User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11
  1. #1
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Itaglia boom! Deficit/Pil record, 9,3%

    Conti pubblici in rosso,
    deficit mai così alto dal 1999


    Nel primo trimestre 2009 il rapporto con il pil è salito al 9,3%

    http://www.corriere.it/economia/09_l...4f02aabc.shtml

    ROMA - Il rapporto tra deficit e pil al 9,3%, registrato nel primo trimestre 2009 risulta essere il dato più negativo almeno dal 1999, anno in cui è cominciata la serie statistica dell'Istat. Nel primo trimestre del 2008 l'indebitamento netto si era attestato al 5,7% del pil. L'andamento del deficit risente di un calo del 2,8% nelle entrate totali a fronte di un aumento del 4,6% nelle spese totali. Nei primi tre mesi dell'anno l'indebitamento delle amministrazioni pubbliche ha raggiunto 34 miliardi di euro. Nel primo trimestre del 2008 aveva invece raggiunto i 21,8 miliardi di euro.

    LE CIFRE - Analizzando il Conto economico delle Amministrazioni pubbliche relativo al primo trimestre 2009 emerge che l'indebitamento netto in rapporto al pil è stato pari al 9,3 per cento (5,7 per cento nel corrispondente trimestre del 2008). Nel primo trimestre 2009, il saldo corrente (risparmio) è risultato negativo e pari a 21.977 milioni di euro, contro il valore negativo di 11.257 milioni di euro nel corrispondente trimestre dell'anno precedente, con una incidenza negativa sul Pil pari al 6 % (-3% nel corrispondente trimestre del 2008). Il saldo primario (indebitamento al netto degli interessi passivi) è risultato negativo e pari a 16.865 milioni di euro (meno 3.133 milioni di euro nel corrispondente trimestre del 2008), con una incidenza negativa sul pil del 4,6 per cento (meno 0,8 per cento nel corrispondente trimestre del 2008).

    IL CALO DELLE ENTRATE - L'Istat ricorda che il dato diffuso oggi sull'indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche è conforme alle regole di contabilità europea (sec 95) ma «differisce dalla stima annuale calcolata ai fini della notifica dei parametri di Maastricht». La differenza tra i due metodi di calcolo riguarda il trattamento delle operazioni di swap. Da ricordare anche che tradizionalmente il primo trimestre dell'anno è quello in cui si registra il rapporto più alto tra deficit e pil, che poi nel corso dell'anno viene corretto con le decisioni di politica economica. In valore assoluto l'indebitamento netto registrato nel primo trimestre è pari a 34,082 miliardi di euro.

    DISOCCUPAZIONE AL 9,5%, RECORD DA NASCITA EURO - Notizie negative anche dall'Europa. Infatti, fa registrare ancora un aumento la disoccupazione: si assesta al 9,5% il tasso a maggio secondo i dati pubblicati da Eurostat, e corretti dalle variazioni stagionali (dopo il 9,3% del mese di aprile, ed il 7,4% del maggio 2008). Si tratta del tasso più elevato della zona euro, dalla nascita della moneta unica. Per l'Unione europea, non si upera l'8,9% in aumento rispetto all'8,7% di aprile ed il 6,8% del maggio 2008. In questo caso siamo al livello più alto da giugno 2005. Tra gli stati membri, si va dal 3,2% in Olanda ad un 15,6% in Estonia. Con un 7,4% che risale tuttavia al mese di marzo, l'Italia si colloca nettamente al di sotto della media.

    02 luglio 2009
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    2,845
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Itaglia boom! Deficit/Pil record, 9,3%

    2010:2010:2010:
    LOMBARDIA LIBERA IN LIBERA EUROPA

  3. #3
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Itaglia boom! Deficit/Pil record, 9,3%



    iaociao:
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  4. #4
    Dime Can Ma No 'Talián!
    Data Registrazione
    19 Jun 2009
    Località
    Nederland - Paexi Basi
    Messaggi
    287
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Itaglia boom! Deficit/Pil record, 9,3%

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem Visualizza Messaggio
    Conti pubblici in rosso,
    deficit mai così alto dal 1999


    Nel primo trimestre 2009 il rapporto con il pil è salito al 9,3%

    http://www.corriere.it/economia/09_l...4f02aabc.shtml

    ROMA - Il rapporto tra deficit e pil al 9,3%, registrato nel primo trimestre 2009 risulta essere il dato più negativo almeno dal 1999, anno in cui è cominciata la serie statistica dell'Istat. Nel primo trimestre del 2008 l'indebitamento netto si era attestato al 5,7% del pil. L'andamento del deficit risente di un calo del 2,8% nelle entrate totali a fronte di un aumento del 4,6% nelle spese totali. Nei primi tre mesi dell'anno l'indebitamento delle amministrazioni pubbliche ha raggiunto 34 miliardi di euro. Nel primo trimestre del 2008 aveva invece raggiunto i 21,8 miliardi di euro.

    LE CIFRE - Analizzando il Conto economico delle Amministrazioni pubbliche relativo al primo trimestre 2009 emerge che l'indebitamento netto in rapporto al pil è stato pari al 9,3 per cento (5,7 per cento nel corrispondente trimestre del 2008). Nel primo trimestre 2009, il saldo corrente (risparmio) è risultato negativo e pari a 21.977 milioni di euro, contro il valore negativo di 11.257 milioni di euro nel corrispondente trimestre dell'anno precedente, con una incidenza negativa sul Pil pari al 6 % (-3% nel corrispondente trimestre del 2008). Il saldo primario (indebitamento al netto degli interessi passivi) è risultato negativo e pari a 16.865 milioni di euro (meno 3.133 milioni di euro nel corrispondente trimestre del 2008), con una incidenza negativa sul pil del 4,6 per cento (meno 0,8 per cento nel corrispondente trimestre del 2008).

    IL CALO DELLE ENTRATE - L'Istat ricorda che il dato diffuso oggi sull'indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche è conforme alle regole di contabilità europea (sec 95) ma «differisce dalla stima annuale calcolata ai fini della notifica dei parametri di Maastricht». La differenza tra i due metodi di calcolo riguarda il trattamento delle operazioni di swap. Da ricordare anche che tradizionalmente il primo trimestre dell'anno è quello in cui si registra il rapporto più alto tra deficit e pil, che poi nel corso dell'anno viene corretto con le decisioni di politica economica. In valore assoluto l'indebitamento netto registrato nel primo trimestre è pari a 34,082 miliardi di euro.

    DISOCCUPAZIONE AL 9,5%, RECORD DA NASCITA EURO - Notizie negative anche dall'Europa. Infatti, fa registrare ancora un aumento la disoccupazione: si assesta al 9,5% il tasso a maggio secondo i dati pubblicati da Eurostat, e corretti dalle variazioni stagionali (dopo il 9,3% del mese di aprile, ed il 7,4% del maggio 2008). Si tratta del tasso più elevato della zona euro, dalla nascita della moneta unica. Per l'Unione europea, non si upera l'8,9% in aumento rispetto all'8,7% di aprile ed il 6,8% del maggio 2008. In questo caso siamo al livello più alto da giugno 2005. Tra gli stati membri, si va dal 3,2% in Olanda ad un 15,6% in Estonia. Con un 7,4% che risale tuttavia al mese di marzo, l'Italia si colloca nettamente al di sotto della media.

    02 luglio 2009
    A questo punto non resta che dire: tanto meglio , tanto peggio, se questo puó servire a far aprire gli occhi ai popoli italici, anestetizzati dalla propaganda e dalla tv italiota.

    Autodeterminazione!
    ITAGLIA fuorilegge!
    Stato Veneto Nederland
    L'indipendentixmo veneto ne i Paexi Basi
    De Venetiaanse onafhankelijkheidsbeweging in Nederland
    www.statoveneto.nl

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Itaglia boom! Deficit/Pil record, 9,3%

    http://it.biz.yahoo.com/03072009/57/...rera-mesi.html

    Obama la crisi durerà molti mesi.
    Segnali poco confortanti dal mercato del lavoro statunitensi . Il dipartimento del lavoro ha annunciato ieri a giugno sono stati persi 467 mila posti di lavoro con tasso di disoccupazione ai nuovi massimi degli ultimi 26 anni. Dati che hanno colpito anche il Presidente degli Usa, Barack Obama: “ Siamo nella peggiore recessione dai tempi della Grande Depressione: ci sono voluti anni per finirci dentro, ci vorranno ancora mesi per uscirne”, ha detto l'inquilino della Casa Bianca che ha comunque rimarcato come si trati di numeri “ meno devastanti dei periodi appena precedenti”.



    Negli Usa possono parlare apertamente di crisi, in quanto sono sicuri di uscirne, con le ossa rotte ma di uscire.
    L'unica precauzione è di affermare che la crisi attuale è inferiore a quella di 80 anni or sono, in modo che si pensi che se si è usciti allora ,si può uscire anche oggi.
    Nessuno però ricorda che allora vi era ancora il Gold Standard che dava una parvenza di ancora al sistema. Ora certi argomenti sono tabù.
    Qui in italia non si sa cosa dire. L'argomento politico del giorno è vedere quale rapporto di credibilità hanno le escort rispetto ai politici.

    Tuttavia il governo va a marce forzate, cerca di aiutare la globalizzazione, mettendo i punti di riferimento per poter regolarizzare qualche milione di extracomunitari.

  6. #6
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Itaglia boom! Deficit/Pil record, 9,3%

    Citazione Originariamente Scritto da jotsecondo Visualizza Messaggio
    Negli Usa possono parlare apertamente di crisi, in quanto sono sicuri di uscirne, con le ossa rotte ma di uscire. L'unica precauzione è di affermare che la crisi attuale è inferiore a quella di 80 anni or sono, in modo che si pensi che se si è usciti allora ,si può uscire anche oggi. Nessuno però ricorda che allora vi era ancora il Gold Standard che dava una parvenza di ancora al sistema. Ora certi argomenti sono tabù.
    E oltre al Gold Standard nessuno ricorda nemmeno che da quella crisi lorsignori non uscirono di certo con il New Deal o con balle del genere, che anzi ritardò l'uscita dalla stessa provocando una successiva depressione ben dopo il '30. Uscirono solo e soltanto con l'economia di guerra e la WW2.

    Le nazionalizzazioni mascherate, l'aumento della spesa e del debito pubblico per far due ponti e due strade, la presunta conversione alla green economy e tutto il resto delle castronerie obamiane-protokeynesiane le vadano a raccontare ai loro (e ai nostri) polli, ammaestrati a dovere: perchè chiunque abbia due rudimenti sa benissimo che sono solo cavolate.

    Inutile dire poi che fare questi discorsi in itaglia è quasi tempo e fiato sprecato.
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  7. #7
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,700
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Itaglia boom! Deficit/Pil record, 9,3%

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem Visualizza Messaggio


    iaociao:

    sperèm

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Itaglia boom! Deficit/Pil record, 9,3%

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem Visualizza Messaggio
    E oltre al Gold Standard nessuno ricorda nemmeno che da quella crisi lorsignori non uscirono di certo con il New Deal o con balle del genere, che anzi ritardò l'uscita dalla stessa provocando una successiva depressione ben dopo il '30. Uscirono solo e soltanto con l'economia di guerra e la WW2.

    Le nazionalizzazioni mascherate, l'aumento della spesa e del debito pubblico per far due ponti e due strade, la presunta conversione alla green economy e tutto il resto delle castronerie obamiane-protokeynesiane le vadano a raccontare ai loro (e ai nostri) polli, ammaestrati a dovere: perchè chiunque abbia due rudimenti sa benissimo che sono solo cavolate.

    Inutile dire poi che fare questi discorsi in itaglia è quasi tempo e fiato sprecato.
    Fu la guerra a salvare l'economia degli USA.
    Ventidue giorni prima dell'attacco improvviso(???) del Giappone a Pearl Harbour, Roosevelt diede il via alla costruzione di 24mila aerei di combattimento.
    Il Presidente non poteva più attendere pressato dall'industria bellica.

    Allora 11giorni prima dell'attacco chiuse alla navi giapponesi il Canale di Panama.

    L'ammiraglio Kimmel aveva in quei giorni cercato di mandare in alto mare le navi alla rada, ma appena il Presidente lo seppe ordinò che tutte le navi rientrassero.

    L'unico che diede un danno agli USA fu il generale Patton che con la sua vittoria ( ritenuta da tutti impossibile) nel Nord della Francia a Natale 1944 accorciò la guerra. .
    In tal modo molti armamenti non furono consumati, con grave danno per l'industria americana.

  9. #9
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Itaglia boom! Deficit/Pil record, 9,3%

    Citazione Originariamente Scritto da jotsecondo Visualizza Messaggio
    Fu la guerra a salvare l'economia degli USA.
    Esattamente.

    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Itaglia boom! Deficit/Pil record, 9,3%

    Il generale Patton morì di incidente alcuni mesi dopo la fine della guerra.
    ( incidente stradale)
    Il Destino è sempre il destino.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. SuperMario BOT BOOM BOOM - Record da settembre 2010!
    Di Llorente nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 44
    Ultimo Messaggio: 29-03-12, 20:46
  2. Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 30-01-09, 23:29
  3. Record del deficit Usa :la svalutazione non aiuta
    Di pietro nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-05-03, 17:17
  4. USA : deficit commerciale record
    Di Pieffebi nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 21-01-03, 12:25

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226