User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Christianita
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Ελευσίνα
    Messaggi
    16,802
    Mentioned
    24 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Ponte di Messina: non farlo ci costerà 800 milioni

    5 ottobre 2011

    Il taglio alle infrastrutture di Tremonti mette a rischio penale i contratti già firmati

    Farsi fischiare dai palazzinari, come è successo ad Altero Matteoli, è la certificazione di un fallimento. Ma trovarsi a essere fischiati per colpa di un altro deve aver fatto arrabbiare assai il ministro delle infrastrutture. Che proprio ieri ha deciso di passare al contrattacco:

    È successo che Matteoli e il suo collega dello Sviluppo economico Paolo Romani hanno protestato per i tagli imposti da Giulio Tremonti, arrivando a paventare il blocco dei cantieri e dei contratti già firmati. Al punto da non poter escludere l’eventualità di dover pagare alle imprese pesanti penali per non aver rispettato i patti. Quanto pesanti? Dal 5% al 10% dei quattro quinti dell’importo dei lavori. Per capirci: tagliare un miliardo di opere contrattualizzate potrebbe comportare un onere variabile fra 40 e 80 milioni. Al netto, naturalmente, delle probabili cause civili, degli inevitabili arbitrati, degli scontati ricorsi al Tar. Difficile dire quanto il rischio sia concreto. O quanto piuttosto la mossa abbia lo scopo di indurre il Cavaliere a pretendere qualche concessione dal ministro dell’Economia. Fin troppo facile, invece, individuare una delle opere in cima alle preoccupazioni: il ponte sullo Stretto di Messina.

    Qual è il problema?

    Il progetto definitivo è stato firmato, il contratto con il general contractor Eurolink è operativo. Ma se è vero, come teme l’associazione dei costruttori, che i tagli si concentreranno sul Fondo infrastrutture, potrebbe sparire anche il finanziamento di un miliardo e 300 milioni per il ponte, oltre ai 330 milioni destinati all’aumento di capitale della società Stretto di Messina. Totale: un miliardo 630 milioni, ben oltre metà dell’impegno finanziario pubblico. E i conti sono presto fatti. Nel caso in cui l’opera venisse cancellata si dovrebbe pagare una penale che potrebbe valere da un minimo di 160 fino a 400 milioni di euro. Cifra alla quale andrebbero poi sommati i costi finora sostenuti dalla società Stretto di Messina, a quel punto inutili (270 milioni), più le spese per la liquidazione, quelle degli eventuali contenziosi, gli indennizzi per i consulenti, le cause di lavoro…

    Insomma, siamo fra i 500 e gli 800 milioni. Ma, come se non bastasse, il problema non è solo il ponte:

    Si comincia, naturalmente, con quelle, pur già finanziate, per le quali non sono partiti ancora i bandi di gara né ci sono cantieri aperti. Per esempio l’edilizia scolastica: 593 milioni già assegnati, dei quali soltanto 62 appaltati. Ma anche 168 milioni destinati alla ricostruzione degli edifici pubblici nell’Abruzzo terremotato. E le linee di alta velocità Milano-Genova e Treviglio-Brescia. Oppure la strada fra Maglie e Santa Maria di Leuca, in Puglia, già finanziata con 135 milioni. O ancora, il raddoppio della statale 640 Porto Empedocle, per cui il Cipe ha stanziato 209 milioni. Per non parlare degli interventi di manutenzione delle strade Anas e della rete ferroviaria, che dovrebbero assorbire 570 milioni. Dei famosi «interventi di riduzione del rischio idrogeologico»: 900 milioni. Oltre che del piano di opere «medio-piccole» per il Mezzogiorno: 413 milioni, dei quali finora soltanto 43 impegnati. Si tratterà però di vedere se il sacrificio delle opere finanziate ma ancora non partite risulterà sufficiente per arrivare ai fatidici 4,5 miliardi di tagli previsti, o al contrario si dovrà affondare il coltello nella carne viva dei lavori già banditi o avviati.

    E a sparire saranno anche altre grandi opere:

    Il fatto è che dopo il salvataggio dei Fondi «aree sottoutilizzate» (i cosiddetti Fas) regionali avvenuto in Parlamento, è stato giocoforza dirigere il bisturi sui fondi della presidenza del Consiglio e delle infrastrutture. Nella lista delle opere finanziate di quest’ultimo c’è, tanto per fare un caso, la linea 5 della Metropolitana di Milano, che secondo i piani dovrebbe essere completata per l’Expo del 2015: il finanziamento statale è di 385 milioni. C’è poi il piano delle carceri, che vale in tutto 700 milioni. Quindi il primo lotto del Terzo Valico del Giovi (100 milioni), opera faticosamente avviata dopo lunghe polemiche sul rischio di perdere, causa lungaggini, i finanziamenti europei. Il «sistema pedemontano» Lecco- Bergamo. I lavori all’aeroporto di Palermo. La Ferrovia «Circumvesuviana » Torre Annunziata- Pompei, la metrotranvia di Bologna, i passaggi a livello di Bari…

    http://www.giornalettismo.com/archiv...a-800-milioni/
    «Feared neither death nor pain,
    for this beauty;
    if harm, harm to ourselves.»
    (Ezra Pound - Canto XX, The Lotus Eaters)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista storico
    Data Registrazione
    09 Feb 2005
    Messaggi
    35,528
    Mentioned
    18 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Rif: Ponte di Messina: non farlo ci costerà 800 milioni

    quindi e' meglio spendere 800 milioni piuttosto che 15-20 miliardi per una opera inutile????

  3. #3
    Senza padroni
    Data Registrazione
    23 Jul 2009
    Località
    Kleptopolis
    Messaggi
    2,959
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Rif: Ponte di Messina: non farlo ci costerà 800 milioni

    Parliamoci chiaro: il ponte sullo stretto è la più colossale truffa ai danni dello stato mai concepita. Un'opera progettata di proposito per non essere mai completata, che serve solo a foraggiare clientele e cupole varie ad infinitum, semplicemente mantenendo i cantieri aperti in eterno, con consegna dei lavori alle calende greche.

    Sia che paghiamo, sia che non paghiamo, il ponte realizzato non lo vedremo mai. Tanto vale risparmiarli, quegli "anta" miliardi.
    Se uno è stronzo, nu' je posso dì stupidino - si crea delle illusioni - je devi dì stronzo!

    Gianfranco Funari

  4. #4
    ops! i did it again
    Data Registrazione
    26 Aug 2010
    Messaggi
    4,340
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    33

    Predefinito Rif: Ponte di Messina: non farlo ci costerà 800 milioni

    Citazione Originariamente Scritto da dedelind Visualizza Messaggio
    5 ottobre 2011

    Il taglio alle infrastrutture di Tremonti mette a rischio penale i contratti già firmati

    Farsi fischiare dai palazzinari, come è successo ad Altero Matteoli, è la certificazione di un fallimento. Ma trovarsi a essere fischiati per colpa di un altro deve aver fatto arrabbiare assai il ministro delle infrastrutture. Che proprio ieri ha deciso di passare al contrattacco:

    È successo che Matteoli e il suo collega dello Sviluppo economico Paolo Romani hanno protestato per i tagli imposti da Giulio Tremonti, arrivando a paventare il blocco dei cantieri e dei contratti già firmati. Al punto da non poter escludere l’eventualità di dover pagare alle imprese pesanti penali per non aver rispettato i patti. Quanto pesanti? Dal 5% al 10% dei quattro quinti dell’importo dei lavori. Per capirci: tagliare un miliardo di opere contrattualizzate potrebbe comportare un onere variabile fra 40 e 80 milioni. Al netto, naturalmente, delle probabili cause civili, degli inevitabili arbitrati, degli scontati ricorsi al Tar. Difficile dire quanto il rischio sia concreto. O quanto piuttosto la mossa abbia lo scopo di indurre il Cavaliere a pretendere qualche concessione dal ministro dell’Economia. Fin troppo facile, invece, individuare una delle opere in cima alle preoccupazioni: il ponte sullo Stretto di Messina.

    Qual è il problema?

    Il progetto definitivo è stato firmato, il contratto con il general contractor Eurolink è operativo. Ma se è vero, come teme l’associazione dei costruttori, che i tagli si concentreranno sul Fondo infrastrutture, potrebbe sparire anche il finanziamento di un miliardo e 300 milioni per il ponte, oltre ai 330 milioni destinati all’aumento di capitale della società Stretto di Messina. Totale: un miliardo 630 milioni, ben oltre metà dell’impegno finanziario pubblico. E i conti sono presto fatti. Nel caso in cui l’opera venisse cancellata si dovrebbe pagare una penale che potrebbe valere da un minimo di 160 fino a 400 milioni di euro. Cifra alla quale andrebbero poi sommati i costi finora sostenuti dalla società Stretto di Messina, a quel punto inutili (270 milioni), più le spese per la liquidazione, quelle degli eventuali contenziosi, gli indennizzi per i consulenti, le cause di lavoro…

    Insomma, siamo fra i 500 e gli 800 milioni. Ma, come se non bastasse, il problema non è solo il ponte:

    Si comincia, naturalmente, con quelle, pur già finanziate, per le quali non sono partiti ancora i bandi di gara né ci sono cantieri aperti. Per esempio l’edilizia scolastica: 593 milioni già assegnati, dei quali soltanto 62 appaltati. Ma anche 168 milioni destinati alla ricostruzione degli edifici pubblici nell’Abruzzo terremotato. E le linee di alta velocità Milano-Genova e Treviglio-Brescia. Oppure la strada fra Maglie e Santa Maria di Leuca, in Puglia, già finanziata con 135 milioni. O ancora, il raddoppio della statale 640 Porto Empedocle, per cui il Cipe ha stanziato 209 milioni. Per non parlare degli interventi di manutenzione delle strade Anas e della rete ferroviaria, che dovrebbero assorbire 570 milioni. Dei famosi «interventi di riduzione del rischio idrogeologico»: 900 milioni. Oltre che del piano di opere «medio-piccole» per il Mezzogiorno: 413 milioni, dei quali finora soltanto 43 impegnati. Si tratterà però di vedere se il sacrificio delle opere finanziate ma ancora non partite risulterà sufficiente per arrivare ai fatidici 4,5 miliardi di tagli previsti, o al contrario si dovrà affondare il coltello nella carne viva dei lavori già banditi o avviati.

    E a sparire saranno anche altre grandi opere:

    Il fatto è che dopo il salvataggio dei Fondi «aree sottoutilizzate» (i cosiddetti Fas) regionali avvenuto in Parlamento, è stato giocoforza dirigere il bisturi sui fondi della presidenza del Consiglio e delle infrastrutture. Nella lista delle opere finanziate di quest’ultimo c’è, tanto per fare un caso, la linea 5 della Metropolitana di Milano, che secondo i piani dovrebbe essere completata per l’Expo del 2015: il finanziamento statale è di 385 milioni. C’è poi il piano delle carceri, che vale in tutto 700 milioni. Quindi il primo lotto del Terzo Valico del Giovi (100 milioni), opera faticosamente avviata dopo lunghe polemiche sul rischio di perdere, causa lungaggini, i finanziamenti europei. Il «sistema pedemontano» Lecco- Bergamo. I lavori all’aeroporto di Palermo. La Ferrovia «Circumvesuviana » Torre Annunziata- Pompei, la metrotranvia di Bologna, i passaggi a livello di Bari…

    http://www.giornalettismo.com/archiv...a-800-milioni/
    Ovviamente te sei famoso per aprire 3d inutili. Più inutili quasi di quelli che apro io.. E fidati che ce ne vuole!

    Detto questo. Ahimè. sono pienamente d'accordo con Viaggiatore! E' un'opera inutile, non solo perchè avere un ponte che collega la Sicilia con la Calabria è inutile, ma anche perchè nemmeno i miei pronipoti lo vedranno! SVEGLIA! Stiamo parlando di politica! Politica in Sicilia... Connubbio che io chiamerei molto più semplicemente Mafia!
    Get the Nina look!

 

 

Discussioni Simili

  1. Ponte di Messina: non farlo ci costerà 800 milioni
    Di dedelind nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 58
    Ultimo Messaggio: 06-10-11, 21:14
  2. il ponte di messina ?? si chiamerà PONTE SILVIO :):):)
    Di luca18 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 13-06-08, 00:21
  3. Ponte di Messina
    Di tartarini1970 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 318
    Ultimo Messaggio: 22-04-08, 01:55
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 24-01-08, 14:13
  5. ponte di messina
    Di Pisittu nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 22-11-05, 19:31

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226