User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    4,635
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Exclamation Il punto di non ritorno

    Abbiamo senza ombra di dubbio oltrepassato il punto di non ritorno... Addio mia bella Italia.


    Istat: "Siamo oltre 60 milioni"
    record di nascite da genitori stranieri

    Immigrazione sempre più multietnica
    diminuiscono i neocomunitari, aumentano gli stranieri extra Ue


    ROMA - La popolazione italiana ha raggiunto quota 60 milioni 45 mila 68 individui. Dal 2002 al 2008 gli individui residenti in Italia hanno superato la soglia dei 60 milioni di abitanti, esattamente cinquanta anni dopo il superamento dei 50 milioni di abitanti, avvenuto nel 1959. Lo evidenzia l'ultimo bilancio demografico diffuso dall'Istat, che registra come la cifra sia dovuta all'apporto degli immigrati. La popolazione di cittadinanza italiana, infatti, è diminuita di 400 mila unità, mentre quella straniera è aumentata di 2 milioni e 720 mila unità.

    Gli stranieri. Aumenta in Italia la percentuale di cittadini stranieri residenti che secondo l'Istat è pari al 6,5%. Nel 40,3% dei comuni italiani la popolazione è cresciuta grazie agli immigrati, che con il loro arrivo hanno compensato anche la diminuzione delle nascite e l'invecchiamento della popolazione. Nelle Regioni del Nord, due bambini su dieci, nati nel 2008 (il 19% del totale), sono figli di cittadini stranieri; tale incidenza è leggermente più bassa nelle regioni del Centro, dove i neonati non autoctoni sono il 14%, mentre è assai più ridotta nel Mezzogiorno: qui i bambini figli di immigrati occupano solo il 3,4% delle culle. Le migrazioni, si legge nel rapporto, "hanno avuto un effetto di trascinamento per il movimento naturale", attraverso un incremento delle nascite, più marcato nelle regioni nelle quali la presenza straniera è divenuta più stabile e radicata.

    Le nazionalità. Sui primi tre gradini del podio, per nazionalità di provenienza, si trovano: rumeni (780 mila), albanesi (440 mila) e marocchini (400 mila). Gli stranieri provenienti dalla Cina, per ora, si devono accontentare della medaglia di legno con soli 170 mila connazionali che abitano il Belpaese. La migrazione in Italia è comunque "sempre più multietnica", anche se diminuiscono i flussi dei cittadini europei neocomunitari (rumeni), a favore di una maggiore incidenza di quelli provenienti da Paesi extra Ue (Moldova, Ucraina, India


    Tutto in famiglia. Chi vive stabilmente nella penisola preferisce farlo in famiglia. Le famiglie anagrafiche sono 24 milioni e 614 mila, e corrispondono al 99,5% della popolazione. Famiglie, però, poco affollate. Il numero medio di componenti si ferma a 2,4. Il valore minimo si registra in Liguria con nuclei di 2 persone; il massimo in Campania con 2,8 familiari sotto lo stesso tetto. Mini-famiglie, quindi, anche a causa dell'aumento delle separazioni (+1,2%) e dei divorzi (+2,3%) rispetto al 2006.

    Fuga dal Sud. Nei 12 grandi comuni con popolazione superiore ai 250 mila abitanti risiedono poco più di 9 milioni di abitanti, pari al 15,1% del totale. Ma mentre nei grandi comuni del Nord e del Centro, con la sola eccezione di Milano, la popolazione aumenta progressivamente, tutti i grandi comuni del Mezzogiorno stanno perdendo abitanti; la maglia nera spetta a Napoli con una diminuzione dell'1%. Il capoluogo campano, però, insieme a Palermo e Roma, rappresenta un'eccezione per quanto riguarda la crescita naturale: negativa in tutti gli altri grandi comuni della Penisola.

    (23 giugno 2009)

    http://www.repubblica.it/2009/04/sez...plazione2.html

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Smoderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    15,668
    Mentioned
    28 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Il punto di non ritorno

    Che culo. Viva i cammarati e i popoli ciofani uniti nella lotta contro il capital-satanismo!



  3. #3
    Cancellato
    Data Registrazione
    10 Apr 2009
    Località
    Africa Orientale Italiana
    Messaggi
    8,885
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Il punto di non ritorno

    Citazione Originariamente Scritto da Imperium Visualizza Messaggio
    La migrazione in Italia è comunque "sempre più multietnica", anche se diminuiscono i flussi dei cittadini europei neocomunitari (rumeni), a favore di una maggiore incidenza di quelli provenienti da Paesi extra Ue (Moldova, Ucraina, India)
    Che culo eh? Vantiamoci pure...

  4. #4
    Si vis pacem, para bellum
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    1,532
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Il punto di non ritorno

    Durante il fascismo eravamo poco piu' di 30 milioni e abbiamo fatto quello che abbiamo fatto.

    Il numero non significa niente, anzi oggi soffriamo di una evidente sovrappopolazione che si concentra maggiormente nelle grandi metropoli.

    Questi numeri non significano nulla, sono solo propaganda mondialista per convincerci che ormai siamo un agglomerato multietnico senza possibilita' di ritorno indietro. La realta' e' ben diversa, e' vero che ci sono milioni di immigrati extra-europei residenti in Italia ma esistono almeno 50 milioni di italiani "etnici", quindi tutto questo melting pot sfrenato non esiste se non nei sogni dei mondialisti e delle sinistre. Sarebbe il caso di mettersi a studiare un po' di demografia e statistica invece che affidarsi a questi giornalacci che fanno sensazionalismo di bassa lega.

    Se poi preferite rinchiudervi nel ghetto e piangervi addosso pensando al bunker di Berlino fatti vostri, io non sono per nulla pessimista e continuo sulla mia strada.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    1,084
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Il punto di non ritorno

    Citazione Originariamente Scritto da Anton Hanga Visualizza Messaggio
    Durante il fascismo eravamo poco piu' di 30 milioni e abbiamo fatto quello che abbiamo fatto.

    Il numero non significa niente, anzi oggi soffriamo di una evidente sovrappopolazione che si concentra maggiormente nelle grandi metropoli.

    Questi numeri non significano nulla, sono solo propaganda mondialista per convincerci che ormai siamo un agglomerato multietnico senza possibilita' di ritorno indietro. La realta' e' ben diversa, e' vero che ci sono milioni di immigrati extra-europei residenti in Italia ma esistono almeno 50 milioni di italiani "etnici", quindi tutto questo melting pot sfrenato non esiste se non nei sogni dei mondialisti e delle sinistre. Sarebbe il caso di mettersi a studiare un po' di demografia e statistica invece che affidarsi a questi giornalacci che fanno sensazionalismo di bassa lega.

    Se poi preferite rinchiudervi nel ghetto e piangervi addosso pensando al bunker di Berlino fatti vostri, io non sono per nulla pessimista e continuo sulla mia strada.

    Perfetto. Ottimo intervento.

  6. #6
    Sub tuum praesidium
    Data Registrazione
    22 Jun 2009
    Località
    Patria del Friuli nel nordest venetico
    Messaggi
    622
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Il punto di non ritorno

    Si tutto sommato anch'io concordo con l'intervento qui sopra.
    Di tutte le nascite allogene poi bisogna vedere quante di queste sono frutto di accoppiamenti fra allogeni e quindi determinano un nuovo allogeno e quante sono frutto (l'aspetto più grave) di unioni fra allogeni e autoctoni e quindi determinano un meticcio.

    Una società è realmente compromessa se vi è prevalenza di meticci.

    Se anche vi sono molti allogeni ma non mescolati li si può (nel migliore e utopico dei casi, rispedire via in blocco) o tuttalpiù creare una distinzione
    tipo aparteid (gestita individualmente da ogni singolo autoctono coscenzioso).

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    08 May 2009
    Messaggi
    1,866
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Il punto di non ritorno

    Citazione Originariamente Scritto da Anton Hanga Visualizza Messaggio
    Durante il fascismo eravamo poco piu' di 30 milioni e abbiamo fatto quello che abbiamo fatto.

    Il numero non significa niente, anzi oggi soffriamo di una evidente sovrappopolazione che si concentra maggiormente nelle grandi metropoli.

    Questi numeri non significano nulla, sono solo propaganda mondialista per convincerci che ormai siamo un agglomerato multietnico senza possibilita' di ritorno indietro. La realta' e' ben diversa, e' vero che ci sono milioni di immigrati extra-europei residenti in Italia ma esistono almeno 50 milioni di italiani "etnici", quindi tutto questo melting pot sfrenato non esiste se non nei sogni dei mondialisti e delle sinistre. Sarebbe il caso di mettersi a studiare un po' di demografia e statistica invece che affidarsi a questi giornalacci che fanno sensazionalismo di bassa lega.

    Se poi preferite rinchiudervi nel ghetto e piangervi addosso pensando al bunker di Berlino fatti vostri, io non sono per nulla pessimista e continuo sulla mia strada.
    Gli immigrati in Italia presi nella loro stragrande maggioranza non hanno la cittadinanza. Questo è un dettaglio non da poco.

    Se non sbaglio durante il Fascismo l'Italia contava 40/45 milioni di persone.

    Poi nei paesi dell'Europa centrale la presenza migratoria è molto più marcata.

 

 

Discussioni Simili

  1. Tumori: il punto di non ritorno
    Di Zefram_Cochrane nel forum MoVimento 5 Stelle
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-01-11, 16:13
  2. Punto di non ritorno
    Di Riformisti nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-05-08, 01:26
  3. Massimo - Punto di non ritorno
    Di Fascinazione nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-04-07, 21:11
  4. Il 'punto di non ritorno'...
    Di Fecia di Cossato nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-02-07, 16:38
  5. Punto di non ritorno
    Di ITALIANO (POL) nel forum Musica
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 31-03-05, 15:15

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226