User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    4

    Predefinito Encliclica sociale di Benedetto XVI in arrivo.

    Lunedi 22 Giugno 2009
    ENCICLICA SOCIALE - I due pilastri
    Verità e carità nel magistero di Benedetto XVI


    Siamo alla vigilia della pubblicazione della terza Enciclica del Papa, che sarà un'Enciclica sociale. Qualcuno potrebbe pensare che Benedetto XVI inizierà il suo magistero sociale con questa Enciclica, mentre invece egli ha già contribuito moltissimo allo sviluppo della dottrina sociale della Chiesa (Dsc), lungo questi quattro anni di pontificato: ha precisato la sua natura in rapporto a Dio che è Amore e Verità ed ha sviluppato i temi centrali della presenza di Dio nel mondo, del significato pubblico della fede cristiana, della verità della fede e della ragione, della corretta laicità e della coerenza della presenza dei fedeli laici entro le cose profane.

    Benedetto XVI ha ripreso l'insegnamento di Giovanni Paolo II e ha posto la dottrina sociale della Chiesa dentro il rapporto tra la Chiesa e il mondo, ossia dentro la missione di salvezza di cui la Chiesa è portatrice. L'ha collocata, possiamo dire, nel punto d'incontro tra la ragione e la fede, tra la natura e la grazia, come si legge nel paragrafo 28 della "Deus caritas est". La Dsc nasce da un intreccio tra ragione e fede, dal loro richiamarsi a vicenda fin dall'inizio e nel loro compenetrarsi. Non c'è dimensione umana completamente estranea al cristianesimo, infatti questo è la religione "dal volto umano", come ha detto il Papa a Verona nell'ottobre 2006. La Dsc esprime in modo particolare questa dimensione, collegandosi da un lato a tutta la vita-azione della Chiesa e dall'altro alle dimensioni che solitamente vengono chiamate profane, ma che non sono "altro" dalla vita dello Spirito.

    La Dsc è quindi espressione di "Dio nel mondo", vuole aprire la strada a Dio nel mondo perché sa che un mondo senza Dio è un mondo senza speranza, come ha scritto il Papa nella "Spe salvi" ed anche la luce della ragione, senza di Lui, tende ad offuscarsi. Il mondo ha bisogno di verità. La ragione è in grado di vedere molte verità, ma ce ne sono alcune che essa, pur avendo in linea di principio la capacità di farlo, non avrebbe forse mai intravisto senza l'aiuto della Rivelazione, e ce ne sono altre che, una volta conosciute, vengono poi abbandonate, dato che la ragione ha anche a che fare con il cuore e spesso per vedere la verità bisogna volerla vedere: "Quando Dio viene eclissato, la nostra capacità di riconoscere l'ordine naturale, lo scopo e il «bene» comincia a svanire. Ciò che ostentatamente è stato promosso come umana ingegnosità si è ben presto manifestato come follia, avidità e sfruttamento egoistico", ha detto Benedetto XVI ai giovani a Sidney.

    Benedetto XVI c'insegna che senza l'aiuto della fede la ragione si atrofizza progressivamente. Essa ha così l'illusione di garantire la pace e la giustizia, dato che su quanto è misurabile gli uomini possono facilmente trovare un accordo, ma invece rende l'uomo vittima delle proprie inclinazioni e desideri, dato che morale e religione sono abbandonate all'irrazionale. Così c'è la dittatura del relativismo, come il Papa ha insistentemente ricordato.

    Non si dà un contesto puramente mondano e razionale. Non c'è l'economia da sola e poi l'etica o la religione. Non c'è la giustizia da sola e poi l'amore e la carità. Non c'è la produzione e poi la distribuzione. Non c'è l'efficienza e poi la solidarietà. Non c'è la legge naturale e poi la legge nuova. Non c'è il laico che poi diventa cristiano o viceversa. Pensare le cose in questo modo vuol dire accettare che il mondo possa funzionare senza Dio. La Dsc sarebbe solo etica sociale, patrimonio di buoni sentimenti di umanità, lubrificante sociale ma nulla di costitutivo. Se la salvezza di Dio non investe tutti i piani, alla fine viene espulsa da tutti i piani. Ciò non significa che essa li debba invadere, quanto piuttosto che la sua luce garantisce la loro stessa autonomia e libertà, collocandola nella verità. Il mondo ha bisogno di trascendenza, altrimenti la società perde la capacità di respirare, la volontà perde di orientamento e diventa schiava dei propri desideri, la ragione senza la speranza si chiude nella propria presunta assolutezza e finisce per autolimitarsi, la giustizia senza la carità si affida a meccanismi che diventano una prigionia. Succede così che la scienza e la tecnica sfondino il limite della dignità umana - il Papa lo ha detto nel 2008 a proposito della fecondazione artificiale - che la pubblica piazza manifesti la propria arroganza rigettando Dio al di fuori di se stessa e che tale arroganza sia presentata come neutralità.
    La necessità di Dio per il mondo e, quindi, il problema di Dio nel mondo, è anche la massima questione sociale e politica che pone di conseguenza ai cristiani il dovere di una coerenza. La fede cristiana, ha detto il Papa alla Giornata mondiale della gioventù di Sydney, "ha il potere di ispirare una visione coerente del mondo". Quando sono in gioco i principi della legge morale naturale o la dignità propria di ogni creatura umana, non ci può essere compromesso. Ci sono delle questioni "non negoziabili" che "non ammettono deroghe", ha detto Benedetto XVI, e la democrazia non è un compromesso al ribasso perché in questo caso il bene comune si trasformerebbe nel minor male comune. Nascono qui due indicazioni operative molto importanti: da un lato la necessità di costruire sui principi "non negoziabili" un'adeguata politica che apra loro la strada; dall'altro di attuare l'obiezione di coscienza e di lottare per ottenerne il riconoscimento.

    Tutto l'insegnamento sociale di Benedetto XVI si incentra su Dio che è Verità e Amore. L'amore del prossimo non può andare contro la verità che egli porta con sé e l'adesione razionale a regole di comportamento non si sostituisce mai, come un freddo codice, al vero rapporto fraterno della regina delle virtù, la carità.

    Stefano Fontana

    http://www.agensir.it/pls/sir/V2_S2D...ora=24/06/2009
    “Pray as thougheverything depended on God. Work as though everything depended on you.”

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    the dark knight's return
    Data Registrazione
    06 Jul 2006
    Località
    Gotham City
    Messaggi
    26,969
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Riferimento: Encliclica sociale di Benedetto XVI in arrivo.

    molto bene
    "Cecchi ...Paone ha dichiarato che ci sono due gay in squadra. Prandelli mi ha detto che mi facevate questa domanda. Se ci sono dei froci i problemi sono loro, io spero non ce ne siano".
    Antonio Cassano 99

 

 

Discussioni Simili

  1. Il pensiero sociale e politico di Benedetto XVI
    Di UgoDePayens nel forum Conservatorismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-04-10, 11:28
  2. Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 04-07-09, 12:37
  3. Assegno sociale. In arrivo l'emendamento salva-preti
    Di ConteMax nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 29-07-08, 19:53
  4. Risposte: 63
    Ultimo Messaggio: 07-10-07, 11:49
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-05-04, 18:26

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226