User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Un sogno possibile...

  1. #1
    Individuo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    770
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Un sogno possibile...

    Un sogno possibile...

    È possibile una destra laica ? liberale ? coraggiosa ? ed un conservatorismo maturo e moderno ?

    Questi sono alcuni degli interrogativi che da anni si pone in Italia qualche sparuto intellettuale,tra i quali citerò,non l’abbiano a male, eminenti quanto isolati pensatori quali Montanelli,Prezzolini e Longanesi. A questi interrogativi io non rispondo che in Italia esiste questo tipo di destra,perché non è mai esistita,però potrei benissimo affermare che è l’unica destra possibile ed in grado di governare. E questo lo si è dimostrato ampiamente negli Usa e in Gran Bretagna dove la destra ha imperversato per anni decidendo le sorti di tutto lo scacchiere mondiale. Nell’italietta eternamente erede del fascismo e ancora troppo succube dei dettami vaticani,invece bisognerebbe prima abbattere un muro di clichè stereotipati riguardanti la destra,che talvolta sono alimentati e nutriti dalla stupidità dei rappresentanti stessi dell’italica destra. Nel Belpaese si è sempre pensato a noi conservatori come a dei gretti e retrogradi personaggi, non dotati di una testa pensante e sempre pronti ad obbedire ad ordini di chiesa e caserme varie. Ecco, caserme e chiesa,pilastri della società riconosciuti da tutti,ma troppo abusati non solo dalla sinistra per stilare una vera e propria caricatura della destra,da un lato autoritaria e militarista,dall’altro baciapile e clericale. Io penso invece che bisogna essere,da destra,prima di tutto baluardo della libertà,della dignità umana e della nostra tradizione culturale occidentale e cristiana,ma pur sempre libera. Altro stereotipo è l’ignoranza dell’uomo di destra,postulato in parte vero,perché il politico di destra in Italia,mai si è preoccupato di fondare il proprio programma politico su salde basi culturali e filosofiche,che non danno risultati elettorali immediati,ma mettono radici salde tra la gente ed instillano sane dosi di entusiasmo e movimentismo. Entusiasmo,movimentismo e dinamismo sono le cose che sono mancate alla destra italiana fin dall’immediato dopoguerra,entrata nel ghetto fin da subito ed ancora oggi bersaglio di pregiudizi,finalizzati o totalmente bonari perché sovente accolti con piacere dall’uomo e dal politico di destra. Questo è uno dei maggiori problemi di noi “destri” italiani,la ricerca a tutti i costi di un’identità forte e definita,spesso alimentata da i pregiudizi di cui sopra. Identità forte che è vissuta per anni come rivolgersi al passato,idealizzato e mitizzato,che sia esso il periodo fascista oppure un indefinito e remoto passato utopistico e arcaico. Bene,questa è una destra sterile e anche culturalmente senza futuro,perché la cultura è fatta di dinamismo e idee nuove così come l’azione politica che è slancio in avanti e coraggio. A questo punto una domanda anche lecita sarebbe questa: “Ma se le cose stanno così allora cosa ci differenzia dai progressisti ?”,innanzitutto l’assenza del fanatismo distruttore degli amici progressisti,infatti a mio modo di vedere l’unico “progresso” possibile è quello illuminato dalla tradizione,cioè da valori eterni meritevoli di essere conservati nel tempo senza essere corrotti,questo è lo scopo del conservatore: guidare e gestire il progresso attraverso la tradizione e le antiche consuetudini,frenarlo nei suoi eccessi evitando l’altrimenti inevitabile imbarbarimento della civiltà. Perciò convengo con Prezzolini quando afferma che “il conservatore non è l’uomo del domani ma del dopodomani” in quanto è l’unico soggetto di garantire il progresso proprio perché è l’unico in grado di filtrarlo e frenarlo nelle sue deviazioni barbare,distruttrici ed incivili. Appunto,eccoci arrivati a Prezzolini, un italiano amante dell’Italia ma poco degli italiani, un illuminato intellettuale che in tempi difficili ha tentato di percorrere l’impervia strada del conservatorismo nel Belpaese ed ha finito per emigrare negli USA,ora però penso che forse i tempi siano maturi e la nascita del PDL, può essere un incentivo ad una rivoluzione liberale e conservatrice anche nel nostro amato-odiato stivale,un progetto per il futuro,l’unico possibile,l’unica destra possibile. La strada è stata tracciata con difficoltà,ora sta a noi seguire le isolate orme e ripercorrerla.

    Forfy
    Me ne fregio !
    E.Petrolini

    Non mi dite che sono incoerente,perchè lo so già.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Super Troll
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    70,917
    Mentioned
    1230 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Un sogno possibile...

    per una destra laica bisognerebbe che coloro che hanno delle idee chiare su come costruirla si mettessero in prima linea in politica e si facessero accreditare dall'unico partito in grado di sostenerli e cioè il PDL.

    Per un attimo ho accarezzato anch'io l'idea che personaggi come i tre giornalisti ( che purtroppo Mr Right detesta e considera dei leccasedere di Berlusconi) Feltri, Belpietro o uno come Marcello Veneziani, scendessero in politica nel PDL a creare un area veramente di destra e sganciata da nostalgismi e da sentimentalismo troppo filo americani o filo israeliani
    ma temo che questa destra sia ancora lunga a venire e che il dopo Berlusconi sarà un ritorno degli ulivisti e dei buonisti e un declino della destra, anche di quella annaquata e post-democristiana

  3. #3
    Super Troll
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    70,917
    Mentioned
    1230 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Un sogno possibile...

    Un altro personaggio che per un attimo ha destato tutto il mio interesse è la bravissima ex sindaco di Lecce Adriana Poli Bortone le cui capacità sono indiscutibili e che dopo tanti rospi che ha dovuto subire in AN e con Fini credo abbia lasciato il partito.
    Come sindaco di Lecce e deputata europea è riuscita a d attirare su Lecce i fondi europei necessari per ricostruire il salotto barocco della Puglia
    Una come la Poli Bortone sarebbe in grado di costruire una vera destra, purtroppo ho l'impressione che dopo tanti anni in poltica e tanti bocconi amari, abbia deciso di farsi da parte...

  4. #4
    + Gothic +
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    17,936
    Mentioned
    111 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Un sogno possibile...

    Citazione Originariamente Scritto da Candido Visualizza Messaggio
    Un altro personaggio che per un attimo ha destato tutto il mio interesse è la bravissima ex sindaco di Lecce Adriana Poli Bortone le cui capacità sono indiscutibili e che dopo tanti rospi che ha dovuto subire in AN e con Fini credo abbia lasciato il partito.
    Come sindaco di Lecce e deputata europea è riuscita a d attirare su Lecce i fondi europei necessari per ricostruire il salotto barocco della Puglia
    Una come la Poli Bortone sarebbe in grado di costruire una vera destra, purtroppo ho l'impressione che dopo tanti anni in poltica e tanti bocconi amari, abbia deciso di farsi da parte...
    Ultimamente sembra frequentare molto gli ambienti dell'UDC. Secondo me aspetta solo di accasarsi nell'ormai prossimo Partito del Sud...
    SADNESS IS REBELLION

  5. #5
    Super Troll
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    70,917
    Mentioned
    1230 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Un sogno possibile...

    si ho visto su wikipedia che la Poli Bortone si sta accasando con l'UDC, in pratica passa all'opposizione, ed è un vero peccato ma capisco che da 10 anni a questa parte Fini glie ne aveva fatte subire di tutti i colori, lei era accanitamente contraria al progetto dell'elefantino nel 1999 e quella ribellione le costo' l'esclusione dal direttivo nazionale di AN e l'allontanamento dalla politica romana, intendiamoci, non che non abbia avuto le sue soddisfazioni, come grande sindaco di Lecce (dal 1999 al 2008), la migliore del dopoguerra, e il seggio europeo, un esempio di come lavorare sul territorio possa essere soddisfacente e come un uomo (in questo caso una donna) possa fare la differenza

    A suo tempo le scrissi una lettera incoraggiandola a tener duro contro Fini e lei mi rispose ringraziandomi, ma ora non la capisco piu', sembra essersi accasata piu' a sinistra di Fini che contestava perchè troppo sbilanciato

    In altri periodi l'avrei seguita in capo al mondo, se avesse fondato un partito tipo "la Destra" penso che sarebbe stata piu' coerente con sè stessa, ma francamente andare con l'UDC che in piu' è ondivaga e che in Puglia ha appoggiato la sinistra non lo capisco proprio, come puo' allearsi voti alla sinistra dopo essersi opposta ferocemente agli "sbandamenti" verso il centro e la sinistra di Fini.
    In politica non c'è proprio piu' religione...

  6. #6
    Individuo
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    770
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Un sogno possibile...

    Citazione Originariamente Scritto da Candido Visualizza Messaggio
    si ho visto su wikipedia che la Poli Bortone si sta accasando con l'UDC, in pratica passa all'opposizione, ed è un vero peccato ma capisco che da 10 anni a questa parte Fini glie ne aveva fatte subire di tutti i colori, lei era accanitamente contraria al progetto dell'elefantino nel 1999 e quella ribellione le costo' l'esclusione dal direttivo nazionale di AN e l'allontanamento dalla politica romana, intendiamoci, non che non abbia avuto le sue soddisfazioni, come grande sindaco di Lecce (dal 1999 al 2008), la migliore del dopoguerra, e il seggio europeo, un esempio di come lavorare sul territorio possa essere soddisfacente e come un uomo (in questo caso una donna) possa fare la differenza

    A suo tempo le scrissi una lettera incoraggiandola a tener duro contro Fini e lei mi rispose ringraziandomi, ma ora non la capisco piu', sembra essersi accasata piu' a sinistra di Fini che contestava perchè troppo sbilanciato

    In altri periodi l'avrei seguita in capo al mondo, se avesse fondato un partito tipo "la Destra" penso che sarebbe stata piu' coerente con sè stessa, ma francamente andare con l'UDC che in piu' è ondivaga e che in Puglia ha appoggiato la sinistra non lo capisco proprio, come puo' allearsi voti alla sinistra dopo essersi opposta ferocemente agli "sbandamenti" verso il centro e la sinistra di Fini.
    In politica non c'è proprio piu' religione...
    Fini non sarà l'uomo più coerente del mondo però i "puristi" della politica italiana non hanno proprio nulla da invidiargli,almeno lui non si nasconde.
    Me ne fregio !
    E.Petrolini

    Non mi dite che sono incoerente,perchè lo so già.

  7. #7
    Conservatorismo e Libertà
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    17,352
    Mentioned
    14 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Un sogno possibile...

    Considero la perdita della Poli Bortone un grave danno per il centrodestra e per la politica meridionale; le beghe andavano risolte in altro modo. Sbaglia però a puntare sull'UDC e ad eventuali alleanze con il centrosinistra (questo si sta prospettando in Puglia), anche perchè non si tratta di un progetto politico, ma di una palese vendetta verso gli ex alleati.
    Francamente al posto suo sarei rimasto nel PDL, dimostrando tenacia e coerenza, con la voglia di far pesare davvero capacità politica e consensi. Con "Io Sud" la Poli Bortone crea l'ennesimo, inutile partitino. Se Lombardo si accorderà, come par di capire, con Berlusconi sulla Sicilia, non nascerà alcun "partito del Sud" degno di nota e rilevante. Esperimenti già falliti in passato. Il PDL però, senza dubbio, deve impegnarsi di più per il Meridione (lo dico io da settentrionale!). Dal punto di vista meramente politico, liti e beghe con Lombardo, la Poli Bortone ed altri...non possono che far del male e creare scontento. Da qui astensioni di massa dolorose.

  8. #8
    Super Troll
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    70,917
    Mentioned
    1230 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Un sogno possibile...

    Citazione Originariamente Scritto da FalcoConservatore Visualizza Messaggio
    Considero la perdita della Poli Bortone un grave danno per il centrodestra e per la politica meridionale; le beghe andavano risolte in altro modo. Sbaglia però a puntare sull'UDC e ad eventuali alleanze con il centrosinistra (questo si sta prospettando in Puglia), anche perchè non si tratta di un progetto politico, ma di una palese vendetta verso gli ex alleati.
    Francamente al posto suo sarei rimasto nel PDL, dimostrando tenacia e coerenza, con la voglia di far pesare davvero capacità politica e consensi. Con "Io Sud" la Poli Bortone crea l'ennesimo, inutile partitino. Se Lombardo si accorderà, come par di capire, con Berlusconi sulla Sicilia, non nascerà alcun "partito del Sud" degno di nota e rilevante. Esperimenti già falliti in passato. Il PDL però, senza dubbio, deve impegnarsi di più per il Meridione (lo dico io da settentrionale!). Dal punto di vista meramente politico, liti e beghe con Lombardo, la Poli Bortone ed altri...non possono che far del male e creare scontento. Da qui astensioni di massa dolorose.
    al massimo se proprio voleva rompere col PDL, poteva andare con Storace a cercare di fargli superare la soglia del 4% ma buttarsi con l'UDC e a sinistra per vendetta non me lo sarei mai aspettato, tale e quale Fisichella, Povera Italia!

 

 

Discussioni Simili

  1. Il sogno di una vittoria possibile
    Di Defender nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-07-11, 09:37
  2. Avete mai fatto un sogno nel sogno?
    Di Massimo Piacere nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 28-02-10, 16:59
  3. Il SOGNO POSSIBILE di Berlusconi…
    Di sophos nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 11-11-05, 23:47
  4. è possibile salvare il sogno europeo
    Di benfy nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-05-05, 11:54
  5. Privatizzazione RAI, un sogno possibile?
    Di UgoDePayens nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 03-12-04, 13:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226