User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,408
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito I contratti che evolvono con l'età; come affamare gli anziani

    Lavoro/ Secolo d'Italia: Fornero apre a giovani ma affama vecchi
    Curioso principio del 'cala competenza in base ad anzianità'

    Roma, 30 gen. (TMNews) - "Don Abbondio parlava latino quando non voleva farsi capire o voleva raggirare le anime semplici. Il ministro del Bad-fare (o 'della povertà incipiente') a non farsi capire quando parla di lavoro ci riesce benissimo, non si sa se per scelta o per difetto. Sulla riforma del mercato del lavoro ha detto che 'serve un contratto che evolve con l'età piuttosto che contratti specifici che evolvono per ogni età'". Messaggio criptico prontamente spiegato dagli addetti ai lavori con linguaggio ancor più esoterico: 'il che significa (dal Sole24ore) la possibilità di pensare non più a un sistema di carriera analogico- lineare, ma a un nuovo modello, chiamiamolo 'ipertestuale', dove a età diverse corrispondono mansioni e responsabilità diverse e uno stipendio diverso, per dirla senza troppe perifrasi, ridotto'. Parlando come si mangia, vuol dire che si mangerà sempre di meno a mano a mano che si invecchia". E' quanto si legge in un editoriale di Marcello De Angelis, direttore del Secolo d'Italia, dal titolo 'Fornero apre ai giovani ma affama i vecchi', in edicola domani.
    "Secondo un principio curioso che prevede un calo di produttiva e di competenza commisurato all'anzianità: a trent'anni dai il massimo e ti pago il massimo, a cinquanta rendi meno e ti taglio lo stipendio. A 65, perché l'età pensionabile cresce, sei un catorcio: non posso mandarti via ma ti taglio ancora lo stipendio. Se uno entra in azienda a vent'anni e un altro a quaranta, dieci ani dopo, con stesse mansioni e stessa anzianità, il giovane prende più del vecchio. Proprio quando i figli studiano e le spese mediche crescono. Poi c'è la pensione; per chi ci arriva", sottolinea.

    http://notizie.virgilio.it/notizie/p...,33416885.html

    Più invecchi, meno ti pagano.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Anticapitalista!
    Data Registrazione
    21 Jun 2010
    Messaggi
    31,219
    Mentioned
    194 Post(s)
    Tagged
    15 Thread(s)

    Predefinito Re: I contratti che evolvono con l'età; come affamare gli anziani

    naturalmente con le dovute eccezioni: da tale schema restano esclusi i soliti noti, gli amici degli amici, i figli di (come tale viceministro tanto bravo ad apostrofare i non privilegiati come 'sfigati'), i privilegiati e famiglia, tutta gente per cui, come si disse ai tempi in cui si cercava di ridurre le prebende , 'i diritti acquisiti non si toccano', per cui le regole spaccaossa che spettano a chi sta in basso non vengono applicate o vengono applicate in modo 'elastico'.

    penso che la questione disoccupzione non riceva comunque la giusta attenzione e rimanga un tema solidamente nelle mani di chi ha l'interesse a menar fendenti e ridurre i diritti di tutti: si continua a parlare di 'disoccupati giovani', talvolta di 'disoccupazione femminile', cercando di creare nebbie utili solo a chi (mal)governa sto paese, per dividere la base. basta recarsi nei cpi di tutta italia, specie nelle vecchie città del nord ex-industriali (perchè ste merde al potere, lega nord compresa, negli ultimi 12 anni hanno permesso migliaia di delocalizzazioni, con la cancellazione di migliaia di posti di lavoro) per vedere messe di persone di mezza età (comunque dai 35-40 in su) che non sanno più come sbarcare il lunaro, espulsi dal mondo del lavoro a causa di DISCRIMINAZIONI ANAGRAFICHE, senza futuro e senza sbocchi. questa è la vera tragedia dei tempi a venire. ma chi sta al potere si gongola del fatto che gente su di età non avrà la forza di ribellarsi e quindi, se ne fregano del destino di queste persone!

    e intanto vedo che quello squallido personaggio della minetti (che non hanno neppure avuto il buongusto, in un epoca di miserie e tragedie x milioni di famiglie, di obbligare a dimettersi, ennesimo sputo in faccia della casta a tutti i cittadini non privilegiati) si fa la sua ennesima vacanza, stavolta in california...

  3. #3
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,408
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: I contratti che evolvono con l'età; come affamare gli anziani

    Silvia, la figlia della Fornero con il posto fisso vicino a mamma e papà
    di Michael Pontrelli

    Negli ultimi giorni dal governo sono arrivati ripetuti attacchi contro il posto fisso. L’ultimo in ordine di tempo è stato quello di Elsa Fornero che l’ha definito “una illusione”. Messaggi di questo tipo, rivolti ai giovani, sono chiaramente un invito ad accettare l’impiego a termine come normale condizione lavorativa.

    Ma i figli della Fornero che lavoro fanno? Una risposta l’ha data il quotidiano Libero che ha indagato sull’attuale occupazione di Silvia Deaglio, figlia di Elsa e di Mario Deaglio, noto economista e giornalista. E così si scopre che Silvia Deaglio, a soli 37 anni, è già professore associato alla facoltà di medicina dell’Università di Torino oltre ad essere anche responsabile della ricerca presso la HuGeF, una fondazione che si occupa di genetica, genomica e proteomica umana.

    La notizia è facilmente verificabile sul sito internet dell’università di Torino. I dati della baby Fornero compaiono sotto quelli di suo padre. Come giustamente fa notare Libero “non c’è nulla di illegale” in tutto questo, tuttavia non si può non notare che Silvia Deaglio ha un posto fisso nel super tutelato mondo accademico ed è collega sia di mamma che di papà. Almeno per Silvia la conquista di un posto fisso non è stata una illusione.

    06 febbraio 2012


    Silvia, la figlia della Fornero con il posto fisso vicino a mamma e papà | tiscali.notizie
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

 

 

Discussioni Simili

  1. Bisogna affamare la bestia!
    Di Melchisedec nel forum Conservatorismo
    Risposte: 198
    Ultimo Messaggio: 09-10-16, 23:02
  2. I nomi degli italiani cambiano e si evolvono
    Di Kobra nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 25-09-10, 13:41
  3. Affamare il popolo è un atto criminale !
    Di Italo Sgomento nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-09-07, 17:55
  4. Una nostra arma per vincere è affamare i popoli! (Kissinger)
    Di Attenzioneimbelli nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-01-03, 18:14
  5. Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 16-04-02, 09:45

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226