User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2006
    Messaggi
    59,182
    Mentioned
    521 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Cool STEVE JOBS: un buddista che molti speravano fosse cattolico...

    STEVE JOBS SPACCA LA COMPAGNIA DI GESÙ

    Dopo l’ elogio funebre di padre Antonio Spadaro, direttore di «Civiltà Cattolica», arriva la censura della storica rivista dell’ordine statunitense “America”.
    Giacomo Galeazzi - Città del Vaticano.
    «Santo» o «sfruttatore»? Saggio maestro di vita come Sant'Ignazio di Loyola o avaro indifferente ai poveri come il ricco Epulone del Vangelo di Luca? Malgrado fosse buddista, Steve Jobs è divenuto una figura centrale nel dibattito cattolico. E fa «litigare» la Compagnia di Gesù. [...]

    In particolare, infatti, ne discutono i Gesuiti. Da un lato l’ elogio funebre di padre Antonio Spadaro, direttore di «Civiltà Cattolica», che ha definito il creatore di Apple «visionario,genio,rivoluzionario» paragonandolo a Sant’Ignazio di Loyola: «La sua visione della vita e della morte è molto simile a quella del fondatore della Compagnia di Gesù». Dall’altro le critiche dei gesuiti Usa. Sono di tutt’altro avviso rispetto a padre Spadaro, infatti, i confratelli statunitensi che, attraverso la loro rivista «America», contestano l’«eredità consumistica» di Jobs ricordando come i suoi gioielli tecnologici vengano costruiti in Cina dentro stabilimenti che sembrano «campi di prigionia, tra lavoro minorile ed epidemie di suicidi».

    La lettura critica dell’ «universo Jobs» è stata realizzata da Raymond A. Schroth per «America», che non è una rivista qualunque: ha sede a New York, è prodotta dai gesuiti, negli Stati Uniti è considerata la rivista di punta del cattolicesimo progressista. Ovvio, dunque, che abbia un peso in tutto il mondo, Vaticano compreso. Il giudizio su Jobs è severo: «Apple è una meravigliosa azienda per i suoi clienti e investitori ma è anche una fabbrica di miseria per i suoi dipendenti cinesi in subappalto», come dimostra «impianto Foxconn in Shenzhen»: 420mila lavoratori che producono computer per Apple e altre compagnie. «E cosa ha fatto Jobs con tutto il denaro guadagnato?», si interrogano i gesuiti statunitensi. «Fino all’ultima tranche di liquidità da 76 miliardi di dollari li ha raccolti in società create appositamente in stati fiscalmente vantaggiosi come il Nevada».

    Al contrario di Jobs, sottolinea «America», l’altro magnate della tecnologia, Bill Gates «ha destinato la maggior parte delle sue ricchezze a migliorare la vita di milioni di persone nei paesi più poveri del pianeta». E, «l’uomo che muore ricco, muore in disgrazia». Al riguardo viene riportata dalla rivista dei Gesuiti la parabola evangelica del ricco Epulone. Di tono opposto l’intervento pro-Jobs del direttore di «Civiltà Cattolica» che cita quanto Steve Jobs disse il 12 giugno 2005 nel famoso discorso ai laureandi di Stanford: «Ricordarsi che morirò presto è il più importante strumento che io abbia mai incontrato per fare le grandi scelte della vita». Parole che, per il direttore di «Civiltà Cattolica» padre Antonio Spadaro, «riecheggiano quelle di Ignazio di Loyola, il fondatore dei gesuiti, il quale ritiene che un modo per fare una buona scelta nella vita consiste nel fare «come se fossi in punto di morte; e così regolandomi, prenderò fermamente la mia decisione (Esercizi Spirituali, 186)».

    Quindi, «la morte non è nel caso di Ignazio e di Steve uno spauracchio, ma la constatazione che i timori, gli imbarazzi e le futilità scompaiono davanti al pensiero della morte e resta ciò che veramente conta, ciò che è per noi veramente importante. Nessun uomo, credente o non credente, può fare delle scelte nella vita pensando a se stesso come immortale».A metà strada tra la «beatificazione» di Civiltà cattolica e la «scomunica» di America, si colloca l’Osservatore Romano che sottolinea come «pur nei suoi chiaroscuri (inevitabili in un personaggio tanto complesso) Steve Jobs è stato uno dei protagonisti e dei simboli della rivoluzione della Silicon Valley». Rivoluzione informatica, certo, ma anche «rivoluzione di costume, di mentalità, di cultura».

    Rivoluzione figlia, ma non erede, degli spregiudicati Seventies, l’adolescenza inquieta di un’America dilaniata da scandali politici, guerre, contestazioni e tensioni sociali. Rivoluzione che «ha cavalcato l’onda dorata degli anni reganiani», evidenzia il quotidiano della Santa Sede: «Pirata o pioniere? Sarà la storia a dirlo. Per il momento restano le sue geniali creazioni. Costruendo personal computer e mettendoci Internet in tasca ha reso la rivoluzione dell’informazione non solo accessibile, ma anche intuitiva e divertente.Audace abbastanza da credere di poter cambiare il mondo e con il talento per farlo. Talento, puro talento». A stabilire un nesso tra Steve Jobs e i Gesuiti era già stato nel 1994 lo scrittore Umberto Eco:«Non si è mai riflettuto abbastanza sulla nuova lotta di religione che sta sotterraneamente modificando il mondo contemporaneo.

    Il fatto è che ormai il mondo si divide tra utenti del computer Macintosh e utenti dei computer compatibili col sistema operativo Ms-Dos.È mia profonda persuasione che il Macintosh sia cattolico e il Dos protestante. Anzi, il Macintosh è cattolico controriformista, e risente della “ratio studiorum” dei gesuiti. È festoso, amichevole, conciliante, dice al fedele come deve procedere passo per passo per raggiungere- se non il regno dei cieli – il momento della stampa finale del documento. È catechistico, l’essenza della rivelazione è risolta in formule comprensibili e in icone sontuose.

    Tutti hanno diritto alla salvezza». Invece, secondo Eco, «il Dos è protestante, addirittura calvinista. Prevede una libera interpretazione delle scritture, chiede decisioni personali e sofferte, impone una ermeneutica sottile, dà per scontato che la salvezza non è alla portata di tutti. Per far funzionare il sistema si richiedono atti personali di interpretazione del programma: lontano dalla comunità barocca dei festanti, l’utente è chiuso nella solitudine del proprio rovello interiore».

    “In amore non essere un mendicante, sii un imperatore. Dà e resta semplicemente a vedere che cosa accade...”

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Utente cancellato
    Data Registrazione
    13 Jul 2009
    Messaggi
    5,455
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: STEVE JOBS: un buddista che molti speravano fosse cattolico...

    Ammiro certi aspetti pacifici e della serenità del buddhismo, ma non la condivido come religione, lessi l'OM, una frase per ogni giorno dell'anno, è una filosofia di vita abbastanza conservatrice e per certi aspetti intollerante come la maggioranza delle religioni.

  3. #3
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2006
    Messaggi
    59,182
    Mentioned
    521 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Rif: STEVE JOBS: un buddista che molti speravano fosse cattolico...

    Citazione Originariamente Scritto da Cattivo Visualizza Messaggio
    Ammiro certi aspetti pacifici e della serenità del buddhismo, ma non la condivido come religione, lessi l'OM, una frase per ogni giorno dell'anno, è una filosofia di vita abbastanza conservatrice e per certi aspetti intollerante come la maggioranza delle religioni.
    Anche nel buddismo come per altre religioni esistono correnti più progressiste, moderniste, attuali e meno anacronistiche.

    “In amore non essere un mendicante, sii un imperatore. Dà e resta semplicemente a vedere che cosa accade...”

  4. #4
    ...
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    24,311
    Mentioned
    100 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    6

    Predefinito Rif: STEVE JOBS: un buddista che molti speravano fosse cattolico...

    Ho letto frettolosamente l'articolo, e mi sfugge il senso del titolo con il contenuto di esso. Qualcuno meno svogliato di me potrebbe aiutarmi a capire?
    "Per tutto il pensiero occidentale, ignorare il suo Medioevo significa ignorare se stesso" - Étienne Gilson


    "Se commettiamo ingiustizia, Dio ci lascerà senza musica" - Cassiodoro.

  5. #5
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2006
    Messaggi
    59,182
    Mentioned
    521 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Rif: STEVE JOBS: un buddista che molti speravano fosse cattolico...

    Citazione Originariamente Scritto da Cuordileone Visualizza Messaggio
    Ho letto frettolosamente l'articolo, e mi sfugge il senso del titolo con il contenuto di esso. Qualcuno meno svogliato di me potrebbe aiutarmi a capire?
    Ne riparleremo quando qualcuno lo farà diventare "miracolosamente" un convertito al cattolicesimo in punto di morte, così da ingrassare il puerile elenco di certe fantomatiche "clamorose conversioni".:sofico:
    iaociao:

    P.s
    Nel frattempo un consiglio: leggi più approfonditamente l'articolo.
    Ultima modifica di Giordi; 09-12-11 alle 09:02

    “In amore non essere un mendicante, sii un imperatore. Dà e resta semplicemente a vedere che cosa accade...”

 

 

Discussioni Simili

  1. Se Steve Jobs fosse nato in provincia di Napoli
    Di Pino80 nel forum Economia e Finanza
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-02-12, 20:57
  2. Steve Jobs alive
    Di salvo.gerli nel forum Politica Estera
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 22-11-11, 22:47
  3. Steve Jobs è morto
    Di Morfeo nel forum Fondoscala
    Risposte: 280
    Ultimo Messaggio: 18-10-11, 10:31
  4. 'A livella di Steve Jobs
    Di Antonio nel forum MoVimento 5 Stelle
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-10-11, 11:18
  5. Steve Jobs: vi presento iPhone 4G Hd
    Di Templares nel forum Telefonia e Hi-Tech
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-06-10, 15:20

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226