ABORTO IN MISSISSIPPI: IL GOVERNO SI METTA ALLA PARI CON LA PRESA DI COSCIENZA DEI CITTADINI
Dichiarazione dell' Avvocato Filomena Gallo, Segretaria dell' Associazione Luca Coscioni.
La notizia della bocciatura della proposta antiabortista in Mississippi dovrebbe essere d’esempio per l’Italia, dove invece da un lato il deputato Udc Luca Volonté presenta il Documento di San Josè sui diritti del nascituro sin dal concepimento sottoposto alle Nazioni Unite; e dall’altro lato l’ on. Antonio Palagiano ha tentato di attribuire [...]

personalità giuridica all’ embrione con una norma che vuole equiparare i diritti dell’ embrione ai diritti di un bambino in stato di abbandono rendendo l’ embrione adottabile al pari di un bambino che ha bisogno di una famiglia che lo accolga.Per fortuna il Governo non ha più la maggioranza e andando ad elezioni questo ddl per il momento non arriverà in aula. In questo modo e' stato messo in atto in Italia il tentativo di cancellare la procreazione medicalmente assistita e l’ aborto, due situazioni totalmente differenti, in cui per di più per il secondo caso si abbia una legge a contenuto costituzionale vincolato.

Nelle stesse ore, fortunatamente, nel Mississippi gli elettori hanno bocciato un emendamento che, se approvato, avrebbe conferito all' embrione, dal momento del concepimento, gli stessi diritti accordati a un essere umano, di fatto rendendo illegale l'aborto, anche nei casi di stupro e incesto. Oltre il 55% dei votanti, riferiscono i media Usa, hanno rifiutato l'iniziativa presentata dall'associazione antiabortista Personhood Usa, che aveva raccolto 100mila firme per sottoporla al voto . Inoltre nei giorni scorsi l’ Argentina ha approvato per la prima volta un progetto di legge, che se approvato dal Parlamento, legalizzerebbe l’interruzione della gravidanza nelle prime 12 settimane. I cittadini stanno difendendo diritti acquisiti tramite leggi che hanno determinato cambiamenti culturali ed evoluzione della nostra società. E tramite il referendum, una delle massime espressioni della volontà popolare alla base del quale ci sono informazione. Mentre i cittadini prendono coscienza, coscienza civile, a partire dai problemi etici e scientifici rispetto ai loro diritti, la cultura politica italiana è inerte e inerme dinanzi al cambiamento. Il Governo italiano e i politici in generale dovrebbero stare maggiormente a sentire quanto gli italiani desiderano in materia di diritti civili e bioetica e non solo promulgare disegni di leggi per accaparrarsi, ora più che mai, le grazie dell’elettorato cattolico.

Aborto in Mississippi, Filomena Gallo, Segretario Associazione Coscioni: Il Governo si metta alla pari con la presa di coscienza dei cittadini | Associazione Luca Coscioni