User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito stangata di primavera: nuove addizionali in busta paga

    Nuove addizionali in busta paga Arriva la stangata di primavera - Corriere.it
    Da fine marzo l'aumento delle imposte regionali e comunali
    Nuove addizionali in busta paga
    Arriva la stangata di primavera
    Lavoratore medio: chi ha un lordo mensile di 1700 euro, potrà arrivare a pagare 139 euro in più l'anno
    Da fine marzo l'aumento delle imposte regionali e comunali

    Nuove addizionali in busta paga
    Arriva la stangata di primavera

    Lavoratore medio: chi ha un lordo mensile di 1700 euro, potrà arrivare a pagare 139 euro in più l'anno

    ROMA - In attesa della maxistangata di giugno con il ripristino dell'Ici (che adesso si chiama Imu) sulla prima casa, si comincia a pagare già questo mese con uno stipendio, o una pensione, che si prospettano più leggeri. Come se non bastassero i continui aumenti del prezzo della benzina che si avvicina sempre più pericolosamente ai due euro al litro, a fine marzo scatterà per tutti l'aumento delle addizionali regionali e per molti anche quelle comunali: le prime peseranno in media qualcosa come 62 euro all'anno; le altre varieranno da Comune a Comune, e se in qualche caso più fortunato non sono state ancora decise dall'amministrazione comunale, non entreranno nello stipendio di questo mese ma sarà soltanto questione di tempo. E la ministangata verrà così soltanto rinviata.





    (Ansa)
    TRATTENUTE - Il Caf-Cisl nazionale (Centro assistenza fiscale della Cisl) ha studiato nel dettaglio quanto tutto questo peserà sulle tasche degli italiani che percepiscono stipendio o pensione. E il risultato è che l'aumento del prelievo scatterà per tutti sulle addizionali regionali e sarà dello 0,33 per cento. Questo vuol dire, spiegano al Caf-Cisl, che chi percepisce un reddito di 1.200 euro lordi al mese (15.600 all'anno) si vedrà trattenuti ulteriori 51 euro in un anno, a partire dallo stipendio di marzo, e se il Comune ha già stabilito l'aumento dell'Irpef comunale, la trattenuta potrà arrivare fino a 98 euro, sempre annui. Per fare due esempi concreti, sempre il percettore di stipendio di 1.200 euro mensili lordi, si vedrà trattenuti 51 euro di addizionale regionale annua in più e se vive a Catanzaro, dove l'amministrazione comunale ha deciso già per un aumento dell'Irpef comunale dello 0,30 per cento, ulteriori 47, per un totale appunto di 98 euro di addizionali in più all'anno, già a partire da questo mese. A Chieti, dove il Comune ha deciso per un più 0,135 per cento (21 euro), la trattenuta complessiva sarà di 73 euro.


    DIFFERENZE REGIONALI - Naturalmente le cifre crescono al crescere del reddito. Per un lavoratore con reddito basso, 1700 euro lordi al mese, 22.100 all'anno, l'aumento annuo dell'addizionale regionale sarà di 73 euro e con un eventuale incremento massimo, come a Catanzaro, dell'Irpef comunale, si arriverà fino a 139 euro annui in più. A Chieti sarà di 103 euro. Se la busta paga arriva a 2.200 euro lordi, 28.600 all'anno, la tassa regionale sarà più alta di 94 euro in 12 mesi, con l'Irpef comunale si arriverà a 133 euro a Chieti e a 180 a Catanzaro. I percettori di redditi mensili pari a 3.200 euro, 41.600 all'anno, dovranno pagare in più 137 euro di addizionale regionale e a Chieti arriveranno fino a 193 euro, a Catanzaro la somma s'impenna fino a 262. Sempre, naturalmente, in un anno.


    I COMUNI - Tutto questo già a partire dal mese di marzo, cioè dallo stipendio che sta per arrivare. Fortunatamente non tutte le amministrazioni comunali hanno deciso di utilizzare la leva dell'aumento dell'Irpef comunale per aumentare i propri introiti, così come concesso dalla manovra di Ferragosto firmata da Tremonti-Berlusconi che ha riconosciuto ai Comuni la possibilità di deliberare, a partire dal 2012, quindi dall'inizio di questo anno, aumenti fino ad un livello massimo dello 0,8 per cento. Nessuno dubita comunque che prima o dopo tutti, o quasi tutti i Comuni faranno ricorso a questa possibilità, visti i bilanci sempre più in negativo delle città italiane, anche quelle più piccole. Una buona notizia c'è, comunque, ma non si sa fino a che punto sia davvero buona, considerato che riguarda soltanto i percettori di redditi bassissimi. Solo i pensionati e i dipendenti con introiti talmente sottili da non dover pagare neppure l'Irpef principale, non dovranno subire aumenti di addizionale regionale e comunale. I pensionati che prendono fino a 7.535 euro all'anno e quelli oltre i 75 anni con reddito fino a 7.785. E i lavoratori con stipendio fino a 8.030 euro lordi all'anno.


    ALIQUOTA BASE - Importante è precisare che quello di cui si sta parlando, e che diviso per dodici mesi sembra questione di pochi euro al mese, almeno per i redditi più bassi, è soltanto l'aumento dell'addizionale regionale deciso nei mesi scorsi. L'aliquota base, infatti, è stata portata dallo 0,9 per cento all'1,23 per cento ma i governatori potranno incrementarla fino all'1,73 per cento e addirittura fino al 2,03 per cento nelle Regioni come la Campania, il Molise e la Calabria, che hanno i conti della sanità fuori linea. Considerando la trattenuta nel suo complesso e quindi non soltanto l'aumento che scatterà da questo mese, la trattenuta è piuttosto elevata. In Campania, dove l'aliquota regionale è ad un livello massimo, un contribuente con un reddito di 30 mila euro lordi all'anno pagherà 609 euro, quasi il doppio di un cittadino veneto (369 euro). Anche nel Fisco, molto cambia da Regione a Regione.

    Mariolina Iossa
    26 marzo 2012 | 8:43
    Ultima modifica di Avanguardia; 26-03-12 alle 16:02

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: stangata di primavera: nuove addizionali in busta paga

    L'aumento dei contributi per i co.co.pro, allarme Cgil: « Sarà tutto a carico loro» - Corriere.it
    La riforma prevede il passaggio dell'aliquota dal 27,32% attuale al 33% nel 2018
    L'aumento dei contributi per i co.co.pro,
    allarme Cgil: « Sarà tutto a carico loro»
    La responsabile degli atipici: in assenza di un compenso minimo le aziende manterranno inalterate le retribuzioni
    La riforma prevede il passaggio dell'aliquota dal 27,32% attuale al 33% nel 2018

    L'aumento dei contributi per i co.co.pro,
    allarme Cgil: « Sarà tutto a carico loro»

    La responsabile degli atipici: in assenza di un compenso minimo le aziende manterranno inalterate le retribuzioni

    MILANO - Un'altra grana sul tavolo del governo e del Parlamento che sarà presto impegnato nella riforma del lavoro. L'aumento delle aliquote contributive per i collaboratori, che passeranno dal 27,72% attuale al 33% nel 2018, «si scaricherà sui lavoratori» perché le aziende, in assenza di un compenso minimo, cercheranno di lasciarlo inalterato facendo pagare l'aumento tutto al collaboratore. E' la denuncia della leader del Nidil-Cgil (il ramo sindacale della Cgil dei cosiddetti lavoratori atipici), Filomena Trizio.

    LA DENUNCIA - «Per evitare che con l'aumento dell'aliquota ci rimettano i lavoratori come già accaduto in passato con gli altri aumenti dei contributi - spiega Trizio - sarebbe necessario agganciare i compensi minimi dei collaboratori ai minimi salariali contrattuali per pari professionalità. In assenza dei compensi minimi - precisa - si rischia che il datore di lavoro faccia pagare tutto l'aumento al collaboratore. Su un compenso lordo di 1.200 euro adesso si paga il 27,72% di aliquota (teoricamente la ripartizione è 2/3 al datore di lavoro e un terzo al lavoratore) ovvero circa 330 euro. A regime nel 2018 l'aliquota passerà al 33% e quindi il contributo a 396 euro con un aumento di oltre 60 euro al mese. Il rischio - spiega Trizio - è che il datore di lavoro resti fermo sui 1.200 euro lordi e che il lavoratore prenda invece che 870 euro solo 810». Gli iscritti alla gestione separata, secondo gli ultimi dati Inps riferiti al 2010, sono oltre 1,4 milioni per un reddito medio di 17.490 euro l'anno. Ma ci sono grandi differenze tra gli amministratori (condominio, consigli di amministrazione ecc) e i sindaci (circa 497.000 persone) che prendono in media compensi di 31.314 euro all'anno e i collaboratori a progetto (oltre 675.000 persone spesso in monocommittenza) che prendono in un anno in media circa 9.885 euro (quindi meno di 1.000 euro al mese).

    Redazione Online
    Ultima modifica di Avanguardia; 26-03-12 alle 23:30

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    22 Apr 2009
    Messaggi
    10,635
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)

    Predefinito Re: stangata di primavera: nuove addizionali in busta paga

    I miei genitori sono molto nervosi, mamma si è visto decurtato lo stipendio netto, papà la pensione.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,330
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: stangata di primavera: nuove addizionali in busta paga

    Citazione Originariamente Scritto da Avanguardia Visualizza Messaggio
    I miei genitori sono molto nervosi, mamma si è visto decurtato lo stipendio netto, papà la pensione.
    Simile situazione a quella in casa mia , teniamo botta per ora anche per i nostri animaletti, che sono parte della famiglia.
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  5. #5
    Ghibellino
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    48,886
    Mentioned
    94 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: stangata di primavera: nuove addizionali in busta paga

    Vado controcorrente. Nella mia busta paga di oggi, uguale a quella di Febbraio

  6. #6
    Ghibellino
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    48,886
    Mentioned
    94 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: stangata di primavera: nuove addizionali in busta paga

    Citazione Originariamente Scritto da Gianky Visualizza Messaggio
    Vado controcorrente. Nella mia busta paga di oggi, uguale a quella di Febbraio
    Anche per me è stato lo stesso. Boh.
    Se guardi troppo a lungo nell'abisso, poi l'abisso vorrà guardare dentro di te. (F. Nietzsche)

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,330
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: stangata di primavera: nuove addizionali in busta paga

    Aspettiamo le prossime , temo che ne vedremo delle belle.In azienda pure dei colletti bianchi si preparano a manifestare giovedì pomeriggio :eeh: !
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 20-03-11, 14:19
  2. Riscossa in busta paga
    Di salerno69 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 28-12-07, 17:43
  3. Busta Paga, che delusione !
    Di Antonio Banderas nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 04-02-07, 22:07
  4. Busta paga
    Di El_Manta nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 29-01-07, 13:18
  5. L'aumento in busta paga
    Di Roberto Mime nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 29-01-05, 10:14

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226