User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Tassisti romani.

  1. #1
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,603
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Tassisti romani.

    07/10/2011, 050
    Bocciati i tassisti romani. Ok i milanesi

    Classifica Europea: la Fia setaccia 22 città del vecchio continente e mazzola la Capitale. L'odissea di un cliente da Termini alla nuova Fiera é la corsa peggiore.

    Gli esami non finiscono mai per i tassisti romani. Questa volta le loro «prodezze» sono passate sotto la lente degli Automobile Club d'Europa. Non sono stati promossi neanche rimandati a settembre. Ma se questo li può consolare non sono i soli. L'indagine, condotta tra maggio e giugno scorsi, ha investito 22 grandi città europee. Il servizio taxi della Capitale è stato giudicato «scadente» insieme a quello di Amsterdam, Lussemburgo, Madrid, Praga e Vienna. Hanno superato brillantemente la prova, invece, i tassisti di Milano, risultati «buoni» come pure i colleghi di Barcellona, Berlino, Colonia, Lisbona, Monaco e Parigi. Ecco alcune delle «pecche» rilevate dagli ispettori del Fia-Eurotest che viaggiavano in incognito nei taxi. Percorsi molto più lunghi del dovuto, violazione dei limiti di velocità, non rispetto del semaforo rosso, guida aggressiva, imprecazioni contro il traffico e contro i clienti che devono fare un percorso troppo breve. La cosa più triste è che tra i 220 corse effettuate nelle varie città-campione la peggiore esperienza è stata registrata proprio a Roma nel tragitto tra Termini e un centro espositivo (forse la nuova Fiera) non meglio identificato.
    È successo di tutto, come si legge nel rapporto Fia-Eurotest. L'autista si è perso due volte e in questa maniera ha allungato il percorso del doppio. Inoltre anche se il tassametro indicava 62,9 euro (a dispetto dei 50 riportati nel listino prezzo) ha preteso dal cliente un pagamento di 69 euro. E come se non bastasse la vettura era in condizioni pietose, senza aria condizionata in piena canicola estiva. L'unica fonte d'aria (calda) un finestrino rotto. Il «cliente» ha annotato, anche, la sporcizia e disordine dell'abitacolo con una miriade di fazzolettini di carta sparsi in giro. Altre chicche? Pochi i tassinari che masticano inglese, più di un terzo non avrebbe accettato il pagamento con carta di credito, molti clienti sono stati accompagnati in destinazioni sbagliate o fatti scendere a 500 metri dal posto richiesto, in pochi hanno saputo dare informazioni su attrazioni turistiche e ristoranti. La miglior corsa singola si è svolta a Barcellona: dieci e lode per una corsa dall'aeroporto alla stazione ferroviaria.
    Natalia Poggi
    07/10/2011

    Il Tempo - Roma - Bocciati i tassisti romani. Ok i milanesi
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,603
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Tassisti romani.

    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  3. #3
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,603
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Tassisti romani.

    Mail/ Truffata da un tassista romano e insultata: siete voi napoletani i disonesti

    Carissima redazione del Mattino
    ho tanta voglia di sfogarmi e di raccontarvi quello che mi è successo pochi giorni fa, di ritorno da Londra dove risiedo da qualche mese dopo che sono andata via da Napoli, dove sono nata e vivono i miei genitori e poi da Roma. Vi racconto cosa è accaduto non appena ho rimesso piede sul suolo italico: atterro a Fiumicino attorno alle 23.00, ultimo aereo da Londra. Siccome è ormai tardi e l’ultimo comodo trenino per il centro è appena partito, mi vedo costretta a prendere un taxi dall’aeroporto di Fiumicino. Di solito, quando vengo per lavoro, mi metto alla (strenua) ricerca di taxi dotati dell’apparecchio per pagare con la carta di credito aziendale, ma stavolta sono in vacanza, dunque a bordo sul primo taxi della fila!

    Il tassista, sulla cinquantina, faccia trucida da romanaccio (non me ne vogliano i discendenti di Caio Giulio Cesare!) sta fumando una sigaretta, di cui, do per scontato, si libererà prima di salire sull’autoveicolo. Per nulla ispirata dalla fisionomia nonché dal portamento del tassinaro esordisco “il taxi è regolare?” “e certo” risponde quello piccato e aggiunge “e perché non dovrebbe?”. A quel punto salgo in macchina e il tassinaro mi chiede “…’che dà fastidio?”, riferendosi alla sigaretta, cui di rimando, per non parere troppo “pedante”, ma dentro di me molto infastidita, farfuglio un “si, sono allergica…”.

    Smanetto un po’ col cellulare o meglio con i cellulari ed il blackberry, finché noto che, ad un certo punto, il “signor tassista” cambia la tariffa applicata alla corsa – passando da quella extra-urbana a quella urbana – ma con “poco tempismo”, ossia poco prima di imboccare via della Magliana, quasi all’ingresso della città.

    Ora, poiché la mia esperienza in fatto di taxi è ormai decennale, so bene che tale necessaria “manovra” col tassametro andava fatta ben prima, nel punto in cui la Roma Fiumicino interseca il Gran Raccordo Anulare, come mi hanno speigato nel corso degli anni numerosi tassisti. Non vi è necessità di specificare in quale senso l’applicazione “tardiva” della tariffa urbana fa spostare l’ammontare finale della corsa... Molto semplicemente faccio notare quanto sopra al signor trucido, il quale si rivela a questo punto ben degno del suo aspetto poco rassicurante…

    Il suddetto, per nulla sfiorato dall’idea di scusarsi per l’accaduto, inizia a rivolgermi una serie imprecisata e varia di fandonie miste ad improperi, e nell’ordine: prima inventa che il tassametro non era realmente funzionante ma solo “in prova”, cosa evidentemente incredibile visto che l’aveva messo in funzione, guarda caso,proprio ad inizio corsa; poi, visto che gli faccio presente che ho qualche anno in più di 10, e la scusa non regge, pensa bene di azzerare l’importo del tassametro, “tanto non serve”: mi avverte infatti a quel punto, dopo ben 20 minuti di viaggio, che avrei dovuto pagare la tariffa fissa dall’aeroporto, pari a 40 euro; di rimando, quando faccio sommessamente notare, che la mia abitazione non è soggetta alla tariffa fissa perché al di fuori delle mura Aureliane, il trucido prima contesta genericamente questa mia ultima affermazione e poi mi dice che, tanto, a quell’ora quanto credevo avrei pagato, se non 40 euro?

    L’aria inizia a farsi pesante ed il trucido inizia ad alzare la voce visto che, con lapalissiana ma ferma semplicità, continuo a ripetergli che, qualunque fosse stata la cifra che avrei dovuto pagare applicando il tassametro, lui aveva cambiato la tariffa del tassametro in modo scorretto e truffaldino! Allora il trucido si difende attaccando e facendo appello alla “superiorità dei romani” rispetto ai napoletani in tema di furfanteria (il mio accento partenopeo è inconfondibile…), apostrofandomi con frasi del tipo “mica qui siamo disonesti come a Napoli”. Oltre il danno anche la beffa!

    A quel punto, non solo sono seccata, ma inizio anche a risentirmi, e tiro fuori quella che pare essere l’unica freccia al mio arco dicendogli “se non la smette di offendermi, la denuncio alla sua cooperativa!”. E la musica improvvisamente cambia… Le invettive finiscono o per meglio dire si attenuano, il tassinaro continua a ripetere “solo” che la sottoscritta “si era presentata male” per via della domanda iniziale sulla licenza. La faccenda si conclude con il tassinaro trucido che mi fa addirittura pagare un forfait minore della tariffa fissa, nonostante i miei ripetuti rifiuti e tentativi di pagare i famosi 40 euro, e con me che mi appunto sul telefono tutti i dati della licenza e dell’autovettura, per poter davvero denunciare l’accaduto.

    Così parte la mia vacanza in Italia, con me che molto mestamente scendo dal taxi e mi avvio verso casa pensando “Ecco, tanto per non dimenticare perché sono andata via dall’Italia…”.

    Daria Fortuna
    Londra



    Lunedì 30 Maggio 2011 - 142 Ultimo aggiornamento: Venerdì 03 Giugno - 11:13

    Mail/ Truffata da un tassista romano e insultata: siete voi napoletani i disonesti - Il Mattino
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    04 Sep 2009
    Messaggi
    4,884
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Tassisti romani.

    Le prodezze dei tassisti romani sono state già più volte, tristemente, mostrate da striscia la notizia e le iene; vorrei però aggiungere che, in generale, i tassisti sono una casta di intoccabili. A desenzano in pieno periodo estivo per un albergo trovare un taxi per i clienti dopo l'1 di notte è una via crucis...risponde solo qualche sparuto servizio taxi, dopo vari tentativi, con delle tariffe improponibili.
    Quando lavoravo a verona, nei pressi dell'aeroporto catullo, una tratta albergo-aeroporto ( circa 900 metri con il taxi che partiva dall'aeroporto stesso non da chissaddove ) al costo di 15 Euro!!!!!!!! Tariffa convenzionata vero...ci facevano pure il favore....
    Documentario mai visto in Italia....nn è difficile capire perchè....

    http://video.google.it/videoplay?doc...entario&hl=en#

 

 

Discussioni Simili

  1. Starò coi tassisti
    Di Grifo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 287
    Ultimo Messaggio: 03-01-12, 23:26
  2. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 19-12-08, 10:05
  3. Vi fidate dei tassisti?
    Di Naitmer nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 41
    Ultimo Messaggio: 25-08-08, 14:05
  4. W i tassisti o il governo?
    Di pensiero nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 137
    Ultimo Messaggio: 08-07-06, 08:46

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226