User Tag List

Pagina 1 di 28 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 275
  1. #1
    tra Baltico e Adige
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    terra dei cachi
    Messaggi
    9,567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Le affinità linguistiche del gruppo celtico nel nord Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Ichthys Visualizza Messaggio

    L'unità storica del gruppo linguistico italo-celtico è ormai una nozione accademica acquisita da tempo.
    Il punto di vista etnco è un altro discorso anche se è più di una ipotesi che certe tribù Celtiche e gli Italici erano molto vicini e infatti venivano sistematicamente confusi dai germani che, successivamente, chiamavano con lo stesso termine, WALHA, sia ci Celti sia gli Italici (e i latini).
    Non discuto le affinità del gruppo celtico/italico visto che erano indoeuropei, ma usarli per insinuare una omogeneità attuale tra meridionali e settentrionali non mi convince.

    A me risulta che il termine VALHA venisse usato per definire chi non era germanico non per indicare popoli affini fra di loro...e qui stai a mio avviso facendo il furbo.

    Ora come ti dicevo il veneto antico era scritto con parole continue unite fra di loro e con punti sparsi tra alcune lettere, inutile dire che gli studiosi italiani si dimostrano tanto per cambiare romano centrici e infatti pur non trovandosi in area romana visto che roma era un piccolo villaggio del Lazio a quei tempi, stranamente però prendono la loro lingua per cercare di decifrare il venetico, ti sembra scientificamente corretto?, quindi ecco una frase venetica grezza senza l'intervento di sloveni, finlandesi o italiani:

    MEXOZONA.S.TORE.I.TIIA.I. che gli itaGlioni trasformano in

    MEGO DONASTO REITIAI ti sembrano più corretti degli sloveni? a me no i punti che fine hanno fatto? non servivano a niente? e le parole raggruppate così non dimostrano che questi non hanno trovato ma hanno cercato una soluzione latina? facendo come loro ti poso dire che in Veneto centrale moderno "TORE"- "va tore" significa vai a prendere.

    Altro esempio di romano centrismo italiano? anni fa quando il gazzettino era il giornale dei veneti nell'inserto culturale una domenica parlavano della scoperta nei pressi di Rovigo di una tomba ostrogota contenente una nobildonna di quella stirpe oltre del ritrovamento parlarono del fatto che Rovigo "anticamente Rodigo" probabilmente era stata fondata dai goti e che il nome aveva origini germaniche, e spiegarono anche le peripezie per arrivare ad ammettere l'origine germanica del nome, praticamente i dotti esperti italiani hanno cercato per anni una parola greca o latina simile al nome del paese per poter così dare una origine "consona" alla patria e erano quasi arrivati alla "soluzione" un fiore che cresce in Grecia di cui non ricordo il nome ma che purtroppo per loro cresce solo in Grecia e al sud, così si sono arresi e hanno accettato la radice germanica antica "rod".

    Riguardo i celti e il Veneto, oltre ai Cenomani nella provincia veronese che formavano una nazione con i veneti e oltre a quello che dice Polibio riguardo la loro somiglianza nel volume i paleoveneti ed.programma pag. 28 si dice : piccoli gruppi di galli si stabiliscono un po dappertutto nel territorio veneto stringendo pacifici rapporti con gli abitanti locali. le analisi di Sforza infatti mostrano dal punto di vista genetico una totale affinità tra il Veneto e la Gallia.

    La scuola tedesca come ho già detto da per scontata la celtitudine dei veneti (a me che tu ci creda o no non interessa io la penso come Montanelli) e Otto Reche dice : "i Veneti e i Galli dell'alta italia non vengono più ascritti agli italici"

    Lo storico Jan Filip attribuisce carattere celtico almeno a quella parte di veneti che praticano la sepoltura in campi d'urne.

    Nella mostra sui celti fatta dagli austriaci chiamata "Celti della Mitteleuropa" ebbene si gli austriaci come noi considerano la Padania Mitteleuropa, la maggior parte dei reperti celtici provenienti dall'italia erano venetici e provenivano dal museo i Este.

    Comunque non dubito che tu rimarrai fedele a chi ti conviene... e io farò lo stesso, solo che "c'ho raggione io".



    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    POPULISTA
    Data Registrazione
    12 Jul 2009
    Località
    ITALIA NAZIONALISTA
    Messaggi
    16,445
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Fini: "L'inesistente identità padana non può essere la base del federalismo"

    Citazione Originariamente Scritto da Quayag Visualizza Messaggio
    Non discuto le affinità del gruppo celtico/italico visto che erano indoeuropei, ma usarli per insinuare una omogeneità attuale tra meridionali e settentrionali non mi convince.
    In realtà non ho mai veramente parlato di omegeneità, ma di elementi culturali comuni, cioè di sovrastrutture che si sono sovrapposte ai vari sub-strati locali.

    A me risulta che il termine VALHA venisse usato per definire chi non era germanico non per indicare popoli affini fra di loro...e qui stai a mio avviso facendo il furbo.
    No, non sto facendo il furbo.
    Prossimamente copierò un'intera pagina tratta dal Tagliavini, Le origini delle lingue neolatine, in cui gli studi dimostrano che con tale termine i Germani indicavano contemporaneamente solo Celti e Italici e successivamente Celti e Latini... e vedremo come questo termine giungerà fino ai nostri giorni in varie lingue indicando di volta in volta vari popoli Celtici e Romanzi (Italiani compresi).

    Ora come ti dicevo il veneto antico era scritto con parole continue unite fra di loro e con punti sparsi tra alcune lettere, inutile dire che gli studiosi italiani si dimostrano tanto per cambiare romano centrici e infatti pur non trovandosi in area romana visto che roma era un piccolo villaggio del Lazio a quei tempi, stranamente però prendono la loro lingua per cercare di decifrare il venetico, ti sembra scientificamente corretto?, quindi ecco una frase venetica grezza senza l'intervento di sloveni, finlandesi o italiani:

    MEXOZONA.S.TORE.I.TIIA.I. che gli itaGlioni trasformano in

    MEGO DONASTO REITIAI ti sembrano più corretti degli sloveni? a me no i punti che fine hanno fatto? non servivano a niente? e le parole raggruppate così non dimostrano che questi non hanno trovato ma hanno cercato una soluzione latina? facendo come loro ti poso dire che in Veneto centrale moderno "TORE"- "va tore" significa vai a prendere.
    Il problema è molto più complesso e non è riducibile ad una semplic suddivisione delle parole, perché quelle che hai postato non sono nemmeno trascritte correttamente, non tengono conto della particolare grafia dell'afabeto venetico e inoltre vi sono notati suoni che dovrebbero corrispondere a qualche segno che invece manca!

    Per me è questo modo di agire ad essere scorretto.
    E poi cosa dovremmo dire? Che il Veneto somiglia allo slavo? Che in veneto BOG (che dovrebbe essere scritto ΦΟΧ) signifca "dio" come in sloveno?
    Quindi sto veneto che è? Celtico e Slavo? Ma le migrazioni slave verso occidente quando cominciano? Pensaci un po'.

    Altro esempio di romano centrismo italiano? anni fa quando il gazzettino era il giornale dei veneti nell'inserto culturale una domenica parlavano della scoperta nei pressi di Rovigo di una tomba ostrogota contenente una nobildonna di quella stirpe oltre del ritrovamento parlarono del fatto che Rovigo "anticamente Rodigo" probabilmente era stata fondata dai goti e che il nome aveva origini germaniche, e spiegarono anche le peripezie per arrivare ad ammettere l'origine germanica del nome, praticamente i dotti esperti italiani hanno cercato per anni una parola greca o latina simile al nome del paese per poter così dare una origine "consona" alla patria e erano quasi arrivati alla "soluzione" un fiore che cresce in Grecia di cui non ricordo il nome ma che purtroppo per loro cresce solo in Grecia e al sud, così si sono arresi e hanno accettato la radice germanica antica "rod".
    ῥόδον (rhodon) "rosa"... ma non cresce solo in Grecia.

    Riguardo i celti e il Veneto, oltre ai Cenomani nella provincia veronese che formavano una nazione con i veneti e oltre a quello che dice Polibio riguardo la loro somiglianza nel volume i paleoveneti ed.programma pag. 28 si dice : piccoli gruppi di galli si stabiliscono un po dappertutto nel territorio veneto stringendo pacifici rapporti con gli abitanti locali. le analisi di Sforza infatti mostrano dal punto di vista genetico una totale affinità tra il Veneto e la Gallia.
    Veramente non mi pare che si affermi questo.
    Sforza dice che sostanzialmente le varie popolazioni italiane attuali hanno mantenuto nelle linee generali la medesima suddivisione genetica d'epoca storica.
    I rapporti, gli insediamenti e tutto il resto ci stanno, ma nessun popolo italico (a parte Roma) ha sconfinato al punto tale da aver stravolto decisamente i caratteri del popolo confinante.

    La scuola tedesca come ho già detto da per scontata la celtitudine dei veneti (a me che tu ci creda o no non interessa io la penso come Montanelli) e Otto Reche dice : "i Veneti e i Galli dell'alta italia non vengono più ascritti agli italici"
    Bada bene che l'Università di Tubinga, la più autorevole in questo campo, eredi degli studi di Rohlfs, se disgiunge i Veneti dagli altri Italici non li avvicina di certo ai Celti.
    I Veneti hanno una loro particolarità che si sono portati dietro nel corso della storia vino a diventare una repubblica e una cultura che ho sempre stimato.

    Lo storico Jan Filip attribuisce carattere celtico almeno a quella parte di veneti che praticano la sepoltura in campi d'urne.
    Forse, ma qui siamo ancora nell'ambito delle opinioni.

    Nella mostra sui celti fatta dagli austriaci chiamata "Celti della Mitteleuropa" ebbene si gli austriaci come noi considerano la Padania Mitteleuropa, la maggior parte dei reperti celtici provenienti dall'italia erano venetici e provenivano dal museo i Este.
    Ora non ricordo chi, ma un forumista ha riferito che in Alto Adige, quelli che si sentono più vicini all'Austria, hanno un'idea pessima dei cosiddetti "padanisti".
    E comunque non andrei tanto fiero dell'appartenenza alla "Mitteleuropa" per il semplice motivo che una delle aree più "bastarde" del vecchio continente, una sorda di melting pot naturale, un crocevia che vede l'incontro del mondo romanzo, germanico e slavo e, se ti va, anche celtico... per non parlare del sub-strato pre-indoeuropeo delle Alpi.

    Comunque non dubito che tu rimarrai fedele a chi ti conviene... e io farò lo stesso, solo che "c'ho raggione io".
    Se ti fa piacere prenditela pure la ragione, non è che per questo non dormo la notte :sofico:
    Io mi sento in dovere di divulgare la realtà dei fatti.
    Ultima modifica di Ichthys; 04-10-11 alle 11:43
    2010:

  3. #3
    POPULISTA
    Data Registrazione
    12 Jul 2009
    Località
    ITALIA NAZIONALISTA
    Messaggi
    16,445
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Fini: "L'inesistente identità padana non può essere la base del federalismo"

    Citazione Originariamente Scritto da Faroaldo Visualizza Messaggio
    Si' va bene ... I polentoni del nord hanno saputo creare praticamente dal nulla una delle economie piu' prospere al mondo ... I terroni del sud hanno saputo creare sottosviluppo, mafia, assistenzialismo ... Se queste non sono differenze che contano ...

    P.S. A me non piace parlare di terroni, ti ho soltanto parafrasato ...
    Prima dell'unità i polentoni versavano in condizioni economiche scadenti che hanno risolto grazie ai soldi del Regno delle Due Sicilie.
    È stata l'amministrazione Piemontese, che ha preferito far chiudere le industrie borboniche invece di valorizzarle e di trasferire tutte le risorse a Nord, ad aver creato le basi perché si arrivasse l'attuale divario economico.

    Insomma... i ladri prima rubano e poi insultato, ma per fortuna non tutta la gente del Nord non è così vile... solo una minoranza di invasati destinati al dimenticatoio.

    Purtuttavia il Sud consuma abbondatemente i prodotti del Nord... vi sono centri commerciali grandi quanto interi paesi (vedi Etnapolis presso Catania) e la fortuna economia del Nordi dipende anche dal consumo dei suoi prodotti che, prima di finire all'estero, finiscono nel Meridione.
    Gli imprenditori del Nord sono contrari alla secessione perché arrecherebbe danno alla loro attività economica sul mercato interno, gli imprenditori invece chiedono meno pressione fiscale. Chi chiede la secessione sono solo quattro scansafatiche perdigiorno come te con la testa infarcita di idiozie.
    2010:

  4. #4
    POPULISTA
    Data Registrazione
    12 Jul 2009
    Località
    ITALIA NAZIONALISTA
    Messaggi
    16,445
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Fini: "L'inesistente identità padana non può essere la base del federalismo"

    Citazione Originariamente Scritto da Faroaldo Visualizza Messaggio
    Nessuno stato occidentale ha differenze di mentalita' cosi' grandi come l'Italia ...

    E gli studi di Cavali Sforza e Putnam si riferiscono all'oggi ... E vengono da studiosi di tendenza progressista ...

    ...
    Chiudi il becco: Cavalli Sforza non solo dice che le razze non esistono, ma che non esistono popolazioni etnicamente omogenee in Europa, tranne in rari casi come l'Islanda.
    Volendo proprio trovare il pelo nell'uovo, se il Sud Italia appare diverso dal Nord, internamente entrambi sono a loro volta diversi. Nessuno delle due aree potrebbe formare uno stato su base etnica.
    Se il Nord Italia è Mitteleuropa, sappiate che la Mitteleuropa è una delle aree etnicamente più "bastarde" essendo crocevia d'incontro del mondo romanzo, germanico, slavo, etc. etc.... e dalle mappe si vede benissimo.
    Ultima modifica di Ichthys; 04-10-11 alle 13:28
    2010:

  5. #5
    k21
    k21 è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    10 Jan 2010
    Messaggi
    9,884
    Inserzioni Blog
    10
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ichthys Visualizza Messaggio
    Prima dell'unità i polentoni versavano in condizioni economiche scadenti che hanno risolto grazie ai soldi del Regno delle Due Sicilie.
    È stata l'amministrazione Piemontese, che ha preferito far chiudere le industrie borboniche invece di valorizzarle e di trasferire tutte le risorse a Nord, ad aver creato le basi perché si arrivasse l'attuale divario economico.
    eh no, dovresti dire che alcuni italiani che versavano in condizioni economiche scadenti hanno risolto grazie ai soldi di altri italiani; e poi che è stata l'amministrazione italiana dell'epoca che ha chiuso alcune industrie italiane in una particolare zona dell'Italia una e indivisibile invece di valorizzarle e poi ha trasferito le risorse in un'altra parte dell'Italia una e indivisibile.

    Sai perché non vi sopporto? non è perché dite che non ci sono differenze etnico/culturali, è perché dite che siamo tutti "italiani" e chi afferma il contrario è razzista, va preso a calci in culo, va impiccato, ecc..., ma appena cambia un'attimo il vento siamo polentoni.
    Indipendentemente da considerazioni storiche/genetiche/linguistiche, sono convinto che continuare avere a che fare con voi sia un'autentica follia.

  6. #6
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,952
    Mentioned
    119 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Rif: Fini: "L'inesistente identità padana non può essere la base del federalismo"

    Citazione Originariamente Scritto da k21 Visualizza Messaggio
    eh no, dovresti dire che alcuni italiani che versavano in condizioni economiche scadenti hanno risolto grazie ai soldi di altri italiani; e poi che è stata l'amministrazione italiana dell'epoca che ha chiuso alcune industrie italiane in una particolare zona dell'Italia una e indivisibile invece di valorizzarle e poi ha trasferito le risorse in un'altra parte dell'Italia una e indivisibile.

    Sai perché non vi sopporto? non è perché dite che non ci sono differenze etnico/culturali, è perché dite che siamo tutti "italiani" e chi afferma il contrario è razzista, va preso a calci in culo, va impiccato, ecc..., ma appena cambia un'attimo il vento siamo polentoni.
    Indipendentemente da considerazioni storiche/genetiche/linguistiche, sono convinto che continuare avere a che fare con voi sia un'autentica follia.
    figurati a me fa arrabbiare che c'è un partito( Lega) che immette nelle persone strafalcioni storiche madornali
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  7. #7
    k21
    k21 è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    10 Jan 2010
    Messaggi
    9,884
    Inserzioni Blog
    10
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Seyen Visualizza Messaggio
    Sarà...ma se io domani faccio un viaggio fra l'imperiese e il goriziano passo per zone che dire essere ben poco confrontabili per OGNI tipo di questione (dialetto, fisicità, usanze, culture, etc..) è palese. Solo un leghista poco attento riesce a vedere OMOGENEITA' in questo e DISUGUAGLIANZA fra un Torinese ed un Romano. Insomma...ho mi dici che la Padania è un crogiolo di etnie frammiste fra loro e volete la secessione di ognuna di queste, tornando al bel vecchio periodo medievale con le contee e i Granducati, oppure le MEDESIME differenze che rilevo nella decantata "padania" sono le stesse, in maniera diversa..., di quelle che rilevo con il resto dell'italia centro meridionale. Differenze SI, ma NON tali da rendere addirittura ETNICHE e DEGNE di essere valutate come tali.
    per quanto mi riguarda le mie preferenze sono:
    1. marca di Verona
    2. Serenissima
    3. Padania
    4. Lombardo-Veneto
    5. Impero Austro-Ungarico
    6. Europa Unita
    7. anarchia
    ....
    1332. Italia

    Citazione Originariamente Scritto da Seyen Visualizza Messaggio
    Poi se volete giocare a fare il "popolo superiore" fatelo pure....solo che poi vi scontrate con la triste realtà di quello che siete veramente.
    "triste realtà di quello che siete veramente"? ma come? non siamo un unico popolo dove ci non ci sono differenze etnicamente rilevanti?

  8. #8
    k21
    k21 è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    10 Jan 2010
    Messaggi
    9,884
    Inserzioni Blog
    10
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Fini: "L'inesistente identità padana non può essere la base del federalismo"

    Citazione Originariamente Scritto da Quayag Visualizza Messaggio
    A me risulta che il termine VALHA venisse usato per definire chi non era germanico non per indicare popoli affini fra di loro...e qui stai a mio avviso facendo il furbo.
    un meridionale che fa il furbo? ti stai sbagliando, non è possibile repapelle:

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    21 Sep 2011
    Messaggi
    2,726
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Fini: "L'inesistente identità padana non può essere la base del federalismo"

    Citazione Originariamente Scritto da Seyen Visualizza Messaggio
    Sarà...ma se io domani faccio un viaggio fra l'imperiese e il goriziano passo per zone che dire essere ben poco confrontabili per OGNI tipo di questione (dialetto, fisicità, usanze, culture, etc..) è palese. Solo un leghista poco attento riesce a vedere OMOGENEITA' in questo e DISUGUAGLIANZA fra un Torinese ed un Romano. Insomma...ho mi dici che la Padania è un crogiolo di etnie frammiste fra loro e volete la secessione di ognuna di queste, tornando al bel vecchio periodo medievale con le contee e i Granducati, oppure le MEDESIME differenze che rilevo nella decantata "padania" sono le stesse, in maniera diversa..., di quelle che rilevo con il resto dell'italia centro meridionale. Differenze SI, ma NON tali da rendere addirittura ETNICHE e DEGNE di essere valutate come tali.

    Poi se volete giocare a fare il "popolo superiore" fatelo pure....solo che poi vi scontrate con la triste realtà di quello che siete veramente.
    In tutta la Padania vi e' essenzialmente la stessa mentalita'. Le differenze sono del secondo ordine. Vedi Putnam, La Tradizione Civica nelle Regioni Italiane, Mondadori e relativi grafici e tabelle.

    Visto che ti piace il Risorgimento (suppongo) leggiti quello che sul meridione dicevano Garibaldi, Cavour e simili. E ricordati che Gioberti sosteneva che i popoli italiani, da nord a sud, sono tanto diversi quanto sono diversi i paesi dell'estremo sud e dell'estremo nord Europa. Lettura consigliata: A. Lepre, Italia Addio?, Mondadori.

    iaociao:

  10. #10
    Forumista senior
    Data Registrazione
    21 Sep 2011
    Messaggi
    2,726
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Fini: "L'inesistente identità padana non può essere la base del federalismo"

    Citazione Originariamente Scritto da Ichthys Visualizza Messaggio
    Che c'è? Ci stiamo arrabbiando? Forse perché ti sto dando una lezione dopo l'altra? Vedi di imparare invece di a parlare con infinito come gli zingari... ah già: ti qualifica per quello che sei: un mulo recalcitrante, uno stupido ragazzino pieno di vento e piscio e un semi-analfabeta come tutti i leghisti...Vabbe', alla prossima lezione... e vedi di presentarti in orario iaociao:
    La Germania meridionale e' una delle patrie di origine dei Celti. Questo e' indubitabile, a meno di essere folli. Allora o sei estremamente ignorante riguardo ai Celti oppure ti da' di volta il cervello. Scegli tu.

 

 
Pagina 1 di 28 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 07-08-10, 22:57
  2. Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 18-01-07, 22:01
  3. Con quale "Padre dell'Italia" sentite più affinità?
    Di Ashmael nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 72
    Ultimo Messaggio: 22-11-05, 12:58
  4. Ministero dell'istruzione: le minoranze linguistiche in Italia
    Di Cristianu nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 07-07-04, 12:59
  5. Distrutte per sempre le radici celtico-longobarde al Nord?
    Di Dragonball (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 03-04-02, 18:59

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226