User Tag List

Pagina 1 di 42 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 418
Like Tree21Likes

Discussione: Magistratura criminale

  1. #1
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    38,546
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Magistratura criminale

    Ferma i ladri che stanno entrando in casa a rubare :denunciato per sequestro di persona !
    Creato il 23 marzo 2012 da Misterbago
    JESOLO
    Blocca i ladri che stavano per entrargli in casa e viene denunciato per sequestro di persona. È quanto accaduto nei giorni scorsi a uno jesolano di 40 anni.

    L'uomo abitata a Jesolo Paese e in una notte della scorsa settimana è stato svegliato di soprassalto dall'abbaiare dei suoi due cani. Uscito di casa in tutta fretta, ha sorpreso i due ladri, due cittadini albanesi, all'interno del suo giardino. I due alla vista dell'uomo hanno cercato di darsi alla fuga, ma non hanno fatto i conti con il suo sangue freddo: senza nessun timore e grazie alla sua possente mole, il 40enne è riuscito infatti a bloccare i due ladri fino all'arrivo delle forze dell'ordine. Un terzo, che aspettava i due complici a bordo di un'auto, è riuscito a scappare.

    «Erano le 4 - racconta l'uomo - a svegliarmi sono stati i cani che abbaiavano con insistenza. Sono uscito in giardino e ho trovato queste due persone. Hanno cercato di scappare, ma sono riuscito a bloccarle, dando l'allarme alle forze dell'ordine. Purtroppo ho ricevuto una bella sorpresa: una loro denuncia per sequestro di persona».

    Ferma i ladri che stanno entrando in casa a rubare :denunciato per sequestro di persona ! - Paperblog


    Arresta i ladri che stavano entrando in casa: denunciato per sequestro di persona
    L'uomo abita a Jesolo ed era stato svegliato dai cani: aveva tenuto fermi i malviventi fino all'arrivo delle forze dell'ordine


    VENEZIA - Blocca i ladri che stavano per entrargli in casa e viene denunciato per sequestro di persona. È quanto accaduto nei giorni scorsi a uno jesolano di 40 anni. L'uomo abitata a Jesolo Paese e in una notte della scorsa settimana è stato svegliato di soprassalto dall'abbaiare dei suoi due cani. Uscito di casa in tutta fretta, ha sorpreso i due ladri, due cittadini albanesi, all'interno del suo giardino. I due alla vista dell'uomo hanno cercato di darsi alla fuga, ma non hanno fatto i conti con il suo sangue freddo: senza nessun timore e grazie alla sua possente mole, il 40enne è riuscito infatti a bloccare i due ladri fino all'arrivo delle forze dell'ordine. Un terzo, che aspettava i due complici a bordo di un'auto, è riuscito a scappare.

    «Erano le 4 - racconta l'uomo - a svegliarmi sono stati i cani che abbaiavano con insistenza. Sono uscito in giardino e ho trovato queste due persone. Hanno cercato di scappare, ma sono riuscito a bloccarle, dando l'allarme alle forze dell'ordine. Purtroppo ho ricevuto una bella sorpresa: una loro denuncia per sequestro di persona».

    Un strascico giudiziario inaspettato per il 40enne jesolano, che ora chiede una maggiore tutela. «Onestamente non so davvero cosa pensare: queste persone sono entrate nel giardino per entrare dentro in casa mia. Ho dato l'allarme e ho cercato di tenerli fermi per assicurarli alla giustizia. Penso di essermi comportato come avrebbe fatto chiunque nella stessa situazione. Credo che ai cittadini servano maggiori tutele».

    Un episodio che ripropone l'attenzione sulle discussioni affrontate nel recente Forum sulla sicurezza, al quale ha partecipato l'ex Ministro di Grazia Giustizia Roberto Castelli, che ha posto anche l'attenzione sulla giustizia "fai da te": «È giusto che i cittadini collaborino con le forze dell'ordine - ha detto l'ex Ministro - , la giustizia deve essere compiuta dalle Istituzioni preposte».
    Venerdì 23 Marzo 2012 - 141 Ultimo aggiornamento: 175

    Arresta i ladri che stavano entrando in casa: denunciato per sequestro di persona - Il Messaggero
    Haxel likes this.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    38,546
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Magistratura criminale

    Ho scritto i tags nel campo sbagliato; chiedo ai moderatori di intervenire per spostarli nel campo giusto.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,108
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Magistratura criminale

    Oggi il punto debole del sistema economico sono le banche.

    Sono tutte in fallimento, ma però potendo creare l’immagine della ricchezza stampando pochi fogli di carta dichiarando un prestito della BCE verso ogni banca, si continua a fare bilanci falsi
    I bilanci sono quella serie di numeri incolonnati che permettono di fingere di essere nel limite della legge.

    La gente invecchia e diventa sempre più saggia, fa tesoro delle esperienze e cerca in qualche modo di portare via alla chetichella i soldi depositati in banca ( fidarsi è bene non fidarsi è meglio)

    Per evitare che questa avvenga in massa lo stato, attraverso la sua organizzazione, cerca di mantenere in auge il maggior numero di ladri possibili, affinché con i loro furti intimoriscano la gente che in tal modo diventi restia a tenere i soldi in casa.

    I ladri fanno un lavoro duro perché oltre rubare devono compiere atti violenti per rendere la loro opera al servizio della economia dello stato più proficua.
    La paura obbliga la gente a diventare restia a tenere le banconote in casa.
    .
    I ladri in abitazione fanno questo lavoro duro di sostegno del sistema finanziario. Non sono dei privilegiati come i ladri politici che rubano stando seduti con il vantaggio di prendere stipendio , gettoni e vitalizio.,

    Dato che i ladri comuni non hanno i privilegi dei ladri politici devono avere almeno dallo stato una protezione. Lavorano senza avere nemmeno il vitalizio come i politici pur essendo più utili allo stato.

    Per i ladri di appartamenti vi è un'unica protezione, le forze dell'ordine che devono intimorire, vigliare sui cittadini che osano ribellarsi.

    Pertanto quando un cittadino compie un qualsiasi atto di danneggiamento ad un ladro che sta svolgendo il suo lavoro deve essere punito, denunciato e possibilmente condannato.

    La condanna di questo cittadino sarà un esempio: come la gente non deve ribellarsi alle forze dell’ordine non deve ostacolare i ladri. .
    I ladri compiono in modo autonomo e artigianale un lavoro al servizio dello stato..

    L'italia è una repubblica democratica fondata sul furto.
    Ultima modifica di jotsecondo; 24-03-12 alle 12:06
    Italiano likes this.
    O si taglia o il caos

  4. #4
    Estinto
    Data Registrazione
    28 Mar 2010
    Località
    Eurasia
    Messaggi
    9,390
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Magistratura criminale

    Citazione Originariamente Scritto da jotsecondo Visualizza Messaggio
    Oggi il punto debole del sistema economico sono le banche.

    Sono tutte in fallimento, ma però potendo creare l’immagine della ricchezza stampando pochi fogli di carta dichiarando un prestito della BCE verso ogni banca, si continua a fare bilanci falsi
    I bilanci sono quella serie di numeri incolonnati che permettono di fingere di essere nel limite della legge.

    La gente invecchia e diventa sempre più saggia, fa tesoro delle esperienze e cerca in qualche modo di portare via alla chetichella i soldi depositati in banca ( fidarsi è bene non fidarsi è meglio)

    Per evitare che questa avvenga in massa lo stato, attraverso la sua organizzazione, cerca di mantenere in auge il maggior numero di ladri possibili, affinché con i loro furti intimoriscano la gente che in tal modo diventi restia a tenere i soldi in casa.

    I ladri fanno un lavoro duro perché oltre rubare devono compiere atti violenti per rendere la loro opera al servizio della economia dello stato più proficua.
    La paura obbliga la gente a diventare restia a tenere le banconote in casa.
    .
    I ladri in abitazione fanno questo lavoro duro di sostegno del sistema finanziario. Non sono dei privilegiati come i ladri politici che rubano stando seduti con il vantaggio di prendere stipendio , gettoni e vitalizio.,

    Dato che i ladri comuni non hanno i privilegi dei ladri politici devono avere almeno dallo stato una protezione. Lavorano senza avere nemmeno il vitalizio come i politici pur essendo più utili allo stato.

    Per i ladri di appartamenti vi è un'unica protezione, le forze dell'ordine che devono intimorire, vigliare sui cittadini che osano ribellarsi.

    Pertanto quando un cittadino compie un qualsiasi atto di danneggiamento ad un ladro che sta svolgendo il suo lavoro deve essere punito, denunciato e possibilmente condannato.

    La condanna di questo cittadino sarà un esempio: come la gente non deve ribellarsi alle forze dell’ordine non deve ostacolare i ladri. .
    I ladri compiono in modo autonomo e artigianale un lavoro al servizio dello stato..

    L'italia è una repubblica bancocratica fondata sul furto.
    Mi sono permesso una correzione.
    Bisogna adattarsi al presente, anche se ci pare meglio il passato.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,108
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Magistratura criminale

    Citazione Originariamente Scritto da Italiano Visualizza Messaggio
    Mi sono permesso una correzione.
    Tutto il mondo è bancocratico. Le banche sono i collettori attraverso cui passa il denaro e i documenti che rappresentano nell'immaginario comune la pseudo ricchezza virtuale.

    Le banche con la loro presenza rendono credibile la creazione dell’interesse, sia quello del denaro, sia quello dei documenti inventati allo scopo.

    L'interesse determina la scusante dell'aumento della ricchezza che viene coperta dallo stampaggio della carta ( documenti o banconote).

    Fino a che vi sono le banche, significa che il concetto moltiplicatore dell’interesse esiste, ed esiste l’indebitamento globale che frazionato sulle spalle di ogni abitante del pianeta determina la base della schiavitù fisica del cittadino.

    Mentre la schiavitù mentale verrà ottenuta attraverso il chips sottocutaneo.

    L’italia è un paese democratico, perché essendo uno stato di ladri e imbroglioni è giusto che vi sia la democrazia, quella democrazia creata leggermente modificata dall’Illuminismo e diventata la più grande truffa, dopo l’invenzione della carta moneta, in quanto fa credere fermamente che il cittadino sceglie chi lo deve comandare..

    Forse allora si potrebbe dire anche
    L'italia è una repubblica fondata sulla truffa.
    O si taglia o il caos

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,108
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Magistratura criminale

    E' giusto che si condanni chi colpisce o arriva ad uccidere un ladro qualsiasi trovato nella propria casa.

    Guai se passa il concetto che si può eliminare un ladro.
    L'idea potrebbe entrare nell'immaginario popolare ed essere il fatto giustificato.

    Questa idea è destabilizzante.
    In quanto tutti sanno che un politico ruba di più che 1000 ladri messi insieme.

    Ed allora se si può uccidere il ladro in casa , diventa scusabile che si possa eliminare un politico che opera nella casa comune ossia nello stato.

    Se si stabilizza questo pensiero, l'emulazione che imperversa nell'animo dei cittadini porta che si arriva alla eliminazione (se non si mettono freni ma quali?) alla eliminazione dei politici.

    In breve sparirebbero, perché o caduti durante il loro operare nelle istituzioni o perché la maggioranza sparirebbe all'estero.

    Spariscono perché non è credibile che il politico ( funzionario partitocratico) voglia continuare ad esercitare il suo ruolo viaggiando con il giubbotto antiproiettile.

    Pertanto bisogna colpire chi uccide i ladri. E se per un malaugurato caso, un politico viene ucciso ,per evitare l'emulazione, occorre che si trovino versioni della sua morte in motivi passionali, personali, professionali o per colpa di pazzi maniaci sfuggiti al controllo.

    Se passa il concetto che un politico muore perché è tale, diventa difficile contenere quello che segue,

    Pertanto equilibrio e polso fermo.
    I cittadini devono lasciarsi rubare quello che hanno in casa.

    Se il cittadino paga le tasse (54%), non si vede il perché deve opporsi ad un ladro che entra in casa.

    Lo stato pretende che i soldi gli vengano portati, mentre il ladro toglie il fastidio e viene in casa evitando il tragitto,
    Lo stato tassa anche quando i soldi non ci sono, mentre il ladro ruba solo quello che c'é.

    Ecco perché se si uccidono i ladri diventa infernale per i politici.
    O si taglia o il caos

  7. #7
    Socialdemocrazia Palmiana
    Data Registrazione
    14 Sep 2010
    Messaggi
    13,328
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Magistratura criminale

    guardate che la denuncia non l'ha fatta la magitratura, ma i tizi fermati.
    chiunque può denunciare chiunque, basta non lo faccia in maniera anonima, se poi la denuncia è infondata lo dimostra la magistratura.
    perchè mistificare la realtà?
    Ultima modifica di zlais; 24-03-12 alle 18:58
    Il coro del Bunga Bunga:
    Silvio: ♪fa ♪re ♪sol ♪do ♪fa ♪re ♪sol ♪do
    I ministri: ♪mi ♪fa ♪fa ♪re ♪sol ♪do ♪mi ♪fa ♪fa ♪re ♪sol ♪do
    Le ministre: ♪si ♪la ♪do ♪si ♪la ♪do ♪si ♪la ♪do
    Il giudice: ♪si ♪fa ♪la minore ♪si ♪fa ♪la minore

  8. #8
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,037
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Magistratura criminale

    Modena, sentenza choc "Sono nati in Italia niente espulsione"

    Il giudice di pace libera due fratelli bosniaci dal centro di identificazione: "Non possono restare lì"

    Modena, sentenza choc "Sono nati in Italia niente espulsione" - Interni - ilGiornale.it

    Niente Cie per i figli di stranieri nati in Italia. Sulla base di questo principio, affermato per la prima volta nel nostro Paese, il giudice di pace di Modena ha liberato due fratelli di origine bosniaca che erano trattenuti da oltre un mese nel Centro di identificazione ed espulsione modenese.

    Una vicenda, quella di Andrea e Senad Seferovic, che si è trasformata in un caso politico, con il Pdl e la Lega Nord che hanno annunciato un’interrogazione parlamentare, mentre il centrosinistra attacca la legge Bossi-Fini e parla di una «sentenza importantissima».

    Motivo? La decisione del giudice di pace modenese potrebbe aprire la strada al una legge per lo ius soli, vale a dire il diritto di cittadinanza italiana che si acquisisce in virtù del solo fatto di essere nato nel nostro Paese, a prescindere dalla nazionalità dei genitori e dal loro status giuridico. Una legge auspicata anche recentemente dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano: «Mi auguro che in Parlamento si possa affronare anche la questione dela cittadinanza ai bambini nati in Italia da immigrati stranieri. Nagarla è un’autentica follia, un’assurdita».

    E veniamo al caso su cui si è pronunciato il giudice di pace di Modena. I due fratelli, di 23 e 24 anni, nati e cresciuti in Italia, erano stati fermati dalla polizia il 10 febbraio, nel corso di un servizio volto al contrasto di reati predatori. Alle loro spalle, precisa la questura, alcuni provvedimenti coercitivi per sentenze passate in giudicato. Privi di permesso di soggiorno da quando i genitori avevano perso il lavoro, e quindi anche i documenti per restare in Italia, nei loro confronti sono stati emessi due provvedimenti di espulsione, «nel rispetto - precisa la questura - della normativa vigente».

    Questa mattina, però, il giudice di pace ha annullato i provvedimenti e ha disposto la liberazione di Andrea e Senad, che ora sognano «una vita normale», anche se la questura «valuterà l’opportunità di disporre ulteriori misure di prevenzione». La sentenza, nel frattempo, ha scatenato le reazioni della politica. Secondo il sindaco di Modena, «fa chiarezza e deve essere rispettata». Parla di decisione «storica» l’Arci, che spera «induca il Parlamento a calendarizzare al più presto la discussione sulla proposta di legge di iniziativa popolare» depositata lo scorso 6 marzo per modificare l’attuale normativa sulla cittadinanza.

    L’Arci invita il Parlamento a rivedere al più presto la Legge Bossi-Fini, mentre il senatore Pd Roberto Di Giovan Paolo chiede anche di «attivare un processo per arrivare allo ius soli e fare dell’Italia un Paese davvero europeo». Il senatore Carlo Giovanardi, che ricorda la «pericolosità sociale» dei due bosniaci, parla di «sentenza creativa». «Ormai ognuno si inventa la sua legge», rincara la dose la vicepresidente dei deputati del Pdl, Isabella Bertolini.

    Critica anche la Lega Nord; il segretario emiliano, Angelo Alessandri, parla di «razzismo al contrario»: «Si premiano gli stranieri a danno dei cittadini onesti».

    23 marzo 2012
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,108
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Magistratura criminale

    Citazione Originariamente Scritto da zlais Visualizza Messaggio
    guardate che la denuncia non l'ha fatta la magitratura, ma i tizi fermati.
    chiunque può denunciare chiunque, basta non lo faccia in maniera anonima, se poi la denuncia è infondata lo dimostra la magistratura.
    perchè mistificare la realtà?
    Sono cavilli dialettici.

    Se rubavano erano dei ladri, e qualsiasi loro denuncia va vagliata.
    Altrimenti con l'interpretazione del diritto tutto diventa una pagliacciata.

    A forza di arzigogolare con le leggi si arriva a queste assurdità.
    Diventiamo il zimbello per i delinquenti di mezzo mondo.

    Questi ragionamenti danno ragione al pensiero che in italia le studiamo di notte per agevolare i ladri che servono all'economia bancaria.

    Si devono mettere il cuore in pace, perché a forza di tirare la corda si strappa.

    Queste notizie vanno sui giornali e vengono amplificate per intimorire la gente affinché abbia paura di difendersi.
    O si taglia o il caos

  10. #10
    Estinto
    Data Registrazione
    28 Mar 2010
    Località
    Eurasia
    Messaggi
    9,390
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Magistratura criminale

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem Visualizza Messaggio
    Modena, sentenza choc "Sono nati in Italia niente espulsione"

    Il giudice di pace libera due fratelli bosniaci dal centro di identificazione: "Non possono restare lì"

    Modena, sentenza choc "Sono nati in Italia niente espulsione" - Interni - ilGiornale.it

    Niente Cie per i figli di stranieri nati in Italia. Sulla base di questo principio, affermato per la prima volta nel nostro Paese, il giudice di pace di Modena ha liberato due fratelli di origine bosniaca che erano trattenuti da oltre un mese nel Centro di identificazione ed espulsione modenese.

    Una vicenda, quella di Andrea e Senad Seferovic, che si è trasformata in un caso politico, con il Pdl e la Lega Nord che hanno annunciato un’interrogazione parlamentare, mentre il centrosinistra attacca la legge Bossi-Fini e parla di una «sentenza importantissima».

    Motivo? La decisione del giudice di pace modenese potrebbe aprire la strada al una legge per lo ius soli, vale a dire il diritto di cittadinanza italiana che si acquisisce in virtù del solo fatto di essere nato nel nostro Paese, a prescindere dalla nazionalità dei genitori e dal loro status giuridico. Una legge auspicata anche recentemente dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano: «Mi auguro che in Parlamento si possa affronare anche la questione dela cittadinanza ai bambini nati in Italia da immigrati stranieri. Nagarla è un’autentica follia, un’assurdita».

    E veniamo al caso su cui si è pronunciato il giudice di pace di Modena. I due fratelli, di 23 e 24 anni, nati e cresciuti in Italia, erano stati fermati dalla polizia il 10 febbraio, nel corso di un servizio volto al contrasto di reati predatori. Alle loro spalle, precisa la questura, alcuni provvedimenti coercitivi per sentenze passate in giudicato. Privi di permesso di soggiorno da quando i genitori avevano perso il lavoro, e quindi anche i documenti per restare in Italia, nei loro confronti sono stati emessi due provvedimenti di espulsione, «nel rispetto - precisa la questura - della normativa vigente».

    Questa mattina, però, il giudice di pace ha annullato i provvedimenti e ha disposto la liberazione di Andrea e Senad, che ora sognano «una vita normale», anche se la questura «valuterà l’opportunità di disporre ulteriori misure di prevenzione». La sentenza, nel frattempo, ha scatenato le reazioni della politica. Secondo il sindaco di Modena, «fa chiarezza e deve essere rispettata». Parla di decisione «storica» l’Arci, che spera «induca il Parlamento a calendarizzare al più presto la discussione sulla proposta di legge di iniziativa popolare» depositata lo scorso 6 marzo per modificare l’attuale normativa sulla cittadinanza.

    L’Arci invita il Parlamento a rivedere al più presto la Legge Bossi-Fini, mentre il senatore Pd Roberto Di Giovan Paolo chiede anche di «attivare un processo per arrivare allo ius soli e fare dell’Italia un Paese davvero europeo». Il senatore Carlo Giovanardi, che ricorda la «pericolosità sociale» dei due bosniaci, parla di «sentenza creativa». «Ormai ognuno si inventa la sua legge», rincara la dose la vicepresidente dei deputati del Pdl, Isabella Bertolini.

    Critica anche la Lega Nord; il segretario emiliano, Angelo Alessandri, parla di «razzismo al contrario»: «Si premiano gli stranieri a danno dei cittadini onesti».

    23 marzo 2012
    Ha ragione la deputata del PdL perchè ormai il potere giudiziario è fuori controllo in questo paese: di fatto è questa casta di non eletti che decide le leggi di questo paese e non i politici che per quanto ladri almeno sono eletti dai cittadini.
    Bisogna adattarsi al presente, anche se ci pare meglio il passato.

 

 
Pagina 1 di 42 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Il criminale Hemingway
    Di Nazionalistaeuropeo nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14-10-12, 15:55
  2. Risposte: 100
    Ultimo Messaggio: 10-05-12, 19:36
  3. Italia criminale
    Di carlomartello nel forum Politica Estera
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 25-10-09, 22:30
  4. chi è più criminale?
    Di goatrance14 nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 60
    Ultimo Messaggio: 26-10-07, 00:35
  5. Mao era un pazzo criminale
    Di Danny nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 66
    Ultimo Messaggio: 01-02-07, 15:50

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Single Sign On provided by vBSSO

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224