(ANSA) - ATENE, 29 GIU - Oltre il 90% dei greci chiede al governo misure urgenti per far fronte ai problemi creati dall'immigrazione clandestina, secondo un sondaggio pubblicato oggi.

Recentemente il parlamento ha passato su proposta dell'esecutivo un emendamento di legge che prevede pene fino a 20 anni per i trafficanti di esseri umani e la detenzione sino ad un massimo di 12 mesi dei clandestini, prima della loro eventuale espulsione, in campi di raccolta che saranno costruiti in varie zone del paese.

Il sondaggio a livello nazionale, apparso sul settimanale 'To Paron' (Il Presente) rivela che soltanto il 9,2% dei cittadini non da' importanza al problema dell'immigrazione clandestina. Il 62,9% degli intervistati ammette che gli immigrati hanno contribuito allo sviluppo del paese, ma il 52,2% e' dell'opinione che essi siano responsabili dell'aumento della criminalita'.(ANSA). YYO-GEL
29/06/2009 10:17