3. Dopo 190 giorni di crisi politica, il Belgio ha un governo
    Di andreab (POL) nel forum Politica Estera
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19-12-07, 11:04
  4. Elezioni belgio
    Di Luxor1505 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 11-06-07, 16:16
  5. elezioni in Belgio
    Di tucidide nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 22-05-03, 16:36

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226