User Tag List

Visualizza Risultati Sondaggio: Chi voti in questo scenario ?

Partecipanti
14. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Partito Socialista Italiano

    5 35.71%
  • Partito Popolare Italiano

    0 0%
  • Sinistra Riformista

    1 7.14%
  • Partito Liberale della Nazione

    1 7.14%
  • Partito Democratico Riformista Italiano

    1 7.14%
  • Alleanza Nazionale

    2 14.29%
  • Centro Conservatore

    1 7.14%
  • Fronte della Sinistra Rosso-Verde

    3 21.43%
  • Non voto/Scheda bianca

    0 0%
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15
  1. #1
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito 2002, il seguito di "Un altra Italia"

    Seguito di questo apprezzato fanta-scenario : http://forum.politicainrete.net/fant...ra-italia.html [ho dovuto modificare alcune percentuali]

    Risultati elettorali delle Elezioni del 1999

    PDRI 10,7%
    PPI 5%
    PSI 22%
    Lega Nord 1,8%
    Partito Laburista 4,7%
    La Sinistra 20,3%
    Rifondazione Comunista 3,5%
    Verdi 1,5%
    Cristiano Sociali 2%
    Alleanza Nazionale 25,5%
    Altri 3%

    Il verdetto delle elezioni nei confronti delle politiche adottate dal governo Ciampi II è impietoso, vengono premiate quelle forze di opposizione che si erano battute contro quelle politiche, in particolar modo La Sinistra (che cannibalizza il Prc) e allo stesso tempo è boom socialista nella ex-maggioranza, Socialisti e Laburisti, erano infatti le due formazioni che, pur in seno al Governo, si erano espresse in maniera critica.

    Alleanza Nazionale pur confermandosi primo partito italiano, rimane confinata all'opposizione, Fini si dimette da presidente del Partito, comincia una resa dei conti interna per definire il futuro della formazione post-fascista.

    La sconfitta dei Demo-Riformisti porta alle dimissioni di Veltroni, il partito comunque rimane schierato su una linea neo-liberale, l'assemblea nazionale elegge Enrico Morando nuovo segretario.

    La Lega Nord inizia il suo rapido declino.

    Nonostante il largo consenso attorno alle formazioni di sinistra (Psi, Laburisti, La Sinistra, Prc, Verdi e Cristiano sociali sono al 54%) la formazione del Governo non è facile, Bertinotti esprime fin dalle prime ore un veto sulla figura di Amato (che da ministro dell'Industria nel governo Ciampi aveva acconsentito alle privatizzazioni) e sulla Serbia richiede un ritiro immediato dei nostri caccia e l'uscita dalla Nato (posizione sostenuta anche dai Cristiano sociali).

    Con la mediazione di Salvi si giunge ad un compromesso : cade il veto su Amato ma viene accettato il ritiro dalla Serbia e dalla Nato, anche se con più di un maldipancia da parte dei Laburisti.

    Viene varato il governo Amato (Psi) che ha tra i suoi ministri Salvi (Sinistra) al Lavoro e Alfonso Gianni (Prc) alla programmazione economica.

    Il governo Ciampi aveva lasciato il debito al 92%, ma un tasso di crescita fermo all'1.

    Le norme sulla flessibilità introdotte da Morando vengono cancellate, si introducono forme semplici di contratti di apprendistato, anticamera al contratto a tempo indeterminato che torna ad essere il contratto principale, viene arginata la contrattazione di secondo livello e ampliato il contratto nazionale, ridotte le spese militari, il governo riacquista importanti quote delle ex-aziende privatizzate, viene varata una patrimoniale.

    Il nuovo presidente della repubblica è Pietro Ingrao (che negli ultimi anni aveva abbandonato il Prc per aderire a La Sinistra).

    2000 - Parallelamente all'UE nasce un coordinamento economico-commerciale con i paesi del Nord Africa, la Spagna e la Grecia con l'Italia capofila.

    Francesco Storace dopo la reggenza temporanea di un anno affidata a Maurizio Gasparri, diventa nuovo presidente di Alleanza Nazionale.

    Al congresso del Partito Popolare, l'ala di Pier Ferdinando Casini e Clemente Mastella dopo una lunga polemica con la sinistra del partito ora guidata da Dario Franceschini (braccio destro di Marini), esce dal PPI e dichiara di essere pronta a dialogare con AN.

    Casini e Mastella fondano il Centro Conservatore, schierato su posizioni tradizionaliste e ultra-cattoliche.

    Con l'abbandono della corrente di destra nel PPI l'ex-sinistra dc prende il potere e dall'opposizione passano all'appoggio esterno del governo Amato.

    2001 - Il forte intervento dello Stato nell'economia porta ad un tasso di crescita del 3% (tra i migliori dati in Europa) ma il debito pubblico è tornato a salire e si trova a quota 98%.

    L'attentato dell'11 Settembre porta ad una grave recessione economica mondiale, per difendere i salari il ministro Salvi con l'appoggio di Sinistra e Prc ipotizza una nuova scala mobile, i Laburisti e grosse fette di PSI di oppongono, Salvi inizialmente ritira la proposta ma in seguito al pressing di Rifondazione decide di dimettersi, La Sinistra rimane al governo ma il clima interno alla coalizione si fa presto molto teso.


    2002 - Amato, che per far fronte alla crisi economica ha deciso di ri-cominciare a tagliare la spesa pubblica e sta preparando una stretta sulle pensioni e una riformulazione del progetto di legge sulle 35 ore (che aveva presentano Salvi in consiglio dei ministri), decide di invocare un governo di unità nazionale coinvolgendo le forze dell'opposizione più responsabili.

    Sinistra, Prc, Verdi e Cristiano-sociali escono dalla sfera del Governo, si dichiarano pronti ad entrare i Demo-Riformisti, il Centro-Conservatore, i Popolari e anche Storace decide di schierare AN nel "fronte della responsabilità per la nazione".

    Ma l'entrata di AN nel Governo non piace al Presidente Ingrao (che infatti con molta titubanza da il reincarico ad Amato) e a grosse fette di Socialisti e Laburisti, che avrebbero preferito un nuovo tavolo con Salvi e Bertinotti, e infatti i franchi tiratori di Psi, Laburisti e di una parte del Ppi mandano sotto il disegno di unità nazionale, si va quindi ad Elezioni anticipate.

    COALIZIONE PSI-PPI-SR-PLN

    PARTITO SOCIALISTA ITALIANO

    Il partito di Amato ha deciso di rompere con le forze alla sua sinistra in nome della governabilità specialmente dopo la crisi sull'ipotesi di una nuova scala mobile, ha cambiato posizione sull'intervento pubblico nell'economia schierandosi sulle posizioni della Terza Via, ma al contrario di essa continua a ritenere un bene l'uscita dell'Italia dalla Nato, punta a rafforzare la cosiddetta Intesa Mediterranea con Spagna, Grecia e Nord Africa.

    PARTITO POPOLARE ITALIANO

    Guidato da Prodi e Franceschini il PPI è tornato ad allearsi con il PSI, punta principalmente ad una razionalizzazione radicale della spesa pubblica, è aperto sull'ipotesi dei Dico.

    SINISTRA RIFORMISTA

    Nuovo nome del Partito Laburista dopo la scissione delle sue correnti di sinistra confluite nel blocco della sinistra rosso-verde, di matrice liberalsocialista, punta ad aumentare i suoi consensi e a far rientrare l'Italia nella Nato per partecipare alla guerra d'Afghanistan.

    PARTITO LIBERALE DELLA NAZIONE

    Scissione del PDRI guidata da Antonio Martino (ex-PLI) contraria all'alleanza con la destra.

    COALIZIONE PDRI-AN-CC

    PARTITO DEMOCRATICO RIFORMISTA ITALIANO

    Il partito di Morando in forte crisi elettorale si è schierato quasi all'ultimo minuto con il fronte di destra, mantiene la sua impronta neo-liberista, è diventato nel frattempo anti-immigrazionista.

    ALLEANZA NAZIONALE

    Il partito di Storace è perno della coalizione di destra, anche se ha iglobato il PDRI rimane un partito contrario alle privatizzazioni, alla Nato, all'Euro, all'immigrazione clandestina.

    CENTRO CONSERVATORE

    Partito ultra-catto-conservatore e tradizionalista, islamofobico e contrario all'Intesa Mediterranea.

    FRONTE DELLA SINISTRA ROSSO-VERDE

    La Sinistra, Rifondazione Comunista, Verdi, CristianoSociali e il Movimento Socialista Democratico (unione delle correnti di sinistra di Psi e Laburisti) si sono presentati uniti in un cartello elettorale.
    Ultima modifica di SteCompagno; 19-09-11 alle 14:33
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Maria Di Donna Presidente
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    Santa Teresa di Gallura
    Messaggi
    6,365
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: 2002, il seguito di "Un altra Italia"

    Martino col centro-sinistra?
    Il più liberista di tutti?
    Ultima modifica di l'infame; 19-09-11 alle 14:32

  3. #3
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 2002, il seguito di "Un altra Italia"

    Citazione Originariamente Scritto da l'infame Visualizza Messaggio
    Martino col centro-sinistra?
    Il più liberista di tutti?
    :giagia: bisognava sparigliare
    Ultima modifica di SteCompagno; 19-09-11 alle 14:34
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

  4. #4
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 2002, il seguito di "Un altra Italia"

    PSI, Intesa Mediterranea tutta la vita !
    ***Bratstvo i jedinstvo***
    Socialismo Gollista

  5. #5
    Maria Di Donna Presidente
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    Santa Teresa di Gallura
    Messaggi
    6,365
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: 2002, il seguito di "Un altra Italia"

    Mmmmh, stando così le cose sono molto incerto fra Psi e Fds

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    26,812
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Rif: 2002, il seguito di "Un altra Italia"

    Sinistra Riformista, anche se Martino in coalizione è un bel pacco.
    Ultima modifica di Monsieur; 19-09-11 alle 14:59
    Perché l'unico tipo di rapporto che riusciva a concepire era di tipo feudale. Non aveva la minima idea di cosa fosse il cameratismo al quale anelava l'anima. (E. M. Forster)



  7. #7
    Francpolitik
    Data Registrazione
    05 Jul 2010
    Località
    Pescara
    Messaggi
    6,171
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Rif: 2002, il seguito di "Un altra Italia"

    Fronte della Sinistra Rosso - Verde tutta la vita.

    Ma qual'è il sistema elettorale in vigore? :gratgrat:
    L'uomo è nato libero ma ovunque è in catene

  8. #8
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 2002, il seguito di "Un altra Italia"

    Citazione Originariamente Scritto da Francpolitik Visualizza Messaggio
    Fronte della Sinistra Rosso - Verde tutta la vita.

    Ma qual'è il sistema elettorale in vigore? :gratgrat:
    lo stesso dell'altra volta, proporzionale con sbarramento dell'1% per le liste coalizzate, del 3 per quelli che vanno da soli
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

  9. #9
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 2002, il seguito di "Un altra Italia"

    Citazione Originariamente Scritto da Monsieur Visualizza Messaggio
    Sinistra Riformista, anche se Martino in coalizione è un bel pacco.
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

  10. #10
    Francpolitik
    Data Registrazione
    05 Jul 2010
    Località
    Pescara
    Messaggi
    6,171
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Rif: 2002, il seguito di "Un altra Italia"

    Citazione Originariamente Scritto da SteDiessino Visualizza Messaggio
    lo stesso dell'altra volta, proporzionale con sbarramento dell'1% per le liste coalizzate, del 3 per quelli che vanno da soli
    Ok, grazie!
    L'uomo è nato libero ma ovunque è in catene

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 09-06-14, 19:30
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22-02-12, 09:35
  3. I "futuristi pifferai " perdono i topolini al seguito
    Di orpheus nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12-12-10, 17:53
  4. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 06-08-10, 14:18
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-05-02, 15:44

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226