sarebbe interessante conoscere se l'assistente sociale che seguiva la famiglia era pagata dal Marocco o da Comune di Ancona.

Tenta di uccidere la moglie Orrore in una gelateria di Ancona -  Corriere Adriatico
Tenta di uccidere la moglie
Orrore in una gelateria di Ancona

ANCONA - Non accettava la separazione. Per questo un marocchino, Mohammed Ghouzlani, 35 anni, ha tentato questa sera di uccidere la moglie, sua connazionale, W.Z., di 32 anni, colpendola con un forcone da spiedo che si era portato dietro.
E’ avvenuto ad Ancona, in una gelateria vicino la galleria Risorgimento, dove la donna si stava recando con il figlioletto di cinque anni e l’assistente sociale che seguiva il caso. L’uomo ha tentato di convincere la moglie a restare con lui, ma lei ha confermato la sua scelta di separarsi. A quel punto Ghouzlani ha tirato fuori l’arma improvvisata colpendo la moglie per ben 8 volte, alla gola e al torace. Il trentacinquenne è stato subito bloccato e arrestato dagli agenti delle Volanti, la moglie trasportata in gravissime condizioni nell’ospedale regionale di Torrette, dove è stata sottoposta a un intervento chirurgico. La prognosi è riservata. L'uomo è tuttora in questura, dove viene interrogato.