User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Licenziamo i Padreterni!
    Data Registrazione
    20 Dec 2010
    Località
    Macondo
    Messaggi
    2,368
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Reguzzoni riscrive la storia del Carroccio:

    Il capogruppo del Carroccio a Montecitorio ripercorre la storia del partito nel libro "Gente del Nord". Elogia il cerchio magico, candida alla successione il figlio del Senatùr e dedica all'ex ministro dell'Interno poche righe.


    Nella Lega “vista dall’interno” raccontata da Marco Reguzzoni sembra non esistere Roberto Maroni. L’ex titolare del Viminale, nonché presidente in carica del Parlamento della Padania, è citato in appena poche righe nel libro autobiografico che il capogruppo del Carroccio a Montecitorio ha appena dato alle stampe, “Gente del Nord”. Uomo fedele al Capo, Reguzzoni indica Renzo Bossi il futuro perché “non tradirà” e descrive i componenti del cerchio magico come “luminosi eroi”.

    La fatica letteraria promette di raccontare “l’avventura della Lega vissuta dall’interno” ma in realtà sembra più un manifesto programmatico per il partito in via di riposizionamento. Non si contano i messaggi diretti a quanti nel partito volessero indebolire leadership e gruppo dirigente cavalcando il malumore della base. A scanso di equivoci, Reguzzoni ricorda nero su bianco la sua designazione diretta da parte del gran capo Umberto che zittì i detrattori con un deciso “si fa così e fine della discussione”. Molto istruttivo come il Reguzzoni oggi “di lotta” presenta in chiave retrospettiva il Reguzzoni che fino a ieri era di governo. Ecco un passaggio.

    A pagina 67 racconta di quando – appena eletto – ha mosso i primi passi alla Camera: “Ti fanno compilare mille moduli, decine di liberatorie e autorizzazioni sulla privacy (…). La sensazione è che il sistema inizi a inquadrarti, dandoti un po’ di carota (indennità, rimborsi, privilegi) ma al contempo stringendoti in una cornice di regole e ‘buoni comportamenti’ che poco per volta ti porteranno a essere parte del sistema stesso. Da rivoluzionario a componente del regime, insomma”. Reguzzoni proprio non ci sta: si rifiuta risolutamente di fornire i propri dati bancari. Si rifiuta di sottoscrivere il conto corrente per il versamento di indennità e privilegi parlamentari. Non gli piaceva che il conto in convenzione fosse intestato al Banco di Napoli. I commessi e i funzionari al banco vanno nel panico, mai vista una cosa simile.

    “Il mio rifiuto non ha una spiegazione del tutto razionale, e forse risulta anche un po’ infantile, ma la Lega anni fa ha denunciato l’operazione di salvataggio del Banco di Napoli messa in atto grazie ai soldi dei risparmiatori padani e quindi non me la sento io – leghista – di avere un conto corrente proprio in quell’istituto. Per me si tratta di una piccola rivendicazione di autonomia, che ha lo scopo di chiarire che non intendo assuefarmi al sistema”. Ovviamente Reguzzoni ha fornito un altro conto corrente e la polemica si è esaurita lì. Segue top ten delle barzelle dei leghisti e quadretto strappa lacrime di Reguzzoni che sta in albergo a Roma “perché non voglio avere una casa alternativa alla mia”.

    Colore a parte, è interessante sfogliare l’album di fotografie della Lega “che conta” per l’ex presidente della provincia di Varese. Reguzzoni ridisegna a suo modo la geografia dei rapporti interni, i valori e i pesi dentro il Carroccio. Nella sua operazione-verità lascia appositamente vuoti i contorni di alcuni protagonisti (a lui) sgraditi. Uno su tutti, Roberto Maroni. Non proprio uno che si possa ignorare, visto il suo passato e il suo incarico da ministro dell’Interno nel governo Pdl-Lega. A lui sono riservate poche righe. Non accenna neppure alla sua amicizia personale con Umberto Bossi, né al popolo di Pontida che lo ha acclamato con tanto di striscioni “Maroni premier”. Del resto i protagonisti della Lega-story sono altri. Stando a quanto riscrive Reguzzoni.

    A partire dal cosiddetto “cerchio magico” che l’ingegnere di Busto riporta sotto la giusta luce nel suo libro, facendone “luminosi eroi”. Un faro in pieno volto per Rosi Mauro che i detrattori hanno ribattezzato “mamma Ebe”, a indicare il suo ruolo secondo molti manipolatorio nei confronti del leader malato, circostanza che le avrebbe consentito una fulminante carriera, dal vertice di un sindacato sconosciuto e senza iscritti (SinPa) alla vicepresidenza del Senato. La Rosi a pagina 20 è definita “la Pasionaria, una forza della natura”. Anzi, “una montagna». Di più: “Un vulcano pronto a eruttare fuoco e fiamme”. Reguzzoni però finisce implicitamente per avvalorare le maldicenze quando racconta nei dettagli l’episodio dell’ictus del Senatur dell’11 marzo 2004. La moglie Manuela Marrone e Rosi Mauro prendono la situazione in mano, di fronte all’immobilismo degli altri: “Bossi giace incosciente su un lettino, mentre attorno a lui decine di persone si affannano a guardare e a farsi guardare. Si ha quasi l’impressione che il paziente non sia la priorità. Io riesco solo a ottenere, non senza difficoltà, che stiano fuori dalla stanza almeno le scorte e i portaborse”, ricostruisce Reguzzoni. E’ Manuela Marrone “che con piglio deciso fa sgombrare tutti dalla stanza e prende in mano la situazione”. Situazione che, secondo i maroniani, da lì in poi include anche il partito.

    E a leggere il libro si ha l’impressione che Reguzzoni riporti fedelmente il volere dell’intransigente moglie del Senatùr. In particolare il capitolo sulla possibile successione del partito. Il capogruppo manda un chiaro avvertimento: ”Il capo c’è e ci sarà, l’esercito di liberazione può continuare il suo lavoro”. E poi dà il via alla campagna elettorale, elencando le cose che la Lega, lui capogruppo a Montecitorio, ha ottenuto al governo. Indicando vecchie e nuove sfide e un nome su tutti: Renzo Bossi. Uno che, cresciuto a feste e comizi del Carroccio, “è chiaro che ha il nostro progetto di libertà nel sangue” e per questo, giura Reguzzoni gelando la nutrita fronda interna di chi contesta il paternalismo: “I nostri militanti veri, fuori da logiche di potere e di palazzo, vedono in Renzo una speranza per il futuro. Uno così non può tradire, non può vendersi, pensano a ragione”.


    Reguzzoni riscrive la storia del Carroccio Cancella Maroni e lancia Renzo Bossi leader | Thomas Mackinson | Il Fatto Quotidiano



    Sicuramente le parole di Reguzzoni saranno dolci note per la segatura del cervello leghista... col Trota come degno successore...
    :sofico:
    Benvenuti nella Repubblica delle Banane di Eurolandia, dove i cittadini non contano nulla (ma non lo sanno). Un paese buono per le vacanze, non per chi ci vive, che deve emigrare, perché qui tutto è indecoroso.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Territorio di Trieste.
    Messaggi
    1,512
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Rif: Reguzzoni riscrive la storia del Carroccio:

    La vedo dura. Con tutto il rispetto per Bossi junior, non vedo come Renzo possa competere con Roberto Maroni, visto che la differenza tra i due è abissale !

  3. #3
    Licenziamo i Padreterni!
    Data Registrazione
    20 Dec 2010
    Località
    Macondo
    Messaggi
    2,368
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Reguzzoni riscrive la storia del Carroccio:

    Citazione Originariamente Scritto da Radimiro Visualizza Messaggio
    La vedo dura. Con tutto il rispetto per Bossi junior, non vedo come Renzo possa competere con Roberto Maroni, visto che la differenza tra i due è abissale !

    Er Trota è il rappresentante perfetto del popolo leghista.
    Benvenuti nella Repubblica delle Banane di Eurolandia, dove i cittadini non contano nulla (ma non lo sanno). Un paese buono per le vacanze, non per chi ci vive, che deve emigrare, perché qui tutto è indecoroso.

  4. #4
    Noi siamo il vento
    Data Registrazione
    15 Sep 2002
    Località
    Roma Capitale
    Messaggi
    84,791
    Mentioned
    2138 Post(s)
    Tagged
    79 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Rif: Reguzzoni riscrive la storia del Carroccio:

    Non poteva essere altrimenti, Reguzzoni è legato a filo triplo con Bossi, è il suo ventriloquo.
    Non bastasse, il presidente dei deputati della Lega ha sancito la sua fede impalmando Elena Speroni, figlia di Francesco, oggi eurodeputato che ha assunto come suo assistente nientepopodimeno che Riccardo Bossi, fratellastro del Trota. Tanto per chiudere il cerchio (magico).
    Il bossiano Reguzzoni in cerca di investitura. - POLITICA
    Sui cadaveri dei leoni festeggiano le iene credendo di aver vinto,
    ma i leoni rimangono leoni e le iene rimangono iene.

    Non rispondo alle domande IDIOTE. #sapevatelo

  5. #5
    repubblicano perciò di Sx
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    dove il dubbio è impossibile la certezza è sempre eguale
    Messaggi
    12,169
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Reguzzoni riscrive la storia del Carroccio:

    Reguzzoni ha ragione: il Trota non può vendersi.....per mancanza di compratori. :sofico:
    "E' decretato che ogni uomo il quale s'accosta alla setta dei moderati debba smarrire a un tratto senso morale e dignità di coscienza?" G. Mazzini

    http://www.novefebbraio.it/

  6. #6
    Me, Myself, I
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    118,319
    Mentioned
    38 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Rif: Reguzzoni riscrive la storia del Carroccio:

    Citazione Originariamente Scritto da Obi1Kenobi Visualizza Messaggio
    Non poteva essere altrimenti, Reguzzoni è legato a filo triplo con Bossi, è il suo ventriloquo.
    Il macchiettismo Seghista non tradisce mai.
    Uno come Reguzzoni che è stato capace PERSINO di scrivere un libro, da l'imprimatur al Trota che, come il bruttissimo anatroccolo, dovrebbe trasformarsi in ... no, ma quale cigno: in delfino.
    Un delfino salmonato in carpione.

    Du' maroni ... :giagia:

 

 

Discussioni Simili

  1. Il Texas riscrive i libri di storia
    Di Razionalista nel forum Politica Estera
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 27-05-10, 23:02
  2. OVO : Silvio riscrive la storia
    Di Neva nel forum Salute e Medicina
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-09-08, 08:18
  3. OVOPEDIA: Silvio riscrive la Storia. Inquietante
    Di Max69 (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 04-09-08, 07:11
  4. "Report" riscrive la storia dell'11 settembre
    Di Paolo Arsena nel forum Repubblicani
    Risposte: 65
    Ultimo Messaggio: 10-09-07, 12:10
  5. Il governo riscrive la storia.
    Di A Sinistra nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 27-06-03, 16:52

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226