User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    04 Jun 2009
    Località
    Mein Reich ist in der Luft
    Messaggi
    11,094
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La Russia: missili contro l’Europa se Israele minaccia l’Iran

    La Russia: missili contro l’Europa se Israele minaccia l’Iran



    Dopo la vistosa operazione di difesa preventiva della Siria, la Russia rilancia: Mosca è pronta a dislocare sistemi missilistici “Iskander” nell’enclave baltica di Kaliningrad, se la Nato insisterà nel voler dispiegare – stavolta contro l’Iran – lo scudo anti-missile che da anni preme per installare ai confini dell’ex Unione Sovietica. Complice anche la campagna elettorale moscovita, si riaccendono toni da guerra fredda attorno allo scenario sempre più instabile che minaccia il Medio Oriente, dove una potenza nucleare come Israele ha annunciato un possibile attacco a Teheran: la reazione missilistica dell’Iran potrebbe coinvolgere forze Usa nel Golfo o nel Mediterraneo, con conseguenze apocalittiche.

    La situazione è serissima, avverte Giulietto Chiesa dal forum internazionale di Montpellier sulla crisi della regione islamica, rilanciando l’allarme confermato da Mikhail Gorbaciov. La Russia ormai teme il rischio di un conflitto nucleare: «Non appena Teheran dovesse raggiungere la possibilità teorica di costruire armi atomiche, sarebbe sicuramente bombardata da Israele, forse anche con testate nucleari: Mosca non vuole che Teheran si doti di bombe atomiche, ma non può tollerare il rischio di una minaccia nucleare occidentale ai suoi confini». La situazione, spiega Chisa ai microfoni di “Radio Città Fujiko”, potrebbe letteralmente diventare esplosiva: nessuno sa dove si abbatterebbe la reazione dell’Iran, se fosse colpito, ma è evidente che obiettivi occidentali, anche americani, sono alla portata dei missili iraniani.

    «Un attacco israeliano scatenerebbe uno scenario ben più vasto e molto peggiore della stessa guerra contro l’Iraq», secondo Giulietto Chiesa. A quel punto, coi propri confini “circondati” dallo scudo anti-missile americano, la Russia rischierebbe di essere travolta dall’emergenza e, di fatto, assediata. L’avvertimento del presidente Dmitrij Medvedev, pronto a dispiegare i missili “Iskander” a Kaliningrad nel cuore del sistema difensivo orientale della Nato, è una mossa tattica: una forma estrema di pressione per indurre Washington a frenare Israele, dopo che dell’attacco contro l’Iran ha ormai parlato apertamente lo stesso Shimon Peres. Ancora una volta, gli occhi del mondo sono puntati su Tel Aviv.

    «L’Iran è nel mirino occidentale da anni», ricorda Chiesa: «L’attacco contro Teheran è stato già minuziosamente progettato: non solo da Israele, ma anche da Washington. Ai tempi di Bush fu più volte sul tavolo, ma venne sempre rinviato per evidenti divergenze interne tra Pentagono e Dipartimento di Stato». Oggi l’attacco a Teheran torna in agenda, in una regione sconvolta dai cambiamenti politici in corso, anche violenti, nei quali emerge sullo sfondo la rinnovata egemonia della Nato nel Mediterraneo. Se l’Occidente alle prese con la più grave crisi della sua storia decide di presidiare a mano armata le risorse strategiche che fanno gola alla Cina e continua a premere sull’Iran anche attraverso la Siria, stavolta è Mosca a mettersi di traverso. Messaggio esplicito: la Russia non resterà più alla finestra.


    La Russia: missili contro l’Europa se Israele minaccia l’Iran | LIBRE
    ████████

    ████████

    Gli umori corrodono il marmo

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,342
    Mentioned
    113 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: La Russia: missili contro l’Europa se Israele minaccia l’Iran

    Qui si rischia grosso, gli americani si sentono forti militarmente e questa è una pessima cosa.
    Ultima modifica di Freezer; 22-01-12 alle 22:16
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    04 Jun 2009
    Località
    Mein Reich ist in der Luft
    Messaggi
    11,094
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: La Russia: missili contro l’Europa se Israele minaccia l’Iran

    Missili, alba di guerra: Mosca si prepara a difendere la Siria



    Missili russi S-300 per difendere la Siria da un attacco occidentale, motivato da ragioni “umanitarie” e giudicato ormai imminente. Se Damasco rappresenta l’anticamera dell’assalto finale all’Iran, da Mosca arriva l’avvertimento più esplicito: giù le mani dalla Siria. Rimasta passiva nella guerra in Iraq e poi nell’operazione che in Libia ha condotto alla caduta di Gheddafi, stavolta la Russia non resterà alla finestra: «Mosca considera un attacco occidentale contro la Siria come una “linea rossa” che non tollererà», riferisce Arutz Sheva sul giornale londinese in lingua araba “Al Quds Al-Arabi”, citando fonti siriane e russe e confermando le notizie delle ultime ore: la marina da guerra di Mosca è già in Siria e sta trasferendo a Damasco importanti installazioni missilistiche contro una eventuale “no fly zone”.

    «Ora sappiamo che cosa stavano trasportando quelle sei navi da guerra russe, che a quanto è stato riferito sono entrate nelle acque territoriali siriane la scorsa settimana», scrive Paul Watson sul newsmagazine “Prison Planet”: «Oltre a rappresentare una dimostrazione di forza per scoraggiare le potenze della Nato dal lanciare un attacco militare, a bordo vi erano esperti strategici e militari russi pronti ad aiutare Damasco a far funzionare un sofisticato sistema di difesa missilistica vendutogli da Mosca». Le navi da guerra russe che hanno raggiunto le acque al largo della Siria negli ultimi giorni, scrive “Al Quds Al-Arabi” il 24 novembre, stavano trasportando tecnici russi destinati ad assistere i siriani nell’installazione di batterie di missili terra-aria S-300 che Damasco ha già ricevuto.

    Missili antiaerei, che fungono anche da “scudo” anti-missile: gli S-300, che sembrano destinati a «prevenire un possibile attacco» da parte della Nato, sono moderni dispositivi balistici a lungo raggio, concepiti per proteggere complessi industriali e militari di grandi dimensioni; possono sventare attacchi provenineti da aerei nemici e anche da missili da crociera. «Il sistema – scrive Watson nella sua segnalazione, ripresa da “Megachip” – è ampiamente considerato come uno dei più potenti sistemi anti-aerei nella guerra moderna, dato che è in grado di monitorare fino a 100 bersagli e affrontarne 12 alla volta».

    La Russia ha recentemente cercato di vendere lo stesso sistema all’Iran, ma l’operazione – spiega Watson – è stata interrotta dopo le pressioni degli Stati Uniti e di Israele. «Armare la Siria con un così efficace mezzo di difesa aerea – aggiunge “Prison Planet” – non sarebbe ovviamente di buon auspicio per ogni potenziale “no fly zone” in programma da parte delle potenze occidentali». La guerra intanto si avvicina, innanzitutto attraverso l’ormai consueta pressione mediatica: diversi articoli sono stati fatti circolare nel corso dell’ultima settimana, segnalando che alcuni caccia provenienti dalla Turchia e da altri stati islamici sarebbero «presto entrati nello spazio aereo siriano» sotto pretesti “umanitari”, «con l’aiuto logistico degli Stati Uniti».

    Insieme ai missili, aggiunge Watson, il rapporto afferma che la Russia ha installato sistemi radar avanzati presso tutte le principali installazioni militari e industriali siriane. Il sistema russo di allertamento radar copre anche le aree a nord e a sud della Siria, dove sarà in grado di rilevare il movimento di truppe o di aeromobili in direzione del confine siriano. «Gli obiettivi dei radar comprendono gran parte di Israele, così come la base militare di Incirlik in Turchia, che viene utilizzata dalla Nato», afferma il reportage di “Al Quds Al-Arabi”, confermando l’imponente dispiegamento difensivo col quale Mosca si sta preparando a proteggere la Siria, come ai tempi della Guerra Fredda.

    Dal canto suo, l’Europa conferma: il ministro degli esteri francese Alain Juppé ha assicurato alle forze siriane di opposizione che le potenze della Nato stanno progettando di lanciare un intervento militare inteso a imporre «corridoi umanitari o zone umanitarie» motivate, sul modello libico, dalla protezione dei civili dai presunti abusi del regime al-Assad, accusato di una feroce repressione, con migliaia di morti rimasti sul terreno negli ultimi mesi. Per contro, il regime di Damasco ribalta le accuse: secondo Assad, le proteste poi degenerate in scontri sarebbero state abilmente orchestrate con anche l’impiego di reparti paramilitari, con l’obiettivo di destabilizzare la Siria e demonizzare l’establishment secondo il copione della “primavera araba”.

    La Libia insegna: la prospettiva di attacchi aerei lanciati al riparo dell’alibi “umanitario” è vista come sempre più probabile: la portaerei Bush ha lasciato lo Stretto di Hormuz per avvicinarsi alle coste siriane, e nelle ultime ore si sono intensificate le tensioni dopo che l’ambasciata Usa a Damasco ha invitato i suoi cittadini a lasciare la Siria «immediatamente», mentre il ministero degli esteri della Turchia ha chiesto ai suoi concittadini che lavorano nella penisola arabica di «evitare di attraversare la Siria». L’attacco a Damasco, avverte Watson, potrebbe semplicemente essere un antipasto per l’attacco vero, quello contro l’Iran, perché Teheran ha promesso di difendere il suo alleato.

    Il Mediterraneo sembra dunque sul punto di incendiarsi, mentre il mondo è distratto dalla catastrofe della crisi finanziaria globale. Nel mirino, ancora e sempre, il paese degli Ayatollah, contro cui Israele medita un devastante raid aereo, come ammesso dallo stesso presidente, Shimon Peres. L’aviazione di Tel Aviv è dotata di armi atomiche, e lo Stato ebraico teme che Teheran possa a sua volta attrezzarsi per fabbricare ordigni nucleari. Attualmente il fuoco è concentrato sull’alleato confinante, la Siria, che sembra destinato a fungere da detonatore. Ma stavolta, clamorosamente, torna in campo la potenza nucleare ex-sovietica: se finora ha tenuto un basso profilo, domani Mosca potrebbe pesare in modo decisivo sulla pericolosa evoluzione della crisi che minaccia il Mediterraneo e il Medio Oriente. E che, secondo il professor Michel Chossudowsky del Global Research Institute, sarebbe più corretto chiamare Terza Guerra Mondiale.




    Missili, alba di guerra: Mosca si prepara a difendere la Siria | LIBRE
    ████████

    ████████

    Gli umori corrodono il marmo

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,657
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Rif: La Russia: missili contro l’Europa se Israele minaccia l’Iran

    Se veramente esiste questo piano di depopolamento planetario, questa è l' occasione buona per le elites.

  5. #5
    Forumista junior
    Data Registrazione
    11 Oct 2011
    Messaggi
    56
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: La Russia: missili contro l’Europa se Israele minaccia l’Iran

    Oltretutto stiamo anche dalla parte sbagliata, una bella occasione per avviare un'ondata di repressione da parte degli a$$erviti

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    07 Aug 2011
    Messaggi
    2,216
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: La Russia: missili contro l’Europa se Israele minaccia l’Iran

    Citazione Originariamente Scritto da Freezer Visualizza Messaggio
    Qui si rischia grosso, gli americani si sentono forti militarmente e questa è una pessima cosa.
    Credo che siamo arrivati alla resa dei conti. E a Mosca penso l'abbiano compreso perfettamente che non è più il caso di lasciar fare agli americani i loro porci comodi.

    Era ora che i russi si svegliassero!! :giagia:

  7. #7
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: La Russia: missili contro l’Europa se Israele minaccia l’Iran

    Stiamo a vedere...certo è che per colpa degli amici rischiamo una nuova guerra mondiale.
    Vabbè..come Dio vorrà.
    :giagia:

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,342
    Mentioned
    113 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: La Russia: missili contro l’Europa se Israele minaccia l’Iran

    Citazione Originariamente Scritto da CON LA PALESTINA Visualizza Messaggio
    Credo che siamo arrivati alla resa dei conti. E a Mosca penso l'abbiano compreso perfettamente che non è più il caso di lasciar fare agli americani i loro porci comodi.

    Era ora che i russi si svegliassero!! :giagia:
    Un minimo di spirito europeo c'è l'hanno ancora ,di contro l'america e il mondo giudaico massonico, un grosso amore per gli europei mi sembra non l'abbia , ergo lo scontro è inevitabile.
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    07 Aug 2011
    Messaggi
    2,216
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: La Russia: missili contro l’Europa se Israele minaccia l’Iran

    A questo punto mi sembra chiaro che i russi abbiano tutta l'intenzione di difendere le posizioni rispetto a quelle nazioni che considerano alleate in medio oriente.

    Purtroppo per loro avrebbero dovuto fare una analoga riflessione anni fa quando gli americani bombardavano la Serbia.

    Quella guerra ha permesso alla NATO di trovarsi dov'è oggi: a due passi da Mosca.

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,342
    Mentioned
    113 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: La Russia: missili contro l’Europa se Israele minaccia l’Iran

    Ai tempi della Serbia forse non erano ancora pronti, ora speriamo...
    Ultima modifica di Freezer; 31-01-12 alle 19:45
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Iran - La Russia non consegnerà i missili S-300 a Teheran
    Di Avamposto nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 24-09-10, 21:14
  2. Russia-Israele/ Netanyahu a Mosca per sanzioni contro Iran
    Di carlomartello nel forum Politica Estera
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 01-08-10, 00:50
  3. Iran: Russia congela la vendita di missili S-300
    Di Giò nel forum Destra Radicale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 12-06-10, 20:16
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25-11-06, 19:19
  5. Olmert: ''Israele deve prepararsi contro la 'minaccia' Iran''
    Di titanic92 nel forum Politica Estera
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 29-08-06, 20:25

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226