Isaia 46-8
A chi mi assomigliereste, a chi mi eguagliereste, a chi mi paragonereste, quasi fossimo pari? Costoro (idolatri) prelevano l'oro dalla loro borsa, pesano l'argento nella bilancia, pagano un orefice perché ne faccia un dio per prostrarglisi davanti, per adorarlo. Se lo caricano sulle spalle, lo trasportano, lo mettono sul suo piedistallo; esso sta in piedi e non si muove dal suo posto; benché uno gridi a lui, esso non risponde né lo salva dalla sua afflizione. Ricordatevi di questo e mostratevi uomini! O trasgressori, rientrate in voi stessi!



Nessun dubbio circa il fatto che l'Iddio del popolo d'Israele, d'Abramo, d'Isacco, di Giacobbe, di Davide, dei Profeti, Padre del nostro Signore Gesù Cristo è lo stesso Dio dei cristiani.

Uno dei Suoi fermi ed immutabili comandi riguarda il divieto di realizzare, con mano ed arte d'uomo, rappresentazioni, immagini o sculture, che potessero raffigurare o rammemorare la Sua divinità.

L'invito aperto in questo thread è quello di postare dei richiami biblici utili a spiegare e chiarire quanto esposto nella volontà di Dio riguardo ai tali artifici, déi ed idoli delle genti, non certo forme illustrative del Dio dei cristiani.