User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    2,155
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up A Napoli l’acqua ritorna “bene comune”

    A Napoli l’acqua ritorna “bene comune”

    A Napoli l’acqua ritorna “bene comune” La Arin spa diventa il consorzio pubblico Abc | Nello Trocchia | Il Fatto Quotidiano

    La Arin spa diventa il consorzio pubblico Abc La città del sindaco De Magistris rivendica il primato nell'attuazione del referendum di giugno, che il governo Berlusconi vorrebbe disattendere. Gli utili del servizio idrico saranno reinvestiti e le tariffe saranno adattate al reddito degli utenti. E il Comune spingerà a bere dal rubinetto invece che dalla bottigliaMentre il governo Berlusconi prova a vanificare l’esito referendario, e le parole del ministro Maurizio Sacconi ne sono una riprova, la città di Napoli si adegua alla volontà popolare e ripubblicizza la società di gestione dell’acqua. L’assessore ai Beni comuni Alberto Lucarelli, già protagonista della battaglia referendaria, rimarca il primato: “Siamo la prima amministrazione in Italia che rende attiva la volontà cittadina che si è espressa col referendum del giugno scorso”.

    La giunta De Magistris ha approvato una delibera che trasforma l’Arin, società di gestione delle risorse idriche in Abc, “Acqua bene comune”. Una trasformazione sostanziale, oltre che nominativa: si passa da una spa a un’azienda speciale di diritto pubblico, come prevede lo statuto approvato, frutto di tre mesi di consultazioni con esperti dei vari settori, con mondo accademico e movimenti.

    “Non ci sono costi aggiuntivi in questa operazione – spiega Riccardo Realfonzo, assessore al Bilancio del comune di Napoli – ma cambia per intero la filosofia di gestione. Si passa da una logica utilitaristica a un’altra che ha la finalità del pareggio di bilancio. Gli utili andranno in investimenti, le tariffe saranno modulate su criteri di reddito e livelli di consumo, garantendo un quantitativo minimo giornaliero alle famiglie meno abbienti”. L’Arin ha una situazione finanziaria solida, ha chiuso con un utile di 4 milioni di euro, anche se vanta crediti con diversi comuni dell’area napoletana, indebitati per decine di milioni di euro con la futura Abc.

    Un altro cambiamento si avrà nella gestione: il nuovo consiglio di amministrazione sarà composto da cinque persone, tre tecnici e due esponenti dei movimenti ambientalisti. La delibera, che ora dovrà passare il vaglio del consiglio comunale, prevede la costituzione di un comitato di sorveglianza composto da rappresentati degli utenti e dagli stessi lavoratori. “Dovremo accompagnare tutto questo a una campagna di sensibilizzazione sulla qualità dell’acqua ‘del sindaco’ – continua Realfonzo - migliore di quella in bottiglia e più economica”.

    Aumenteranno anche le fontane in città dove poter bere l’acqua, con il risparmio per i cittadini, ma anche per l’ambiente, visto il grado di impatto della classica ‘bottiglina’. Ma il governo non arretra, l’articolo 4 contenuto nell’ultima manovra approvata apre nuovamente le porte ai privati nelle società comunali che gestiscono servizi pubblici: “Abbiamo analizzato quell’articolo della manovra – conclude Realfonzo – e siamo contrari a questa linea governativa. Vogliamo che Napoli diventi un laboratorio anche di un’altra economia. In tempi come questi, le privatizzazioni hanno evidenziato il loro fallimento, sono solo occasioni di profitto che si accompagnano, soprattutto nel Mezzogiorno, a sprechi, esternalizzazioni, e spoliazioni dei centri di controllo”.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    S'le not u s'farà dè!
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    64,100
    Mentioned
    127 Post(s)
    Tagged
    55 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    7

    Predefinito Rif: A Napoli l’acqua ritorna “bene comune”

    Citazione Originariamente Scritto da Napoli Capitale Visualizza Messaggio
    A Napoli l’acqua ritorna “bene comune”

    A Napoli l’acqua ritorna “bene comune” La Arin spa diventa il consorzio pubblico Abc | Nello Trocchia | Il Fatto Quotidiano

    La Arin spa diventa il consorzio pubblico Abc La città del sindaco De Magistris rivendica il primato nell'attuazione del referendum di giugno, che il governo Berlusconi vorrebbe disattendere. Gli utili del servizio idrico saranno reinvestiti e le tariffe saranno adattate al reddito degli utenti. E il Comune spingerà a bere dal rubinetto invece che dalla bottigliaMentre il governo Berlusconi prova a vanificare l’esito referendario, e le parole del ministro Maurizio Sacconi ne sono una riprova, la città di Napoli si adegua alla volontà popolare e ripubblicizza la società di gestione dell’acqua. L’assessore ai Beni comuni Alberto Lucarelli, già protagonista della battaglia referendaria, rimarca il primato: “Siamo la prima amministrazione in Italia che rende attiva la volontà cittadina che si è espressa col referendum del giugno scorso”.

    La giunta De Magistris ha approvato una delibera che trasforma l’Arin, società di gestione delle risorse idriche in Abc, “Acqua bene comune”. Una trasformazione sostanziale, oltre che nominativa: si passa da una spa a un’azienda speciale di diritto pubblico, come prevede lo statuto approvato, frutto di tre mesi di consultazioni con esperti dei vari settori, con mondo accademico e movimenti.

    “Non ci sono costi aggiuntivi in questa operazione – spiega Riccardo Realfonzo, assessore al Bilancio del comune di Napoli – ma cambia per intero la filosofia di gestione. Si passa da una logica utilitaristica a un’altra che ha la finalità del pareggio di bilancio. Gli utili andranno in investimenti, le tariffe saranno modulate su criteri di reddito e livelli di consumo, garantendo un quantitativo minimo giornaliero alle famiglie meno abbienti”. L’Arin ha una situazione finanziaria solida, ha chiuso con un utile di 4 milioni di euro, anche se vanta crediti con diversi comuni dell’area napoletana, indebitati per decine di milioni di euro con la futura Abc.

    Un altro cambiamento si avrà nella gestione: il nuovo consiglio di amministrazione sarà composto da cinque persone, tre tecnici e due esponenti dei movimenti ambientalisti. La delibera, che ora dovrà passare il vaglio del consiglio comunale, prevede la costituzione di un comitato di sorveglianza composto da rappresentati degli utenti e dagli stessi lavoratori. “Dovremo accompagnare tutto questo a una campagna di sensibilizzazione sulla qualità dell’acqua ‘del sindaco’ – continua Realfonzo - migliore di quella in bottiglia e più economica”.

    Aumenteranno anche le fontane in città dove poter bere l’acqua, con il risparmio per i cittadini, ma anche per l’ambiente, visto il grado di impatto della classica ‘bottiglina’. Ma il governo non arretra, l’articolo 4 contenuto nell’ultima manovra approvata apre nuovamente le porte ai privati nelle società comunali che gestiscono servizi pubblici: “Abbiamo analizzato quell’articolo della manovra – conclude Realfonzo – e siamo contrari a questa linea governativa. Vogliamo che Napoli diventi un laboratorio anche di un’altra economia. In tempi come questi, le privatizzazioni hanno evidenziato il loro fallimento, sono solo occasioni di profitto che si accompagnano, soprattutto nel Mezzogiorno, a sprechi, esternalizzazioni, e spoliazioni dei centri di controllo”.
    MA LE SPA non hanno un fine mutualistico ma di lucro!! o no?

    La nuova società, assicura il primo cittadino, «sarà gestita con criteri di trasparenza e di piena garanzia della salute pubblica, con il controllo dei costi», «un'operazione unica nel panorama nazionale», ma il sindaco intende andare oltre: «Stiamo valutando la possibilità di internazionalizzare questa esperienza e di avviare un gemellaggio col Comune di Parigi, eventualità di cui ho discusso l'altro pomeriggio con Lionel Jospin, l'ex primo ministro francese».
    speriamo !!

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    09 Apr 2011
    Messaggi
    850
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: A Napoli l’acqua ritorna “bene comune”

    Citazione Originariamente Scritto da Amalie Visualizza Messaggio
    MA LE SPA non hanno un fine mutualistico ma di lucro!! o no?
    Prima l'ARIN era una SpA, adesso non lo è più. È diventata un ente di diritto pubblico. :giagia:

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    18,718
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: A Napoli l’acqua ritorna “bene comune”

    ...e mentre Masaniello imperversa intanto l'UE...

  5. #5
    Forumista
    Data Registrazione
    09 Apr 2011
    Messaggi
    850
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: A Napoli l’acqua ritorna “bene comune”

    Citazione Originariamente Scritto da Phileas Visualizza Messaggio
    Masaniello
    A parte che qui si discorreva di altro, ti sei mai chiesto perché l'UE emette sanzioni nei confronti dell'Italia e non del Comune di Napoli? Ecco, quando troverai la risposta potrai utilizzare questo nome in modo più appropriato. :giagia:

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    18,718
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: A Napoli l’acqua ritorna “bene comune”

    Citazione Originariamente Scritto da Malkia Visualizza Messaggio
    A parte che qui si discorreva di altro, ti sei mai chiesto perché l'UE emette sanzioni nei confronti dell'Italia e non del Comune di Napoli? Ecco, quando troverai la risposta potrai utilizzare questo nome in modo più appropriato. :giagia:
    Io credevo che il furbetto del cassonnetto avrebbe risolto il problema alla faccia dell'Italia tutta
    Invece scopro che la colpa è sempre degli altri

    PS
    Dalla rete si apprende che che sembra sia stato proprio De Magistris a bloccare gli aiuti a napoli

  7. #7
    Forumista
    Data Registrazione
    09 Apr 2011
    Messaggi
    850
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: A Napoli l’acqua ritorna “bene comune”

    Citazione Originariamente Scritto da Phileas Visualizza Messaggio
    Dalla rete si apprende che che sembra sia stato proprio De Magistris a bloccare gli aiuti a napoli
    Sì lo so. Ci sono persone che riescono ad essere super partes, come mi sembra lo sia stato DeMagistris al Parlamento Europeo. Non sono tutti mica come quei governanti che pagano le multe delle quote latte agli allevatori disonesti in modo da lanciare il messaggio che finché ci sono loro al governo i loro elettori possono delinquere liberamente?
    In quel tempo, Napoli non aveva un piano rifiuti, quindi non aveva diritto ai fondi. DeMagistris era incaricato di assegnare i fondi e li ha negati perché Napoli non ne aveva diritto. Caso chiuso. Non è una colpa, anzi per quel che mi riguarda, con questo comportamento si è fatto onore.

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    18,718
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: A Napoli l’acqua ritorna “bene comune”

    Citazione Originariamente Scritto da Malkia Visualizza Messaggio
    Sì lo so. Ci sono persone che riescono ad essere super partes, come mi sembra lo sia stato DeMagistris al Parlamento Europeo. Non sono tutti mica come quei governanti che pagano le multe delle quote latte agli allevatori disonesti in modo da lanciare il messaggio che finché ci sono loro al governo i loro elettori possono delinquere liberamente?
    In quel tempo, Napoli non aveva un piano rifiuti, quindi non aveva diritto ai fondi. DeMagistris era incaricato di assegnare i fondi e li ha negati perché Napoli non ne aveva diritto. Caso chiuso. Non è una colpa, anzi per quel che mi riguarda, con questo comportamento si è fatto onore.
    Quindi, in the end, il suddetto non solo non ha risolto nulla, ma farà pagare all'Italia la multa del suo fallimento e magari ora si lagna pure che non gli arrivano i soldi che lui stesso aveva impedito arrivvassero

    Almeno a Napoli hanno quello che si meritano...il dramma è che pagheranno altri

  9. #9
    Forumista
    Data Registrazione
    09 Apr 2011
    Messaggi
    850
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: A Napoli l’acqua ritorna “bene comune”

    Citazione Originariamente Scritto da Phileas Visualizza Messaggio
    pagheranno
    Io mi lamenterei, piuttosto, di quanto le aziende oneste padane ti fanno pagare in CIP6 e per costruire inceneritori per incassarli. Sai, il problema sorge tutto da lì.:giagia:

  10. #10
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    18,718
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: A Napoli l’acqua ritorna “bene comune”

    Citazione Originariamente Scritto da Malkia Visualizza Messaggio
    Io mi lamenterei, piuttosto, di quanto le aziende oneste padane ti fanno pagare in CIP6 e per costruire inceneritori per incassarli. Sai, il problema sorge tutto da lì.:giagia:
    Il problema sorge solo dal fatto che De Magistris ha promesso un sacco di balle. Sin qui poco male. Ma i relativi danni non li pagherà certo lui e nemmeno chi lo ha eletto

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. A Napoli l’acqua ritorna “bene comune”
    Di Napoli Capitale nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 27-09-11, 21:05
  2. Acqua bene comune
    Di MaRcO88 nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 03-02-10, 17:02
  3. Acqua, Bene Comune
    Di Muntzer (POL) nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14-06-06, 23:33

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226