GIUGLIANO - Se il lancio al sacchetto fosse una disciplina sportiva i giuglianesi di sicuro arriverebbero alle Olimpiadi. Non c’è giorno, infatti, che lungo le arterie cittadine non si assista a scene raccapriccianti al limite dell’incredibile.


Dal lancio attraverso il finestrino con auto in corsa, al deposito furtivo in pochissimi secondi con portiera leggermente aperta, fino al lancio dalla tettoia, quest’ultimo più difficile, con annessa frenata e volo in avanti della busta colma di rifiuti. Accade ovunque ma soprattutto in aree meno controllate e più isolate come la fascia costiera.

Simbolo dell’inciviltà diffusa è via Ripuaria. A ridosso della scuola elementare, il IV Circolo, vive, vegeta ed alberga un ammasso di rifiuti. Dai materassi, agli elettrodomestici, agli pneumatici avvolti nei sacchetti maleodoranti. Il tutto sotto il naso e gli occhi di circa 1.200 bambini. Spesso i rifiuti, inoltre, prendono fuoco, sprigionando diossina che, quotidianamente, i piccoli respirano.

Una situazione di degrado alla quale nessuno riesce a porre fine. Nonostante l’area incriminata, infatti, sia stata recintata, ad ogni ora del giorno e della notte, gli atleti del lancio al sacchetto buttano qualsiasi cosa.
Ma c’è anche, chi non ama la disciplina, trovandola di sicuro inadeguata ed è così che la spazzatura casalinga e non viene affidata ad un extracomunitario che la raccoglie per ricevere in ambio qualche centesimo.

Le denunce dei genitori dei bambini si sono moltiplicate negli anni, ma gli appelli sono tutti caduti nel vuoto. «Quante volte abbiamo inoltrato denunce e segnalazioni al Comune – racconta una mamma – quante volte abbiamo protestato. Ma nulla. Questa zona vive nell’indifferenza più totale. Eppure qui vivono più di 40 mila persone».

La fascia costiera sembra un’anima separata dal suo centro: «Gli esponenti dei partiti vengono a chiederci i voti in campagna elettorale. Ci fanno promesse su promesse. Vengono eletti e poi nulla cambia. Siamo stanchi». I cittadini della popolosa zona da anni chiedono il referendum per diventare Comune a se e distaccarsi per sempre e definitivamente da Giugliano.




Dai che la medaglia d'oro alle prossime olimpiadi e' gia vinta!!