User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 31
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up In Ungheria si afferma il movimento Jobbik

    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Il fenomeno Jobbik

    Dr. Krisztina Morvai accuses the leaders of Israel with war crimes

    Krisztina Morvai filed a lawsuit with the Hungarian Supreme Court against the leaders and military commanders of Israel accusing them of crimes against humanity.Ms. Morvai, a professor of law at the Budapest University (ELTE) cited several sections of the international and Hungarian law that the leaders and military commander of Israel violated.

    Among these violations, she listed the slaughtering of the helpless civilian population of Gaza, mostly children and women. The use of banned chemical materials, such as phosphorous bombs causing burns and excruciating suffering for those come to contact with the substance–mostly unprotected civilians. The slaughtering and maiming of children in the presence of their loved ones causing extreme psychological suffering to the helpless parents.

    The invasion of Gaza, up until now, has produced, at least 1100 dead and 5200 injured, mostly civilians. Ms. Morvai has attached numerous documents to the lawsuit as evidence of the criminal activities carried out by Israeli leaders; these include reports by United Nations officials, video and photographic documentations depicting atrocities carried out by Israeli forces. Ms. Morvai also calls upon all descent people with evidence about these crimes to step forward.

    The following sums up the charges Ms. Morvai brought against the criminally responsible leaders of Israel.

    Inciting war
    According to the law, inciting and promoting war is a criminal offense and can be punished by imprisonment for up to 5 years.

    Genocide
    Those who are killing and murdering on racial and religious grounds or causing extreme suffering to people because of their racial or religious backgrounds can be punished with life imprisonment.

    Apartheid
    Those who are depriving people from their essential freedom on the ground of their racial or religious backgrounds or dominate them on the same basis, killing them or forcing such a living conditions upon them that might cause the loss of their lives can be punished by life imprisonment.

    Crime against the civilian population
    Military personnel that commit violent acts against the civilian population or prisoners of war commit a criminal offense that can be punished by imprisonment for up to 15 years.

    Unlawful military operations
    Military personnel that violates the international law regulating warfare by endangering the lives and living conditions of civilians commit a criminal offense and can be punished by a prison term ranging from 10 to 15 years.

    The use of banned weapons
    Those who are using banned weapons against civilians or prisoners of war commit an offense that can be punished by life imprisonment.

    In the lawsuit, Ms. Morvai also calls upon the Chief Justice to bring about regulations preventing Israeli war criminals to acquire possession in Hungary. Or if this already has happened freeze all these assets.

    (barikad.hu)
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Il fenomeno Jobbik

    Jobbik demonstrated against the violence in the Middle-East

    Jobbik, the Movement for a Better Hungary organised a silent candlelight vigil last night to express their utmost revulsion at the Jewish State’s use of wonton terror against the Palestinian people. In addition to the 100 strong attending Hungarian Guard, Gábor Vona and Krisztina Morvai made a speech front of the several hundred demonstrators.Jobbik has strongly criticised the Israeli attack on Gaza and submitted a petition to Israeli Ambassador Aliza Bin-Noun on Monday.

    The Ambassador’s reaction was almost immediate, Aliza Bin-Noun called for a conference about “anti-semitism in Europe” to be held in Budapest later this year due to “rising anti-semitism in Hungary”. Aliza Bin-Noun also expressed her concern about the unarmed Hungarian Guard’s “fearsome” uniform that is actually quite similar to the armed Hungarian (with Israeli roots) IN-KAL Security uniforms that some consider as the Socialist’s private army in Hungary.

    Dr Krisztina Morvai, Jobbik’s EP candidate called for an immediate ceasefire in the Gaza-strip in her letter to Aliza Bin-Noun, reminding the Ambassador about International agreements to prohibit military attacks against civilians.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: In Ungheria si afferma il movimento Jobbik

    “Krisztina Morvai l’antisemita. Un nuovo caso a Strasburgo”,

    di Luigi Offeddu

    C’è anche lei, fra i nuovi arrivi al Parlamento Europeo, e sarà probabilmente il capogruppo degli euroscettici: bella, bionda, 46 anni, ottimi studi, l’avvocatessa Krisztina Morvai farà la sua figura fra i banchi di Strasburgo. Jobbik, il «Movimento per una migliore Un*gheria » che l’ha candidata, s’è con*quistato quasi il 15% dei voti e 3 seg*gi all’Europarlamento principalmen*te grazie a lei. Ha un solo problema, l’avvocatessa: i suoi rapporti con la comunità ebraica, in Ungheria e nel mondo.
    Ultimo esempio, una sua dichiara*zione, riportata giorni fa dal quoti*diano israeliano Haaretz, e ripresa con indignazione da vari siti di orga*nizzazioni ebraiche: «Sarei contenta se coloro che si definiscono fieri ebrei ungheresi se ne andassero a giocherellare con i loro piccoli peni circoncisi, invece di insultare me».
    Era la risposta agli attacchi di Ga*bor Barat, amministratore di un isti*tuto radiologico di New York, che di*cendosi «fiero di essere un emigrato ebreo e ungherese» aveva definito la Morvai «un caso psichiatrico, un mo*stro » per i suoi discorsi durante la campagna elettorale. La risposta, una sorta di missiva agli ebrei, anda*va anche più in là: «La gente come voi è abituata a vedere la gente come noi mettersi sull’attenti ogni volta che date sfogo alle vostre flatulenze. Dovreste per cortesia rendervi conto che tutto questo è finito. Abbiamo rialzato la testa e non tollereremo più il vostro tipo di terrore. Ci ripren*deremo il nostro Paese». Concetti rie*cheggiati da Gabor Vona, il presiden*te di Jobbik, subito dopo le elezioni: «Jobbik non parla solamente, ma tra*durrà le parole in azione. L’Ungheria appartiene agli ungheresi».
    Le «riflessioni» dell’avvocatessa erano appena rimbalzate fra Buda*pest e Israele, che già arrivavano le prime reazioni. Il partito della destra moderata ungherese Fidesz (56,3% dei voti) bollava il pensiero della si*gnora come «inconcepibile e antise*mitico », e chiedeva delle scuse pub*bliche. L’ex ministro degli Esteri Ge*za Jeszenszky diceva che la Morvai si era «autoesclusa dalla vita pubbli*ca ». Il capo delle comunità ebraiche ungheresi, Gustav Zoltai, dichiarava che commenti simili dovrebbero escludere chiunque li faccia da un ruolo ufficiale nel Parlamento Euro*peo.
    E proprio questo è ora il proble*ma. Perché la Morvai è stata eletta regolarmente, ma già si parla di qual*che protesta, almeno simbolica, che la attenderebbe alla prima comparsa in aula. Mentre da Parigi, il presiden*te del Congresso ebraico europeo, Moshe Kantor, auspica che si con*danni «nei termini più forti, l’uso vi*gliacco e cinico di un linguaggio an*tisemitico, razzista, e teso a incutere paura, da parte di alcuni candidati al*l’Europarlamento ».
    L’avvocatessa non sembra preoc*cupata, anzi. Alle accuse di antisemi*tismo, risponde il bollettino di un sindacato di polizia ungherese: «Nel*la situazione di oggi, l’antisemiti*smo non è solo un nostro diritto, ma è dovere di ogni ungherese che ama la propria terra: non ci dobbia*mo preparare per la battaglia contro gli ebrei…così come dobbiamo pre*pararci a una guerra civile fra unghe*resi e zingari, fomentata dagli ebrei che si sfregano contenti le mani». Questo sindacato raccoglie circa il 10% dei poliziotti ungheresi. Il diret*tore del suo bollettino è una donna, Judit Szima, già colonnello della poli*zia. E candidata alle elezioni euro*pee, con Jobbik.

    Il Corriere della Sera, 22 giugno 2009
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: In Ungheria si afferma il movimento Jobbik

    Diffamati: Krisztina Morvai europarlamanentare senza preventiva approvazione della Lobby.




    Il nostro elenco dei “perseguitati” dalla Israele Lobby si accresce di una nuova unità, la neo europarlamentare ungherese Kristina Morvai, di cui apprendo per la prima volta il nome. Non se se i «Corretti Informati” l’hanno già onorata nel loro archivio storico. Che il “Corriere della Sera” sia in mano alla Lobby, magari non totalmente ché altrimente perderebbe di ogni credibilità, è cosa che va da se. Seguiremo pertanto la campagna diffamatoria contro Kristina, certi di scoprire nuove verità sul sionismo.


    Sommario: 1. Il Corsera al servizio della Lobby. –

    1. Il Corsera al servizio della Lobby. – Per fortuna, mi sto abituando ad accettare con naturalezza e serenità il fatto che buona dei media siano al servizio degli interessi forti, fra i quali certamente è da annoverare la Lobby. Che l’articolo di Luigi Offeddu sia un articolo “che informa” come a taluni piace essere informati non pare dubbio. Malgrado l’intento demonizzante tuttavia il giornalista non riesce a toglierci quella simpatia spontanea che sorge nel conoscere una persona, una donna, che non si lascia impressionare dal conformismo olocaustico e che riesce a reagire senza timori di sorta. Le notizie fornite da Offeddu possono essere lette all’inverso. Kristina dice di essere stata «insultata». Non è vero? Il giornalista e figuriamoci i «Corretti Informatori» non si curano molto di rilevare la legittimità della difesa. È stata o non è stata insultata? e chi è insultato ha il diritto di reagire e difendersi, anche in modo vivace. Se uno ti colpisce con una mazza, non si puà chiedere che reagisca con un guanto. Andiamo avanti nella lettura del pezzo giornalistico con il quale Offeddu si guadagna da vivere. Qual era l’insulto? Da un ebreo, tal Gabor Barat, che non ritiene di doversi lui scusare, la Morvai era stato definita un “caso psichiatrico”, addirittura un “mostro”. Ormai, nei nostri sistemi giuridici, gli ebrei hanno conquistato un diritto all’impunità: possono offendere, ma non devono neppure lontamente venire offesi. E sono ben consapevoli di questa loro impunità, di cui usano e abusano. Impagabile Kristina quando ribatte ai suoi diffamatori e denigratori:
    «La gente come voi è abituata a vedere la gente come noi mettersi sull’attenti ogni volta che date sfogo alle vostre flatulenze. Dovreste per cortesia rendervi conto che tutto questo è finito. Abbiamo rialzato la testa e non tollereremo più il vostro tipo di terrore. Ci ripren*deremo il nostro Paese».
    Immancabile e tipica la reazione ebraica:
    «Il capo delle comunità ebraiche ungheresi, Gustav Zoltai, dichiarava che commenti simili dovrebbero escludere chiunque li faccia da un ruolo ufficiale nel Parlamento Euro*peo».
    Costoro sono capaci con l’aplomb che appartiene loro di pretendere che un papa venga dimessionato o un vescovo e cardinale vengano scomunicati su semplice loro segnalazione. Vogliono far cacciare dal parlamento europeo Kristina per il semplice fatto che non piace loro. Non esistono prerogative costituzionali di sorta. Tutti i manuali di diritto costituzionale al riguardo sono carta straccia. Loro sono la Costituzione Suprema del Mondo. È interessante l’elenco della rete lobbistica citata nell’articolo: a) tal Gabor Barat che risiede in New York, dove certamente fa parte della Israel lobby statunitense, la più potente del mondo; b) Il capo delle comunità ebraiche ungheresi, tal Gustav Zoltai. Vi è dunque una comunità ebraica ungherese che esercita un suo specifico ruolo. Mi chiedo se in Ungheria vi siano altre comunità (di calabresi, siciliani, ecc.) che abbiano analogo ruolo pubblico. c) Il “Congresso ebraico europeo” fa sentire la sua voce da Parigi per bocca del suo presidente Moshe Kantor, il quale «auspica che si condanni “nei termini più forti, l’uso vigliacco e cinico di un linguaggio antisemico, razzista, e teso a incutere paura, da parte di alcuni candidati all’Europarlamento”».
    Lui auspica che si condanni! Si noti poi il maiestatico “da parte di alcuni candidati”. Quanto poi ad incutere timore basterebbero proprio in Francia i ricordi e gli usi libertici prodotti dalla legge Fabius-Gayssot, un prodotto indigeno della Israel Lobby volto a garantire la libertà di espressione e di pensiero dei francesi. Insomma abbiamo detto abbastanza. Seguiremo però con simpatia questa nuova eroina che si affaccia sulla scena. Mi correggo sull’articolista: può darsi che vi sia nel suo articolo una vena di sottile ironia e umorismo, ma di certo non si getta di peso dalla parte di Cristina


    http://civiumlibertas.blogspot.com/
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  6. #6
    birra al popolo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    9,534
    Mentioned
    167 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: In Ungheria si afferma il movimento Jobbik

    Speriamo che non venga coinvolta in qualche incidente automobilistico.

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: In Ungheria si afferma il movimento Jobbik

    ..o che non si giudaizzi come altri ex-movimenti etnonazionalisti
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,640
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: In Ungheria si afferma il movimento Jobbik

    Su "Venerdì" di ieri c' è un bellissimo articolo sul Jobbik che evidenzia la sua caratterizzazione anti-capitalista e le sue battaglie contro i poteri forti delle multinazionali e dell' alta finanza internazionale. Il Jobbik Denuncia il pericolo ebraico-sionista, come questo minacci l' Ungheria da volerla trasformare in una nuova Palestina. La cementificazione selvaggia dimostra che non si tratta di una paranoia. La dirigente del Jobbik vanta un buon percorso di lotte in difesa dei diritti dei disagiati e delle donne.
    L' articolo riporta che la Guardia protegge la gente dagli abusi della polizia e dello Stato asservito ai poteri economici internazionali.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: In Ungheria si afferma il movimento Jobbik

    A tuo avviso si rifanno a Ferenc Szálasi?
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,640
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: In Ungheria si afferma il movimento Jobbik

    Citazione Originariamente Scritto da Der Wehrwolf Visualizza Messaggio
    A tuo avviso si rifanno a Ferenc Szálasi?
    Non ho dati sufficienti per rispondere sì o no. Ma penso che ne abbiano un giudizio positivo anche se pubblicamente per ragioni di legalità e di comunicazione non lo dicono.

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Ungheria: Jobbik Accusati di Antisemitismo
    Di Pensiero Nazionale nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 29-11-12, 22:12
  2. Ungheria: deputato Jobbik si sottopone a perizia razziale
    Di Kranzler II nel forum Destra Radicale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 30-06-12, 13:22
  3. Ungheria: Jobbik in piazza contro l'Unione Europea
    Di Giò nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 17-01-12, 12:39
  4. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 10-08-09, 17:50

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226