User Tag List

Visualizza Risultati Sondaggio: Chi voteresti in questo scenario ?

Partecipanti
33. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Fronte Popolare - Comunisti Uniti

    1 3.03%
  • Alternativa Operaia

    0 0%
  • La Sinistra - Democrazia e Lavoro

    5 15.15%
  • Partito Socialista per il Progresso

    3 9.09%
  • Movimento Democratico

    1 3.03%
  • Popolari per la Libertà

    2 6.06%
  • Identità Nazionale

    6 18.18%
  • Casa Pound Italia

    5 15.15%
  • Movimento 5 Stelle - Hacker AntiDemocratici

    2 6.06%
  • Lega Nord - Indipendenza Padana

    1 3.03%
  • Non voto/scheda bianca

    7 21.21%
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 37
Like Tree7Likes

Discussione: Italia post-Monti, con la Grecia fallita e una UE sempre più debole

  1. #1
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Italia post-Monti, con la Grecia fallita e una UE sempre più debole

    La Germania chiede alla Grecia di rimandare le Elezioni di un anno e di far entrare nel governo Papademos i tecnici dell’Ue e del Fondo monetario, in cambio dei nuovi aiuti.
    Dopo l’uscita dell’estrema destra del Laos, anche Nuova Democrazia di Samaras opta per abbandonare il governo, forte dei sondaggi elettorali che la danno al 35-40%, la Grecia è nel caos, la Merkel chiede di far intervenire la Nato, ma gli altri leader europei la stoppano.
    Si va alle elezioni, il Pasok viene asfaltato e crolla intorno al 5%, le sinistre (Sinistra democratica, Syriza e KKE) raggiungono il 36% ma sono Laos e Nuova Democrazia ad ottenere la maggioranza dei seggi.
    Samaras stringe un patto di ferro con i vertici militari, il nuovo Parlamento vara una riforma costituzionale in senso autoritario, la Grecia esce dall’UE e fa default.
    Nel frattempo in Italia il Parlamento vara la nuova legge elettorale e la riforma istituzionale : sistema proporzionale con sbarramento al 10%, fine del bipartitismo imperfetto (con l’introduzione del senato delle regioni con i senatori eletti dai consigli regionali) e sfiducia costruttiva.
    Non vengono reintrodotte le preferenze.

    ll Pdl vara la riforma come “punizione” nei confronti della Lega che rompe tutte le alleanze per le amministrative e fa cadere la giunta Formigoni, il Pd decide di farla finita con la “foto di Vasto” per stimolare un rapporto solido con il Terzo Polo, oggetto di avances da parte di entrambe le formazioni.
    L’effetto domino che vede il Portogallo e l’Irlanda fare la stessa fine di Atene, colpisce duramente anche la Spagna e l’Italia di Monti, il famoso spread schizza alla stelle, serve un'altra manovra, con un taglio simile a quelle greche e chiaramente sul mercato del Lavoro, la Fornero va come un panzer, via l’articolo 18 e la cassa integrazione, per la scarsità delle risorse il sussidio di disoccupazione sostitutivo è previsto per solo un anno e 6 mesi.
    Cgil-Cisl e Uil ritrovano una piena unità e si formano presidi e manifestazioni unitarie in tutto il territorio, vengono pianificati una serie di scioperi generali che paralizzano il paese.
    Dinanzi al piano di austerity e alla riforma del mercato del lavoro si sgretolano i due partiti principali, Pd e Pdl. Gli ex-Alleanza nazionale da tempo malpancisti nei confronti di Monti escono dal partito, nel Pd è Cofferati (assieme a Damiano) a guidare una scissione a sinistra verso Sel (alla quale però non partecipano i giovani bersaniani come Fassina ed Orfini).
    La scissione modifica gli orientamenti nell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico, i dirigenti del MoDem, il vice-segretario Letta e quel che rimane di AreaDem di Franceschini stringono un patto per scalzare Bersani che visto il caos interno al partito si dimette da Segretario.
    Il Popolo della Libertà si stringe invece attorno ad Alfano, ritenuto quello capace di strappare una alleanza al Terzo Polo. Ma il sistema politico si modifica velocemente, il governo Monti si regge su equilibri parlamentari precari dopo la forte scissione aennina e la (meno consistente) scissione laburista del Pd, ma tra Scioperi generali, forte calo della popolarità e della fiducia nei confronti del Premier, arriva al 2013.
    Intanto in Francia ha vinto Hollande e c’è un governo guidato da Martine Aubry (sostenuto da Socialisti, Front de gauche e Verdi) fortemente critico nei confronti delle misure Ue, i socialisti francesi accentuano i loro euro-scetticismo, mentre in Germania sembra sempre più certa una rinnovata “grande coalizione” Cdu-Spd in difesa del rigore tedesco sugli altri paesi.
    Si va alle Elezioni in Italia, i partiti in funzione anti-sbarramento hanno tentato di aggregarsi il più possibile in liste omogenee, ma molto distanti tra loro.

    FRONTE POPOLARE – COMUNISTI UNITI
    Alleanza elettorale tra i Comunisti-Sinistra Popolare di Marco Rizzo, la Rete dei Comunisti e una scissione interna ai Comunisti Italiani.
    Per l’uscita dall’Euro, dalla Nato e dall’Unione Europea, la trasformazione dell’Italia in un paese a pianificazione socialista e per una politica estera di stretto rapporto con Corea del Nord e Cuba.

    ALTERNATIVA OPERAIA
    Lista trozkista capeggiata dal Partito Comunista dei Lavoratori di Ferrando che ha aggregato Sinistra critica e le correnti trozkiste (principalmente FalceEMartello) del Prc.
    Anche loro contro l’Unione Europea e l’Euro.

    LA SINISTRA – DEMOCRAZIA E LAVORO
    Listone messo assieme da Sel di Nichi Vendola, Laburisti di Sinistra di Sergio Cofferati e Cesare Damiano, Federazione della Sinistra di Ferrero e Diliberto, l’Italia dei Valori di Antonio Di Pietro e l’Alleanza Civica, formazione politica lanciata dai sindaci Emiliano e De Magistris con il sostegno della rete di alcuni amministratori fuoriusciti dal Pd guidati da Enrico Rossi.
    Ritengono di poter respingere i piani di austerità imposti da Bruxelles facendo squadra con il governo Aubry.

    PARTITO SOCIALISTA PER IL PROGRESSO
    Formazione politica lanciata dai giovani bersaniani Fassina ed Orfini, non sono riusciti ad entrare nella lista La Sinistra – Democrazia e Lavoro poiché hanno ricevuto un forte veto per aver votato il pacchetto di austerità del governo Monti.
    Vogliono comunque collaborare con la lista di Vendola e Cofferati per un futuro governo, rischiano però di non passare la soglia, nonostante l’appoggio delle cooperative.
    Ha all’interno anche una forte corrente blairiana guidata da quella che viene chiamata “Terza via piemontese” di Fassino e Chiamparino, che ha ulteriormente impedito una confluenza nella lista di sinistra.

    MOVIMENTO DEMOCRATICO
    Lista che mette assieme il Partito democratico guidato da Enrico Letta, l’API di Rutelli, l’ormai minuscolo FLI e il Movimento per lo Sviluppo del Ministro Passera.
    Sostengono le misure di Monti e propongono di continuare lungo quella strada, stringendo una forte alleanza con la Germania.

    POPOLARI PER LA LIBERTA’
    Cartello elettorale neo-democristiano messo assieme da Alfano e Casini nel segno di un PPE Italiano, aderiscono il Pdl, l’Udc, l’Mpa, una truppa di exPopolari guidata da Fioroni e la Rete Riformista messa su da Renzi e Follini, il primo uscito dal Pd a causa della mancato accordo con Letta per avere la segreteria.
    Sono vicini alle ricette economiche dei Popolari Spagnoli con la quale condividono anche l’approccio conservatore sui diritti civili.

    IDENTITA’ NAZIONALE
    Partito conservatore e neo-autoritario formato dagli ex-AN, la Destra e Fiamma tricolore, vuole seguire la via Greca ed Ungherese, tornando alla Lira.

    CASA POUND ITALIA
    Gli attivisti di Casa Pound non credono al ritorno a “destra” di La Russa e Alemanno e sono riusciti ad ottenere di potersi presentare alle elezioni, erodendo rapidamente consenso ad Identità Nazionale.

    MOVIMENTO 5 STELLE – HACKER ANTIDEMOCRATICI
    Cartello elettorale formato dai grillini e da una nuova lista legata alle nuove tecnologie, gli Hacker anti-democratici sono un gruppo politico dal nome e dal programma molto provocatorio che propone di trasferire il Parlamento in Rete, permettendo a tutti i cittadini di poter monitorare l’azione dei forumisti-parlamentari, contrari a qualsiasi forma di democrazia rappresentativa.
    I candidati di HA (ma non quelli del 5 Stelle) hanno promesso di dimettersi in blocco da parlamentari in caso di elezione.

    LEGA NORD – INDIPENDENZA PADANA
    Il congresso della Lega ha pacificato il movimento, Maroni è stato eletto segretario federale, Renzo Bossi è suo vice.
    Propongono la secessione, la costituzione della Repubblica del nord per cominciare a battere subito moneta padana e combattere la crisi.
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Socialdemocrazia Palmiana
    Data Registrazione
    14 Sep 2010
    Messaggi
    13,666
    Mentioned
    20 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Italia post-Monti, con la Grecia fallita e una UE sempre più debole

    IDENTITA’ NAZIONALE
    Partito conservatore e neo-autoritario formato dagli ex-AN, la Destra e Fiamma tricolore

    LOL immagino che pagliacciata
    Gualerz likes this.
    Il coro del Bunga Bunga:
    Silvio: ♪fa ♪re ♪sol ♪do ♪fa ♪re ♪sol ♪do
    I ministri: ♪mi ♪fa ♪fa ♪re ♪sol ♪do ♪mi ♪fa ♪fa ♪re ♪sol ♪do
    Le ministre: ♪si ♪la ♪do ♪si ♪la ♪do ♪si ♪la ♪do
    Il giudice: ♪si ♪fa ♪la minore ♪si ♪fa ♪la minore

  3. #3
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Italia post-Monti, con la Grecia fallita e una UE sempre più debole

    Citazione Originariamente Scritto da zlais Visualizza Messaggio
    IDENTITA’ NAZIONALE
    Partito conservatore e neo-autoritario formato dagli ex-AN, la Destra e Fiamma tricolore

    LOL immagino che pagliacciata
    infatti vengono dati sotto la soglia, cannibalizzati da CPI.
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

  4. #4
    Chap Socialist
    Data Registrazione
    13 Sep 2002
    Messaggi
    31,653
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Italia post-Monti, con la Grecia fallita e una UE sempre più debole

    Socialisti Progressisti, ecchetelodicoafà !

    Llsta Civica Nazionale di Sinistra Populista male assoluto !
    ***Bratstvo i jedinstvo***
    Socialismo Gollista

  5. #5
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Italia post-Monti, con la Grecia fallita e una UE sempre più debole

    Citazione Originariamente Scritto da Manfr Visualizza Messaggio
    Socialisti Progressisti, ecchetelodicoafà !

    Llsta Civica Nazionale di Sinistra Populista male assoluto !
    devi tener conto però che han votato le misure di Monti eh! comunque La Sinistra - Democrazia e Lavoro non è una lista civica attenzione! E' comunque un cartello di forze con dentro anche la lista civica di De Magistris, Emiliano e Rossi ma è comunque un progetto politico di sinistra e senza velleitarismi "trasversali".
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

  6. #6
    Francpolitik
    Data Registrazione
    05 Jul 2010
    Località
    Pescara
    Messaggi
    6,171
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Italia post-Monti, con la Grecia fallita e una UE sempre più debole

    La Sinistra - Democrazia e Lavoro. Mi spiace per Fassina, sinceramente l'avrei fatto entrare. Dubito avrebbe mai appoggiato l'austerity super Monti.
    L'uomo è nato libero ma ovunque è in catene

  7. #7
    Anti-liberista
    Data Registrazione
    12 Apr 2010
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    22,800
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Italia post-Monti, con la Grecia fallita e una UE sempre più debole

    Citazione Originariamente Scritto da Francpolitik Visualizza Messaggio
    La Sinistra - Democrazia e Lavoro. Mi spiace per Fassina, sinceramente l'avrei fatto entrare. Dubito avrebbe mai appoggiato l'austerity super Monti.
    Eh non si può avere tutto, dovevo togliere qualche ovvietà.
    VOTA NO AL REFERENDUM DEL 4 DICEMBRE
    UN NO COSTITUENTE PER LA DEMOCRAZIA CONTRO L'AUSTERITA'
    http://www.sinistraitaliana.si/ - http://www.noidiciamono.it/

  8. #8
    La Classe Non e' Acqua
    Data Registrazione
    22 Jan 2011
    Località
    Padania libera (dai leghisti)
    Messaggi
    2,474
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Italia post-Monti, con la Grecia fallita e una UE sempre più debole

    Che i Confederali si uniscono e paralizzano il paese per giorni non ci credo neanche se lo vedo

  9. #9
    SuperMod
    Data Registrazione
    24 Jun 2011
    Messaggi
    17,055
    Mentioned
    430 Post(s)
    Tagged
    55 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Italia post-Monti, con la Grecia fallita e una UE sempre più debole

    Come SEMPRE gli scenari di Stecompagno prevedono la distruzione del Pd e la completa scomparsa di un centrosinistra di governo ( ormai è una tendenza storica consolidata in più sondaggi, a seconda delle crisi del momento il Pd viene fatto sgretolare e morire di una morte diversa con il lieto fine del sole rosso che sorge ad oriente e le masse operaie in marcia contro la marea nera ed imperialista XD). Detto questo, come sempre l'idiosincrasia per l'anomalia italiana dei cattolici-democratici li fa scomparire completamente ( lo capiscono o no che sono cattolici e quindi devono stare con i conservatori e i moderatissimi? Insomma, è ora che prendano coscienza di questa cosa, per la barba di Marx! se poi la Bindi e Franceschini dovranno andare a braccetto con Alfano e Fini pazienza, o con i veterodc ultramoderati o con la finalmente rinata sinistra anticapitalista, non è il momento delle linee fumose, che prendano posizione! O con il capitalismo plutocratico-massone affamatore dei proletari o con la Gioiosa Macchina da Guerra del Sol dell'avvenir!).

    La mia posizione: fonderei una e-zine online e mi darei al nostalgismo " Eh, quando c'era IL PARTITO...." con il busto di Civati e Bindi sul comodino e le gite nostalgiche a Orvieto e al Nazareno, in attesa che venga introdotto il reato di apologia del Partito Democratico
    Ultima modifica di Gdem88; 11-02-12 alle 15:20
    «Riformista è uno che sa che a sbattere la testa contro il muro si rompe la testa, non il muro! Riformista...è uno che vuole cambiare il mondo per mezzo del buonsenso, senza tagliare teste a nessuno» [Baaria]

  10. #10
    SuperMod
    Data Registrazione
    24 Jun 2011
    Messaggi
    17,055
    Mentioned
    430 Post(s)
    Tagged
    55 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Italia post-Monti, con la Grecia fallita e una UE sempre più debole

    Ah dimenticavo, quando vado a votare metto una fetta di mortadella dentro la scheda e scrivo "Quando c'era LUI ( Mortadella) i treni arrivavano in orario e si poteva dormire con la porta aperta"
    l'infame likes this.
    «Riformista è uno che sa che a sbattere la testa contro il muro si rompe la testa, non il muro! Riformista...è uno che vuole cambiare il mondo per mezzo del buonsenso, senza tagliare teste a nessuno» [Baaria]

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Toh! La Grecia è fallita. Qualcuno se ne è accorto?
    Di ventunsettembre nel forum Padania!
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 11-04-12, 12:40
  2. Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 15-02-12, 21:01
  3. L'italia sempre piu' come la grecia
    Di matteomourinho nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 15-12-11, 18:29
  4. La Grecia è quasi fallita
    Di Rasputin nel forum MoVimento 5 Stelle
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-04-11, 13:19
  5. Italia sempre piu' debole in Europa
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-02-06, 12:16

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226