User Tag List

Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 71
Like Tree10Likes

Discussione: Scienziati si accorgono che l’uomo è uomo e la scimmia è scimmia

  1. #1
    Conservatore
    Data Registrazione
    30 Apr 2004
    Località
    Sponda bresciana benacense
    Messaggi
    20,197
    Inserzioni Blog
    4
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Scienziati si accorgono che l’uomo è uomo e la scimmia è scimmia

    Scienziati si accorgono che l’uomo è uomo e la scimmia è scimmia
    7 marzo, 2012

    Pochi mesi fa il filosofo laico Raymond Tallis ha scritto un articolo interessante contro il biologismo: «Il mondo accademico è attualmente in preda a un’epidemia, uno strano e preoccupante biologismo, che ha anche catturato l’immaginazione popolare. Scienziati e filosofi credono che nulla di fondamentale separi l’umanità dall’animalità». Questo biologismo, secondo Tallis -uno che è membro della British Humanist Association e ha firmato nel 2010 una lettera aperta contro la visita di Benedetto XVI nel Regno Unito- si manifesta in due modi: «uno è l’affermazione che la mente è il cervello o l’attività del cervello», l’altro è «l’affermazione che il darwinismo spiega non solo come l’organismo dell’Homo sapiens sia nato, ma anche ciò che motiva il comportamento delle persone giorno per giorno», ovvero il riduzionismo genetico.

    Tallis indica nuovi studi e nuovi libri che sempre più contrastano queste visioni neopositiviste, chiedendosi se queste pubblicazioni siano «un indicatore del fatto che questo potente edificio filosofico stia iniziando a cadere a pezzi?», ci aspetta «un futuro migliore in cui il compito di cercare di dare un senso a ciò che siamo non venga ostacolato da uno scientismo riduttivo che ci identifica con l’attività del cervello evolutosi per servire il successo evolutivo? Spero di sì». Chiude poi ovviamente da laico: «Anche se non siamo angeli caduti dal cielo, non siamo solo macchine neurali. Né siamo meramente scimpanzé eccezionalmente intelligenti».

    Come spiegava Francesco Agnoli qualche tempo fa su questo sito, c’è un chiaro progetto anti-teista che «non si rassegna a negare Dio», ma vuole «ridurre l’uomo ad un elemento della natura, equivalente ad un sasso o un albero; ridurlo via via a frutto del Caso, a un “esito inatteso”, a una “eccezionale fatalità”, a un aggregato di materia senz’anima, a un meccanismo geneticamente determinato». Negare Dio ha sempre significato negare l’uomo e la sua unicità: ecco che i neodarwinisti, strumentalizzando il darwinismo, lo hanno quindi tentato di livellare alla scimmia, informando che il nostro patrimonio genetico è condiviso al 99% con lo scimpanzé, ma evitando di dire che per l’80% è in comune con un verme di 1 mm (Caenorhabditis elegans), il 50% è condiviso invece con il dna della banana, e abbiamo lo stesso numero di geni della gallina. Secondo i riduzionisti, dunque, saremmo per l’80% dei vermi e per il 50% delle banane.

    Vale la pena comunque notare i risultati di studi in cui gli scimpanzé vengono confrontati con i bambini, come ad esempio quello appena pubblicato circa la cultura cumulativa: i ricercatori hanno addestrato scimpanzé a risolvere dei puzzle e poi a dimostrare le tecniche ad altri scimpanzé. Ma essi non hanno imparato, al contrario di un gruppo di bambini della scuola materna. Affermano: «Gli scimpanzé possono imparare gli uni dagli altri, ma la loro conoscenza non sembra accumularsi e diventare più complessa nel corso del tempo», e questa è una «caratteristica degli esseri umani, che ha dato luogo a realizzazioni come i computer e la medicina moderna». Concludono basiti gli studiosi: «Le differenze tra gli esseri umani e le altre specie sono in realtà più forti di quanto avessimo immaginato prima di avviare questo test». Caspita, ci volevano proprio degli scienziati per fare questa incredibile deduzione! Chi lo dice ora a Telmo Pievani che è stato messo un altro tassello per l’emancipazione dell’uomo dalla scimmia?

    Scienziati si accorgono che l’uomo è uomo e la scimmia è scimmia | UCCR
    AURELIO AUGUSTO likes this.
    “Pray as thougheverything depended on God. Work as though everything depended on you.”

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    ...
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    24,353
    Inserzioni Blog
    6
    Mentioned
    109 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Scienziati si accorgono che l’uomo è uomo e la scimmia è scimmia

    Che scoperta.
    AURELIO AUGUSTO likes this.
    "Per tutto il pensiero occidentale, ignorare il suo Medioevo significa ignorare se stesso" - Étienne Gilson


    "Se commettiamo ingiustizia, Dio ci lascerà senza musica" - Cassiodoro.

  3. #3
    STATI UNITI D'EUROPA!
    Data Registrazione
    02 Feb 2011
    Località
    Stati Uniti d'Europa
    Messaggi
    21,396
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Scienziati si accorgono che l’uomo è uomo e la scimmia è scimmia

    Citazione Originariamente Scritto da Cuordileone Visualizza Messaggio
    Che scoperta.
    due sono le cose che emergono da questi simili articoli:

    1) una sensazione di schifo per il fatto che certe esimie "scoperte" o "ricerche" sono finanziate con i soldi fregati ai lavoratori, i famosi "più soldi alla ricerca scientifica": ricerche fatte per scoprire che l'acqua è bagnata.

    2) l'ennesima conferma che molti ricercatori scientifici sono semplicemente degli idioti.
    PROPOSTE POLITICHE
    ► STATI UNITI D'EUROPA, SUBITO! Tutti gli Stati a Ovest della Russia!
    ♫ Top 25 Vocal Trance Spring 2015 l Amazing Vocal Trance Mix ♫

  4. #4
    Logiké Latreía
    Data Registrazione
    28 Mar 2009
    Località
    Italia
    Messaggi
    9,442
    Inserzioni Blog
    24
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Scienziati si accorgono che l’uomo è uomo e la scimmia è scimmia

    ma l'evoluzionismo afferma che la scimmia è un uomo?
    Carnby likes this.
    gene normanno

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Dec 2010
    Messaggi
    18,532
    Mentioned
    212 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Scienziati si accorgono che l’uomo è uomo e la scimmia è scimmia

    Citazione Originariamente Scritto da UgoDePayens Visualizza Messaggio
    Scienziati si accorgono che l’uomo è uomo e la scimmia è scimmia
    7 marzo, 2012

    Pochi mesi fa il filosofo laico Raymond Tallis ha scritto un articolo interessante contro il biologismo: «Il mondo accademico è attualmente in preda a un’epidemia, uno strano e preoccupante biologismo, che ha anche catturato l’immaginazione popolare. Scienziati e filosofi credono che nulla di fondamentale separi l’umanità dall’animalità». Questo biologismo, secondo Tallis -uno che è membro della British Humanist Association e ha firmato nel 2010 una lettera aperta contro la visita di Benedetto XVI nel Regno Unito- si manifesta in due modi: «uno è l’affermazione che la mente è il cervello o l’attività del cervello», l’altro è «l’affermazione che il darwinismo spiega non solo come l’organismo dell’Homo sapiens sia nato, ma anche ciò che motiva il comportamento delle persone giorno per giorno», ovvero il riduzionismo genetico.

    Tallis indica nuovi studi e nuovi libri che sempre più contrastano queste visioni neopositiviste, chiedendosi se queste pubblicazioni siano «un indicatore del fatto che questo potente edificio filosofico stia iniziando a cadere a pezzi?», ci aspetta «un futuro migliore in cui il compito di cercare di dare un senso a ciò che siamo non venga ostacolato da uno scientismo riduttivo che ci identifica con l’attività del cervello evolutosi per servire il successo evolutivo? Spero di sì». Chiude poi ovviamente da laico: «Anche se non siamo angeli caduti dal cielo, non siamo solo macchine neurali. Né siamo meramente scimpanzé eccezionalmente intelligenti».

    Come spiegava Francesco Agnoli qualche tempo fa su questo sito, c’è un chiaro progetto anti-teista che «non si rassegna a negare Dio», ma vuole «ridurre l’uomo ad un elemento della natura, equivalente ad un sasso o un albero; ridurlo via via a frutto del Caso, a un “esito inatteso”, a una “eccezionale fatalità”, a un aggregato di materia senz’anima, a un meccanismo geneticamente determinato». Negare Dio ha sempre significato negare l’uomo e la sua unicità: ecco che i neodarwinisti, strumentalizzando il darwinismo, lo hanno quindi tentato di livellare alla scimmia, informando che il nostro patrimonio genetico è condiviso al 99% con lo scimpanzé, ma evitando di dire che per l’80% è in comune con un verme di 1 mm (Caenorhabditis elegans), il 50% è condiviso invece con il dna della banana, e abbiamo lo stesso numero di geni della gallina. Secondo i riduzionisti, dunque, saremmo per l’80% dei vermi e per il 50% delle banane.

    Vale la pena comunque notare i risultati di studi in cui gli scimpanzé vengono confrontati con i bambini, come ad esempio quello appena pubblicato circa la cultura cumulativa: i ricercatori hanno addestrato scimpanzé a risolvere dei puzzle e poi a dimostrare le tecniche ad altri scimpanzé. Ma essi non hanno imparato, al contrario di un gruppo di bambini della scuola materna. Affermano: «Gli scimpanzé possono imparare gli uni dagli altri, ma la loro conoscenza non sembra accumularsi e diventare più complessa nel corso del tempo», e questa è una «caratteristica degli esseri umani, che ha dato luogo a realizzazioni come i computer e la medicina moderna». Concludono basiti gli studiosi: «Le differenze tra gli esseri umani e le altre specie sono in realtà più forti di quanto avessimo immaginato prima di avviare questo test». Caspita, ci volevano proprio degli scienziati per fare questa incredibile deduzione! Chi lo dice ora a Telmo Pievani che è stato messo un altro tassello per l’emancipazione dell’uomo dalla scimmia?

    Scienziati si accorgono che l’uomo è uomo e la scimmia è scimmia | UCCR
    Qui l'articolo citato nelle nrew delle Scienze di qualche giorno fa

    Il segreto della cultura umana? Condividere le conoscenze - Le Scienze

    Qui l'articolo originale

    Identification of the Social and Cognitive Processes Underlying Human Cumulative Culture

    L'articolo dell'UCCR è essenzialmente insulso basta confrontarlo con quello delle scienze e con l'abstract dell'articolo originario.

    Nessun evoluzionista dice che lo scimpanzè e l'uomo siano uguali , sono specie diverse con caratteristiche diverse ma con un progenitore in comune e succesive divergenze , e l'esperimento fatto evidenzia anche dove le differenze sono maggiormenete evidenti , nella fattispecie nell' apprendimento cumulativo condiviso e non mi stupirei che questa diversa modalità sia in qualche modo correlata alle funzionalità del linguaggio.
    Con lo sviluppo delle neuroscienze che ci diranno sempre più quali funzioni neurali sono respnsabili di tali comportamenti parallelamente con il rapidissoo sviluppo della biologia evoluzionsta dello sviluppo sapremo quali sono le modifiche genetiche(probabilemnte legate alla espressione genica) che sono causa di questa diverstità


    Tali differenze non possono neppure dare il pretesto per ipotizzare una evoluzione finalizzata alle caratteristiche umane e a dover ricorrere alla presenza di un trascendente per operare le modifiche necessarie
    .
    In poche parole un articolo pieno di livore e di ignoranza , ma questa è una caratteristica di marchio per quel sito.
    Ultima modifica di Darwin; 07-03-12 alle 23:22

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Dec 2010
    Messaggi
    18,532
    Mentioned
    212 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Scienziati si accorgono che l’uomo è uomo e la scimmia è scimmia

    Citazione Originariamente Scritto da AURELIO AUGUSTO Visualizza Messaggio
    due sono le cose che emergono da questi simili articoli:

    1) una sensazione di schifo per il fatto che certe esimie "scoperte" o "ricerche" sono finanziate con i soldi fregati ai lavoratori, i famosi "più soldi alla ricerca scientifica": ricerche fatte per scoprire che l'acqua è bagnata.

    2) l'ennesima conferma che molti ricercatori scientifici sono semplicemente degli idioti.
    Finalmente posso dedurre perchè consideri idioti i tuoi amici ricercatori ed il loro un lavoro da scimmia..

  7. #7
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,952
    Mentioned
    119 Post(s)
    Tagged
    43 Thread(s)

    Predefinito Re: Scienziati si accorgono che l’uomo è uomo e la scimmia è scimmia

    bè che ci sia differenza tra uomo e scimmia è vero, le specie sono diverse

    ma che c'entra questo con l'evoluzione?
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Dec 2010
    Messaggi
    18,532
    Mentioned
    212 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Scienziati si accorgono che l’uomo è uomo e la scimmia è scimmia

    Citazione Originariamente Scritto da Haxel Visualizza Messaggio
    bè che ci sia differenza tra uomo e scimmia è vero, le specie sono diverse

    ma che c'entra questo con l'evoluzione?
    Sai ora all'UCCR c'è un nuovo avversario Telmo Pievani che ha avuto l'ardire di ribadire nell'introduzione del numero monografico di MicroMega(peccato mortale) da lui curato dedicato allo stato dell'arte dell'antropologia il concetto ormai acclarato della contingenza (Contingentismo - Wikipedia) dei fenomeni evolutivi e quindi della mancanza di un piano o di un ordine evolutivo(pur in presenza di meccanismi che limitano da un lato e favoriscono quindi da un altro alcuni percorsi rispetto ad altri).

    (Da notare che probabilmente è stato il fatto di averlo pubblicato su MicroMega ad avere scatenato le ire di loro signori, significativo è anche l'articolo pubblicato sul Foglio di uguale tenore e spirito http://www.scienzaevita.org/rassegne...7cf6e3c971.PDF)

    Che la contingenza nell'evoluzione sia un fenomeno assodato basta chiederlo al presidente della accademia pontifica delle scienze oppure a paleoantropologi come Facchini o biologi com Ayala che non sono neppure laici come il filosofo citato all'inizio dell'articolo dell'UCCR.(strana definizione per un filosofo bastava che dicessero che non faceva parte del clero)

    Quindi cosa si fa si prende spunto da un articolo che parla delle differenze cognitive fra uomo e scimpanzè e lo si affianca ad una dichiarazione di un filosofo (notare l'utilizzo a sproposito del termine laico come ad indicare che il filosofo stesso non abbia pregiudizi religiosi) che si dichiara contro il riduzionismo biologico citando nuovi studi che implicherebbero uno status ontologico dell'uomo differenziato qualitativamente dagli altri animali.
    Ora sarebbe interessante sapere quali siano questi studi , si spera differenti da quello citato nell'articolo e di cui io ho linkato il commento in italiano e l'originale in inglese.
    Perchè finora , e se mi sbaglio siete pregati di linkare gli articoli contrari a quello che dico , non si è trovato un comportamento umano che non sia legato a degli stati neurali , più o meno localizzati , e che le differenze neurali fra noi e le specie più prossime sono in termini quantitativi e di relativa diversa organizzazione più che di tipologia cellulare e di connessioni. Che queste differenze quantitative portino poi a comportamenti diversi ed anche unici non implica alcun status biologico diverso per l'uomo.

    Il resto dell'articolo con il paragone quantitativo del DNA è da incorniciare e da presentare in tutte le scuole come esempio platela di approccio completamente sbagliato al confronto delle differenze geniche e alle loro implicazioni.

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    06 Aug 2010
    Messaggi
    16,917
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Scienziati si accorgono che l’uomo è uomo e la scimmia è scimmia

    Citazione Originariamente Scritto da Haxel Visualizza Messaggio
    bè che ci sia differenza tra uomo e scimmia è vero, le specie sono diverse

    ma che c'entra questo con l'evoluzione?
    Infatti non ci azzecca nulla..............tutte le piante sono l evoluzione di alghe uscite dall acqua. Ho sempre sospettato che un abete è un abete ed una posidonia è una posidonia repapelle:repapelle:
    ops....non ho tenuto fede al fioretto.....sono umano quindi fallibile

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    23 Sep 2009
    Messaggi
    1,077
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Scienziati si accorgono che l’uomo è uomo e la scimmia è scimmia

    Citazione Originariamente Scritto da Darwin Visualizza Messaggio
    Qui l'articolo citato nelle nrew delle Scienze di qualche giorno fa

    Il segreto della cultura umana? Condividere le conoscenze - Le Scienze

    Qui l'articolo originale

    Identification of the Social and Cognitive Processes Underlying Human Cumulative Culture

    L'articolo dell'UCCR è essenzialmente insulso basta confrontarlo con quello delle scienze e con l'abstract dell'articolo originario.

    Nessun evoluzionista dice che lo scimpanzè e l'uomo siano uguali , sono specie diverse con caratteristiche diverse ma con un progenitore in comune e succesive divergenze , e l'esperimento fatto evidenzia anche dove le differenze sono maggiormenete evidenti , nella fattispecie nell' apprendimento cumulativo condiviso e non mi stupirei che questa diversa modalità sia in qualche modo correlata alle funzionalità del linguaggio.
    Con lo sviluppo delle neuroscienze che ci diranno sempre più quali funzioni neurali sono respnsabili di tali comportamenti parallelamente con il rapidissoo sviluppo della biologia evoluzionsta dello sviluppo sapremo quali sono le modifiche genetiche(probabilemnte legate alla espressione genica) che sono causa di questa diverstità


    Tali differenze non possono neppure dare il pretesto per ipotizzare una evoluzione finalizzata alle caratteristiche umane e a dover ricorrere alla presenza di un trascendente per operare le modifiche necessarie
    .
    In poche parole un articolo pieno di livore e di ignoranza , ma questa è una caratteristica di marchio per quel sito.

    1) sbaglio o sul sito de Le Scienze leggo di 'esclusività umana'? cosa significa?

    2) perchè i ricercatori non si aspettavano questo risultato? da quali preconcezioni erano partiti?

    3) perchè a quanto sembra altri ricercatori contestano questi risultati se, come Darwin sembra dire, è tutto tanto 'normale'?
    AURELIO AUGUSTO likes this.

 

 
Pagina 1 di 8 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Il 'salto' epigenetico dalla scimmia all’uomo
    Di Darwin nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01-12-12, 19:00
  2. L’uomo e la scimmia
    Di Ringhio nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 189
    Ultimo Messaggio: 18-10-12, 18:45
  3. L'uomo e la scimmia: evoluzionismo od involuzionismo
    Di Giovanni dalle Bande Nere nel forum Destra Radicale
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 16-09-12, 22:48
  4. Scoperto antenato comune scimmia e uomo
    Di Fernando nel forum Storia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 24-11-04, 14:01
  5. e' nato prima l'uomo o la scimmia?
    Di carbonass nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-10-02, 19:43

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226