La sfida di Gianfranco Fini alla Casta: stop rimborso a forfait per le spese dei deputati
gen 19, 2012 | Commenti 14


“Niente piu’ rimborso a forfait per le spese effettuati dai deputati per i portaborse o le spese per la politica: gli inquilini di Montecitorio potranno ottenere il rimborso dei 3.690 euro al mese attualmente previsti per la voce “rimborso per le spese inerenti il rapporto tra eletti ed elettori’ solo se presenteranno ricevute o documenti che dimostrino che effettivamente le somme da essi ricevute siano state da essi impiegate per quel tipo di funzione. E’ la proposta che il presidente della Camera Gianfranco Fini ha avanzato oggi in una riunione a Montecitorio con i vicepresidenti della Camera, i capigruppo e i deputati questori”, ci rivela l’ANSA.

Sempre secondo quanto riporta l’agenzia di stampa, “L’obiettivo e’ mettere una pietra sull’attuale sistema in base al quale i deputati percepiscono i quasi 4 mila euro a forfait, senza cioe’ dover presentare giustificativo per quei fondi che teoricamente potrebbero anche intascare senza spenderli. I questori potrebbero portare all’esame della prossima riunione dell’ufficio di presidenza, che dovrebbe essere convocato la prossima settimana, il nuovo sistema. Il meccanismo, comunque, entrerebbe in vigore solo a partire dalla prossima legislatura: per quella in corso, invece, si penserebbe ad un regime transitorio”.

A breve altre info.
La sfida di Gianfranco Fini alla Casta: stop rimborso a forfait per le spese dei deputati | Generazione Italia

incrociamo le dita... quella dei rimborsi è una delle vergogne piu grandi della politica italiana... e non parlo solo dei deputati