User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
Like Tree4Likes

Discussione: Degrelle sulla borghesia

  1. #1
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Degrelle sulla borghesia

    Léon Degrelle
    «Non è per salvare il capitalismo che noi ci battiamo in Russia. È per questo che i soldati al fronte hanno una tale fiducia. L’esercito d’Europa, che si trova tra il fango e la neve, è il più bell’esercito che ci sia al mondo, il più fiero, il più unito che mai l’Europa abbia conosciuto. Quest’esercito possiede la Fede, cosa che non si era mai vista in Europa dopo le crociate. Le centinaia di migliaia di europei che seguivano Napoleone, seguivano la gloria di un uomo. Tutta la gioventù che lotta in Russia, combatte per salvare l’Europa, per fermare il bolscevismo, ma soprattutto perché ha una fede rivoluzionaria. La lotta contro i sovietici non è una lotta come la sognavano i borghesi prima della guerra. Essi volevano la lotta contro il comunismo perché avevano paura. Noi altri di cosa dovremmo aver paura? Non abbiamo niente da difendere, non abbiamo delle casseforti. La morte? La sfidiamo. È una vecchia donnaccia che domiamo ogni giorno. Coloro che hanno questa leggerezza nel portare le loro armi non tremano. I borghesi, loro tremano sempre e tremeranno ancora. Venti anni fa, avevano già bisogno di giovani per battersi contro i sovietici. Noi abbiamo dovuto corre là, perché i grossi banchieri potessero continuare ad avere le loro banche, affinché i grossi borghesi potessero continuare a fare indigestioni, perché le puttane potessero continuare ad andare tranquillamente a casa del signor Daladier o di Paul Reynaud. Era questa l’Europa, non è vero, era questa l’Europa d’anteguerra, che bisognava difendere e proteggere contro il bolscevismo? Se l’Europa deve essere ancora questa, se deve ritornare ad essere l’Europa dei banchieri, di questa grande borghesia corrotta, della facilità e dell’infiacchimento, ebbene, noi altri, lo diciamo senza giri di parole, preferiamo ancora che il comunismo avanzi e faccia saltare tutto per aria. Auspichiamo che tutto salti piuttosto di vedere ancora rifiorire questo marciume. L’Europa lotta in Russia perché essa è socialista. La gioventù d’Europa che ha imbracciato le mitragliette non farà come quella del 1918. Non le scambierà in cambio di pantofole. Noi altri guarderemo i caricatori, e dopo aver sbaragliato la barbarie bolscevica, affronteremo i plutocrati, per i quali abbiamo riservato le nostre ultime munizioni. Potremmo chiedere a milioni di giovani tali sofferenze, potremmo veder cadere i nostri migliori camerati, affinché questo mondo mostruoso della plutocrazia continui? Mi ricordo ancora la notte del nuovo anno. Alle undici partimmo all’assalto. Comandavo la Compagnia de la Jeunesse. Abbiamo nella nostra Brigata una Compagnia formata solo da giovani, ragazzi di sedici, diciassette anni. Vi sono anche i tre più giovani soldati delle SS: non hanno che 15 anni (Hanno manipolato la loro età sulla carta d’identità prima di arruolarsi). Alle quattro del mattino, conducevo questi ragazzi tra le nostre linee, portando sulle spalle uno di questi monelli di diciotto anni che aveva avuto le due ginocchia spappolate da una raffica di mitraglia. Vedendo il suo sangue che colava sulla mia uniforme bianca d’inverno, pensavo al cenone del nuovo anno. Alle quattro del mattino! Dovevano esserci ovunque nell’universo questi fasti mostruosi, ove vi erano quelli che avevano potuto mangiare, con grida stridenti di donne facili; c’era tutto questo vecchio mondo che se la godeva, mentre noi altri, la gioventù d’Europa, eravamo là con i nostri morti, i nostri feriti, le nostre sofferenze. Credete che a quell’ora noi non avessimo fatto il giuramento di costruire un giorno un mondo pulito e giusto? I soldati che hanno fatto la Campagna di Russia hanno sofferto ciò che mai nessun altro soldato prima di loro ha conosciuto. Tutti i vecchi combattenti della Grande Guerra che sono al fronte russo, sono unanimi nel dirlo. Questi uomini vanno fino in fondo al vuoto dell’anima. Durante settimane e settimane, vivono nelle buche di fango e neve. Dopo anni, vengono a conoscere paesaggi desolanti, vicino a queste isbe di argilla impastata. Dopo anni, centinaia di migliaia di giovani uomini compiono quest’immenso sacrificio della loro giovinezza, dei loro agi, di tutte le loro speranze. Quale più grande sacrificio è possibile concedere alla propria fede, che vivere in questi paesaggi umidi, o davanti queste nevi che fischiano, che niente vedono di bello, né una cattedrale che canta al cielo, né un viso sorridente; né mai occhi che esprimano tenerezza; né respirare mai sotto la dolcezza dei nostri cieli, e sapere che la morte ci aspetta al varco senza sosta? Credete che avremmo sofferto tutto ciò perché decine di magnati sfruttino milioni di lavoratori, perché la gioventù non possa respirare né vivere? Ricordatevi dunque di ciò che era la Germania prima di Hitler, questa Germania marcia dei democratici cristiani e dei marxisti, ciò che era la Francia decadente, in cui il popolo era l’oggetto delle più ignobili truffe, in cui milioni di lavoratori non conoscevano né rispetto, né gioia di vivere e ricevevano le ferie come un elemosina, affinché divertissero i piccoli borghesi.»

    Fonte:Léon Degrelle | MILITIA - PER UNA DESTRA RIVOLUZIONARIA

    Discorso magistrale che ovviamente sottoscrivo.
    Questo per far capire ancora una volta basandomi come nel mio stile
    sui fatti il profondo solco tra fascismo e certe idee destroidi e piccolo
    borghesi.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    11,028
    Mentioned
    36 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Rif: Degrelle sulla borghesia

    Hai fatto bene a inserire quel discorso.
    Bisogna fare chiarezza.
    Non siamo anti-comunisti per come lo intende Berlusconi.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    26 Sep 2011
    Messaggi
    403
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Degrelle sulla borghesia

    Bellissimo discorso! Merita la reputazione Nazionalistaeuropeo

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    26 Sep 2011
    Messaggi
    403
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Degrelle sulla borghesia

    CON LA PALESTINA likes this.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,354
    Mentioned
    137 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Degrelle sulla borghesia

    Quale più grande sacrificio è possibile concedere alla propria fede, che vivere in questi paesaggi umidi, o davanti queste nevi che fischiano, che niente vedono di bello, né una cattedrale che canta al cielo, né un viso sorridente; né mai occhi che esprimano tenerezza; né respirare mai sotto la dolcezza dei nostri cieli, e sapere che la morte ci aspetta al varco senza sosta?
    Qui siamo oltre il mondo, questo sì che è un grande autore cattolico, ma il mondo esalta uno come guareschi amante dei mediocri e dei testardi , cattolico pure lui, si vive propio in un'era di decadenza iango: .
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    07 Aug 2011
    Messaggi
    2,216
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Degrelle sulla borghesia

    L'uomo deve ridiventare, anzitutto, essere spirituale, teso verso tutto ciò che innalza e nobilita: se no, quantunque gradevole sia la decorazione, la vita risulta solo una mangiatoia, in cui ci si sazia e l’essenziale non esiste più.

    ( LEON DEGRELLE )

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    07 Aug 2011
    Messaggi
    2,216
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Degrelle sulla borghesia

    Finché si resterà fermi alla formula democratica e parlamentare, finché si dovrà esitare ad ogni passo, tremare dinanzi ai circoli, temere le cabale, lusingare i faziosi, vivere alla giornata, sarà impossibile costruire.

    ( LEON DEGRELLE )
    Ultima modifica di CON LA PALESTINA; 10-12-11 alle 08:59

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    07 Aug 2011
    Messaggi
    2,216
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Rif: Degrelle sulla borghesia

    Tiro su nuovamente questo stupendo thread con il discorso di Degrelle.

    Da leggere e rileggere

  9. #9
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Rif: Degrelle sulla borghesia

    Con questo discorso il neofascismo atlantico e borghese è sepolto
    e umiliato

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Jul 2012
    Messaggi
    3,214
    Inserzioni Blog
    49
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Degrelle sulla borghesia

    Citazione Originariamente Scritto da Léon Degrelle Visualizza Messaggio
    Se l’Europa deve essere ancora questa, se deve ritornare ad essere l’Europa dei banchieri, di questa grande borghesia corrotta, della facilità e dell’infiacchimento, ebbene, noi altri, lo diciamo senza giri di parole, preferiamo ancora che il comunismo avanzi e faccia saltare tutto per aria.
    Questo discorso, secondo me, è la sostanza di quel che si dovrebbe chiamare "Destra radicale" - radicale appunto perché va alla radice del problema, e vede che la borghesia, la figura del Borghese, il borghesismo, fa parte del problema.

    Ma visto che ormai la "Destra radicale" è diventata la frazione nichilista-chic del borghesismo reazionario, allora si è dovuto cambiare nome, e si parla di "socialismo nazionale".
    Tutti gli impiegati del mondo hanno immaginato queste cose e le hanno sconfessate e adesso sono gli impiegati.
    Pavese

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. BORGHESIA MAFIOSA – BORGHESIA EBETE – BORGHESIA OMERTOSA
    Di funigiglio nel forum Radicali Italiani
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-04-10, 21:01
  2. BORGHESIA MAFIOSA – BORGHESIA EBETE – BORGHESIA OMERTOSA
    Di funigiglio nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-03-10, 16:49
  3. Il Duce...la borghesia
    Di LEONIDA (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 13-04-06, 14:09
  4. Borghesia nemica del SUD.
    Di Runes nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-12-04, 15:04
  5. Leon Degrelle sulla guerra nel golfo
    Di Lupo Mannaro nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 12-09-02, 04:24

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226