User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Apr 2009
    Messaggi
    2,155
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito GRECIA IN DEFAULT, MA TRUCCARONO I CONTI

    GRECIA IN DEFAULT, MA TRUCCARONO I CONTI - Cadoinpiedi



    GRECIA IN DEFAULT, MA TRUCCARONO I CONTI



    L'origine della crisi greca risale agli anni '90. Ci fu una manomissione dei conti pubblici per rientrare nei parametri di Maastricht. Anche Francia, Germania e Italia truccarono i bilanci. E ci riuscirono grazie alla complicità delle grosse banche d'affari


    Il probabile fallimento della Grecia e la sua conseguente uscita dall'Euro non deve far dimenticare l'origine di questa crisi. Questa è da ricercarsi nella manomissione dei conti pubblici avvenuta negli anni passati, anni in cui i paesi europei dovevano rispettare alcuni parametri, in particolare quelli di Maastricht stabiliti nel 1992 per accedere all'Euro, all'unione monetaria.

    Ciò che nessuno ha mai considerato abbastanza è il fatto che i parametri stabiliti nel 1992, (un deficit rispetto al Pil inferiore al 3% e un debito pubblico rispetto al Pil inferiore al 60%), non sono mai stati rispettati dai paesi europei, tra questi anche quelli che oggi stanno mettendo alle corde la Grecia. Di fatto, gli Stati hanno letteralmente truccato i conti pubblici, per questo siamo davanti ad un vero paradosso: gli stati stabiliscono dei parametri e poi truccano i conti pubblici per rientrarci.

    Guardiamo alla Francia. Negli anni 90 prelevò di imperio 37,5 miliardi di Euro dal fondo pensioni di France telecom e li mise sul bilancio pubblico come nuove entrate. Questo gli permise di rispettare i parametri di Maastricht e quindi far parte dell'Europa. Il prelievo riuscì in un sol colpo a far diminuire il deficit del 1996 dello 0,5%.

    A truccare i conti fu anche la Germania di Helmut Kohl. Nel 1995, infatti, lo Stato tedesco fece uscire dal bilancio dello Stato la Kfv, che corrisponde alla nostra Cassa depositi e prestiti. Si tratta di una società pubblica che eroga prestiti agli enti locali e che oggi ha 430 miliardi di debiti. Dal 1995, però, non fa parte del bilancio pubblico tedesco, quindi i suoi debiti non vengono contabilizzati.

    Anche l'Italia ha utilizzato questi escamotage. Nel 2000 venne pubblicato un famoso rapporto stilato da Gustavo Piga. Secondo tale rapporto nel 1995 ci fu un paese, ovviamente Piga non citò mai l'Italia, ma gli indizi erano precisi e concordanti, che chiuse un'operazione di swap, un'operazione finanziaria con una grande banca d'affari, anche questa mai citata. Tuttavia le ipotesi sono due: o era la JP Morgan, o era la Goldman Sachs. Con quell'operazione quel paese aveva emesso dei Bond denominati in Yen e siccome lo Yen si era svalutato, l'emittente aveva un guadagno latente su questa emissione. L'emittente, molto probabilmente l'Italia, stabilì un accordo con questa banca d'affari: la banca pagava subito il valore dell'obbligazione in cambio dell'impegno a incassare l'anno successivo, alla scadenza di queste obbligazioni, l'importo versato più un certo interesse. Praticamente fu un anticipo in contanti, anche questo permise a quel paese nel 1995 di rientrare nei parametri di Maastricht.

    Ma l'Italia fece anche altro, ci fu la mitica tassa sull'oro
    , fu un'operazione finanziaria che permise all'Italia di evitare il rinvio dell'ingresso nell'Euro mettendo una tassa sul trasferimento di oro da un ufficio statale alla Banca d'Italia. Gli stessi giochetti sull'oro attraverso la rivalutazione delle riserve, piuttosto che tasse, lo fecero praticamente tutti gli altri paesi europei.
    Ultima modifica di Napoli Capitale; 17-02-12 alle 11:24

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    vae victis
    Data Registrazione
    23 Sep 2005
    Località
    Napoli
    Messaggi
    95,249
    Mentioned
    4004 Post(s)
    Tagged
    141 Thread(s)

    Predefinito Re: GRECIA IN DEFAULT, MA TRUCCARONO I CONTI

    Si ma la Grecia aveva il 7% di deficit nel 2005 nonostante i conti taroccati !

  3. #3
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    47,272
    Mentioned
    29 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: GRECIA IN DEFAULT, MA TRUCCARONO I CONTI

    Citazione Originariamente Scritto da Napoli Capitale Visualizza Messaggio
    GRECIA IN DEFAULT, MA TRUCCARONO I CONTI - Cadoinpiedi



    GRECIA IN DEFAULT, MA TRUCCARONO I CONTI



    L'origine della crisi greca risale agli anni '90. Ci fu una manomissione dei conti pubblici per rientrare nei parametri di Maastricht. Anche Francia, Germania e Italia truccarono i bilanci. E ci riuscirono grazie alla complicità delle grosse banche d'affari


    Il probabile fallimento della Grecia e la sua conseguente uscita dall'Euro non deve far dimenticare l'origine di questa crisi. Questa è da ricercarsi nella manomissione dei conti pubblici avvenuta negli anni passati, anni in cui i paesi europei dovevano rispettare alcuni parametri, in particolare quelli di Maastricht stabiliti nel 1992 per accedere all'Euro, all'unione monetaria.

    Ciò che nessuno ha mai considerato abbastanza è il fatto che i parametri stabiliti nel 1992, (un deficit rispetto al Pil inferiore al 3% e un debito pubblico rispetto al Pil inferiore al 60%), non sono mai stati rispettati dai paesi europei, tra questi anche quelli che oggi stanno mettendo alle corde la Grecia. Di fatto, gli Stati hanno letteralmente truccato i conti pubblici, per questo siamo davanti ad un vero paradosso: gli stati stabiliscono dei parametri e poi truccano i conti pubblici per rientrarci.

    Guardiamo alla Francia. Negli anni 90 prelevò di imperio 37,5 miliardi di Euro dal fondo pensioni di France telecom e li mise sul bilancio pubblico come nuove entrate. Questo gli permise di rispettare i parametri di Maastricht e quindi far parte dell'Europa. Il prelievo riuscì in un sol colpo a far diminuire il deficit del 1996 dello 0,5%.

    A truccare i conti fu anche la Germania di Helmut Kohl. Nel 1995, infatti, lo Stato tedesco fece uscire dal bilancio dello Stato la Kfv, che corrisponde alla nostra Cassa depositi e prestiti. Si tratta di una società pubblica che eroga prestiti agli enti locali e che oggi ha 430 miliardi di debiti. Dal 1995, però, non fa parte del bilancio pubblico tedesco, quindi i suoi debiti non vengono contabilizzati.

    Anche l'Italia ha utilizzato questi escamotage. Nel 2000 venne pubblicato un famoso rapporto stilato da Gustavo Piga. Secondo tale rapporto nel 1995 ci fu un paese, ovviamente Piga non citò mai l'Italia, ma gli indizi erano precisi e concordanti, che chiuse un'operazione di swap, un'operazione finanziaria con una grande banca d'affari, anche questa mai citata. Tuttavia le ipotesi sono due: o era la JP Morgan, o era la Goldman Sachs. Con quell'operazione quel paese aveva emesso dei Bond denominati in Yen e siccome lo Yen si era svalutato, l'emittente aveva un guadagno latente su questa emissione. L'emittente, molto probabilmente l'Italia, stabilì un accordo con questa banca d'affari: la banca pagava subito il valore dell'obbligazione in cambio dell'impegno a incassare l'anno successivo, alla scadenza di queste obbligazioni, l'importo versato più un certo interesse. Praticamente fu un anticipo in contanti, anche questo permise a quel paese nel 1995 di rientrare nei parametri di Maastricht.

    Ma l'Italia fece anche altro, ci fu la mitica tassa sull'oro
    , fu un'operazione finanziaria che permise all'Italia di evitare il rinvio dell'ingresso nell'Euro mettendo una tassa sul trasferimento di oro da un ufficio statale alla Banca d'Italia. Gli stessi giochetti sull'oro attraverso la rivalutazione delle riserve, piuttosto che tasse, lo fecero praticamente tutti gli altri paesi europei.
    La Grecia non ha un Nord. La Grecia non ha la Padania.

    La magna grecia sì.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    13,323
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: GRECIA IN DEFAULT, MA TRUCCARONO I CONTI

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    La Grecia non ha un Nord. La Grecia non ha la Padania.

    La magna grecia sì.
    pure il ticino(lumbard) non ha un meridione da sfruttare ed infatti e' l'ultima ruota del carro svizzero nonostante si trovi nella confederazione piu' ricca del pianeta e possa contare sui denari di dittatori e malavitosi di tutto il mondo (senza contare gli evasori)
    Ultima modifica di venetoimpenitente; 17-02-12 alle 12:39
    I "sud tirolesi":"Noi non ci sentiamo padani perché abbiamo un patrimonio genetico basato sulla legalità, sulla convivenza, sul rispetto delle diverse tradizioni culturali purché non lesive della libertà altrui..."

  5. #5
    Il fustigatore.
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    dal Manzanarre al Reno, dall'Alpi alle Piramidi!!
    Messaggi
    7,493
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: GRECIA IN DEFAULT, MA TRUCCARONO I CONTI

    Allora ve lo dico quel che penso,anzi dovrei dire pensai,papale papale e senza alcuna perifrasi e ipocrisia? NO? Invece lo dico lo stesso! Absit iniuria verbo al popolo greco ma,quando la Grecia fece parte dell'Unione Europea mi dissi: ma pure questi pezzenti dobbiamo accollarci??!!! CINICO, SPIETATO? No cari signori!! Alle prove dei fatti io sono più realista di tutti quanti i buonisti benpensanti! L'Italia non è la Grecia non è un luogo comune è l'evidente realtà,nel bene e nel male, per una marea sterminata di ragioni.iaociao:
    Ahi serva Italia di dolore ostello,
    nave sanza nocchiero in gran tempesta
    non donna di provincia ma bordello!
    Dante Alighieri Divina Commedia Purgatorio canto VI° anno 1304!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  6. #6
    Vota piddì, il Male
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    51,358
    Mentioned
    441 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: GRECIA IN DEFAULT, MA TRUCCARONO I CONTI

    Citazione Originariamente Scritto da venetoimpenitente Visualizza Messaggio
    pure il ticino(lumbard) non ha un meridione da sfruttare ed infatti e' l'ultima ruota del carro svizzero nonostante si trovi nella confederazione piu' ricca del pianeta e possa contare sui denari di dittatori e malavitosi di tutto il mondo (senza contare gli evasori)
    Non so in che pianeta vivi, ma quì da noi sulla Terra, Svizzera e Italia son due nazioni diverse, magna grecia e padania no
    Ultima modifica di Marximiliano; 17-02-12 alle 14:29
    Vota piddì, più morte distruzione fame e disperazione per tutti

    Facciamo politica satanosissimevelmente

 

 

Discussioni Simili

  1. Grecia in DEFAULT a settembre
    Di Zdenek nel forum Politica Europea
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-07-12, 12:39
  2. Grecia a un passo dal default
    Di Enri nel forum Politica Europea
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 15-01-12, 16:09
  3. Grecia: default
    Di John Orr nel forum Economia e Finanza
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 23-07-11, 15:44
  4. Default Grecia
    Di John Orr nel forum Economia e Finanza
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 20-01-11, 18:35
  5. Default Grecia
    Di John Orr nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-01-11, 10:02

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226