User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Persia "kemalista"

  1. #1
    Utente cancellato
    Data Registrazione
    13 Jul 2009
    Messaggi
    5,455
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Persia "kemalista"

    Come è noto le opinioni sull'ultimo Scià di Persia sono contrastanti: chi lo considera un grande innovatore e chi un autocrate stile ancien régime . Pahlavi è stato entrambe le cose: negli anni '70 la sua politica divenne più dura e autocratica, dopo anni di grande progresso. Forse anche questo improvviso cambio di rotta portò alla rivoluzione del 1979. Supponiamo invece che continui per la sua precedente strada. La Persia diventa negli anni sempre più occidentalizzata, e allo stesso modo della Turchia diventa uno stato a maggioranza islamica ma relativamente laico. Niente rivoluzione islamica, oppure viene repressa. La popolazione inizia ad avere un livello di vita occidentale, almeno nelle città, Teheran diventa una metropoli simile ad Istanbul ma forse più simile a Tel Aviv, dove modernità e tradizione convivono. Anche grazie agli alleati americani la Persia diventa il paese più ricco del Medio Oriente, ma allo stesso tempo le masse povere si dirigono verso le grandi città. La nazione (sempre grazie agli USA) si dota di un arsenale nucleare ben prima degli attuali proclami di Ahmadinejad. Che impatto avrebbe un Iran occidentalizzato, americanista e soprattutto dotato di un arsenale atomico sulla storia futura del mondo? La guerra con lo Stato iracheno non scoppia ma i russi iniziano a guardare con sospetto alla potenza nascente. Battaglie nella zona caucasica contro i russi. Gli USA armano pesantemente la Persia (anche con armi atomiche) e il cosiddetto equilibrio del terrore rimane perchè in caso di attacco sovietico Teheran non esiterebbe a difendersi con ogni mezzo. Tutto si calma alla salita al potere di Gorbaciov. Dopo il crollo sovietico, la Persia si annette l'Azerbaigian. Probabile guerra contro l'Afghanistan dei Talebani. La Persia (per via degli americani) è alleata di Israele pur sperando in una soluzione al problema palestinese. In seguito all'11 settembre invade l'Iraq e Saddam viene detronizzato e giustiziato con anticipo. In seguito si annette l'intero stato (molto meglio avere un Iraq controllato da un alleato che un Iraq nell'anarchia totale , direbbero gli USA) tranne le zone a maggioranza curda che diventano lo stato del Kurdistan.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    Portovenere e La Spezia
    Messaggi
    44,362
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Rif: Persia "kemalista"

    Citazione Originariamente Scritto da Cattivo Visualizza Messaggio
    Come è noto le opinioni sull'ultimo Scià di Persia sono contrastanti: chi lo considera un grande innovatore e chi un autocrate stile ancien régime . Pahlavi è stato entrambe le cose: negli anni '70 la sua politica divenne più dura e autocratica, dopo anni di grande progresso. Forse anche questo improvviso cambio di rotta portò alla rivoluzione del 1979. Supponiamo invece che continui per la sua precedente strada. La Persia diventa negli anni sempre più occidentalizzata, e allo stesso modo della Turchia diventa uno stato a maggioranza islamica ma relativamente laico. Niente rivoluzione islamica, oppure viene repressa. La popolazione inizia ad avere un livello di vita occidentale, almeno nelle città, Teheran diventa una metropoli simile ad Istanbul ma forse più simile a Tel Aviv, dove modernità e tradizione convivono. Anche grazie agli alleati americani la Persia diventa il paese più ricco del Medio Oriente, ma allo stesso tempo le masse povere si dirigono verso le grandi città. La nazione (sempre grazie agli USA) si dota di un arsenale nucleare ben prima degli attuali proclami di Ahmadinejad. Che impatto avrebbe un Iran occidentalizzato, americanista e soprattutto dotato di un arsenale atomico sulla storia futura del mondo? La guerra con lo Stato iracheno non scoppia ma i russi iniziano a guardare con sospetto alla potenza nascente. Battaglie nella zona caucasica contro i russi. Gli USA armano pesantemente la Persia (anche con armi atomiche) e il cosiddetto equilibrio del terrore rimane perchè in caso di attacco sovietico Teheran non esiterebbe a difendersi con ogni mezzo. Tutto si calma alla salita al potere di Gorbaciov. Dopo il crollo sovietico, la Persia si annette l'Azerbaigian. Probabile guerra contro l'Afghanistan dei Talebani. La Persia (per via degli americani) è alleata di Israele pur sperando in una soluzione al problema palestinese. In seguito all'11 settembre invade l'Iraq e Saddam viene detronizzato e giustiziato con anticipo. In seguito si annette l'intero stato (molto meglio avere un Iraq controllato da un alleato che un Iraq nell'anarchia totale , direbbero gli USA) tranne le zone a maggioranza curda che diventano lo stato del Kurdistan.
    Interessante ma molta carne al fuoco.

    Innanzitutto direi che occidentalizzato nei costumi non significa benestante, l'est europeo si è fortemente occidentalizzato ma è povero.

    Filoamericano non significa laico, l'Arabia saudita è una monarchia medioevale ma filo americana, l'Iraq di Saddam era laico ma antiamericano.

    Comunque e bisogna vedere se l'America gli consente di armarsi fino all'estremo, Germania, Giappone e Italia pur essendo diventati partnes affidabilissimi non hanno mai avuto la bomba.

    Sicuramente comunque a parte le mie premesse, per l'URSS sarebbe una bella spina nel fianco, una Cuba al contrario (radice cubica ).

    Non credo che riuscirevev ad annettersi l'azerbaijan, anche perchè non sono neppure etnicamente contigui, gli azeri turchi e gli iraniani indoeuropei indo-iranizi.

    Al tempo stesso non si annetterebbe neppure l'Iraq, anche perchè gli USA non gli lo consentirebbero.

    Cambierebbe la guerra fredda con i sovietici che non interverrebbero in Afghanistan, ma sarebbe lo stesso A. uno stato vassallo iraniano.


    ........ se non bestemmio oggi .......


 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 10-12-13, 16:22
  2. Risposte: 44
    Ultimo Messaggio: 31-01-09, 16:33
  3. Nella """grande""" democrazia inglese il popolo.....non vota....
    Di Barbera nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 08-05-05, 12:31
  4. Nella """grande""" democrazia inglese..il popolo....non vota
    Di Barbera nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 07-05-05, 19:25
  5. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 18-07-04, 10:52

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226