User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 29
  1. #1
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Bozen è già fuori dall'Itaglia?

    Bolzano è già fuori dall'Italia?

    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tm...ione=&sezione=

    Il Sud Tirolo/Alto Adige da molto tempo non è più psicologicamente, idealmente, emozionalmente terra d’Italia. E’ un’area economicamente ricca come poche ma culturalmente inquieta.

    Gli italiani - in particolare «quelli di Roma» - non se ne preoccupano. Hanno altro a cui pensare. Forse qualcuno può pensare che questo atteggiamento di indifferenza possa essere la «soluzione all’italiana» di un annoso problema che fortunatamente non solleva più spinose questioni politiche. Ma è davvero così? In realtà sta accadendo qualcosa che merita attenzione. Era dal tempo dell’ultima visita dell’imperatore Francesco Giuseppe nel lontano 1910 che a Bolzano non si era mai raccolta tanta gente.

    Festeggiava l’eroe Andreas Hofer, simbolo della tenace identità sudtirolese. Con bandiere, bande, costumi e sfilate degli Schuetzen i «difensori armati» del Tirolo. Il fatto che Hofer avesse guidato (inizialmente con successo, proprio nel 1809) la rivolta non solo contro l’odiato occupante francese napoleonico, ma anche contro i tedeschi di Baviera; il fatto che le sue valorose schiere comprendessero anche i trentini (che parlavano italiano senza essere politicamente «italiani») è uno di quei fastidiosi dettagli storici che la leggenda nazionalistica e germanizzante ignora. Contro i miti a nulla valgono le ricostruzioni storiche. I miti servono non per la verità, che eventualmente contengono, ma per la loro capacità di reinventare le identità. E’ il caso del mito Hofer e delle attuali inquietudini sudtirolesi.

    Le indagini demoscopiche parlano chiaro. Il 45,3% dei sudtirolesi tedeschi e ladini vogliono mantenere l’attuale status quo di provincia autonoma. Evidentemente si rendono conto degli enormi vantaggi legati all’autonomia che è loro garantita dallo Stato italiano. Questo però non è sentito in contrasto con una forte riaffermazione identitaria e culturale. A costo di raffreddare i rapporti e i contatti con la popolazione di lingua italiana. E con il Trentino.

    Ma il 33% dei sudtirolesi di lingua tedesca aspira ad una completa indipendenza, mentre il 21% vuole addirittura l’annessione, anzi il ritorno all’Austria. In pratica queste cifre mostrano che il 55% romperebbe volentieri i rapporti istituzionali con l’Italia.

    Naturalmente la questione è giuridicamente complessa per le intese che esistono tra Italia e Austria garantite da norme e trattati internazionali. E non è un mistero che a Vienna le forze politiche più importanti e più responsabili vedono con fastidio e preoccupazione quanto accade nel Sud Tirolo.

    Tra i molti argomenti usati contro il nuovo irredentismo e indipendentismo il più forte sembra essere: che senso ha sollevare queste questioni in una Unione Europa che sta facendo cadere tutti i vecchi confini? In un’Europa che ha cura di conciliare le memorie, pur riconoscendo i molti errori del passato dell’una e dell’altra parte?

    Ma non paiono argomenti convincenti. In realtà si fa molta retorica sulle «memorie» come se fossero automaticamente garanzia di intesa e riconciliazione. Spesso è esattamente il contrario. Le memorie riaccendono le ostilità o quanto meno le estraneità. E’ quanto accade nel Sud Tirolo.

    Lasciamo pure da parte l’origine storica relativamente lontana e gli eventi più traumatici con i loro errori incorreggibili: la Grande Guerra, l’annessione al Regno d’Italia del Tirolo di lingua tedesca sino al Brennero, la fascistizzazione dell’Alto Adige, l’appropriazione tedesca da parte nazista e la guerra di liberazione. Menzioniamo soltanto l’accordo De Gasperi-Gruber del 1946 che viene letto e interpretato - a tutt’oggi - in maniera opposta dagli italiani e dai sudtirolesi. Per i primi è la base di un modello esemplare di coesistenza di una doppia autonomia (trentina e sudtirolese), per i secondi invece è una specie di truffa a vantaggio dei trentini. Truffa che i sudtirolesi avrebbero corretto gradualmente arrivando soltanto oggi ad una situazione accettabile. In questa ottica, non è stravagante il fatto che autorevoli esponenti politici sudtirolesi (assolutamente «moderati») disapprovino esplicitamente la beatificazione di De Gasperi, considerato un abile politico italiano, nient’affatto «un santo».

    In questo contesto l’Europa si sta rivelando uno scenario dietro al quale è possibile giocare qualunque commedia, in nome della «identità delle minoranze». Ossessione identitaria, reinvenzione dei miti, localismo sono la deriva che può essere corretta - a livello culturale - soltanto con una energica ripresa della grande storia comune, criticamente consapevole dei suoi infiniti errori, delle sue incoercibili diversità, ma anche delle ragioni storiche dello stare insieme. La politica italiana deve uscire dal suo stallo tra imbarazzo e indifferenza. Deve smentire l’assurda idea che la questione sudtirolese faccia parte del «problema del Nord», da affidare tacitamente alla Lega, che è la meno attrezzata culturalmente e politicamente. Un ruolo strategico dovrebbe essere svolto dal Trentino che, al di là della ragionevole cautela, appare intimidito e incapace di usare le risorse culturali e storiche di cui pure dispone. Una volta si parlava di un grande progetto per l’intera vasta regione plurilingue e pluriculturale del Tirolo storico (l’euroregio). Che fine ha fatto?

    GIAN ENRICO RUSCONI


    Perchè, quando mai lo è stata?

    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Bozen è già fuori dall'Itaglia?

    I soliti italioti ora strumentalizzano pure le feste religiose...

    http://www.libero-news.it/adnkronos/view/141832

    Bolzano, 22 giu. - (Adnkronos) - Non c'e' stato solo l'ustionato grave ad accendere l'attenzione sui fuochi del Sacro Cuore in Alto Adige. Ci sono anche motivi di dure polemiche, per due grandi fuochi che sono stati accesi sulla Plose, sopra a Bressanone, con la scritta ''Ein Tirol'', la stessa con la quale, negli anni Sessanta, vennero firmati decine di attentati anti-italiani, ed anche slogan utilizzato da chi si richama alla riunificazione del Tirolo storico.

    Secondo il consigliere provinciale del Popolo della Liberta' Alessandro Urzi' si tratta di ''un segno di imbarbarimento di una certa cultura politica basata sull'estremismo anti-italiano''. La deputata altoatesina del Pdl Michaela Biancofiore ha preannunciato, sull'argomento, una interrogazione al Governo.
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  3. #3
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Bozen è già fuori dall'Itaglia?

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem Visualizza Messaggio
    I soliti italioti ora strumentalizzano pure le feste religiose...

    http://www.libero-news.it/adnkronos/view/141832

    Bolzano, 22 giu. - (Adnkronos) - Non c'e' stato solo l'ustionato grave ad accendere l'attenzione sui fuochi del Sacro Cuore in Alto Adige. Ci sono anche motivi di dure polemiche, per due grandi fuochi che sono stati accesi sulla Plose, sopra a Bressanone, con la scritta ''Ein Tirol'', la stessa con la quale, negli anni Sessanta, vennero firmati decine di attentati anti-italiani, ed anche slogan utilizzato da chi si richama alla riunificazione del Tirolo storico.

    Secondo il consigliere provinciale del Popolo della Liberta' Alessandro Urzi' si tratta di ''un segno di imbarbarimento di una certa cultura politica basata sull'estremismo anti-italiano''. La deputata altoatesina del Pdl Michaela Biancofiore ha preannunciato, sull'argomento, una interrogazione al Governo.
    Le suggestive immagini dei fuochi del Sacro Cuore









    hefico:
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  4. #4
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Bozen è già fuori dall'Itaglia?

    Nota di merito anche per quei ragazzi delle scuole medie (di lingua tedesca) di Vintl, che secondo quanto ha riportato la Tageszeitung nella sua edizione di venerdì 12 giugno si sono presentati in classe con le magliette "Süd-Tirol ist nicht Italien" distribuite in Süd Tirol dal movimento Südtiroler Freiheit di Eva Klotz...



    hefico:
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  5. #5
    Christianita
    Data Registrazione
    08 Apr 2009
    Località
    Ελευσίνα
    Messaggi
    16,861
    Mentioned
    25 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Bozen è già fuori dall'Itaglia?

    credo che alla fine della prima guerra mondiale qualche reparto militare italiano sarebbe stato necessario per attuare in sud tirolo le stesse cose che gli jugoslavi hanno fatto in istria e dalmazia o i francesi a briga, tenda, costa azzurra, savoia e corsica... anche se credo che per fiaccare quei panzoni degli schuetzen forse sarebbe bastato anche molto meno... sorprende comunque il fatto che ben il 45% dei tedeschi residenti in tirolo non aspiri nè all'annessione all'austria nè all'indipendenza dall'italia... ergo sommando gli italiani presenti probabilmente neanche un ipotetico referendum secessionista avrebbe esito positivo

  6. #6
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,769
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Bozen è già fuori dall'Itaglia?

    Grande Süd Tirol.
    Ultima modifica di Venom; 02-07-09 alle 21:19 Motivo: niente insulti
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  7. #7
    Lombard [--+--] Mod
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Soul Padania
    Messaggi
    1,402
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Bozen è già fuori dall'Itaglia?

    Eridano,
    chi credi di essere per scrivere 'itagliani di merda', un raccomandato speciale?
    D'ora in avanti limitati come noi tutti a pensarlo ed evita di scriverlo che qui sopra ci sono delle anime pie che credono ancora alle favole degli eroi patriottardi con la camicia rossa che fanno le crociere dalla provincia di Genova alla Trinacria per portare la libertà.
    STOP IMMIGRATION - START REPATRIATION
    - Standing Up For Great Lombardy -

  8. #8
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Bozen è già fuori dall'Itaglia?

    Mica possiamo permettercelo, non ci chiamiamo tutti Dacia Valent...

    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  9. #9
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,769
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Bozen è già fuori dall'Itaglia?

    Citazione Originariamente Scritto da Jack's Return Home Visualizza Messaggio
    Eridano,
    chi credi di essere per scrivere 'itagliani di merda', un raccomandato speciale?
    D'ora in avanti limitati come noi tutti a pensarlo ed evita di scriverlo che qui sopra ci sono delle anime pie che credono ancora alle favole degli eroi patriottardi con la camicia rossa che fanno le crociere dalla provincia di Genova alla Trinacria per portare la libertà.
    Belin!
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  10. #10
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,714
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Bozen è già fuori dall'Itaglia?

    Citazione Originariamente Scritto da dedelind Visualizza Messaggio
    credo che alla fine della prima guerra mondiale qualche reparto militare italiano sarebbe stato necessario per attuare in sud tirolo le stesse cose che gli jugoslavi hanno fatto in istria e dalmazia o i francesi a briga, tenda, costa azzurra, savoia e corsica... anche se credo che per fiaccare quei panzoni degli schuetzen forse sarebbe bastato anche molto meno... sorprende comunque il fatto che ben il 45% dei tedeschi residenti in tirolo non aspiri nè all'annessione all'austria nè all'indipendenza dall'italia... ergo sommando gli italiani presenti probabilmente neanche un ipotetico referendum secessionista avrebbe esito positivo
    ostridicolo: ostridicolo: ostridicolo:

    ... provate con vito catozzo o con qualche vostro pizzaiolo

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Fuori dall’ ‘Europa’ delle banche, fuori dall’euro
    Di Ringhio nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 44
    Ultimo Messaggio: 29-11-11, 12:53
  2. Fli festeggia a Bozen l'unità d'itaglia!
    Di Stobla87 nel forum Padania!
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10-03-11, 16:10
  3. Fuga dall'ora di religione in 700mila fuori dall'aula
    Di anarchico_dissacratore nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 06-03-10, 23:52
  4. Fuori le basi americane e Nato dall'Italia e dall'Europa.
    Di Terraeamore nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 06-11-08, 19:54
  5. itaglia fuori
    Di PINOCCHIO (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 10-06-02, 14:51

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226