User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Giusnaturalista
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    Giudicato di Cagliari
    Messaggi
    15,648
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Cool Baltasar, lo spagnolo che voleva processare Berlusconi e Pinochet davanti ai giudici

    Garzón, il pm spagnolo che voleva incastrare Berlusconi e Bin Laden, è sul banco degli imputati






    Baltasar Garzón, il magistrato che ha dato vita alla tangentopoli iberica, ora è sul banco degli imputati in ben tre processi. Lungo la sua carriera ha indagato, tra gli altri, Pinochet, Berlusconi e Osama Bin Laden. Ma ora è lui a doversi difendere, accusato di aver ordinato intercettazioni illegali. Rischia fino a 17 anni di interdizione dai pubblici uffici.


    Ha chiesto un ordine di arresto per Pinochet, ha provato a processare Berlusconi, ha emanato l’ordine di arresto per Bin Laden. La fama di Baltasar Garzón (22 anni di carriera giudiziaria alle spalle) ha decisamente travalicato i confini spagnoli. La gloria arriva quando nel 1998 emette un mandato di cattura nei confronti di Augusto Pinochet, allora in esilio a Londra, per la sparizione e la tortura di alcuni cittadini spagnoli durante gli anni della sua dittatura. Fra le altre inchieste figurano quelle riguardanti l'Eta (soprattutto contro il braccio politico fuorilegge Batasuna).

    La sua inchiesta sulla cosiddetta "tangentopoli iberica" ha portato alla scoperta di presunti casi di corruzione di membri del Partito Popolare, tra cui il suo attuale leader Mariano Rajoy, poi prosciolto. Garzón ha anche svolto indagini sul terrorismo mediorientale ed è stato, per una legislatura, deputato del Psoe (lo stesso che poi fu al centro delle sue indagini): per lui era stato ventilato anche un ruolo come ministro della Giustizia. Nell'aprile 2001 ha chiesto al Consiglio d'Europa di rimuovere l'immunità di cui gode il presidente del consiglio italiano Silvio Berlusconi in quanto membro dell'assemblea del Consiglio, ma la richiesta è stata respinta. Nel 2002 ha aperto un'inchiesta su Telecinco, contestando al premier italiano i reati di evasione fiscale, falso in bilancio, frode, violazione della legge Antitrust, procedimento concluso undici anni dopo con l'assoluzione in Cassazione.

    Ora il "giudice star” della Spagna deve affrontare una settimana di forche caudine: sono infatti tre i processi che lo vedono vestire i panni dell’imputato. Il più importante riguarda la sua famosa inchiesta sulla rete di corruzione collegata al Pp. Nel cosiddetto caso Gurtel, Garzón è accusato di violazione del diritto di difesa, per aver ordinato una serie di intercettazioni tra avvocati e detenuti. Il tribunale, presieduto dal magistrato Joaquin Gimenes, si basa sulla querela di parte presentata dall'avvocato Ignacio Pelaez, ex procuratore dell'Audiencia Nacional e difensore dell'imprenditore José Luis Ulibarri, uno dei principali imputati. Baltazar Garzón (per il quale la pubblica accusa aveva sollecitato l'assoluzione) rischia una condanna pesante: fino a 17 anni di interdizione dai pubblici uffici, il che equivarrebbe alla fine della sua carriera di magistrato. Il 24 gennaio prenderà il via il processo sui crimini del franchismo, che vede Garzón accusato di prevaricazione. «È probabile che a molti piacerà vedermi al banco degli imputati» ha dichiarato di recente. «A me, personalmente, no. Ve lo assicuro. In ogni caso, mi difenderò».

    Sfidando il senso del ridicolo, Human Rights Watch sostiene che il processo a Garzón è una minaccia contro i diritti umani, e si è mobilitata anche una piattaforma di intellettuali chiamata “Solidarios con Garzón”, compresi il regista Pedro Almodovar e la scrittrice Almudena Grandes: «È innocente, qualunque cosa dica il Tribunale Supremo». El Mundo riporta che l’ispettore dell’Udeg (Unidad de Delincuencia Económica y Fiscal) Manuel Morocho ha confermato ieri davanti al tribunale che durante il caso Gürtel furono usate le conversazioni avvenute nelle sale dei colloqui del carcere, «per rendere più complete le indagini». Questo processo sta spaccando l'opinione pubblica spagnola, divisa tra chi lo adora a prescindere e chi lo detesta da sempre. El Pais gli ha dedicato un bel ritratto che, contrariamente a quanto il titolo “il magistrato scomodo” faccia supporre, si lascia andare a diverse critiche. Soprattutto descrive un personaggio tutto fuorché discreto, che ha sempre fatto in modo che gli venissero affidati i casi più scottanti, in una parabola brillante, che forse sta per giungere a conclusione.

    Scrive il quotidiano spagnolo: «Nonostante la fama di giustiziere senza confini, qualcuno si è chiesto come mai tra le vittime di Garzón non ci fosse nessun grande industriale? Non è stato lui, ad esempio, a condurre le indagini su Mario Conde, presidente della Banesto. A tal proposito c'è anche chi è convinto che davanti alle grandi istituzioni bancarie del paese, come la Bbva e il Banco di Santander, non sia stato il massimo in fatto di fermezza e integrità. È stato anche accusato di aver intascato un "aiuto" dal Banco di Santander per pagarsi un corso negli Stati Uniti, anche se la banca nega tutto». Inoltre, forse proprio perché sembrava destinato a restare per sempre sul piedistallo, Garzòn non ha mai potuto contare sull’appoggio dei suoi colleghi. Ogni volta che ha cercato di fare carriera (nel Tribunale Supremo o alla Corte Internazionale dell’Aia) si è sempre creata una maggioranza, a destra o a sinistra, che l'ha bocciato.


    Garzón, il pm spagnolo che voleva incastrare Berlusconi e Bin Laden, è sul banco degli imputati | Tempi
    Tu ne cede malis, sed contra audentior ito, quam tua te Fortuna sinet.


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Giusnaturalista
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    Giudicato di Cagliari
    Messaggi
    15,648
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Baltasar, lo spagnolo che voleva processare Berlusconi e Pinochet davanti ai giud

    Certo che questo pagliaccio di un magistrato faceva più notizia quando se ne andava in giro a fare il figo cercando di arrestare i personaggi più famosi del globo. Nessun quotidiano importante pubblica sta notizia.
    Tu ne cede malis, sed contra audentior ito, quam tua te Fortuna sinet.


 

 

Discussioni Simili

  1. G8,Zampolini davanti ai giudici
    Di ItaliaLibera nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 53
    Ultimo Messaggio: 03-06-10, 17:31
  2. De Magistris: il Papa si presenti davanti ai giudici
    Di GNU-GPL nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 186
    Ultimo Messaggio: 16-03-10, 16:56
  3. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 25-04-03, 15:17
  4. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 19-12-02, 20:58
  5. Berlusconi non si può processare
    Di MrBojangles nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 04-06-02, 19:51

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226