User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    03 Aug 2009
    Messaggi
    1,659
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Abbatta il debito, mister Monti!

    Abbatta il debito, mister Monti!



    Questo vuole essere un suggerimento per il neo presidente del Consiglio italiano, Mario Monti.
    Poiché escludo che il signor Monti, visto il suo curriculum, voglia mettere in atto un progetto rivoluzionario di riforma monetaria, mi limito a dargli una dritta assolutamente ortodossa o che lui almeno potrebbe considerare tale.

    A giugno 2011 risulta che il debito pubblico italiano, per mezzo delle varie obbligazioni di Stato, sia detenuto da banche, assicurazioni, fondi italiani per il 34% circa.

    Per cui, ragionando da un punto di vista matematico e non economico, direi che il momento eccezionale richiede misure eccezionali.
    E allora signor presidente del Consiglio, nazionalizzi a costo zero, in pratica espropri senza alcun indennizzo le banche, le assicurazioni, i fondi e le finanziarie italiane così che lo Stato ne riassorba la quota di debito.

    Di colpo il 34% del nostro immenso debito pubblico risulterebbe vaporizzato.

    Se lo facessi io mi direbbero che sono un fascista demagogo e populista.
    Se lo farà lei, dall'alto della sua unanimemente riconosciuta sapienza e infallibilità, tutti si inginocchieranno di fronte al suo genio e il morale del popolo italiano ne risulterà sollevato dal dispetto giocato alle tanto odiate banche che hanno sotto casa.

    Forza mister Monti, abbatta il debito pubblico, l'hanno messa lì per questo, no?
    Questo è il mio caposaldo. Da qui non mi schiodo.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    11,045
    Mentioned
    36 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Rif: Abbatta il debito, mister Monti!

    Ecco un' altra proposta al Monti, di cui si era parlato alla puntata di Servizio Pubblico (la nuova trasmissione di Michele Santoro), sempre per diminuire il debito in modo forzoso: la patrimoniale da pagarsi in acquisto di titoli di stato a basso rendimento.

    Prof. Monti, imponga un prestito forzoso e punisca severamente chi ricatta il Popolo italiano, Stefano D'Andrea
    Prof. Monti, imponga un prestito forzoso e punisca severamente “i mercati” che stanno ricattando il popolo italiano
    L'attacco speculativo contro i titoli del debito pubblico italiani dovrebbe far sorgere nella mente di ogni cittadino intelligente la seguente domanda: come è possibile per uno Stato sottrarsi ai ricatti posti in essere dai consigli di amministrazione dei grandi intermediari finanziari? Non chiamiamoli più mercati, per favore. Quale disciplina giuridica è necessario introdurre per rendere prevalentemente interno o addirittura esclusivamente interno il debito pubblico dello Stato?

    La medesima domanda, prima ancora che da cittadini intelligenti, dovrebbe essere sollevata dai politici italiani, i quali dovrebbero chiedere ai loro tecnici: quali norme possiamo emanare per far sì che il debito pubblico sia prevalentemente o esclusivamente interno? Avete ascoltato un solo politico, sia pure di rifondazione comunista o del partito dei comunisti italiani, sollevare la domanda? Credo di no. E questa è la ragione per la quale l'Italia è messa molto male.

    I giornalisti economici intelligenti dovrebbero invece segnalare esperienze straniere o nostre esperienze storiche, nelle quali il debito pubblico è o è stato esclusivamente interno; e indagare se si tratta di caso o di moda, ovvero se il carattere interno dei debiti dipende dall'adozione di una o altra disciplina e quindi dalla politica. In questi giorni avete letto articoli e inchieste simili? Credo di no. Sappiamo soltanto che in Italia prima il debito pubblico era in gran parte interno e che tale è ancora oggi in Giappone. Nessuno che spieghi se la trasformazione del debito pubblico da interno in esterno sia stata l'esito di una incentivazione, anche inconsapevole, derivata dall'adozione di norme giuridiche, magari emanate in attuazione di direttive europee!

    In generale dovremmo considerare assurdo che un popolo di grandi risparmiatori, come il popolo italiano, affidi il risparmio, anziché al proprio stato, ai grandi intermediari finanziari (i cosiddetti "mercati"), i quali poi ricattano lo Stato italiano, minacciando di non riconfermare l'acquisto dei titoli del debito pubblico se lo Stato ricattato non legifera per agevolare i licenziamenti dei lavoratori italiani; per consentire che le società di capitali entrino anche nel campo fino ad ora riservato al lavoro autonomo (esercizio delle professioni cosiddette protette); e per svendere i beni pubblici.

    La situazione è tanto assurda, che anche un incapace di intendere e di volere saprebbe individuare il problema e suggerire qualche rimedio. Ma la droga dell'ideologia globalista-mercatista-turbocapitalista, che è droga in primo luogo linguistica ("i mercati"), non rende semplicemente incapaci di intendere e di volere, rende gravemente tossicodipendenti. Trattandosi di droga pesante, non si limita semplicemente a viziare la volontà, la estingue.

    Sul tema dovremo tornare, trattandosi di tema fondamentale. Un suggerimento tuttavia al prof. Monti lo possiamo dare. Posto che lo Stato può legittimamente ricorrere alla patrimoniale, in questo momento difficile per la nostra nazione, perché non imporre un (più accettabile) prestito forzoso, con interesse del 2,5% a tutti gli italiani che dispongano di una certa quantità di risparmio, in denaro o altri titoli, al fine di acquistare i titoli del debito pubblico italiano che i grandi intermediari finanziari rifiutano? Molti italiani, sprovvisti di liquidità, sarebbero costretti a vendere quote di fondi o azioni di banche per prestare forzosamente allo stato denaro in cambio di titoli del debito pubblico. Lo stato pagherebbe pochi interessi. Gli italiani, costretti al prestito, otterrebbero comunque un interesse superiore all'inflazione. E i grandi intermediari finanziari, che stanno ricattando il popolo italiano, vedrebbero scendere il valore delle azioni o delle quote. Soddisferemmo il nostro interesse, respireremmo e allo stesso tempo puniremmo i ricattatori.

    Adottato il provvedimento suggerito, si dovrebbe perseguire l'obiettivo strutturale di sottrarre il nostro Stato e il nostro popolo ai ricatti dei grandi intermediari finanziari. Ma il nostro futuro Presidente del consiglio (che è nostro soltanto perché ce lo hanno imposto) è favorevole a perseguire la liberazione dello Stato e del Popolo italiano dalla condizione di ricattabilità da parte dei grandi intermediari finanziari? Esiste un giornalista che abbia possibilità di contattarlo e di porgli questa domanda?


    Tante altre notizie su www.ariannaeditrice.it
    Ultima modifica di Avanguardia; 15-11-11 alle 11:44

 

 

Discussioni Simili

  1. Debito/PIL Italia al 127,3%, +7,4 punti col governo Monti
    Di GNU-GPL nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 24-01-13, 10:35
  2. Un anno di governo Monti, vale 80 miliardi di debito in più.
    Di Maxadhego nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 15-11-12, 19:40
  3. mister mario monti
    Di Jumpaolo nel forum Fondoscala
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-01-12, 20:19
  4. Abbatta il debito, mister Monti!
    Di Simone.org nel forum MoVimento 5 Stelle
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 04-12-11, 22:31
  5. Mister Kerry più a destra di mister Bush
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25-08-04, 23:53

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226